Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox

Super Eroi Classic # 202 | Hulk 19 : La cosa che cammina come un uomo !

RCS Quotidiani Febbraio 2021
Incredible Hulk vol 2 # 161
Hulk
Per la vita di un mutante
Steve Englehart (script) / Herb Trimpe (art) / Sal Trapani (inks)
Mentre Hulk varca il territorio canadese mettendo in allerta le autorità locali che cercano, senza troppo successo, di impedire l'avanzata del golia verde, Hank McCoy, il mutante peloso conosciuto come la Bestia, insieme alla sua ex fidanzata, Vera Cantor, raggiungono un rifugio isolato al cui interno si nasconde Calvin Rankin, il vecchio nemico degli X-Men conosciuto come il Mimo. Il mutante, capace di assorbire il potere di chi gli sta vicino, non riesce più a controllare il suo potere e ora ogni individuo che si trova nelle sue vicinanze finisce per soccombere venendo privato dell'energia vitale. Terrorizzato per essere diventato una minaccia  per l'umanità, il Mimo ha chiesto aiuto al suo ex nemico sperando che la sua conoscenza nel campo della genetica lo possa guarire. Purtroppo, proprio mentre Rankin viene sottoposto a un delicato intervento, Hulk, trovandosi nelle vicinanze, accusa un malore provocato dal potere di assorbimento del mutante che lo fa precipitare dentro la baita costringendo Hank a spostare la sua attenzione verso il gigante di giada. Mentre Vera fugge cercando riparo, Hulk, senza rendersi conto di quello che sta accadendo, attacca come un forsennato la Bestia che si trova costretto a difendersi dalla furia del gigante verde pur limitata dalle sua debolezza. Nel corso dello scontro, Mimo, rendendosi conto di non avere nessuna possibilità di guarigione decide di sacrificarsi assorbendo le letali radiazioni gamma di Hulk. Riacquistato la sua forza vitale, Hulk, con un grande balzo, si allontana dalla baita, mentre Hank si ricongiunge a Vera che viene messa al corrente del sacrificio di Calvin Rankin.

L'episodio è in parte il seguito delle vicende narrate in Amazing Adventures v2 # 16.

20 pagine

protagonisti: Hulk, Beast, Vera Cantor, Mimo
apparizioni: Thunderbolt Ross

da Incredible Hulk vol 2 # 161, Marvel Comics - USA (Mar 1973)
Incredible Hulk vol 2 # 162
Hulk
Generato dal cannibale
Steve Englehart (script) / Herb Trimpe (art) / Sal Trapani (inks)
Perso nelle foreste canadesi, Hulk, viene avvicinato da una donna chiamata Marie che lo accusa di essere il mostro responsabile della scomparsa di suo fratello, un cacciatore di nome Paul Cartier. Poco più tardi il golia verde incontra il terribile Wendigo, una creatura ricoperta di pelo che si nutre di carne umana e che tiene con sé un uomo terrorizzato che lo supplica di essere salvato. Credendo di trovarsi di fronte al fratello scomparso di Marie, Hulk, dopo aver affrontato la mostruosa creatura, riesce a liberare l'uomo che viene subito portato al vicino villaggio. Marie si precipita in strada ma l'uomo che si ritrova davanti non è suo fratello ma bensì Georges Baptiste, un amico di Paul con il quale spesso andava a caccia insieme. Ripreso conoscenza l'uomo racconta che lui, Paul e il loro amico Henry Cluzot qualche giorno fa, sono stati costretti a rifugiarsi all'interno di una caverna dopo essere stati attaccati da un branco di lupi affamati. Henry a causa delle ferite riportate è morto subito dopo e il quarto giorno Paul, spinto dai morsi della fame, ha finito disperatamente per nutrirsi della carne del loro amico morto. Così come vuole una antica maledizione, Paul Cartier si è trasformato nella terribile bestia conosciuta con il nome di Wendigo e ora è costretto a vagare tra le foreste canadesi continuando a nutrirsi di carne umana. Hulk, che in qualche modo ha stretto un legame empatico con la creatura, si rende conto che la coscienza di Paul non è stata ancora sopraffatta dalla bestia e sfida Wendigo nella speranza di poter strappare Paul alla sua maledizione. Purtroppo, quando l'ultimo barlume della coscienza di Paul sparisce, il Wendigo fugge nella foresta e Hulk, impotente, non può fare a meno di essere testimone della disperazione di Marie Cartier e della gente del villaggio.

20 pagine

protagonisti: Hulk, Wendigo (1ª apparizione)
apparizioni: Thunderbolt Ross, Betty Talbot, Glenn Talbot

da Incredible Hulk vol 2 # 162, Marvel Comics - USA (Apr 1973)
Incredible Hulk vol 2 # 163
Hulk
Braccato
Steve Englehart (script) / Herb Trimpe (art) / Sal Trapani (inks)
Nelle fredde terre canadesi, Hulk, braccato dall'esercito guidato dal generale Ross, precipita in una sorta di città sotterranea che si rivela essere una base militare sovietica gestita da un bambino deforme chiamato Gremlin. Tramite dei gas narcotizzanti Hulk viene catturato da Gremlin che accusa il nostro protagonista di essere il responsabile della morte di suo padre, un vecchio nemico del golia verde chiamato Gargoyle¹. Reso innocuo dal gas soporifero, Hulk viene studiato e usato per testare alcune speciali armature da combattimento che successivamente vengono impiegate per attaccare le forze aeree statunitensi che stavano sorvolando la zona alla ricerca del gigante di giada. Servendosi di un potente raggio laser le truppe del piccolo e deforme gerarca sovietico riescono a fermare l'aviazione statunitense mentre i soldati in armatura catturano il generale Ross che viene portato nella base sotterranea. Intanto Hulk, indebolito dal gas narcotizzante, si trasforma in Bruce Banner finendo in una cella poco distante dalla cella in cui Ross è tenuto prigioniero. Il generale cerca di spronare Banner affinché si trasformi in Hulk e lo liberi ma quando lo scienziato torna a essere Hulk, incurante della prigionia dell'odiato generale, distrugge la base e abbandona la cittadella sotterranea lasciando Ross nelle mani dei sovietici. Qualche giorno più tardi, Betty Talbot, tornata dal viaggio di nozze, viene a sapere dai giornali che Hulk è ancora in vita e che suo padre è stato catturato da forze nemiche.

20 pagine

protagonisti: Hulk, Thunderbolt Ross, Gremlin (1ª apparizione)
apparizioni: Betty Talbot, Glenn Talbot

da Incredible Hulk vol 2 # 163, Marvel Comics - USA (Mag 1973)
Incredible Hulk vol 2 # 164
Hulk
Il fantasma da 5000 leghe
Steve Englehart (script) / Herb Trimpe (art) / Sal Trapani (inks)
Spingendosi fino alle terre ghiacciate dell'artico, Hulk si getta in mare cercando di ricordarsi il motivo che lo ha spinto a proseguire senza sosta sempre più a nord. Tuffatosi nelle acque ghiacciate, il golia verde viene avvistato e poi catturato da una immensa imbarcazione sottomarina guidata dal Capitano Omen. L'uomo, un megalomane che vuole diventare il signore del regno sommerso, è alla guida di un popolo di subumani, grotteschi umanoidi che vivono da generazioni all'interno della nave senza aver mai visto la luce del sole. Hulk, poco convinto a far parte del bizzarro equipaggio di Omen, si apre un varco alla ricerca di una via di uscita, ma, ritrovatosi sul fondo dell'oceano, si rende conto che neanche i suoi potenti polmoni possono resistere alla pressione marina. Catturato nuovamente, Hulk viene riportato sulla nave dove, dopo essere diventato per un breve tempo Bruce Banner, capisce di non avere nessuna possibilità di fuga ed è costretto a consegnarsi nella mani del Capitano Omen. Nel frattempo, in superficie, per cercare di recuperare il generale Thunderbolt Ross catturato dai sovietici, viene chiamato Nick Fury dello SHIELD al quale viene affiancato il colonnello John D. Armbruster.

20 pagine

protagonisti: Hulk, John D. Armbruster (1ª apparizione), Captain Omen (1ª apparizione)
apparizioni: Betty Talbot, Glenn Talbot, Nick Fury

da Incredible Hulk vol 2 # 164, Marvel Comics - USA (Giu 1973)
Incredible Hulk vol 2 # 165
Hulk
Il dio dalla pelle verde
Steve Englehart (script) / Herb Trimpe (art) / Sal Trapani (inks)
Nelle profondità dell'oceano, Hulk, prigioniero dal Capitano Omen, viene liberato da alcuni subumani, uomini che da generazioni vivono all'interno di un immenso sottomarino, decisi a ribellarsi contro il loro leader per raggiungere per la prima volta la superficie terrestre. Una spia infiltrata tra i combattenti riferisce al capitano della sommossa rivelandogli che suo figlio si trova a capo dei rivoltosi. Poco dopo, Hulk, interessato solo a riconquistare la sua libertà, viene assalito da un mostro rilasciata da Omen, una creatura mezzo uomo e mezzo pesce chiamata Aquon. Nel corso della battaglia l'imbarcazione subisce dei gravi danni e quando l'acqua inizia a infiltrasi con prepotenza al suo interno l'equipaggio è costretto a lasciare da parte le ostilità e riparare le falle. Terminata la battaglia e scongiurato il pericolo, Omen, pur consapevole del terribile fato che attende il suo popolo, accoglie la richiesta della sua gente permettendogli di raggiungere l'agognata superficie. Quando i subumani escono dal sottomarino e per la prima volta camminano sulla superficie terrestre, uno dopo l'altro, esplodono, perché il loro corpo, ormai adattato alle profondità marine, risente della mancanza di pressione presente sulla terra ferma. Hulk, osservata la scena, si allontana, proseguendo la sua strada senza meta. Nel frattempo continuano gli interventi per liberare il Generale Ross dalle mani dei sovietici.

19 pagine

protagonisti: Hulk, Captain Omen
apparizioni: Betty Talbot, Glenn Talbot, Thunderbolt Ross, Nick Fury, John D. Armbruster

da Incredible Hulk vol 2 # 165, Marvel Comics - USA (Lug 1973)