Utenti registrati: 2860

Ci sono 0 utenti registrati e 50 ospiti attivi sul sito.

Ultimo commento

Mordakan su Dragonero - Il ribelle # 1

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
Marvel Masterworks # 98
Copertina di John Romita

A grande richiesta, direttamente dagli anni 70 le prime avventure in solitaria del più irascibile dei Fantastici Quattro! Ad affiancare Ben Grimm ci saranno, di volta in volta, alcuni dei più grandi Eroi Marvel. Vedremo allora combattere insieme all'amabile Eroe dagli occhi blu Iron Man, i primi Guardiani della Galassia, Thor, il Dr. Strange. Daredevil, la Vedova Nera e altre della Casa delle Idee. Ma, soprattutto: è più forte Hulk o la Cosa?

Marvel Masterworks # 98 | Marvel due-in-uno 1

Panini Comics Novembre 2019
Marvel Feature vol 1 # 11
Thing and Hulk
Grida, mostro!
Len Wein (script) / Jim Starlin (art) / Joe Sinnott (inks)
Ben Grimm, la Cosa dei Fantastici Quattro, dopo essersi rifiutato di sottoporsi all'ennesimo tentativo di Reed Richards di restituirlo alla sua forma umana, si ritrova solo all'interno del Baxter Building a riflettere sulla sua condizione. Intanto in una navicella spaziale in orbita sulla Terra, Kurrgo, dittatore alieno incontrato in un lontano passato dai Fantastici Quattro¹, dopo aver rivelato di essersi salvato dalla distruzione del pianeta Xantha, si appresta a catturare la Cosa, considerata la creatura più forte del pianeta, per usarla contro la sua stessa gente che si oppone a un suo ritorno. Improvvisamente appare il Capo, il vecchio nemico di Hulk, convinto che il golia verde sia più forte della Cosa. Per risolvere la disputa si decide di mettere in scena una gara tra i due colossi determinando così chi sia il più forte. Il criminale vincitore avrà il diritto di usarli entrambi. In breve tempo, tramite un raggio teletrasportatore, la Cosa e Hulk si ritrovano in un villaggio abbandonato iniziando a darsele di santa ragione poi, tramite un raggio trattore, i due rivali vengono trascinati all'interno della navicella di Kurrgo dove il Capo scopre che il dittatore alieno ha aumentato la forza della Cosa barando l'incontro. Tra i due criminali nasce una disputa che permette alla Cosa di allontanarsi insieme a Hulk poco prima dell'esplosione della navicella che apparentemente sembra uccidere Kurrgo e il Capo.

19 pagine

protagonisti: The Thing, Hulk, Kurrgo, Leader
apparizioni: Mr Fantastic, Human Torch

da Marvel Feature vol 1 # 11, Marvel Comics (Set 1973)
Marvel Feature vol 1 # 12
Thing and Iron-Man
Il morso dei Fratelli di Sangue!
Mike Friedrich (script) / Jim Starlin (art) / Joe Sinnott (inks)
La Cosa, vagando nel deserto dopo il suo scontro con Hulk¹, incrocia Iron Man in volo. Il vendicatore dorato, troppo occupato per fermarsi a raccoglierlo, vuole raggiungere al più presto il luogo dove ha avuto il suo primo scontro con Thanos² per cercare di ottenere informazioni sul malvagio titano. Ad attenderlo, Iron Man trova i Fratelli di Sangue, i due alieni che lavorano con Thanos i quali, consultatisi con il titano, non esitano ad attaccarlo. La Cosa, seguito Iron Man fino al luogo dell'imboscata, si ritrova in breve tempo affianco al vendicatore opponendosi insieme a lui all'attacco dei due vampiri alieni. Quando i Fratelli di Sangue vengono sconfitti, Thanos, tramite il Cubo Cosmico, recupera i suoi due luogotenenti, lasciando i nostri due protagonisti da soli. Terminata la battaglia, Iron Man si scusa con la Cosa per per non poterlo portare con sè a causa della poca energia rimasta e cosi, il roccioso membro dei Fantastici Quattro si ritrova nuovamente da solo nel deserto continuando il suo cammino solitario verso la civiltà.

(¹) vedi Marvel Feature v1 # 11.
(²) vedi Iron Man v1 # 55.

Ultimo numero della serie antologica Marvel Feature. Le avventure della Cosa proseguono in Marvel Two-In-One # 1, primo numero della serie dedicata alla Cosa.

19 pagine

protagonisti: The Thing, Iron Man, Blood Brothers
apparizioni: Thanos

da Marvel Feature vol 1 # 12, Marvel Comics (Nov 1973)
Marvel Two-In-One # 1
Thing and Man-Thing
La vendetta di Molecola
Steve Gerber (script) / Gil Kane (art) / Joe Sinnott (inks)
Ben Grimm, la Cosa dei Fantastici Quattro, dopo essere andato su tutte le furie per aver letto su un giornale dell'esistenza di un suo omonimo, decide di recarsi nelle paludi della Florida per incontrare il mostro di fango chiamato l'Uomo Cosa. Intanto in un altra dimensione Oween Reece, alias Molecola, prima di morire chiede a suo figlio di vendicarsi dei Fantastici Quattro. Il figlio di Molecola¹, ottenuto gli stessi poteri del padre in un processo molto simile a quello che ha dato a Reece la capacità di controllare la materia inorganica, arriva sulla Terra finendo per errore nella palude abitata dall'Uomo Cosa. In breve tempo la Cosa, raggiunto il suo melmoso omonimo, è costretto ad affrontare il figlio del suo vecchio nemico. Utilizzando una bacchetta dalla quale confluisce il suo potere, Molecola trasforma le due creature nei loro corrispettivi umani per poi raggiungere la vicina città di Citrusville dove scatena il suo potere. I nostri due protagonisti non demordono e Molecola, stanco della loro presenza, ritrasforma Ben Grimm e Ted Sallis nei loro corrispettivi mostri. Costretto a combattere contro l'Uomo Cosa, Ben si ritrova tra le mani della melma che istintivamente getta addosso a Molecola colpendo la sua bacchetta che gli scivola tra le mani. Senza più il dispositivo cosmico Molecola inizia a invecchiare velocemente diventando polvere sotto gli occhi dei suoi nemici. Mestamente l'Uomo Cosa torna alle sue paludi mentre la Cosa consegna l'apparente innocua bacchetta di Molecola nelle mani di un bambino lì vicino.

(¹) In seguito si scoprirà essere solo un costrutto artificiale.

19 pagine

protagonisti: The Thing, Man-Thing
apparizioni: Molecule Man

da Marvel Two-In-One # 1, Marvel Comics (Gen 1974)
Marvel Two-In-One # 2
Thing And Sub-Mariner
I cacciatori dalle stelle!
Steve Gerber (script) / Gil Kane (art) / Joe Sinnott (inks)
Wundarr, un alieno umanoide dalle capacità fisiche superumane ma dalla mente infantile, dopo essere recentemente sceso sulla Terra¹ precipita in mare venendo raccolto da Namorita, cugina di Namor. Il principe di Atlantide, considerando Wundarr un intruso, lo spaventa facendolo fuggire. Namorita, convinta che Wundarr abbia bisogno del loro aiuto, persuade suo cugino a seguirlo. Intanto all'interno di un astronave proveniente da Dakkam, il pianeta natale di Wundarr, due ufficiali dell'esercito alieno, temendo che un giorno Wundarr possa vendicarsi della morte dei genitori e rivoltarsi contro il suo stesso popolo, inviano sulla Terra un robot per eliminarlo. Ignaro della congiura Wundarr, con uno dei suoi salti prodigiosi, arriva a New York atterrando nel mezzo del traffico cittadino. A Times Square troviamo la Cosa che, attirato dai disordini provocati da Wundarr, si scaglia contro l'alieno pensando di avere a che fare con una nuova minaccia. Nel corso dello scontro intervengono anche Sub-Mariner e Namorita che tentano di fermare i due avversari. In quel momento il robot assassino attacca Wundarr che però finisce per essere distrutto dalla Cosa e da Namor costringendo alla fuga i due ufficiali di Dakkam. Terminata la battaglia Sub-Mariner e Namorita lasciano Wundarr alle cure della Cosa che confuso si ritrova da solo con l'infantile alieno svenuto tra le braccia.

19 pagine

protagonisti: The Thing, Namor the Sub-Mariner, Namorita, Wundarr
apparizioni: Human Torch

da Marvel Two-In-One # 2, Marvel Comics (Mar 1974)
Marvel Two-In-One # 3
Thing and Daredevil
In lotta con la cosa!
Steve Gerber (script) / Sal Buscema (art) / Joe Sinnott (inks)
Wundarr, il forzuto alieno dalla mente di un bambino, viene portato al Baxter Building dove Mr Fantastic lo sottopone a delle analisi che rivelano l'instabilità dei suoi poteri. Un  involontario rilascio di energia dell'alieno produce un esplosione che distrugge parte di un piano del palazzo dei Fantastici Quattro coinvolgendo anche Devil che si trovava a passare di lì per caso. Dopo aver scoperto l'origine dell'incidente, il diavolo rosso, nei panni dell'avvocato cieco Matt Murdock, si presenta poco più tardi da Shanna O'Hara la quale gli conferma il coinvolgimento dello Spettro Nero nell'uccisione di suo padre. Nel corso di uno spettacolo teatrale in compagnia della sorella di Foggy, Candance Nelson, Matt assiste all'uccisione di due attori per mano dello Spettro Nero. Indossato il costume di Devil, l'eroe cieco, dopo aver scoperto il coinvolgimento della Vedova Nera nella vicenda, si precipita al Baxter Building per prendere il mezzo volante dei Fantastici Quattro e raggiungere con esso il dirigibile dello Spettro Nero. La Cosa decide di accompagnarlo e così i due eroi, penetrati all'interno della base volante dello Spettro Nero, si ritrovano alleati ad affrontare l'infida Necra, la plagiata Vedova Nera e lo stesso Spettro Nero. Nel corso della battaglia la Cosa subisce il condizionamento mentale del malvagio criminale il quale, sconfitto i due avversari, li scarica entrambi nel mezzo volante con cui sono arrivati. Mentre la Cosa riprende il controllo di sé, Devil giura di fermare i suoi nemici.

La storia continua su Daredevil v1 # 110.

19 pagine

protagonisti: The Thing, Daredevil, Mr Fantastic, Wundarr, Black Widow, Nekra
apparizioni: Shanna the She-Devil, Foggy Nelson

da Marvel Two-In-One # 3, Marvel Comics (Mag 1974)
Marvel Two-In-One # 4
Thing and Captain America
Giorno del giudizio 3014!
Steve Gerber (script) / Sal Buscema (art) / Frank Giacoia (inks)
La Cosa porta Wundarr al giardino zoologico ma appena il nostro roccioso protagonista si distrae il forzuto ma infantile alieno libera le belve dalla gabbia ignorando il loro pericolo. Poco distante Steve Rogers, a passeggio con Sharon Carter, indossa il costume di Capitan America per intervenire ed evitare lo scompiglio. Ristabilito l'ordine Wundarr, sgridato dalla Cosa, viene raggiunto da Namorita la quale decide di prendersi cura dell'incompreso alieno. La Cosa acconsente e insieme a Capitan America e Sharon Carter torna al Baxter Building. Mentre gli eroi si rilassano con una tazza di tè, dalla piattaforma della Macchina del Tempo, inavvertitamente lasciata accesa, appare una donna proveniente dal futuro¹. Tarin, il nome dell'inatteso ospite, racconta che il suo mondo è stato invaso dai Badoon, una razza di alieni conquistatori. La Cosa, Capitan America e Sharon Carter decidono di accompagnare Tarin nel proprio tempo e attraverso la piattaforma temporale si ritrovano nel 31° secolo. Tra le guglie di una futuristica New York i nostri quattro protagonisti vengono subito aggrediti dagli Zoms, umani lobotomizzati che servono i Badoon.  La Cosa, Capitan America, Sharon e Tarin riescono momentaneamente a tenere a bada le orde di Zom finquando non si presenta un mostruosa creatura agli ordini dei Badoon che attacca la Cosa e sorprende i suoi compagni. Gli eroi sconfitti vengono catturati mentre Tarin si allontana senza essere vista.

(¹) si tratta di Earth-691.

18 pagine

protagonisti: The Thing, Captain America (Steve Rogers), Wundarr, Sharon Carter, Tarin (1ª apparizione), Badoon
apparizioni: Namorita, Mr Fantastic, Medusa

da Marvel Two-In-One # 4, Marvel Comics (Lug 1974)
Marvel Two-In-One # 5
Thing, Captain America and Guardians Of The Galaxy
Sette contro l'impero
Steve Gerber (script) / Sal Buscema (art) / Mike Esposito (inks)
La Cosa, Capitan America, e Sharon Carter si trovano nel XXXI secolo prigionieri dei Badoon, la razza aliena che ha preso il dominio della Terra e di tutto il sistema solare. Mentre i nostri eroi riprendono conoscenza riuscendo a guadagnarsi la libertà, Tarin, la donna che ha condotto la leggenda vivente e i suoi compagni nel proprio tempo, cerca di convincere Zakkor, il leader della resistenza, a contattare i Guardiani della Galassia, il gruppo di avventurieri galattici guidati da Vance Astro che rappresenta l'ultimo baluardo contro la tirannia degli alieni. In breve tempo i nostri protagonisti vengono raggiunti dai Guardiani della Galassia e insieme alle truppe della resistenza affrontano in battaglia l'esercito dei Badoon riuscendo a sconfiggere gli invasori e spodestare il gerarca alieno. Terminata la battaglia Vance Astro, fervido ammiratore di Capitan America, racconta alla leggenda vivente le sue origini rivelando di essere un astronauta del XX secolo che ha intrapreso un viaggio verso Alpha Centauri, mantenendosi in animazione sospesa. Terminate le presentazioni Capitan America, la Cosa e Sharon Carter raggiungono la Macchina del Tempo per tornare nella loro epoca sicuri del fatto che i Guardiani della Galassia saranno in grado di liberare il sistema solare dalla tirannia dei Badoon.

18 pagine

protagonisti: The Thing, Captain America (Steve Rogers), Sharon Carter, Tarin, Vance Astrovik, Charlie-27, Yondu Udonta, Martinex, Badoon

da Marvel Two-In-One # 5, Marvel Comics (Set 1974)
Marvel Two-In-One # 6
Thing And Dr. Strange
Il canto della morte
Steve Gerber (script) / George Tuska (art) / Mike Esposito (inks)
In una stazione della metropolitana, il Dottor Strange assiste a un bizzarro incidente in un cui una ragazza, caduta sui binari, viene colpita dall'arrivo del treno esplodendo in una pioggia di scintille. Mentre le particelle luccicanti si posano sui presenti, Strange recupera l'armonica che la ragazza poco prima suonava rendendosi conto di avere a che fare con un oggetto mistico. Poco più tardi, al Baxter Building, la Cosa riceve una telefonata da una vecchia amica di famiglia, il cui nipote, Duffy Coogan, un poco di buono del quartiere, è terrorizzato per essere stato uno dei testimoni dell'incidente. Mentre la Cosa, in piena notte, raggiunge il ragazzo facendosi spiegare quanto successo, Strange scopre che la ragazza con l'armonica era una manifestazione del Destino e che tutte le persone esposte alle sue scintille si trovano ora in grave pericolo. Senza perdere tempo, Strange raggiunge l'appartamento di Sheldon Goldenberg, un impiegato presente all'incidente, che si è ritrovato senza volto manifestando la paura di perdere la sua individualità. Il Dottor Strange con un incantesimo riporta tutto alla normalità per poi raggiungere Duffy Coogan trovandolo in compagnia della Cosa. Il ragazzo genera involontariamente un grosso topo manifestando la paura di essere un emarginato. La Cosa cerca di fermare l'enorme roditore ma è Strange che ancora una volta risolve la situazione spiegando poi al roccioso amico la sua missione. Accettato l'aiuto di Ben, il signore delle arti mistiche torna a casa per scoprire dalla voce di Clea che l'armonica è stata portata via dalla Valchiria.

18 pagine

protagonisti: The Thing, Doctor Strange
apparizioni: Clea

da Marvel Two-In-One # 6, Marvel Comics (Nov 1974)
Marvel Two-In-One # 7
Thing And The Valkyrie
Chiamalo destino!
Steve Gerber (script) / Sal Buscema (art) / Mike Esposito (inks)
La Cosa e il Dr. Strange stanno cercando di rintracciare la Valchira perchè ritenuta responsabile del furto di una armonica magica custodita nel Sanctum Sanctorum del signore delle arti mistiche. L'armonica apparteneva a una ragazza, rivelatasi poi essere una manifestazione della forza universale del Destino, le cui emanazioni, scaturite da un incidente, hanno colpito alcuni individui, tra cui un senzatetto chiamato Alvin Denton. Utilizzando il Cristallo di Agamotto, Strange, scopre che la Valchiria si trova nel Vermont e invia la Cosa sulle sue tracce. Durante il viaggio la Cosa viene attaccato dall'Esecutore e l'Incantatrice scoprendo che è stata quest'ultima a impossessarsi dell'armonica assumendo le sembianze della Valchiria. Liberato Denton, rapito dai due rinnegati Asgardiani, la Cosa rintraccia la vera Valchiria la quale viene raggiunta dall'Incantatrice e l'Esecutore. Invertendo il suo precedente incantesimo¹, l'Incantatrice toglie i poteri e le sembianze della Valchiria restituendo ad Alvin Denton sua figlia, Barbara Norris. Nel successivo e concitato scontro in cui l'armonica magica viene usata per distruggere l'universo, l'Incantatrice trasforma nuovamente la Norris nella Valchiria mentre Alvin Denton, sacrificando la sua vita, permette alla Cosa di suonare l'armonica magica ripristinando la realtà e riparando tutti i danni causati dai due malvagi Asgardiani.

(¹) vedi Defenders v1 # 4

La storia continua in Defenders v1 # 20

17 pagine

protagonisti: The Thing, Valkyrie, Doctor Strange, Barbara Denton-Norriss, Executioner (Skurge), Enchantress

da Marvel Two-In-One # 7, Marvel Comics (Gen 1975)
Marvel Two-In-One # 8
Thing And Ghost Rider
Notte silente ...notte di morte
Steve Gerber (script) / Sal Buscema (art) / Mike Esposito (inks)
Vigilia di Natale. Ghost Rider, a bordo della sua motocicletta, dopo essersi imbattuto in quelli che sembrano essere i Re Magi della tradizione cristiana, scopre che qualcuno ha ricostruito l'antica città di Betlemme nel deserto dell'Arizona. Nel frattempo a New York, Mister Fantastic, determinato che la posizione di una nuova stella apparsa in cielo è rivolta verso la riserva indiana di Konohoti in Arizona, vorrebbe andare a svolgere un indagine ma viene fermato dalla Cosa che si offre di partire al posto suo per permettere a Reed di stare con la sua famiglia la vigilia di Natale. Dall'altra parte Ghost Rider, scoperto che in una stalla viene accudito un bambino appena nato e che tutti gli abitanti del villaggio sono nativi americani della tribù Kwazee, viene attaccato dall'Uomo dei Miracoli che con un solo gesto lo scaraventa fuori la città. Quando arriva la Cosa, Ghost Rider accetta il suo aiuto e i due, travestiti da nomadi entrano furtivamente in città. L'Uomo dei Miracoli però li sorprende rivelando ai nostri due protagonisti di aver dato vita a questa rievocazione del Natale per vendicarsi degli Cheemuzwa, l'antica tribù che lo aveva esiliato e da cui ha preso i poteri che gli permettono di materializzare ogni suo desiderio. La Cosa e Ghost Rider uniscono le loro forze e al termine di uno scontro lo sconfiggono. Improvvisamente compaiono i Cheemuzwa che portano via l'Uomo dei Miracoli riportando le cose al loro stato naturale. Ghost Rider saluta Ben ritornando a percorre la sua strada solitaria.

19 pagine

protagonisti: The Thing, Ghost Rider (Blaze), Miracle Man
apparizioni: Mr Fantastic, Human Torch, Medusa, Namorita, Wundarr, Wyatt Wingfoot

da Marvel Two-In-One # 8, Marvel Comics (Mar 1975)
Marvel Two-In-One # 9
Thing And Thor
In balia del Burattinaio
Chris Claremont (script) / Steve Gerber (script) / Herb Trimpe (art) / Joe Giella (inks)
I Fantastici Quattro insieme a Wundarr, Namorita e Annie Christopher, assistono a uno spettacolo di marionette. Al termine dello spettacolo, la Cosa, pur notando che il burattinaio assomiglia fortemente a Phillip Masters, il patrigno di Alicia ritenuto morto, torna a casa a bordo della Fantastic Car incrociando Thor, il dio del Tuono. Il figlio di Odino suscita l'interesse nel Burattinaio, che si rivela essere davvero Masters, il quale utilizzando il potere radioattivo di un suo nuovo alleato, Radion, prende il controllo di Thor mandandolo contro i Fantastici Quattro. Mr. Fantastic, la Donna Invisibile e la Torcia Umana cadono sotto i colpi di Thor che fortunatamente riesce a liberarsi momentaneamente dal controllo del Burattinaio per prestare loro soccorso nei panni di Donald Blake. La Cosa, giunto al Baxter Buiding, sospetta che dietro l'attacco ci sia in realtà il Burattinaio. Poco dopo Thor torna sotto il controllo di Masters con la Cosa che si ritrova costretto ad affrontare il dio Asgardiano. Il Burattinaio, accompagnato da Radion, decide di andare a vedere la battaglia di persona. Tuttavia, quando Wundarr arriva sul luogo dello scontro, involontariamente assorbe l'energia di Radion, costringendolo ad abbandonare la scena. Senza il potere di Radion a sostenere il Burattinaio, Thor riprende il controllo di se stesso, e Wundarr colpisce con un buffetto il Burattinaio mettendolo fuori gioco. Thor si scusa con la Cosa per il male causato ai suoi compagni e velocemente prende il volo allontanandosi dalla scena.

18 pagine

protagonisti: The Thing, Thor, Wundarr, The Puppet Master
apparizioni: Mr Fantastic, Invisible Woman, Human Torch, Namorita

da Marvel Two-In-One # 9, Marvel Comics (Mag 1975)
Marvel Two-In-One # 10
Thing And The Black Widow
Il mondo finirà oggi?
Chris Claremont (script) / Bob Brown (art) / Klaus Janson (inks)
In fuga da un gruppo di agenti dell'organizzazione terroristica conosciuta come la Spada del Giudizio, la Vedova Nera, alla guida di una automobile, va a sbattere contro la Cosa che, in compagnia di Alicia Masters, stava facendo una tranquilla passeggiata a Central Park. I terroristi catturano la Vedova Nera e la Cosa e a bordo di un elicottero raggiungono la loro base nel bel mezzo dell'Oceano Atlantico. Il capo della Spada del Giudizio, Andrei Rostov alias Agamennone, rivela ai due prigionieri di voler far esplodere una gigantesca bomba nucleare capace di provocare onde radioattive in grado di spazzare via l'intera costa orientale degli Stati Uniti. Inorriditi dal folle piano del terrorista, la Vedova Nera e la Cosa vengono imprigionati in una cella ma sfruttando l'abilità dell'ex spia russa riescono a fuggire iniziando subito dopo una corsa contro il tempo per impedire l'esplosione della bomba. Mentre la Vedova Nera, dopo essersi occupato dei terroristi, sconfigge anche Agamennone, un tempo suo amante, la Cosa, grazie alla sua forza, protegge la bomba impedendogli di esplodere. Alla fine, aspettando l'arrivo degli agenti dello SHIELD, la Vedova Nera e la Cosa brindano alla vittoria. 

18 pagine

protagonisti: The Thing, Black Widow
apparizioni: Alicia Masters

da Marvel Two-In-One # 10, Marvel Comics (Lug 1975)