Utenti registrati: 3772

Ci sono 4 utenti registrati e 237 ospiti attivi sul sito.

mcpumpkin / szampo / pippopietro22 / shumani

Ultimi commenti

biscotty su Bite Club # 1, Cinghiale su Savage Avengers # 1, Cinghiale su Avengers # 81, Cinghiale su Avengers # 50, NiloCli su La Biblioteca di Lucien # 4,

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
Thor # 104
Altre versioni di questo albo:

Thor # 104

Marvel Italia Novembre 2007
Captain America vol 5 # 25
Captain America
La morte del sogno, pt 1
Ed Brubaker (script) / Steve Epting (art) / Steve Epting (inks)
La Guerra Civile dei superumani è finita. Capitan America, resosi conto della portata dei danni che gli eroi in guerra stavano causando, ha gettato la maschera e si è arreso alle forze pro-registrazione guidate da Iron Man.¹ All'arresto dell'eroe a stelle e strisce, l'opinione pubblica si è divisa e i reportage giornalistici sull'avvenimento si susseguono in televisione. Capitan America viene lentamente condotto al palazzo di giustizia per esprimere le sue ragioni sul conflitto appena terminato. Tra la folla radunatasi nel luogo troviamo l'Agente 13, Sharon Carter e poco più distante Bucky Barnes, il Soldato d'Inverno, entrambi in contatto con Nick Fury che sembra aver ideato un piano per liberare il capitano. Falcon, dall'alto, controlla la situazione. Improvvisamente, da una finestra del palazzo adiacente il palazzo di giustizia, Crossbones, seguendo gli ordini del Teschio Rosso, con un fucile dotato di un mirino laser, spara su Capitan America. L'eroe a stelle e strisce, che si era accorto dell'agguato, per coprire gli innocenti viene ferito ad una spalla. Nel mezzo della confusione, tra la folla che cerca una via di fuga, Sharon Carter si precipita a soccorrere il suo amato. Il rumore di altri colpi di arma da fuoco vengono attutiti dal trambusto della folla. Mentre Capitan America viene ricoverato d'urgenza all'ospedale più vicino, Falcon e il Soldato d'Inverno catturano Crossbones, non sospettando che l'uomo in realtà è solo una pedina nel piano letale ordito dal Teschio Rosso e il Dottor Faustus. In serata i notiziari di tutto il mondo annunciano la morte di Steve Rogers, la leggenda vivente conosciuta come Capitan America si spegne in una morte che sembra avere un fortissimo significato simbolico. Sharon Carter, provata per la morte dell'amato, raggiunge l'ospedale ma viene avvicinata dalla figlia del Teschio Rosso che gli sussura una parola. La donna, all'istante, precipita nella disperazione, venendo a conoscenza di essere stata manipolata dal Dottor Faustus e, in uno stato di trance ipnotico, essere stata costretta (proprio nel momento in cui si avvicinava a Capitan America per soccorrerlo) a sparargli una serie di colpi a bruciapelo all'addome provocandone la morte. Il Teschio Rosso, con sopraffina cattiveria e malato ingegno, compie così la sua vendetta facendo uccidere il suo nemico per mano della donna amata.

(¹) vedi Civil War # 7.

22 pagine

protagonisti: Captain America (Steve Rogers) (deceduto), Sharon Carter, Winter Soldier, Falcon, Crossbones, Sin (Synthia Schmidt), Doctor Faustus, Red Skull

da Captain America vol 5 # 25, Marvel Comics - USA (Apr 2007)
Tales Of Suspense # 63
Captain America
Le origini di Capitan America!
Stan Lee (script) / Jack Kirby (art) / Frank Giacoia (inks)
L'episodio ripropone le origini di Capitan America.
Durante la Seconda Guerra Mondiale il gracile Steve Rogers si offre volontario per l'esperimento denominato Progetto Rinascita, diventando il primo supersoldato, un essere umano dal fisico praticamente perfetto. Quando un gruppo di spie naziste irrompe nel laboratorio uccidendo il Dr Erskine, il creatore della formula, Steve Rogers, l'unica persona ad usufruire dei benefici del siero dello scienziato, indossa un costume a stelle e strisce e si unisce nella lotta contro i nazisti diventando Capitan America.
Steve Rogers, in incognito in un campo di addestramento militare, si fa sorprendere con il costume di Capitan America, da Bucky Barnes, la giovane mascotte del campo. Il ragazzo si offre di diventare la spalla del leggendario eroe americano pronto ad affrontare insieme la minaccia nazista.

Da questo numero ha inizio un lungo ciclo che ripropone in chiave moderna i racconti di Capitan America ambientati nella Seconda Guerra Mondiale.

10 pagine

protagonisti: Captain America (Steve Rogers), Bucky Barnes

da Tales Of Suspense # 63, Marvel Comics - USA (Mar 1965)
Captain America vol 1 # 100
Captain America
Il mostro dietro la maschera
Stan Lee (script) / Jack Kirby (art) / Syd Shores (inks)
Capitan America e la Pantera Nera sono stati catturati dalle milizie del Barone Zemo. L'Agente 13, infiltrata come spia, è costretta da Zemo a uccidere l'eroe a stelle e strisce ma, ritardando il momento dell'esecuzione permette alla Pantera Nera di toglierlo dalla linea di fuoco. Riuscita con l'inganno a farsi mostrare il pannello di controllo che gestisce il raggio solare che orbita sopra la Terra, l'Agente 13 lo distrugge rivelandosi come agente dello SHIELD. I tre, dopo che Capitan America ha riconosciuto la donna che ama, fuggono attraverso i condotti di aerazione inseguiti dagli uomini di Zemo. Alla fine del condotto i nostri eroi sono costretti ad affrontare Destructon, un potente androide che viene fermato da Capitan America dopo essere riuscito a trovare il modo di disattivarlo. Quando Zemo raggiunge i fuggiaschi, Capitan America lo smaschera rivelando ai suoi soldati che il criminale è stato impersonato dal suo pilota. L'impostore viene ucciso da suoi soldati, la mortale stazione orbitante viene fatta esplodere dallo SHIELD di Nick Fury e durante il viaggio di ritorno, la Pantera Nera accetta la proposta di Capitan America di entrare nei Vendicatori al suo posto.

La storia prosegue la sua trama da Tales Of Suspense # 99.

20 pagine

protagonisti: Captain America (Steve Rogers), Black Panther, Sharon Carter, Baron Zemo (imposter)
apparizioni: Nick Fury

da Captain America vol 1 # 100, Marvel Comics - USA (Apr 1968)
Ms. Marvel vol 2 # 12
Ms. Marvel
"Nubi all'orizzonte"
Brian Reed (script) / Roberto De La Torre (art) / Patrick Zircher (art) / Jonathan Sibal (inks)
All'interno di una base segreta dell'AIM, Ms. Marvel affronta l'Uomo del Giorno del Giudizio, un cyborg assassino, in simbosi con il folle scienziato chiamato Kerwon Korman, giá incontrato in passato dalla nostra eroina. A complicare la battaglia, i disordini creati dal potente cyborg hanno liberato i Targoth, dei guerrieri zombie creati dall'AIM il cui semplice tocco é in grado di trasmettere l'infezione che tramuta instantaneamente in zombie. La nostra protagonista, nonostante la sua peculiare biologia umana-kree, subisce il contagio dei Targoth, svenendo poco dopo sotto i colpi dell'Uomo del Giorno del Giudizio. Araña, che doveva rimanere al sicuro, dopo aver contattato Wonder Man, si getta nella mischia e, protetta dalla sua armatura organica, fa strage di Torgoth. Quando però finisce per affrontare il cyborg, la giovane eroina viene inevitabilmente sconfitta rimanendo gravemente ferita. In una sequenza confusa e sbiadita, Ms. Marvel viene guarita dall'intervento di qualcuno e, infuriata per l'attacco alla sua protetta, strappa fuori il perfido Korman dalla sua armatura di metallo. Nonostante la sua pupilla abbia agito di sua iniziativa, Carol si sente responsabile delle sue gravi condizioni, così, quando si ritrova costretta a subire la reazione rabbiosa del padre della ragazza, sconvolto dalle condizioni in cui si trova la figlia, i suoi sensi di colpa non fanno altro che acutizzarsi.

21 pagine

protagonisti: Ms. Marvel, Araña, Doomsday Man
apparizioni: Wonder Man, William Wagner, Sarah Day

da Ms. Marvel vol 2 # 12, Marvel Comics - USA (Apr 2007)