Utenti registrati: 2571

Ci sono 3 utenti registrati e 74 ospiti attivi sul sito.

TeoSan / femo

Ultimo commento

robyone su Super-Eroi: le grandi saghe # 28

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
Marvel Omnibus # 9

Marvel Omnibus # 9 | Capitan America: la morte di un sogno

Panini Comics Marzo 2010
Captain America vol 5 # 1
Captain America
Fuori dal tempo, pt 1
Ed Brubaker (script) / Steve Epting (art) / Steve Epting (inks)
Cinque anni prima. Il Teschio Rosso e Alexander Lukin, ex generale del KGB, si incontrano ai confini del Kazakistan. Lukin, dopo aver catturato Red Guardian (ex eroe dell'Unione Sovietica), e averlo ucciso a sangue freddo, accompagna il Teschio Rosso in una base abbandonata cercando di ottenere informazioni sul cubo cosmico, oggetto che l'ex generale sarebbe disposto a pagare qualunque prezzo pur di ottenere. Il Teschio Rosso confessa di stare anch'egli cercando il cubo cosmico ma, nel momento in cui lo trovasse, non è disposto a venderlo a nessuno.
Il Presente, Manhattan. Il Teschio Rosso, preso possesso del Cubo Cosmico, inizia a tramare i suoi piani di vendetta contro il suo eterno rivale, l'eroe a stelle e striscie chiamato Capitan America, pedinandolo nel suo nuovo appartamento a Brooklyn. Dopo che il nostro eroe riceve la visita dell'agente tredici Sharon Carter, preoccupata per l'inaudita violenza con cui l'eroe ha sventato un recente attacco terroristico alla metropolitana, il Teschio Rosso, nel suo appartamento, durante una breve conversazione telefonica con il Generale Lukin viene attaccato da un misterioso personaggio che gli spara un colpo alle spalle. Il Teschio Rosso crolla in un bagno di sangue mentre il killer afferra la cornetta per annunciare a Lukin di avere preso il Cubo Cosmico.

28 pagine

protagonisti: Captain America (Steve Rogers), Sharon Carter, Winter Soldier, Aleksander Lukin (1ª apparizione), Red Skull

da Captain America vol 5 # 1, Marvel Comics (Gen 2005)
Captain America vol 5 # 2
Captain America
Fuori dal tempo, pt 2
Ed Brubaker (script) / Steve Epting (art) / Michael Lark (art) / Steve Epting (inks) / Michael Lark (inks)
Steve Rogers viene risvegliato da un sogno ambientato nella Seconda Guerra Mondiale in cui rivive la morte del suo ex compagno Bucky Barnes, ucciso questa volta dai soldati nazisti. Sharon Carter preleva Capitan America per portarlo sull'elivolo dello SHIELD dove Nick Fury lo informa della morte del Teschio Rosso. Il corpo senza vita del criminale nazista è risultato un clone dello stesso Capitan America così Nick Fury chiede all'eroe un campione del suo DNA per avere la conferma che il cadavere sia effettivamente quello del Teschio Rosso. Capitan America, dopo aver accompagnato gli agenti dello SHIELD sul luogo del crimine scoprendo il contenitore vuoto che custodiva il Cubo Cosmico, si ritrova a sventare insieme all'Agente 13 l'assalto terroristico di una branca dell'AIM conosciuta come AID (Advanced Ideas Destruction) che seguendo l'originale piano del Teschio Rosso, stava collocando dei congegni esplosivi sotto le strade di Manhattan. Crossbones, alla guida del gruppo di terroristi riesce a non farsi notare dagli eroi, apprendendo della morte del suo capo.

21 pagine

protagonisti: Captain America (Steve Rogers), Sharon Carter, Nick Fury, Red Skull, Crossbones

da Captain America vol 5 # 2, Marvel Comics (Feb 2005)
Captain America vol 5 # 3
Captain America
Fuori dal tempo, pt 3
Ed Brubaker (script) / Steve Epting (art) / Michael Lark (art) / Steve Epting (inks) / Michael Lark (inks)
A Londra, un gruppo di terroristi dell'AID guidati da Madre Notte, nonostante la morte del Teschio Rosso, è intenzionato a portare a termine l'attentato organizzato dal criminale nazista nei tunnel della metropolitana inglese. A bordo dell'elivolo dello SHIELD, Capitan America, Nick Fury e l'Agente 13, mentre si precipitano nella capitale inglese per prevenire il disastro, vengono contattati da Union Jack che gli comunica che Madre Notte e tutti gli agenti dell'AID sono stati trovati morti mentre l'arma di distruzione di massa è scomparsa. Capitan America, che continua ad avere dei flashback "sballati" su Bucky e il suo passato, si ritrova a Parigi per fermare dei terroristi dell'AIM (legati all'AID). Gli agenti, una volta catturati e interrogati dallo SHIELD si dichiarono estranei alla morte di Madre Notte e dei suoi agenti. Nel frattempo a Pittsburgh, in Pennsylvania, Jack Monroe, l'ex eroe conosciuto come Nomad, viene raggiunto da un misterioso personaggio che lo colpisce al petto uccidendolo. Il cadavere viene caricato nel portabagaglio di una macchina.

Tutte le sequenze dei flashback sono state illustrate da Michael Lark

21 pagine

protagonisti: Captain America (Steve Rogers), Sharon Carter, Nick Fury, Union Jack III, Nomad (deceduto), Mother Night (deceduto)

da Captain America vol 5 # 3, Marvel Comics (Mar 2005)
Captain America vol 5 # 4
Captain America
Fuori dal tempo, pt 4
Ed Brubaker (script) / Michael Lark (art) / Steve Epting (art) / Michael Lark (inks) / Steve Epting (inks)
Aleksander Lukin, deciso a usare il potere del Cubo Cosmico per compiere la scalata alla Roxxon Oil, chiede a Crossbones di occuparsi di Capitan America. Nel frattempo Nick Fury comunica all'Agente 13 di aver trovato l'arma con cui il Teschio Rosso è stato assassinato. Le impronte rinvenute appartengono a Jack Munroe, l'avventuriero che con il nome di Nomad ha spesso fatto coppia con Capitan America. Intanto il nostro eroe a stelle e striscie si trova al cimitero di Arlington dove scopre che le tombe di William Naslund¹ e Jeffrey Mace², (due personaggi che in passato hanno indossato i panni di Capitan America) sono state profanate. Lasciando il cimitero, Capitan America viene attaccato da Crossbones. Durante lo scontro il nostro eroe rivive dei flasback distorti del suo passato e nello stato confusionale in cui si trova viene sconfitto facilmente. Crossbones decide di non infierire rimandando la sua vendetta in un altro momento ma prima di abbandonare il suo avversario afferma di non avere nulla a che fare con lo scempio di Arlington menzionando di un tale russo che gli è alle costole. Nel frattempo Sharon Carter, alla ricerca di Jack Munroe, entra nel suo appartamento di Philadelfia venendo stordita da una figura nell'ombra.

(¹) William Nasland era un eroe della Seconda Guerra Mondiale conosciuto con il nome di Spirit of '76.
(²) Jeffrey Mace era un eroe della Seconda Guerra Mondiale conosciuto come Patriot.

21 pagine

protagonisti: Captain America (Steve Rogers), Sharon Carter, Nick Fury, Aleksander Lukin, Crossbones

da Captain America vol 5 # 4, Marvel Comics (Apr 2005)
Captain America vol 5 # 5
Captain America
Fuori dal tempo, pt 5
Ed Brubaker (script) / Steve Epting (art) / Michael Lark (art) / Steve Epting (inks) / Michael Lark (inks)
A bordo dell'elivolo delo SHIELD, Nick Fury riferisce a Capitan America di essere convinto che la persona coinvolta nell'uccisione del Teschio Rosso e della sparizione del Cubo Cosmico sia Alexander Lukin, un ex generale del KGB cresciuto da Vasily Karpov, ufficiale sovietico ai tempi della Seconda Guerra Mondiale. Capitan America ricorda di aver incontrato Karpov, descritto come un ufficiale senza scrupoli, quando si trovava in Russia insieme agli Invasori per liberare il territorio sovietico dai nazisti. In un villaggio chiamato Kronas, i nazisti tenevano nascosta un arma segreta custodita dal Teschio Rosso e da Master Man (la versione tedesca del super soldato). Nonostante l'intervento di Capitan America, Bucky e gli Invasori, il villaggio venne raso al fuoco e il Teschio Rosso grazie a Master Man riuscì a fuggire non prima di aver provocato l'autodistruzione dell'arma segreta. Conclusa la battaglia, quando gli Invasori lasciarono Kronas, Karpov, trovò tra le macerie un ragazzino rimasto orfano, Alexander Lukin, che l'ufficiale decise di tenere con sè per formarlo secondo i suoi dettami. Conclusa la storia, Capitan America, dopo aver confidato a Nick Fury di essere convinto che qualcuno è riuscito a manipolare i suoi ricordi, gli chiede un velivolo dello SHIELD per raggiungere un luogo segreto. Quando Cap si allontana, Fury afferma alla sua assistente di volere essere certo che il fascicolo sul Soldato d'Inverno corrisponda a verità prima di consegnarlo all'eroe e distruggere così le sue certezze.

21 pagine

protagonisti: Captain America (Steve Rogers), Nick Fury, Winter Soldier (Bucky Barnes), Human Torch (Jim Hammond), Toro, Namor the Sub-Mariner, Vasily Karpov (1ª apparizione), Aleksander Lukin, Master Man, Red Skull

da Captain America vol 5 # 5, Marvel Comics (Mag 2005)
Captain America vol 5 # 6
Captain America
Fuori dal tempo, pt 6
Ed Brubaker (script) / Steve Epting (art) / Steve Epting (inks)
Nei cunicoli sotterranei di Philadelphia, il Soldato d'Inverno, il misterioso personaggio che per conto di Aleksander Lukin ha ucciso prima il Teschio Rosso, poi Jack Monroe e infine ha rapito l'Agente 13, si appresta ad attivare il congegno esplosivo sottratto a Londra il cui scopo finale è quello di ricaricare il Cubo Cosmico. Nel frattempo, mentre Nick Fury inizia a cercare il suo agente scomparso, Capitan America, intenzionato a far luce sui fantasmi del passato, giunge nell'isola disabitata nello stretto della manica, sulla quale, alla fine della Seconda Guerra Mondiale, Bucky perse la vita nel tentativo di fermare l'aereo esplosivo lanciato dal Barone Zemo. All'interno del castello abbandonato, Capitan America, ritrovatosi a combattere con i fantasmi dei nazisti guidati dallo stesso Zemo, si rende condo che qualcuno sta utilizzando il Cubo Cosmico per giocare con il suo passato. Tornato nell'aereo messo a disposizione dello SHIELD, il nostro eroe ha una visione in cui gli appare Sharon catturata. Precipitatosi a Philadelphia, Capitan America, dopo aver sgominato alcuni terroristi, raggiunge Sharon in una terrazza sulla sommità di un edificio ma una volta liberata, la donna lo avverte che si tratta di una trappola informandolo che il Soldato d'Inverno, il killer che l'ha rapita, è in realtà Bucky. Nel momento in cui il vendicatore viene a conoscenza della terribile verità, Lukin ordina al Soldato d'Inverno (che teneva sotto tiro Capitan America) di attivare l'esplosivo. Una violenta deflagrazione coinvolge l'intero centro di Philadelphia e il Cubo Cosmico, tra le mani di Lukin, viene ricaricato.

21 pagine

protagonisti: Captain America (Steve Rogers), Sharon Carter, Nick Fury, Aleksander Lukin, Winter Soldier

da Captain America vol 5 # 6, Marvel Comics (Giu 2005)
Captain America vol 5 # 7
Captain America
La morte solitaria di Jack Monroe
Ed Brubaker (script) / John Paul Leon (art) / John Paul Leon (inks)
Jack Monroe, l'eroe conosciuto con il nome di Nomad è morto, ucciso dalla nuova incarnazione di Bucky Barnes, il Soldato d'Inverno. L'episodio è una sorta di tributo che ripercorre la vita di Monroe, spesso compagno di Capitan America, soffermandosi sugli ultimi mesi della sua vita.
Jack ha scoperto che a causa del siero del supersoldato il suo sistema immunitario si è deteriorato e in breve tempo sarebbe morto. In un lento degrado fisico e mentale in cui la realtà si confonde con visionarie allucinazioni, Jack, che fino all'ultimo vuole fermare gli spacciatori che infestano le strade e mettono in pericolo la vita di "sua" figlia Bucky (adottata da una coppia di Pittsburgh), alla fine trova la morte all'esterno di un solitario bar della statale dove il Soldato d'Inverno lo raggiunge e lo uccide a sangue freddo.

22 pagine

protagonisti: Nomad, Jane Foster, Bucky (Nomad's daughter), Winter Soldier

da Captain America vol 5 # 7, Marvel Comics (Lug 2005)
Captain America vol 5 # 8
Captain America
Il soldato d'inverno, pt 1
Ed Brubaker (script) / Steve Epting (art) / Steve Epting (inks) / Michael Lark (inks)
Una violenta esplosione ha dilaniato il centro di Philadelphia. Capitan America, nel tentativo di soccorrere i superstiti, si imbatte in un gruppo di agenti dell'AIM che approfittando dei disordini cercano di recuperare alcune importanti tecnologie. Improvvisamente scende dal cielo una unità di combattimento chiamata MODOC (Military Operatives, Design Only for Combact). Nello scontro che segue uno dei MODOC riesce a ferire Capitan America, ma il soldato/cyborg, prima che possa infliggergli il colpo finale, viene ucciso dall'intervento del Soldato d'Inverno. Il nostro eroe si rivolge al killer chiamandolo Bucky ma l'uomo, rispondendo di non sapere chi sia Bucky, si dilegua tra i fumi di una cttà in fiamme. Tornato alla base dello SHIELD, Cap viene messo al corrente da Nick Fury della presenza, fin dagli anni cinquanta, del Soldato d'Inverno/Bucky Barnes, ipotizzando, visto che in tutto questo tempo è invecchiato lentamente, che sia stato tenuto in stasi e venga utilizzato solo in missioni speciali. L'eroe a stelle e striscie si rifiuta di credere che Bucky, creduto morto per tutti questi anni, sia diventato uno spietato killer, sfogando la sua frustrazione contro un monitor che proietta l'immagine del suo vecchio compagno.
Flashback nel passato. Aprile del 1945. Un sottomarino sperimentale russo con a bordo il generale Vasily Karpov recupera dalle acque dello Stretto della Manica il corpo dilaniato di Bucky Barnes.

21 pagine

protagonisti: Captain America (Steve Rogers), Sharon Carter, Nick Fury, Vasily Karpov, Winter Soldier

da Captain America vol 5 # 8, Marvel Comics (Set 2005)
Captain America vol 5 # 9
Captain America
Il soldato d'inverno, pt 2
Ed Brubaker (script) / Michael Lark (art) / Michael Lark (inks)
A bordo di un elicottero da trasporto, Capitan America, Nick Fury, Sharon Carter e una task force dello SHIELD, sorvola la Mongolia per recarsi nel quartier generale di Alexander Lukin, l'uomo ritenuto responsabile dell'attentato di Philadelphia nonchè attuale possessore del Cubo Cosmico. Nonostante la mancanza di prove che possa inchiodare Lukin, i nostri protagonisti irrompono all'interno del palazzo della Kronas Oil Corporation trovando il magnate russo in compagnia di una delegazione dell'ONU e alcuni esponenti della Casa Bianca per trattare l'acquisto della Roxxon. Non avendo nessuna prova della sua colpevolezza (Lukin ha fatto in modo che tutte le traccie dei suoi crimini portassero a Jack Monroe) Capitan America e Fury sono costretti ad abbondonare il luogo ed eseguire gli ordini dei delegati statunitensi che promettono imminenti sanzioni contro lo SHIELD. Durante il viaggio di ritorno Capitan America e Nick Fury assicurano a se stessi di non lasciare che Alexander Lukin rimanga impunito a lungo.
Nel frattempo in Nevada, Crossbones penetra all'interno di in un centro di recuperosequestrando Synthia Schmidt, la figlia del Teschio Rosso.

21 pagine

protagonisti: Captain America (Steve Rogers), Nick Fury, Sharon Carter, Aleksander Lukin, Crossbones, Sin (Synthia Schmidt)

da Captain America vol 5 # 9, Marvel Comics (Ott 2005)
Captain America vol 5 # 10
Captain America
House of M
Ed Brubaker (script) / Lee Weeks (art) / Lee Weeks (inks) / Mike Perkins (inks) / Jesse Delperdang (inks)
Nel nuovo universo creato da Scarlet Witch¹, Capitan America è un vecchio veterano di quasi novant'anni che vive in solitudine nel Bronx. In questo universo Capitan America non è precipitato nel Canale della Manica e di conseguenza non è rimasto in animazione sospesa, ma insieme a Bucky è riuscito a rispedire l'aereo teleguidato al Barone Zemo provocando la sua morte nell'esplosione. Sopravvivendo all'agguato, l'eroe a stelle e strisce riesce a catturare Adolf Hitler e a porre fine alla Seconda Guerra Mondiale. Negli anni cinquanta viene messo sotto inchiesta dalla Commissione dedita alle attività mutanti (capeggiata dal senatore Joseph McCarthy), che lo costringe a smascherarsi e a dimettersi quando rifiuta di testimoniare contro amici quali Namor e Toro. Diventato astronauta, Steve Rogers è il primo uomo a camminare sulla luna e le sue prime parole sono rivolte alla collaborazione tra umani e mutanti, senza la quale non si sarebbe potuto raggiungere quel traguardo. Nel corso degli anni viene bollato come "simpatizzante" dei mutanti, ma quando Magneto inizia la sua scalata al potere, Rogers dichiara che le idee di Magnus gli ricordano quelle di uomini come Hitler o Stalin: quest'affermazione lo rende impopolare alla sempre più numerosa comunità mutante, tuttavia Steve continua a rifiutare di unirsi a movimenti di separatisti umani. Steve Rogers invecchia nella più totale solitudine.

L'episodio interrompe il ciclo del Soldato d'Inverno presentando una storia legata al crossover "House of M", il crossover che ha coinvolto numerose testate della Marvel e vede i nostri protagonisti in un universo alternativo (creato da Scarlet) dove i mutanti sono la maggioranza e Magneto, insieme alla casata di M, regna sovrano dall'isola di Genosha.
(¹) vedi House of M # 001.

22 pagine

protagonisti: Captain America (Steve Rogers), Winter Soldier, Human Torch (Jim Hammond), Toro, Namor the Sub-Mariner, Dum Dum Dugan, Master Man, Baron Heinrich Zemo

da Captain America vol 5 # 10, Marvel Comics (Ott 2005)
Captain America vol 5 # 11
Captain America
Il soldato d'inverno, pt 3
Ed Brubaker (script) / Steve Epting (art) / Steve Epting (inks) / Mike Perkins (inks)
Steve Rogers, entrato in possesso del fascicolo che riguarda il Soldato d'Inverno (il fascicolo scompare dall'ufficio di Lukin per comparire misteriosamente nell'appartamento dell'eroe), legge i documenti che illustrano come il suo ex compagno Bucky, creduto morto per tutto questo tempo, sia stato trasformato in un letale killer agli ordini dei sovietici.
A seguito dell'incidente dell'aprile del 1945 nel Canale della Manica, il corpo di Bucky privo di un braccio, viene recuperato da un sottomarino sovietico comandato dal generale Karpov. I sovietici, delusi per non aver trovato nel suo sangue tracce del siero del super soldato, scoprirono con enorme stupore che il ragazzo era ancora vivo sebbene non ricordasse nulla del suo passato. Approfittando di questa sua amnesia, Bucky fu riprogrammato come agente segreto russo, gli fu impiantato una protesi bionica, e durante gli anni della guerra fredda fu mandato oltre le linee nemiche ad uccidere i bersagli che l'alto comando russo gli ordinava di eliminare. Durante una missione negli Stati Uniti, il Soldato d'Inverno non tornò alla base, ma sentendo un strano senso di nostalgia, vagò per il paese finchè gli uomini del KGB non riuscirono a ricatturarlo. Tornato in Unione Sovietica, Karpov decise che era troppo pericoloso lasciarlo a piede liberò, così ordinò di tenere il Soldato in stato vegetativo tra una missione e l'altra e che, ogni qualvolta che veniva "scongelato", la sua mente fosse posta al lavaggio del cervello. Dopo la morte di Karpov, Bucky rimase in stasi per quasi venti anni in un deposito ereditato dal protetto di Karpov, il Generale Aleksander Lukin.
Steve, finito di leggere tutti i documenti del fascicolo chiama Nick Fury e Sharon Carter chiedendogli di venire al più presto, poi si perde tra i suoi pensieri ricordando il suo compagno di un tempo.

21 pagine

protagonisti: Winter Soldier, Captain America (Steve Rogers)

da Captain America vol 5 # 11, Marvel Comics (Nov 2005)
Captain America vol 5 # 12
Captain America
Il soldato d'inverno, pt 4
Ed Brubaker (script) / Steve Epting (art) / Michael Lark (art) / Steve Epting (inks) / Mike Perkins (inks) / Michael Lark (inks)
Steve Rogers, Sharon Carter e Nick Fury discutono del Soldato d'Inverno e del misterioso fascicolo, rinvenuto nell'appartamento del nostro protagonista, che descrive la trasformazione di Bucky in un killer agli ordini dei sovietici. Una volta allontanatosi Fury, Sharon cerca di convincere Steve che nel Soldato d'Inverno non vi è più traccia del suo ex compagno ma il nostro eroe è confuso, non vuole parlare, e così si allontana dalla ragazza preferendo indossare i panni di Capitan America e scaricare la tensione sui tetti di Brooklyn. Sharon comunica a Fury di aver fallito chiedendo l'intervento di qualcun'altro. Intanto Alexander Lukin, che ha organizzato una sorta di asta per il Cubo Cosmico, dopo aver dato una dimostrazione del suo potere per provare l'autenticità dell'oggetto, viene colpito da un malore per poi, in preda a un raptus, colpire violentemente il suo assistente. Tornando a New York, Capitan America, perso tra i ricordi passati del suo compagno Bucky, inaspettatamente incontra il suo vecchio amico Falcon.

21 pagine

protagonisti: Captain America (Steve Rogers), Sharon Carter, Nick Fury, Winter Soldier, Falcon

da Captain America vol 5 # 12, Marvel Comics (Dic 2005)
Captain America vol 5 # 13
Captain America
Il soldato d'inverno, pt 5
Ed Brubaker (script) / Steve Epting (art) / Steve Epting (inks) / Mike Perkins (inks)
Alexander Lukin, disperato per aver quasi ucciso il suo assistente, decide di liberarsi del Cubo Cosmico, affidando al Soldato d'Inverno il compito di portare in un luogo segreto l'oggetto che ora reputa maledetto. Nel frattempo Capitan America, Falcon e Iron Man irrompono in un magazzino al cui interno sono radunatai un gruppo di agenti dell'AID. Gli eroi dopo, aver affrontato e sconfitto un androide gigante pilotato da uno degli agenti, catturano uno scienziato che viene costretto a rivelare il modo per leggere la traccia energetica che lascia il Cubo Cosmico. All'interno dei suoi laboratori Tony Stark scopre che il pericoloso oggetto sta per essere trasportato in un bunker sotterraneo segreto di proprietà della Kronas ma l'imprenditore comunica a Cap e Falcon di non poter partecipare alla missione per dei recenti affari che lo legano a Lukin. A bordo di un aereo messo a disposizione da Stark, il nostro eroe a stelle e strisce insiema al fidato Falcon, dopo aver comunicato a Sharon Carter il luogo in cui si trova il bunker, raggiungono la loro destinazione. Ad attenderli trovano il Soldato d'Inverno che, seguendo le istruzioni di Lurkin, ha il compito di uccidere chiunque si avvicini al Cubo Cosmico.

21 pagine

protagonisti: Captain America (Steve Rogers), Falcon, Iron Man, Sharon Carter, Aleksander Lukin, Winter Soldier

da Captain America vol 5 # 13, Marvel Comics (Gen 2006)
Captain America vol 5 # 14
Captain America
Il soldato d'inverno, conclusione
Ed Brubaker (script) / Steve Epting (art) / Steve Epting (inks) / Mike Perkins (inks)
Capitan America e Falcon hanno raggiunto un bunker nucleare nel West Virginia, luogo in cui il Soldato d'Inverno ha portato il Cubo Cosmico per ordine di Lurkin. Mentre Falcon si occupa di sgominare una squadra di mercenari, nei tunnel sotteranei Capitan America affronta per la prima volta il Soldato d'Inverno. Durante la battaglia Cap cerca in tutti i modi di fare emergere quella parte di Bucky seppellita dal condizionamento subito. Quando Sharon Carter e gli agenti dello SHIELD entrano in scena, Cap approfitta di una distrazione per impossessarsi del Cubo Cosmico ed esprimere l'ordine di ripristinare i ricordi al suo vecchio partner del passato. In un caleidoscopio di immagini Bucky ricorda tutto, le avventure insieme a Capitan America, l'incidente della Seconda Guerra Mondiale fino al successivo condizionamento da parte dei sovietici. Sconvolto per essere stato manipolato per tutto questo tempo, Bucky afferra il Cubo e prima di distruggerlo esprime il desiderio di teletrasportarsi nell'abbandonato campo militare di Lenign, il luogo dove incontrò per la prima volta Steve Rogers.
Nel frattempo, Alexander Lukin, di fronte a una finestra nel suo ufficio, sembra avere una conversazione con se stesso, ma quando il suo riflesso rivela l'immagine del Teschio Rosso scopriamo che la voce appartiene al criminale nazista riuscito, prima di essere ucciso, a usare il Cubo per trasferire la sua coscienza nel corpo di Lukin.

22 pagine

protagonisti: Winter Soldier, Aleksander Lukin, Red Skull, Captain America (Steve Rogers), Falcon, Sharon Carter

da Captain America vol 5 # 14, Marvel Comics (Apr 2006)
Captain America vol 5 # 15
Captain America
Il rosso è il colore più cupo
Ed Brubaker (script) / Mike Perkins (art) / Mike Perkins (inks)
Crossbones, convinto che il suo mentore sia morto, tiene prigioniero Synthia Schmid, la figlia del Teschio Rosso. La donna, riprogrammata per dimenticare il suo oscuro passato e vivere finalmente una vita normale, viene costretta a subire delle vere e proprie torture fisiche e psicologiche allo scopo di scuoterla e portare a galla il suo terribile retaggio. In una serie di flashback vengono riproposte alcune tappe della vita di Synthia Schmid. Sin dalla nascita la figlia del Teschio Rosso ha dovuto lottare per vivere. Il padre voleva ucciderla per il fatto che era una femmina e solo l'intervento di quella che sarebbe diventata Madre Notte, Susan Scarbo, la salvò per inculcargli la stessa ferocia del padre e farla accettare dal Teschio Rosso. Synthia, costretta a subire un'esistenza di sofferenza e soprusi pianificati dal suo stesso genitore, viene trasformata da ragazzina in donna adulta, a scapito della poca sanità mentale rimastale, poi diventa Madre Superiora, ma fallisce il suo compito di uccidere Cap venendo catturata dallo SHIELD che la riportano in età adolescenziale.
Dopo una estenuante serie di torture, Crossbones riesce a far tornare a galla la vera personalità di Sin, per la quale prova una morbosa attrazione. I due ora sono pronti a seminare la loro ondata di terrore.

22 pagine

protagonisti: Sin (Synthia Schmidt), Crossbones

da Captain America vol 5 # 15, Marvel Comics (Apr 2006)
Captain America vol 5 # 16
Captain America
Rotta di collisione, pt 1
Ed Brubaker (script) / Mike Perkins (art) / Mike Perkins (inks)
Sin, la folle figlia del Teschio Rosso, insieme al suo nuovo compagno Crossbones, sta seminando morte e distruzione per le strade del Kansas. Durante una delle loro scorribande i due trovano uno strano casco da apicultore nel cofano di una macchina. Intanto Sharon Carter accetta l'incarico di fermare la follia omicida dei due criminali facendosi accompagnare da Capitan America, intenzionato a ritrovare il Soldato d'Inverno avvistato in quella zona mentre combatteva con un sofisticato robot. Giunti nella cittadina di Pilsburg, Sharon e Steve, dopo essersi resi conto che qualcosa non torna, dal momento che il paese sembra prosperare al di sopra delle proprie risorse economiche, in serata si abbandonano a un focoso ritorno di fiamma. Durante la notte Steve, sognando, si ricorda chi è la persona vista in una fotografia appesa alla reception dell'albergo in cui alloggia. Improvvisamente, all'interno della stanza in cui si trova la coppia, irrompono degli agenti dell'AIM che, soprendentemente, chiedono l'aiuto dei nostri eroi.

22 pagine

protagonisti: Captain America (Steve Rogers), Sharon Carter, Sin (Synthia Schmidt), Crossbones

da Captain America vol 5 # 16, Marvel Comics (Mag 2006)
Captain America vol 5 # 17
Captain America
Rotta di collisione, pt 2
Ed Brubaker (script) / Mike Perkins (art) / Mike Perkins (inks)
Capitan America e Sharon Carter si trovano nella cittadina di Pilsburg per fermare la violenza scatenata da Crossbones e dalla diabolica Sin. Avvicinati da alcuni agenti dell'AIM, i due eroi vengono a sapere che l'intera cittadina è una base dell'AIM e che Crossbones e Sin sono penetrati nella loro base per impossessarsi del letale armamentario tecnologico. Cap, Sharon Carter e una intera squadra dello SHIELD, attaccano la base, scontrandosi con i due criminali, gli scienziati ribelli e una squadra di Modoc (umani riprogrammati come macchine per uccidere). Nella confusione della battaglia, Crossbones e Sin riescono a fuggire portandosi dietro un agente dello SHIELD che, prima di essere ucciso, rivela che l'assassino del Teschio Rosso è Lurkin. La coppia ovviamente ignora che il Teschio Rosso è vivo e condivide il corpo con lo stesso Lurkin.
Nel frattempo Capitan America ha scoperto che Bucky è stato visto a Pilsburg perchè Gretchen Zeller, una sua amante del periodo della guerra, si era trasferita proprio in quella zona. I due ipotizzano che dietro le azioni di Bucky ci sia Nick Fury deciso ad assicurarsi i servigi del Soldato d'Inverno ora che non è più sotto l'influenza di Lukin.

21 pagine

protagonisti: Captain America (Steve Rogers), Sharon Carter, Crossbones, Sin (Synthia Schmidt)

da Captain America vol 5 # 17, Marvel Comics (Giu 2006)
Captain America vol 5 # 18
Captain America
Il blitz del XXI secolo, pt 1
Ed Brubaker (script) / Steve Epting (art) / Steve Epting (inks)
Capitan America, alla ricerca del suo vecchio compagno, giunge a Londra, perchè convinto che Bucky - Il Soldato d'Inverno, si voglia vendicare di Alexander Lukin, responsabile del suo condizionamento ai tempi della guerra fredda. Il magnate russo si trova nella capitale inglese per l'imminente inaugurazione della fililale londinese della Kronan, la sua multinazionale a un passo importante per il consolidamento del prestigio internazionale. Capitan America, unitosi a Union Jack e Spitfire, indagando sui traffici sospetti della Kronan, si ritrova, insieme ai suoi vecchi compagni, su di un cargo dell'azienda, al bordo del quale viene attaccato da una nuova generazione di Master-Man, soldati potenziati agli ordini del Teschio Rosso. Nel frattempo, anche Crossbones e Sin, la figlia del teschio, stanno raggiungendo Londra per uccidere Lukin, ritenuto responsabile della morte del Teschio Rosso. Tutti i protagonisti ignorano che il criminale nazista è vivo e vegeto e condivide il corpo con lo stesso Lurkin.

21 pagine

protagonisti: Captain America (Steve Rogers), Union Jack III, Spitfire, Winter Soldier, Crossbones, Sin (Synthia Schmidt), Master Man III (1ª apparizione), Aleksander Lukin, Red Skull

da Captain America vol 5 # 18, Marvel Comics (Lug 2006)
Captain America vol 5 # 19
Captain America
Il blitz del XXI secolo, pt 2
Ed Brubaker (script) / Steve Epting (art) / Steve Epting (inks) / Mike Perkins (inks)
Londra. In una incursione su un cargo della Kronan, Capitan America, Union Jack e Spitfire, si scontrano con una nuova generazione di Master-Man, soldati superpotenziati che il Teschio Rosso aveva già usato nella Seconda Guerra Mondiale contro gli Invasori. Il cargo è minato e i nosti eroi se la cavano solo grazie alla velocità di Spitfire, che porta in salvo Cap e Union Jack prima dell'esplosione dell'imbarcazione. La Kronan accusa gli eroi di essere responsabile dell'incidente generando malumori nell'opinione pubblica e sopratutto nel governo inglese. Capitan America ritrova Sharon Carter che lo raggiunge a Londra e, insieme a Union Jack e Spitfire, nonostante il veto del governo inglese a non interferire negli affari della multinazionale, il gruppo prosegue deciso le indagini sulla Kronan. All'interno di un un magazzino abbandonato, i nostri eroi trovano i cadaveri di agenti del RAID, un ramo estremo dell'AIM, intuendo che è in atto un piano per un attacco aereo a Londra in concomitanza con l'inaugurazione della filiale della Kronan. Capitan America e i suoi amici ignorano che le informazioni che hanno reperito siano state fornite dal Teschio Rosso. Nel frattempo, nascosto nell'ombra, il Soldato d'Inverno osserva i suoi vecchi compagni preparando la sua vendetta contro Lurkin.

21 pagine

protagonisti: Captain America (Steve Rogers), Sharon Carter, Union Jack III, Spitfire, Winter Soldier, Master Man III, Aleksander Lukin, Red Skull

da Captain America vol 5 # 19, Marvel Comics (Ago 2006)
Captain America vol 5 # 20
Captain America
Il blitz del XXI secolo, pt 3
Ed Brubaker (script) / Steve Epting (art) / Steve Epting (inks)
Capitan America, Sharon Carter, Spitfire e Union Jack sono venuti a conoscenza del piano di un attentato terroristico nei cieli di Londra in concomitanza con l'inaugurazione della nuova sede londinese della Kronan, la multinazionale di Alexander Lukin. Gli eroi non sospettano che dietro tutto ci sia il Teschio Rosso, prigioniero nel corpo di Lukin, e che lo stesso attentato sia una trappola congegnata del malvagio criminale nazista. Nel frattempo, mentre il Soldato d'Inverno si prepara a uccidere Lukin, anche Crossbones e Sin, convinti che Lukin abbia assassinato il Teschio Rosso, giungono a Londra per eliminare il magnate russo. Durante l'inaugurazione, un minaccioso dirigibile carico di esplosivo si avvicina minaccioso al grattacielo Kronan. Capitan America e gli altri attaccano il dirigibile riuscendo prima a neutralizzare il nuovo gruppo di Master-Men agli ordini del Teschio Rosso, e poi a dirottare l'elivolo in fiamme verso il Tamigi. Improvvisamente, sfruttando la confusione, un piccolo aereo da turismo con a bordo Crossbones e Sin si dirige contro il piano del grattacielo della Kronan nel quale Lukin sta dando il suo ricevimento. Ma neanche loro riescono a raggiungere l'obiettivo. Lukin/Teschio Rosso preme un pulsante e dalle viscere di Londra emerge un nuovo e spaventoso Dormiente, giganteschi robot che il Teschio Rosso ha usato più volte in passato.

21 pagine

protagonisti: Captain America (Steve Rogers), Sharon Carter, Union Jack III, Spitfire, Winter Soldier, Master Man III, Crossbones, Sin (Synthia Schmidt), Aleksander Lukin, Red Skull

da Captain America vol 5 # 20, Marvel Comics (Set 2006)
Captain America vol 5 # 21
Captain America
Il blitz del XXI secolo, pt 4
Ed Brubaker (script) / Steve Epting (art) / Steve Epting (inks)
Il giorno dell'inaugurazione della sede di Londra della Kronan, Alexander Lukin/Teschio Rosso ha scatenato un dormiente, un gigantesco robot distruttivo, contro la sua multinazionale. Capitan America, Sharon Carter, Union Jack e Spitfire cercano di fare quello che possono per arrestare l'avanzata del Dormiente verso il grattacielo. A loro si unisce il Soldato d'Inverno, giunto a Londra per assassinare Lukin, il principale responsabile di tutte le sue sciagure passate. Mentre Spitfire e Union Jack affrontano il nuovo Master Man usandolo come proiettile per aprire un varco nella testa del Dormiente, Bucky, tornato a combattere dopo decenni fianco a fianco a Capitan America, sfrutta la fessura per infilare una bomba all'interno del robot facendolo crollare in fiamme nel Tamigi. Durante la battaglia Sharon Carter cade nella mani di Crossbones e Sin ma viene, stranamente, liberata dell'intervento del Teschio Rosso che rivela a tutti di essere ancora vivo. Alla fine Lukin e la Kronan, facendo la parte della vittima, escono a testa alta come un potere forte ma pulito, mentre Capitan America e i suoi compagni finiscono per fare la figura di quelli che mettono a rischio la vita dei civili pur lottando per una giusta causa. Nell'epilogo vediamo Crossbones e Sin rientrare agli ordini del Teschio-Lukin, il Soldato d'Inverno tornare nell'ombra agli ordini di Nick Fury e Capitan America salutare i sioi amici e tornare a casa con l'amarezza di aver visto sparire nuovamente Bucky e la sensazione che qualcosa di molto grave si sta profilando all'orizzonte.

21 pagine

protagonisti: Captain America (Steve Rogers), Sharon Carter, Union Jack, Spitfire, Winter Soldier, Crossbones, Sin (Synthia Schmidt), Master Man III, Aleksander Lukin, Red Skull

da Captain America vol 5 # 21, Marvel Comics (Ott 2006)
Captain America vol 5 # 22
Captain America
Tamburi di guerra, pt 1
Ed Brubaker (script) / Mike Perkins (art) / Mike Perkins (inks)
La comunità dei supereroi si è spaccata davanti ad una legge del governo che costringe gli individui dotati di superpoteri a registrare le proprie identità civili¹. Capitan America, rifiutando apertamente la legge, considerandola ingiusta e discriminatoria, è diventato il capo di una coalizione di supereroi che si oppone a questo provvedimento. Lo SHIELD, in prima linea contro i superumani che non vogliono sottoporsi all'atto di registrazione, ha istituito un corpo speciale di "caccia-maschere" per catturare i dissidenti. Capitan America è diventato il ricercato numero uno. Sharon Carter, l'agente dello SHIELD che da poco ha ricominciato ad avere una relazione con il leggendario eroe americano, si trova in una situazione scomoda quando Maria Hill, attuale capo dello SHIELD, gli ordina di catturare l'uomo che ama. La donna, istruita militarmente sembra eseguire gli ordini, riuscendo a incontrarsi con Capitan America in una isolata stanza d'albergo. Sharon cerca di convincere Steve ad abbandonare la sua battaglia personale poi, quando è pronta a far scattare la sua trappola, decide di non tradirlo, inviando i "caccia-maschere", pronti a intervenire a un suo segnale, in un altro luogo. L'Agente 13, combattutta tra l'amore e il dovere, decide di entrare in analisi presso uno degli psichiatri in forza allo SHIELD, ignorando che lo psichiatra a cui si è affidata è in realtà il redivivo Dottor Faustus in combutta con il Teschio Rosso.

(¹) vedi Civil War # 1 e il suo seguito.

22 pagine

protagonisti: Sharon Carter, Captain America (Steve Rogers)
apparizioni: Maria Hill, Dum Dum Dugan, Doctor Faustus, Red Skull

da Captain America vol 5 # 22, Marvel Comics (Nov 2006)
Captain America vol 5 # 23
Captain America
Tamburi di guerra, pt 2
Ed Brubaker (script) / Mike Perkins (art) / Mike Perkins (inks)
Bucky Barnes, il Soldato d'Inverno, ex agente segreto agli ordini del Kgb, si è finalmente liberato dalle manipolazioni indotte dai sovietici durante la guerra fredda e ora si trova a lavorare per Nick Fury, l'ex capo dello SHIELD che attualmente offre un appoggio logistico a Capitan America e i suoi "ribelli". Bucky, seguendo le direttive di Fury, si introduce in una base segreta dello SHIELD consentendo a Fury di prendere il controllo del "Life Model Decoy", un sofisticato robot con le sue fattezze che lo SHIELD utilizza come rappresentanza. In questo modo Nick Fury infiltra un cavallo di troia all'interno dell'agenzia di spionaggio guidata da Maria Hill. Terminata la missione, Bucky, confuso e spaesato nel vedere combattere Capitan America contro gli amici di un tempo, continua ad aspirare nell'immediato futuro a una vendetta contro il russo Lukin ignorando che il suo nemico condivide il corpo con il Teschio Rosso. Intanto il criminale nazista, giunto a Latveria, stringe una misteriosa alleanza con il Dottor Destino.

22 pagine

protagonisti: Winter Soldier, Nick Fury
apparizioni: Red Skull, Doctor Doom

da Captain America vol 5 # 23, Marvel Comics (Dic 2006)
Captain America vol 5 # 24
Captain America
Tamburi di guerra, pt 3
Ed Brubaker (script) / Mike Perkins (art) / Mike Perkins (inks)
Tralasciando per un momento la guerra civile che lo vede impegnato contro i suoi vecchi compagni di avventura, Capitan America, seguendo le indicazioni di Nick Fury, si introduce in una vecchia e abbandonata base dell'AIM trovandola assediata da agenti dell'Hydra. Sorpreso dai terrroristi in costume il nostro eroe viene impegnato in una battaglia al termine della quale si ritrova circondato dagli agenti dello SHIELD pronti a catturarlo. Inaspettatamente entra in scena Sharon Carter, l'Agente 13 che, grazie a un particolare congegno, riesce a neutralizzare le armature indossate dagli uomini dello SHIELD e a portare in salvo l'eroe a stelle e strisce. Inviata da Nick Fury, Sharon Carter, nonostante le rassicurazioni date al comandante Maria Hill, sembra ormai essere passata dalla parte di Capitan America. Nel frattempo il Teschio Rosso, tramando nell'ombra contro il nostro eroe, riportando in vita il mostruoso genetista Arnim Zola, si accinge a fare la sua mossa.

32 pagine

protagonisti: Captain America (Steve Rogers), Sharon Carter, Nick Fury, Maria Hill, Arnim Zola, Red Skull

da Captain America vol 5 # 24, Marvel Comics (Gen 2007)
Captain America vol 5 # 25
Captain America
La morte del sogno, pt 1
Ed Brubaker (script) / Steve Epting (art) / Steve Epting (inks)
La Guerra Civile dei superumani è finita. Capitan America, resosi conto della portata dei danni che gli eroi in guerra stavano causando, ha gettato la maschera e si è arreso alle forze pro-registrazione guidate da Iron Man.¹ All'arresto dell'eroe a stelle e strisce, l'opinione pubblica si è divisa e i reportage giornalistici sull'avvenimento si susseguono in televisione. Capitan America viene lentamente condotto al palazzo di giustizia per esprimere le sue ragioni sul conflitto appena terminato. Tra la folla radunatasi nel luogo troviamo l'Agente 13, Sharon Carter e poco più distante Bucky Barnes, il Soldato d'Inverno, entrambi in contatto con Nick Fury che sembra aver ideato un piano per liberare il capitano. Falcon, dall'alto, controlla la situazione. Improvvisamente, da una finestra del palazzo adiacente il palazzo di giustizia, Crossbones, seguendo gli ordini del Teschio Rosso, con un fucile dotato di un mirino laser, spara su Capitan America. L'eroe a stelle e strisce, che si era accorto dell'agguato, per coprire gli innocenti viene ferito ad una spalla. Nel mezzo della confusione, tra la folla che cerca una via di fuga, Sharon Carter si precipita a soccorrere il suo amato. Il rumore di altri colpi di arma da fuoco vengono attutiti dal trambusto della folla. Mentre Capitan America viene ricoverato d'urgenza all'ospedale più vicino, Falcon e il Soldato d'Inverno catturano Crossbones, non sospettando che l'uomo in realtà è solo una pedina nel piano letale ordito dal Teschio Rosso e il Dottor Faustus. In serata i notiziari di tutto il mondo annunciano la morte di Steve Rogers, la leggenda vivente conosciuta come Capitan America si spegne in una morte che sembra avere un fortissimo significato simbolico. Sharon Carter, provata per la morte dell'amato, raggiunge l'ospedale ma viene avvicinata dalla figlia del Teschio Rosso che gli sussura una parola. La donna, all'istante, precipita nella disperazione, venendo a conoscenza di essere stata manipolata dal Dottor Faustus e, in uno stato di trance ipnotico, essere stata costretta (proprio nel momento in cui si avvicinava a Capitan America per soccorrerlo) a sparargli una serie di colpi a bruciapelo all'addome provocandone la morte. Il Teschio Rosso, con sopraffina cattiveria e malato ingegno, compie così la sua vendetta facendo uccidere il suo nemico per mano della donna amata.

(¹) vedi Civil War # 7.

22 pagine

protagonisti: Captain America (Steve Rogers) (deceduto), Sharon Carter, Winter Soldier, Falcon, Crossbones, Sin (Synthia Schmidt), Doctor Faustus, Red Skull

da Captain America vol 5 # 25, Marvel Comics (Apr 2007)
Winter Soldier: Winter Kills # 1
Winter Soldier
L'inverno uccide
Ed Brubaker (script) / Lee Weeks (art) / Stefano Gaudiano (art) / Rick Hoberg (art) / Lee Weeks (inks) / Stefano Gaudiano (inks) / Rick Hoberg (inks)
Bucky Barnes, il Soldato d'Inverno, durante la vigilia di Natale di quest'oscuro presente contradistinto dalla guerra civile tra supereroi, ricorda con maliconia un altra vigilia di natale, l'ultima prima del "black out" che lo ha strappato per sempre al suo mondo. Allora Bucky Barnes militava negli Invasori, il supergruppo della Seconda Guerra Mondiale in cui facevano parte anche Capitan America, Sub-Mariner, l'originale Torcia Umana (l'androide) e il coetaneo Toro. Tornato in un presente in cui cui i nemici di oggi sono gli amici di ieri, Bucky, che ora lavora per Nick Fury, viene contattato proprio dall'ex direttore dello SHIELD per aiutare Patriot, Visione e la nuova Occhio di Falco, tre dei Giovani Vendicatori in procinto di espugnare una base Hydra. Al termine della missione Bucky si ritrova prima davanti alla lapide di Jack Monroe - l'ex partner di Capitan America ucciso proprio dal Soldato d'Inverno quando ancora era sotto il controllo dei russi - e poi visita la tomba di Toro, l'amico di un tempo di cui si sentiva un po' il fratello maggiore. Nel cimitero, in questa triste notte di Natale, il Soldato d'Inverno, dopo essere stato raggiunto dai tre Giovani Vendicatori (i giovani eroi si sono resi conto chi sia il solitario personaggio che ha condiviso con loro la recente battaglia), riceve la visita del suo vecchio compagno di battaglia Namor che nonostante il suo proverbiale distacco accetta di raccontargli come è stato ucciso l'amico Toro.

38 pagine

protagonisti: Bucky/Winter Soldier, Patriot, Vision (Jonas), Kate Bishop, Nick Fury, Namor the Sub-Mariner, Captain America (Steve Rogers) (flashback), Toro (flashback)

da Winter Soldier: Winter Kills, Marvel Comics (Feb 2007)
Captain America 65th Anniversary Special # 1
Captain America
Speciale 65o anniversario
Ed Brubaker (script) / Marcos Martin (art) / Mike Perkins (art) / Javier Pulido (art) / Frank D'Armata (inks) / Marcos Martin (inks) / Javier Pulido (inks)
38 pagine

da Captain America 65th Anniversary Special, Marvel Comics (Mag 2006)