Utenti registrati: 2543

Ci sono 1 utenti registrati e 54 ospiti attivi sul sito.

Ultimo commento

Fmedici su Red Sonja vol 2 # 101

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
Marvel Masterworks # 91

Un uomo di nome Havok! Anche il fratello di Scott "Ciclope" Summers è un mutante, e i suoi poteri sono devastanti! Non è però detto che il suo aiuto sia sufficiente agli X-Men per configgere il Faraone Vivente, le Sentinelle o Sauron. Inoltre: il ritorno di Magneto, una minaccia dallo spazio e l'Incredibile Hulk! Che dire: anche negli anni 60 i mutanti non avevano vita facile!

Marvel Masterworks # 91 | X-Men 6

Panini Comics Maggio 2019
Uncanny X-Men vol 1 # 54
X-Men
Vogliamo Ciclope vivo o morto
Arnold Drake (script) / Don Heck (art) / Vince Colletta (inks)
Gli X-Men, in incognito, si presentano alla consegna della laurea di Alex Summers, fratello di Scott, ancora ignaro di essere anch'egli un mutante. Alla fine della celebrazione il ragazzo viene rapito da alcuni guerrieri con addosso antichi costumi egiziani. Marvel Girl segue le scie mentali dei rapitori e gli X-Men salvano Alex che stava per essere sacrificato dal Faraone Vivente, un mutante che sembra provenire dall'antico Egitto. Riusciti a mettere in fuga il criminale e i suoi uomini, Scott viene lasciato solo con il fratello in modo da potergli spiegare la sue entrata nel gruppo degli X-Men, ma il Faraone Vivente si ripresenta e stordisce i due giovani. Quando Ciclope si risveglia si accorge di essere vicino al cadavere del criminale venendo accusato dell'omicidio dalle guardie accorse sul luogo. Riuscito a fuggire, Ciclope si rifugia nei sotterranei della scuola dove ritrova il Faraone, vivo e vegeto, ma non vede nessuna traccia di Alex.

15 pagine

protagonisti: Cyclops, Marvel Girl, Angel, IceMan, Angel, Alex Summers (1ª apparizione), Living Pharaoh (1ª apparizione)

da Uncanny X-Men vol 1 # 54, Marvel Comics (Mar 1969)
Uncanny X-Men vol 1 # 55
X-Men
Il faraone vivente
Roy Thomas (script) / Don Heck (art) / Vince Colletta (inks)
Ciclope si scontra nuovamente con il Faraone Vivente ma, esitando per sapere dove si trova suo fratello Alex, viene sconfitto e imbarcato, insieme al fratello, su un aereo diretto verso l'Egitto. Gli X-Men riescono a intercettare il volo ma vengono fermati dal Faraone Vivente. Giunto all'interno di una piramide, che il criminale usa come base, il Faraone Vivente si prepara nuovamente a compiere il sacrificio umano ma viene fermato da Scott che libera Alex e fugge con lui. Quando entrano in scena gli X-Men, che si occupano dei seguaci del Faraone, Alex, inaspettatamente, ferma il criminale, scoprendo sbigottito di essere un mutante con la capacità di emettere raggi di energia dalle mani.

15 pagine

protagonisti: Cyclops, Alex Summers, Marvel Girl, Angel, Beast, IceMan, Living Pharaoh

da Uncanny X-Men vol 1 # 55, Marvel Comics (Apr 1969)
Uncanny X-Men vol 1 # 56
X-Men
Qual è il potere?
Roy Thomas (script) / Neal Adams (art) / Tom Palmer (inks)
Gli X-Men, dopo aver liberato Alex Summers e imprigionato il Faraone Vivente, trovano una valle abbandonata, sede di scavi archeologici, ma vengono attaccati dai seguaci del criminale che liberano il loro capo e prendono nuovamente il fratello di Scott. Angelo segue di nascosto i rapitori, contattando mentalmente Marvel Girl dopo aver trovato la base segreta. Gli X Men raggiungono il loro compagno ma non  riescono a impedire al criminale di assorbire i raggi cosmici, fonte d'energia di Alex, per diventare il Monolito Vivente.  Durante la battaglia, i poteri instabili del ragazzo, vengono risvegliati, Alex colpisce involontariamente l'ex archeologo e provoca una esplosione poi emerge dalle macerie, sconvolto perché si rende conto di essere incapace a controllare i suoi poteri.

15 pagine

protagonisti: Cyclops, Marvel Girl, Angel, IceMan, Beast, Alex Summers, Living Monolith

da Uncanny X-Men vol 1 # 56, Marvel Comics (Mag 1969)
Uncanny X-Men vol 1 # 57
X-Men
Preparati mutante,le sentinelle vivono
Roy Thomas (script) / Neal Adams (art) / Tom Palmer (inks)
A New York due Sentinelle catturano Lorna Dane. In Egitto il Faraone Vivente, tornato all'identità umana di Ahmed Abdol, inganna la polizia locale costringendo gli X-Men a difendersi. Alex Summers, approfittando della confusione, fugge perché è convinto di essere un pericolo per l'umanità intera. Scott, disperato per la fuga del fratello, attiva Cerebro ma il visore, tarato su Lorna, gli fa vedere l'appartamento distrutto della donna. L'Uomo Ghiaccio, preoccupato per le condizioni di Lorna, torna con la Bestia negli Stati Uniti, mentre gli altri continuano a cercare il ragazzo, non sapendo che è stato rintracciato da una Sentinella. Al notiziario, Bobby e Hank sentono un comunicato in cui il giudice Chalmers, coadiuvato dal figlio di Bolivar Trask, Larry, afferma ufficialmente che le Sentinelle sono state riattivate per fermare la minaccia mutante.

15 pagine

protagonisti: Cyclops, Marvel Girl, IceMan, Beast, Angel, Ales Summers, Lorna Dane, Living Monolith, Lawrence Trask (1ª apparizione), Robert Chalmers (1ª apparizione)

da Uncanny X-Men vol 1 # 57, Marvel Comics (Giu 1969)
Uncanny X-Men vol 1 # 58
X-Men
Missione: Morte
Roy Thomas (script) / Neal Adams (art) / Tom Palmer (inks)
L'Uomo Ghiaccio e la Bestia vengono attaccati dalle Sentinelle di Larry Trask. Mentre Bobby viene fatto prigioniero, Hank riesce a fuggire e avvertire gli altri X-Men che, separatamente (Angelo in volo, Ciclope e Marvel Girl con un normale aereo di linea), fanno ritorno a casa. Durante il viaggio verso gli Stati Uniti anche il mutante alato finisce catturato dai giganteschi robot. Nella sua base segreta, Larry Trask che oltre i due X-Men tiene prigionieri anche Lorna Dane e Alex Summers (quest'ultimo viene chiamato Havok e dotato di un costume per contenere il suo potere) viene raggiunto dal giudice Chalmers che, inorridito dai suoi metodi brutali, cerca di convincerlo a terminare la campagna persecutoria verso i mutanti. Mentre Mesmero scopre con orrore che Magneto, l'uomo che ha servito per tutto questo tempo, è solo una copia robotica, Chalmers si scontra con Trask togliendogli il medaglione che gli aveva donato il padre. La Sentinella più vicina lo raggiunge e identificato come mutante (evidentemente il manufatto nascondeva la sua vera natura) attacca il suo creatore.

20 pagine

protagonisti: IceMan, Beast, Angel, Cyclops, Marvel Girl, Lorna Dane, Havok, Robert Chalmers, Lawrence Trask
apparizioni: Living Monolith, Mesmero

da Uncanny X-Men vol 1 # 58, Marvel Comics (Lug 1969)
Uncanny X-Men vol 1 # 59
X-Men
Agisci o muori,baby
Roy Thomas (script) / Chris Claremont (script) / Neal Adams (art) / Tom Palmer (inks)
Bestia, Ciclope e Marvel Girl riescono ad introdursi nella base delle Sentinelle con l'intenzione di liberare i loro compagni tenuti prigionieri. Mentre Larry Trask, scoperto di essere un mutante, viene imprigionato dagli androidi che ha riattivato, i tre X-Men, penetrati all'interno della base, si trovano di fronte Quicksilver, Scarlet e Toad, appena catturati da un altro gruppo di Sentinelle. A questo punto Ciclope e compagni decidono di scambiare i costumi con i mutanti della confraternita, in modo tale che gli androidi, programmati per annientare i poteri dei mutanti, vengano confusi a affrontino i loro avversari con dei parametri diversi. Le Sentinelle ricevono un primo attacco, l'instabile Havok, liberato dal giudice Chalmers, contribuisce allo scontro ma i robot vengono sconfitti definitivamente solo quando Ciclope, attraverso un ragionamento logico, convince i robot che sono le radiazioni solari la causa di tutte le mutazioni inviando le Sentinelle dritte verso il Sole.

20 pagine

protagonisti: Cyclops, Marvel Girl, Beast, Havok, Robert Chalmers, Lawrence Trask
apparizioni: Scarlet Witch, Quicksilver, Toad, Unus, Mastermind, Blob

da Uncanny X-Men vol 1 # 59, Marvel Comics (Ago 1969)
Uncanny X-Men vol 1 # 60
X-Men
All'ombra di Sauron
Roy Thomas (script) / Neal Adams (art) / Tom Palmer (inks)
Gli X-Men, reduci dalla battaglia con le Sentinelle, decidono di affidarsi al Dottor Karl Lykos, scienziato e collega di Charles Xavier, per assistere Alex Summers, fratello di Ciclope, ancora incapace a gestire il suo potere mutante. Il Dottor Lykos, che accetta di curare Havok, ha un passato alquanto particolare e nasconde un orribile segreto. Da ragazzo, durante una spedizione insieme al padre nell'Antartide, nel tentativo di salvare una bambina, viene morso da uno ptereodattile proveniente dalla Terra Selvaggia che gli trasmise una strana malattia che lo costrinse a cibarsi dell’energia altrui per continuare a sopravvivere. Diventato un ipnoterapista, innamorato di Tanya Anderssen, la bambina che ormai diventata donna salvò in passato, Lykos inizia ad assorbire l’energia dei suoi pazienti durante le sedute ma quando lo scienziato sottopone Alex al trattamento, l'eccesso di energia provoca in lui una trasformazione che gli fa assumere le sembianze dell'animale che gli ha trasmesso la malattia. Lykos, assunto il nome di Sauron, nome preso dal malvagio protagonista del libro di Tolkien, diventa una sorta di ptereodattile umano ritrovandosi ad affrontare Angelo. Il nostro X-Man alato ignora che il suo avversario è in grado di ipnotizzare un essere umano e in breve tempo si ritrova in balia del malvagio Sauron.

20 pagine

protagonisti: Cyclops, Marvel Girl, Angel, Beast, IceMan, Havok, Lorna Dane, Tanya Anderssen (1ª apparizione), Sauron (1ª apparizione)
apparizioni: Lawrence Trask, Robert Chalmers, Banshee, Quicksilver, Scarlet Witch, Blob, Living Monolith, Mastermind, Mesmero, Toad, Unus, Vanisher

da Uncanny X-Men vol 1 # 60, Marvel Comics (Set 1969)
Uncanny X-Men vol 1 # 61
X-Men
Anche i mostri piangono!
Roy Thomas (script) / Neal Adams (art) / Tom Palmer (inks)
Sauron, il ptereodattilo umano, ipnotizza Angelo degli X-Men facendogli credere di combattere contro tre mostri alati, poi lo obbliga a portarlo nel suo studio dove, tornato ad essere il dottor Karl Lykos, incontra Tanya, la donna che ama. Gli X-Men si recano presso l'ambulatorio per conoscere le condizioni di Alex e, ignari che Lykos sia Sauron, assistono ad uno scontro verbale fra il padre di Tanya, contrariato del suo legame con Lykos, e lo scienziato che alla fine dichiara di non voler sposare la ragazza. Ciclope e compagni, tornati alla base, trovano Warren ancora ipnotizzato e in stato confusionale che, al nome di Lykos, viene preso da un attacco di panico. Gli X-Men si insospettiscono e raggiungono lo scienziato, nuovamente trasformatosi in Sauron dopo aver assorbito le energia da Lorna, in procinto di attaccare il Dottor Anderssen, il padre di Tanya. Alla vista degli X-Men, Suaron si rende conto del folle gesto che stava compiendo e per evitare che il suo lato malvagio prenda il sopravvento fugge decidendo di esiliarsi nell'Antartide. Tanya, innamorata dello scienziato, riesce a raggiungerlo ma Lykos per evitare di assorbire l'energia della sua fidanzata si getta in un dirupo suicidandosi apparentemente.

20 pagine

protagonisti: Angel, Cyclops, Marvel Girl, IceMan, Beast, Havok, Lorna Dane, Tanya Anderssen, Sauron

da Uncanny X-Men vol 1 # 61, Marvel Comics (Ott 1969)
Uncanny X-Men vol 1 # 62
X-Men
Stranieri in terra selvaggia
Roy Thomas (script) / Neal Adams (art) / Tom Palmer (inks)
Nel tentativo di riunirsi ai suoi compagni X-Men, Angelo, raggiunto l'Antartide, viene sorpreso da alcuni pterodattili che lo fanno precipitare nella Terra Selvaggia, la valle isolata dal resto del mondo popolata da animali primitivi. Una bizzarra creatura chiamata Amphibius trova il nostro mutante alato privo di sensi portandolo dal suo padrone, un misterioso uomo conosciuto con il nome di Creatore, che è stato capace di creare una nuova razza dagli strani poteri chiamati i Mutati. Intanto Ciclope e compagni, anche loro nella Terra Selvaggia nel cercare di recuperare il corpo di Sauron, hanno avuto un incontro poco amichevole con Ka-Zar, il biondo selvaggio che si definisce il Signore della giungla. Ka-Zar, terminata la disputa e chiarito i malintesi, non fa in tempo a spiegare agli X-Men di trovarsi impegnato a combattere un invasore che viene attaccato dai mutati insieme ai nostri protagonisti. Durante la battaglia, uno delle creature riesce a fuggire per avvertire il suo padrone della presenza degli X-Men. Il Creatore dei Mutati, riuscito a convincere Angelo ad allearsi dalla sua parte, si rivela essere Magneto.

20 pagine

protagonisti: Angel, Cyclops, Beast, IceMan, Marvel Girl, Ka-Zar, Amphibius (1ª apparizione), Barbarus (1ª apparizione), Brainchild (1ª apparizione), Equilibrius (1ª apparizione), Gaza (1ª apparizione), Lupo (1ª apparizione), Piper (1ª apparizione), Magneto
apparizioni: Havok, Polaris

da Uncanny X-Men vol 1 # 62, Marvel Comics (Nov 1969)
Uncanny X-Men vol 1 # 63
X-Men
Guerra nel mondo sotterraneo
Roy Thomas (script) / Neal Adams (art) / Tom Palmer (inks)
Magneto ha utilizzato uno speciale macchinario per trasformare un gruppo di selvaggi della Terra Selvaggia in mutanti dagli strani poteri, i Mutati. Il folle piano del Signore del Magnetismo è quello di creare un esercito di mutanti per dominare il pianeta. Angelo, ignorando che colui che l'ha salvato è l'acerrimo nemico degli X-Men, raggiunge i suoi compagni intimandogli di non interferire con colui che viene chiamato il Creatore. Gli X-Men accompagnati da Ka-Zar e Zabu, la sua tigre dai denti a sciabola, all'insaputa del ritorno di Magneto, affrontano il gruppo di Mutati in una brutale e aspra battaglia. Durante gli scontri Angelo inizia ad avere qualche dubbio su colui che si definisce il Creatore, così, tornato di soppiatto alla sua roccaforte, scopre che il suo salvatore è Magneto. Nel frattempo anche gli X-Men raggiungono la base di Magneto, ritrovandosi di fronte il loro avversario. Magneto, dopo aver raccontato di come si sia salvato dal precedente scontro finendo nella Terra Selvaggia, presenta ai nostri protagonisti la sua nuova creazione, Lorelei, una mutata la cui voce ipnotizza istantanemente gli X-Men. L'unica a non cadere vittima dell'incanto di Lorelei è Marvel Girl che, riuscita a distruggere la macchina capace di generare i mutati, provoca una esplosione facendo crollare la roccaforte di Magneto. Gli X-Men, ridestati dall'incantesimo, riescono a fuggire, lasciando Magneto, presumibilmente morto, sepolto dalle macerie.

20 pagine

protagonisti: Cyclops, Angel, Beast, Marvel Girl, IceMan, Ka-Zar, Brainchild, Barbarus, Gaza, Lupo, Lorelei (1ª apparizione), Magneto

da Uncanny X-Men vol 1 # 63, Marvel Comics (Dic 1969)
Uncanny X-Men vol 1 # 63
X-Men
Guerra nel mondo sotterraneo
Roy Thomas (script) / Neal Adams (art) / Tom Palmer (inks)
Magneto ha utilizzato uno speciale macchinario per trasformare un gruppo di selvaggi della Terra Selvaggia in mutanti dagli strani poteri, i Mutati. Il folle piano del Signore del Magnetismo è quello di creare un esercito di mutanti per dominare il pianeta. Angelo, ignorando che colui che l'ha salvato è l'acerrimo nemico degli X-Men, raggiunge i suoi compagni intimandogli di non interferire con colui che viene chiamato il Creatore. Gli X-Men accompagnati da Ka-Zar e Zabu, la sua tigre dai denti a sciabola, all'insaputa del ritorno di Magneto, affrontano il gruppo di Mutati in una brutale e aspra battaglia. Durante gli scontri Angelo inizia ad avere qualche dubbio su colui che si definisce il Creatore, così, tornato di soppiatto alla sua roccaforte, scopre che il suo salvatore è Magneto. Nel frattempo anche gli X-Men raggiungono la base di Magneto, ritrovandosi di fronte il loro avversario. Magneto, dopo aver raccontato di come si sia salvato dal precedente scontro finendo nella Terra Selvaggia, presenta ai nostri protagonisti la sua nuova creazione, Lorelei, una mutata la cui voce ipnotizza istantanemente gli X-Men. L'unica a non cadere vittima dell'incanto di Lorelei è Marvel Girl che, riuscita a distruggere la macchina capace di generare i mutati, provoca una esplosione facendo crollare la roccaforte di Magneto. Gli X-Men, ridestati dall'incantesimo, riescono a fuggire, lasciando Magneto, presumibilmente morto, sepolto dalle macerie.

20 pagine

protagonisti: Cyclops, Angel, Beast, Marvel Girl, IceMan, Ka-Zar, Brainchild, Barbarus, Gaza, Lupo, Lorelei (1ª apparizione), Magneto

da Uncanny X-Men vol 1 # 63, Marvel Comics (Dic 1969)
Uncanny X-Men vol 1 # 65
X-Men
Prima di diventare schiavo
Dennis O'Neil (script) / Neal Adams (art) / Tom Palmer (inks)
Gli X-Men rientrati nella loro base vengono informati da Havok e Polaris di una imminente minaccia aliena che rischia di distruggere l'umanità. Ciclope e compagni, che nutrono più di un dubbio sulle parole dei due mutanti, sono esterrefatti quando scoprono all'interno della casa la presenza del compianto Charles Xavier, il mentore e fondatore del gruppo creduto morto nella battaglia contro il sotterraneo Grotesco¹. Xavier spiega ai suoi ragazzi che l'uomo rimasto ucciso in realtà era un mutante di nome Changeling che, grazie alla sue capacità di prendere la forma di chiunque, avrebbe dovuto sostituirlo mentre lui era impegnato nel prepararsi ad un’invasione della terra da parte degli alieni Z’nox. Degli X-Men, soltanto Marvel Girl ha sempre saputo che Xavier era vivo ma aveva giurato di mantenere il segreto e di non rivelare niente ai suo compagni. Concluse le spiegazioni, mentre gli X-Men vengono inviati ad affrontare gli alieni invasori, Charles Xavier, mettendo a dura prova il suo potere, si connette con tutte le menti che popolano il pianeta, utilizzando Jean Grey per traferire a Scott una tale quantità di energia che, riversata nel suo raggio ottico puntato contro la nave degli Z’nox, permette di distruggere gli invasori e allontanare definitivamente la minaccia aliena.

20 pagine

protagonisti: Cyclops, Marvel Girl, Beast, Angel, IceMan, Havok, Polaris, Charles Xavier
apparizioni: Mr Fantastic, Human Torch, Crystal, The Thing

da Uncanny X-Men vol 1 # 65, Marvel Comics (Feb 1970)
Uncanny X-Men vol 1 # 66
X-Men
I mutanti e il mostro
Roy Thomas (script) / Sal Buscema (art) / Sam Grainger (inks)
Charles Xavier, da poco riunitosi agli X-Men, si trova in coma a seguito dello sforzo mentale che gli ha permesso di sventare una pericolosa minaccia aliena. Ciclope e compagni, nel tentativo di aiutare il Professor X, recuperano dalla sua mente l'immagine dell'incredibile Hulk. Non avendo altri elementi validi e sperando che l'alter ego del golia verde, il Dottor Bruce Banner, sia la chiave per risanare il loro mentore, gli X-Men si mettono alla caccia del gigante di giada trovandolo a Las Vegas intento a sfogare la sua furia distruttiva. I nostri eroi attaccano Hulk riuscendo, grazie alle abilità di Marvel Girl, a trasformarlo in Bruce Banner. Lo scienziato, esausto e confuso, alle pressanti domande dei mutanti che gli chiedono se conosce Xavier, si ricorda di aver lavorato, proprio insieme al fondatore degli X-Men, a un particolare congegno custodito in un suo laboratorio segreto. L'arrivo dell'esercito, guidato dal Maggiore Talbot, non fa altro che trasformare Banner nuovamente in Hulk. Nonostante tutto gli X-Men non si perdono d'animo e dopo aver seguito il gigante di giada fino a un laboratorio nascosto tra le roccie, trovano la preziosa apparecchiatura che consente di liberare Charles Xavier dal coma in cui era precipitato.

A causa delle scarse vendite con questo numero termina la produzione di nuove storie e la testata comincia la ristampa dei vecchi episodi.
La ripresa del materiale inedito e il rilancio definitivo degli X-Men avverrà con Uncanny X-Men # 94 preceduto dallo speciale Giant Size X-Men # 1.

20 pagine

protagonisti: Cyclops, Marvel Girl, IceMan, Angel, Beast, Charles Xavier, Polaris, Havok, Hulk, Glenn Talbot

da Uncanny X-Men vol 1 # 66, Marvel Comics (Mar 1970)