Utenti registrati: 3556

Ci sono 3 utenti registrati e 129 ospiti attivi sul sito.

kyllian / Raziel / laracelo

Ultimi commenti

laracelo su DC Classic Bronze Age # 1, Deboroh su DC Classic Bronze Age # 1, nickdeckard su DC Young Animal Collection # 2, ilonand su Marvel Omnibus # 76, MarkSpector6 su Batman: The Killing Joke # 1,

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
Fantastici Quattro (II) # 292

Fantastici Quattro (II) # 292

Panini Comics Gennaio 2009
Fantastic Four vol 1 # 556
Fantastic Four
I più grandi del mondo, pt 3
Mark Millar (script) / Bryan Hitch (art) / Bryan Hitch (inks) / Andrew Currie (inks)
CAP (Conserve And Protect), il grosso robot realizzato dalla Fondazione Terra per combattere ogni tipo di arma su Nu-World, è fuggito al controllo dei propri creatori e, varcato il nostro pianeta, iniziando a distruggere gli istallamenti militari dell'Alaska. Mentre Johnny, impegnatosi ad allestire un reality show nel suo appartamento, ha intrapreso una pericolosa storia clandestina con la misteriosa supercriminale Psionics, Alyssa Moy si precipita al Baxter Building nella speranza di trovare Reed e chiedere il suo aiuto. Il suo vecchio amore di gioventù però è partito per un viaggio in una dimensione parallela e la donna si trova costretta, suo malgrado, a chiedere aiuto a Sue e il resto dei Fantastici Quattro. I nostri protagonisti vengono teletraportati in Alaska dove un gruppo di quaranta dei supereroi più potenti della Terra è già stato inviato a fermare l'avanzata di CAP. Giunti nel luogo della battaglia i tre Fantastici Quattro e la scienziata scoprono però con sgomento che tutti gli eroi sono stati sconfitti dalla furia dell'inarrestabile robot. Sue, Johnny e Ben entrano in azione dando il tempo agli altri eroi di riprendersi ma CAP si teleporta in altre istallazioni militari per continua la sua opera di smantellamento di basi militari. Improvvisamente entra in scena Mister Fantastic con la soluzione per femare la minaccia.

22 pagine

protagonisti: Invisible Woman, Human Torch, The Thing, Alyssa Moy, Ted Castle, Psionics
apparizioni: Mr Fantastic, Franklin Richards, Valeria Richards, Wolverine, Spider-Man, Iron Man, Sentry, Luke Cage, Spider Woman, Doctor Strange, Iron Fist, Storm, Black Panther, Ms. Marvel, Hercules, Hawkeye, Black Widow, War Machine, Stature, Justice, Gravity, Gauntlet, Wonder Man, Yellowjacket

da Fantastic Four vol 1 # 556, Marvel Comics - USA (Giu 2008)
Captain Marvel vol 5 # 4
Captain Marvel
Fobia aliena
Brian Reed (script) / Lee Weeks (art) / Jesse Delperdang (inks) / Klaus Janson (inks) / Stefano Gaudiano (inks)
Capitan Marvel scopre di essere uno Skrull programmato per credersi il leggendario capitano Kree. Il suo vero nome è Khn'nr e gli scienziati alieni lo hanno sottoposto a un esperimento, replicando ogni potere di Capitan Marvel, le sue Nega-Bande e perfino il cancro incipiente, allo scopo di trasformarlo in una pericolosa cellula dormiente infiltrata sulla Terra. Tuttavia, a causa di un imprevisto, Khn'nr, poco prima del completamento del processo, è riuscito a fuggire senza poter recepire il comando di riattivazione della sua coscienza nascosto nel quadro di Le Brun. Sconvolto da quella che sembra essere la terribile verità sulle sue origini, Mar-Vell uccide lo Skrull che ha assunto l'identità dell'Uomo Cobalto, respingendo subito dopo Iron Man preoccupato per l'evolversi della situazione. Nel frattempo, nonostante l'infiltrazione degli Skrull, la Chiesa di Hala e la sua fondatrice Julia Starr, sembrano spinti da genuini ideali di solidarietà. Lo stesso Nathan Jefferson, il giornalista diventato un adepto per reperire informazioni sulla sua inchiesta, lentamente sembra ricredersi e abbracciare la dottrina della Chiesa. Qualche giorno più tardi Mar-Vell si presenta da Julia Starr e insieme a lei raggiunge il Sudan per portare solidarietà nella devastata regione del Darfur. Purtroppo la Starr perde la vita in un attentato dinamitardo e Mar-Vell si ritrova a sfogare tutta la sua rabbia contro i terroristi e i guerriglieri. Preoccupato per la stabilità dello Skrull che si crede di essere Capitan Marvel, Tony Stark invia Carol Danvers, l'unica persona di cui Mar-Vell si fidi, la quale, con uno stratagemma, usa le Nega-Bande per rispedire Mar-Vell nella Zona Negativa.

22 pagine

protagonisti: Captain Marvel (Khn'nr), Ms. Marvel, Iron Man, Nathan Jefferson, Skrull

da Captain Marvel vol 5 # 4, Marvel Comics - USA (Mag 2008)
Captain Marvel vol 5 # 5
Captain Marvel
Ortodossia
Brian Reed (script) / Lee Weeks (art) / Jesse Delperdang (inks)
Capitan Marvel ha da poco scoperto di essere uno Skrull chiamato Khn'nr sottoposto a una delicata operazione genetica per poter diventare una copia perfetta dell'eroe Kree e infiltrarsi come spia sulla Terra. Riuscito a liberarsi prima del completamento del processo, Khn'nr, a causa dei falsi ricordi che gli sono stati impiantati, non si è finora ricordato di essere un infiltrato credendo di essere davvero Capitan Marvel. Ora che i suoi ricordi sono riaffiorati, Khn'nr rifiuta le sue origini, i suoi ricordi non gli appartengono più, preferendo abbracciare gli ideali che hanno portato Mar-Vell a proclamarsi il protettore della Terra. Intrappolato nella Zona Negativa, Capitan Marvel riesce a liberarsi iniziando a combattere contro i suoi stessi fratelli invasori. Nonostante Iron Man cerchi di fermarlo, Capitan Marvel ha un colloquio con Heather Sante la quale gli rivela che la Chiesa di Hala è un ricettacolo di alieni Skrull pronti a dar via a una terrible invasione sulla Terra. Capitan Marvel si schiera conto il suo stesso popolo, ripulisce la Chiesa di Hala dall'infiltrazione aliena e si schiera apertamente in difesa della Terra. Intanto, il giornalista Nathan Jefferson, abbandonato il suo scetticismo nei confronto della Chiesa di Hala, ha deciso di prendere il posto di Heather Starr e portare avanti la sua opera per aiutare la gente in ogni parte del mondo.

22 pagine

protagonisti: Captain Marvel (Khn'nr), Ms. Marvel, Iron Man, Heather Sante, Nathan Jefferson, Skrull

da Captain Marvel vol 5 # 5, Marvel Comics - USA (Giu 2008)
She-Hulk vol 2 # 23
She-Hulk
Verdi orizzonti, pt 2 2ª parte
Peter David (script) / Shawn Moll (art) / Victor Olazaba (inks)
She-Hulk, nel tentativo di recuperare un criminale fuggitivo chiamato Hi-Lite, si è ritrovata a scontrarsi con Crusher Creel alias l'Uomo Assorbente rivelatosi essere il cugino del latitante. La battaglia si è trascinata all'interno di un centro commerciale dove la nostra verde protagonista, oltre a combattere con l'Uomo Assorbente si trova costretta a subire l'attacco "interno" della compagna di Creel, Titania. La donna, ancora ridotta a dimensioni microscopiche¹, è riuscita a intrufolarsi nell'orecchio di She-Hulk e con i suoi colpi la sta facendo impazzire dal dolore. Fortunatamente, nel corso dello scontro uno dei pugni dell'Uomo Assorbente inavvertitamente fa sbalzare fuori Titania dal suo orecchio permettendo a She-Hulk di continuare il suo scontro con il suo avversario in un acquario con gli squali. La battaglia si conclude quando arriva la seconda Jennifer Walters, quella dal collo spezzato, che stringe fra le dita la minuscola Titania e la getta nelle fauci dello squalo. Creel perde il controllo e assorbe inavvertitamente le proprietà dell'acqua, disperdendosi in essa. Alla fine scopriamo che la Jennifer sopravvissuta alla rottura del collo, è una collega cacciatrice di taglie di She-Hulk, una skrull chiamata Jazinda che per l'occasione aveva assunto le sembianze della sua compagna di squadra.

(¹) Titania è fuggita dal Lang Memorial Penitentiary, un carcere speciale in cui si "ristringono" i detenuti superumani utilizzando le particelle Pym.

22 pagine

protagonisti: She-Hulk, Jazinda, Hi-Lite, Titania, Absorbing Man

da She-Hulk vol 2 # 23, Marvel Comics - USA (Gen 2008)