Utenti registrati: 3485

Ci sono 1 utenti registrati e 105 ospiti attivi sul sito.

freethud

Ultimi commenti

nuvolablu su Special Events # 65, nuvolablu su Rat-Man Gigante # 40, StevenGrant su DC Universe Library # 26, FabioCantarini su Uncanny X-Men vol 1 # 41, fede97 su DC Comics Collection # 12,

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
BLACK WIDOW (Vedova Nera)
Nome
Natasha Romanoff
Alias
Natasha Romanoff, Nancy Rushman, Laura Matthers, Oktober, Tsarina, Natalia Shostakova
Occupazione
Avventuriera, Agente segeto, ex ballerina
Luogo di nascita
Stalingraso, ex Unione Sovietica
Affiliazioni
SHIELD, Vendicatori, Campioni, Thunderbolts
Prima Apparizione
POTERI E ABILITA'
Natasha non possiede poteri superumani ma è un'agilissima atleta, una formidabile combattente corpo a corpo, ed è un'esperta di armi da fuoco, con una spiccata abilità come cecchino. Molto spesso usa dei bracciali capaci di lanciare scariche in grado di paralizzare un uomo, detti "morso di vedova".

È un'esperta di azioni di spionaggio, grazie al suo addestramento con il KGB e lo S.H.I.E.L.D. e, per motivi ancora ignoti, Natasha invecchia molto lentamente.

La spia venuta dal freddo

Natalia "Natasha" Alianovna Romanova alias Natasha Romanoff è l'ultima discendente degli zar Romanov, prima ballerina del Teatro Bolshoi. Le sue origini sono alquanto oscure dal momento che aveva circa otto anni durante la Seconda Guerra Mondiale mentre oggi ci appare ancora come una giovane donna di circa trent'anni. La storia originale raccontava che era rimasta orfana in un edificio in fiamme a Leningrado durante la Seconda Guerra Mondiale ed era stata affidata al soldato russo Ivan Petrovich, che l'allevò. Le sue capacità atletiche e la predisposizione per le arti marziali furono notate dalla setta di mercenari ninja nota come la Mano che, quando era poco meno di una bambina, cercarono di rapirla per farne la loro "arma suprema". La piccola fu salvata da Ivan, che collaborò con Capitan America e con un Logan, non ancora diventato Wolverine, per riportarla a casa.

Tornata nell'Unione Sovietica, Natasha diventò una brava ballerina sotto la guida di Oksana Bolishinko, una ex istruttrice della scuola di ballo del Bolshoi, che la introdusse nella prestigiosa compagnia di ballo, o almeno così credeva. Di recente Natasha ha scoperto che molti suoi ricordi le furono impiantati artificialmente dalle autorità sovietiche, che le suggerirono una serie di esperienze idilliache con lo scopo di rafforzare la sua lealtà verso l'Unione Sovietica, se mai le fosse venuta la tentazione di disertare durante una missione. In realtà Natasha venne addestrata per conto del KGB dal Soldato d'Inverno (James Barnes, l'ex Bucky), allo scopo di farne una Vedova Nera, una spia addestrate e dotata di falsi ricordi, da impiegare durante la guerra fredda. I trattamenti chimici a cui fu sottoposta da adolescente hanno rafforzato il suo sistema immunitario e molto probabilmente gli hanno rallentato l'invecchiamento. Grazie a questo trattamento il suo corpo guarisce circa cinque volte più in fretta di quello di una persona normale e la sua pelle resiste a temperature estreme. Il rovescio della medaglia è che il suo sistema immunitario reagisce alla gravidanza come un'infezione e per questo è improbabile che Natasha possa avere figli.

Una giovanissima Natasha viene fatta sposare con un eroe dell'Unione Sovietica, il pilota Alexei Shostakov (il futuro Guardiano Rosso, una sorta di Capitan America sovietico). Nonostante fosse promessa ad un altro uomo, Natasha iniziò una storia d'amore clandestina con James Barnes, che terminò quando il KGB decise di mettere in stato vegetativo il Soldato d'inverno. L'abilità atletica di Natasha fu migliorata dall'addestramento da Vedova Nera, e il nome in codice divenne ancora più appropriato quando Alexi fu dato per morto in un incidente. Inviata negli Stati Uniti per spionaggio industriale, la prima missione documentata di Natasha fu il tentato assassinio dell'inventore americano Tony Stark, perché le sue idee geniali e la costruzione di armi sempre più sofisticate erano una minaccia per i sovietici. Natasha era armata con un pungiglione velenoso ("il morso della vedova") e alleata con Dinamo Cremisi, un altro super agente del KGB. Nonostante Iron Man sventò i suoi piani, la Vedova Nera non si arrese, inganno l'aspirante eroe Occhio di Falco e si fece aiutare da lui a spiare la Williamson Innovation e la Stark Industries convincendolo che avrebbe contribuito alla "pace mondiale".


Lo SHIELD e i Vendicatori

Nonostante l'attrazione tra i due fosse sincera, Occhio di Falco rimase sconvolto quando scoprì di essere stato ingannato dalla seducente "rossa". Subito dopo la Vedova Nera fu riportata in Russia per un nuovo lavaggio del cervello. Quando tornò, dotata di un costume ricco di gadget e armi iper-tecnologiche, attaccò i Vendicatori insieme con lo Spadaccino e Power Man. Poi gli effetti del lavaggio del cervello svanirono di nuovo e tornò dal felicissimo Occhio di Falco unendosi per un breve tempo nei suoi Vendicatori. Le autorità degli Stati Uniti ripulirono ufficialmente la sua fedina penale e Natasha viene avvicinata da Nick Fury che la fa diventare un agente esterno del famoso gruppo di spionaggio denominato SHIELD. In una delle avventure che seguirono, i Vendicatori dovettero affrontare un misterioso nemico mascherato creato dai sovietici, il Guardiano Rosso. Il "compagno" altri non era che Alexei Shostakov, ufficialmente morto e per niente contento che sua moglie avesse scelto alleati ideologicamente opposti. Alla fine Shostakov scoprì di essere stato manipolato dal KGB, ma il suo scontro con i Vendicatori gli fu fatale. Con il passare del tempo, mentre l'attrazione verso Occhio di Falco diminuì, Natasha continuò ad avere rapporti sporadici con i Vendicatori anche se le sue abilità spionistiche sembravano evidentemente più adatte allo SHIELD. Decise anche di rimodellare il suo costume con il bustino a rete creandosi una tuta nera rinforzata più adatta alle sue missioni, e cominciò a usare un cavo elastico con cui poteva spostarsi tra gli edifici. Con Ivan Petrovich nel ruolo di confidente e autista personale, Natasha affrontò il crimine organizzato continuando a lavorare come agente dello SHIELD nel corso degli anni.


Devil e i Campioni

L'incontro con il vigilante in costume chiamato Devil, alias l'avvocato cieco Matt Murdock, accese la scintilla della passione e i due si ritrovarono a condividere avventure e intimità in un rapporto romantico e tempestoso. Dopo una accusa di omicidio lasciata cadere a New York, Natasha seguì Matt a San Francisco dove proseguirono le loro avventure. La loro collaborazione ebbe termine quando Natasha accusò Devil di non trattarla come sua pari. Forse era solo una scusa per nascondere un altra missione per lo SHIELD. Sebbene la storia con Matt sia finita da tempo, i due sono rimasti alleati fidati, che talvolta tendono a riaccendere la loro passione.

A Los Angeles la Vedova Nera si unì alla scombinata squadra di supereroi chiamata i Campioni. Il gruppo era formato da Angelo, l'Uomo Ghiaccio, Ghost Rider, Ercole, Golia Nero e Stella Nera. Sovvenzionato dal denaro di un milionario, i Campioni, a causa di una serie di screzi, ebbe vita breve separandosi con astio. Tuttavia Natasha mantenne un rapporto amichevole con Ercole, il semidio olimpico.

Per qualche tempo Natasha lavorò con i Vendicatori o con Devil, ma un significativo episodio le causò ancora una volta la perdita della memoria. Mentre lavorava per lo SHIELD, in estremo oriente, scoprì il complotto di una terrorista chiamata Viper che intendeva distruggere l'organizzazione ipnotizzando singoli individui a bordo del gigantesco elivelivolo dello SHIELD. Prima di poter passare l'informazione all'agenzia, Natasha subì il lavaggio del cervello da parte di Viper e fu riportata a New York, convinta di essere un insegnante di liceo chiamata Nancy Rushman. L'Uomo Ragno la aiutò a sfuggire agli agenti dello SHIELD, che erano stati mandati a riportarla indietro per metterla al sicuro. Dopo qualche tempo Natasha collaborò a ripristinare l'integrità della sicurezza dello SHIELD.


Pericolo Rosso

Il lavaggio del cervello e la riprogrammazione hanno spesso perseguitato la vita della Vedova Nera. Oltre agli avvenimenti già ricordati ci fu una volta in cui il suo condizionamento del periodo della Guerra Fredda entrò in azione facendole lanciare una serie di missili intercontinentali americani contro l'Unione Sovietica. In questo modo avrebbe dato la giustificazione ai sovietici di una rappresaglia visto che gli Stati Uniti avevano attaccati per primi. Per fortuna Iron Man fermò i missili e riparò il danno alla reputazione della Vedova Nera. In una successiva avventura Natasha credette che Alexei Shostakov fosse ancora vivo. Natasha tornò nella Russia della Guerra Fredda per indagare ma risultò che suo marito era in realtà un duplicato androide programmato per credere di essere il Guardiano Rosso.

Dopo aver concentrato le sue abilità sopratutto a favore dello SHIELD, Natasha riprese in grande stile la carriera di supereroe e ritornò con i Vendicatori per un lungo periodo. Nel ruolo di supervisore generale, aiutò la squadra in un momento difficile in cui gli Eroi più Potenti della Terra erano tormentati dalle loro controfigure di un universo alternativo. Il culmine avvenne quando durante una battaglia con Ouslaught la squadra fu quasi completamente decimata. Seccata dall'effetto della sua reputazione di capo, Natasha diede il via a una vendetta personale contro tutti i nemici dei Vendicatori ancora in circolazione. Inoltre fu la prima a intuire che alcuni membri dei Thunderbolts, la nuova squadra di supereroi, erano in realtà degli ex criminali che avevano giurato di combattere dalla parte del bene. Quando poi i Vendicatori ritornarono dall'esilio, Natasha ottenne l'aiuto di Iron Man per far chiudere un campo di lavori forzati per scienziati rapiti. Dopo questo evento Natasha tornò a usare le sue abilità primarie in missioni di spionaggio per lo SHIELD e i suoi successivi contatti di collaborazione con i Vendicatori si sono ridotti.

Anche se è uno dei migliori agenti dello SHIELD, Natasha non ha mai dimenticato di lavorare per un'organizzazione controllata dal governo e in alcuni casi le necessità politiche del momento possono annullare la lealtà verso un singolo agente. Il governo bulgaro propose agli Stati Uniti di scambiare Viper, ricercata con l'accusa di terrorismo, con la Vedova Nera. Avvertita del pericolo, Natasha cercò la protezione di Devil. In seguito si scoprì che il pezzo grosso bulgaro che proponeva lo scambio era Alexei Shostakov, questa volta davvero vivo, che voleva riavere sua moglie. Fortunatamente il suo diabolico piano fu sventato.

Anni dopo la diserzione di Natasha Romanova, il programma "Stanza Rossa" condotto dal KGB fu ripreso e Yelena Belova fu scelta per essere sottoposta all'addestramento e al processo chimico necessari per creare una nuova Vedova Nera. Programmata per restare fedele alla Russia fino all'irrazionalità, Yelena rifiutava di ammettere un essere sacrificabile. Pur essendo considerata una nemica, Natasha scambiò l'identità con lei per mezzo della chirurgia plastica in modo che Yelena vedesse com'era la vita dall'altra parte. Un raro esempio della compassione di Natasha per un nemico.


Civil War e Iniziativa

Nel corso della Guerra Civile, la Vedova Nera è favorevole all'atto di registrazione e appoggia la fazione di Iron Man. Natasha lavora senza maschera fin dai primi anni della sua carriera, il suo vero nome è noto, e ha fatto parte dell'agenzia governativa SHIELD. Per lei non ci furono conflitti ideologici abituata di tanto in tanto a "sporcarsi" con i giochi politici. Alla fine del conflitto la Vedova Nera viene arruolata nei Potenti Vendicatori, il gruppo di Tony Stark formato per cacciare gli oppositori alla registrazione. Dimostrando una fiducia assoluta, Tony Stark gli affidò lo scudo di Capitan America e, quando questo fu poi rubato dal suo ex amante James Barnes, le affidò le ricerche in collaborazione con Falcon. Oggi Natasha ha riallacciato una relazione sentimentale con James, aiutandolo nel ricoprire il ruolo di Capitan America.

La sua visione pragmatica della realtà della vita la rende un eroina unica del suo genere, la perfetta super-spia letale e affascinante.

 

Pubblicazioni originali
AMAZING ADVENTURES VOL 2 1970 1 - 39 serie antologica
BLACK WIDOW: THE COLDEST WAR 1990 one-shot speciale
PUNISHER AND BLACK WIDOW: SPINNING DOOMSDAY'S WEB 1992 one-shot speciale
BLACK WIDOW 1999 1 - 3 serie limitata
BLACK WIDOW VOL 2 2001 1 - 3 serie limitata
BLACK WIDOW: PALE LITTLE SPIDER 2002 1 - 3 serie limitata
BLACK WIDOW VOL 3 2004 1 - 6 serie limitata
BLACK WIDOW 2 VOL 1 2005 1 - 6 serie limitata
BLACK WIDOW VOL 4 2010 1 - 8 serie regolare
BLACK WIDOW: DEADLY ORIGIN 2010 1 - 4 serie limitata
FEAR ITSELF: BLACK WIDOW 2011 one-shot one-shot
MARVEL'S THE AVENGERS: BLACK WIDOW STRIKES 2012 1 - 3 serie limitata
BLACK WIDOW VOL 5 2014 1 - 20 serie regolare
BLACK WIDOW VOL 6 2016 1 - 12 serie regolare
SECRET EMPIRE: UPRISING 2017 one-shot speciale
Cronologia