Utenti registrati: 2567

Ci sono 5 utenti registrati e 82 ospiti attivi sul sito.

Satori / zimu / pmattera / Inacquisto

Ultimo commento

docmilito su Napoleone # 41

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
Thor # 118

Thor # 118 | (Secret Invasion)

Marvel Italia Gennaio 2009
Thor vol 3 # 8
Thor
Padri e figli, pt 2
J. Michael Straczynski (script) / Marko Djurdjevic (art) / Danny Miki (inks) / Crimelab Studios (inks)
Alle soglie dell'Ade Odino combatte con Surtur in un duello infinito. Dopo la fine di ogni combattimento le ferite si rimarginano e i due devono ricominciare la lotta. Thor ha raggiunto suo padre nell'ade. Odino, raccontato a suo figlio di come ha lasciato morire il proprio genitore, continua la sua storia aggiungendo che per espiare le sue colpe e accontentare l'ultimo desiderio di Bor (la sua sottile vendetta), ha dovuto accogliere Loki come un figlio dopo averlo reso orfano. Quando Thor si propone di riportalo in vita, Odino rifiuta l'offerta affermando che dopo l'interruzione del ciclo vita-Ragnarök, il suo compito è quello di combattere giorno dopo giorno con Surtur per impedergli di tornare a tormentare gli Asgardiani. Per l'ultima volta Thor combatte a fianco del padre e, insieme, sconfiggono Surtur. Almeno per un giorno Odino non morirà. Thor si risveglia dal sonno ristoratore con la coscienza placata.
Nel frattempo Donald Blake, alla ricerca di Sif, l'unica asgardiana ancora assente, raggiunge Jane Foster, l'infermiera che aveva amato e che già una volta aveva ospitato l'essenza di Sif. Jane è ora una dottoressa che lavora in un difficile reparto di oncologia fra sofferenze e malati terminali. Felice di vedere Donald Blake la gioia si trasforma in furia quando capisce che lui è lì per cercare Sif. Nonostante Odino avesse cancellato del tutto l'esistenza stessa di Blake, Jane è l'unica ad aver conservato il ricordo non smettendo mai di amarlo. Quando si rende conto però che Blake sta facendo tutto questo per Thor, l'affetto prende il posto del risentimento, e i due si lasciano con la vaga promessa di rivedersi. Durante il loro commiato un'anziana malata cerca disperatamente di farsi aiutare da Donald, ma mentre un'infermiera si occupa di lei né lui né Jane le danno molto peso. Dentro quel corpo morente è prigioniera la bella Sif e l'infermiera che ne sta sadicamente vegliando la morte è la perfida Loki.

23 pagine

protagonisti: Thor/Donal Blake, Odin, Jane Foster, Surtur
apparizioni: Sif, Loki

da Thor vol 3 # 8, Marvel Comics (Giu 2008)
New Avengers vol 1 # 39
Avengers
Echo
Brian Michael Bendis (script) / David Mack (art) / David Mack (inks)
Tra i Vendicatori Segreti aleggia il sospetto di una infiltrazione interna da parte degli alieni Skrull. L'affascinante Maya Lopez, alias Echo, la più misteriosa e isolata del gruppo, dopo un faccia a faccia con Wolverine, non sembra troppo convinta di una cospirazione aliena in atto e decide di lanciarsi tra i tetti di New York imbattendosi, poco più tardi, nell'uomo che la conosce meglio, il vigilante mascherato Devil. Nel giro di qualche scambio di battute, Maya si rende conto di avere davanti a un impostore, che, scoperto, subito dopo si trasforma in una copia identica di se stessa. L'impostore, presumibilmente uno Skrull, possiede sia i raggi ottici di Ciclope che i poteri pirogenici della Torcia Umana, e cerca di sostituirsi a lei per infiltrarsi nei Vendicatori ribelli. Maya sarebbe una facile preda se non intervenisse Wolverine in suo soccorso squarciando lo Skrull e costringendolo ad allontanarsi utilizzando i poteri di teletrasporto di Nightcrawler per scampare all'assalto mortale. Tornata al loro quartier generale, Maya, rivelando la sua inadeguatezza nello stare in mezzo agli atri supereroi si consola finendo a letto con Clint Barton.

23 pagine

protagonisti: Echo (Maya Lopez), Wolverine, Clint Barton, Skrull

da New Avengers vol 1 # 39, Marvel Comics (Mag 2008)
Captain America vol 5 # 36
Captain America
La morte del sogno, atto secondo: Il peso dei sogni, pt 6
Ed Brubaker (script) / Jackson Butch Guice (art) / Mike Perkins (art) / Jackson Butch Guice (inks) / Mike Perkins (inks)
James "Bucky" Barnes, il nuovo Capitan America, è entrato subito in azione per cercare di sventare un attacco terroristico al senatore Gordon Wright da parte di Sin e la sua Squadra dei Serpenti. Meno potente di Steve Rogers ma decisamente più spietato, il nuovo Capitan America, facendo uso di armi da fuoco e coltelli, ferma senza troppi scrupoli i suoi avversari riuscendo ad abbattere perfino il letale Crossbones. Mentre solo il Cobra e Sin riescono a fuggire, Bucky viene raggiunto dalla Vedova Nera che si occupa di arrestare i terroristi. Convinti del successo della missione i nostri eroi ignorano che l'agguato al senatore era solo una messinscena orchestrato dal Teschio Rosso (lo stesso Wright è alle dipendenze del criminale nazista) e che la società di vigilantes, la Kane-Meyer Security, sarebbe dovuta intervenire per respingere la Squadra dei Serpenti, conquistare maggior credito nei confronti dell'opinione pubblica e fare di Wright un perseguitato dai nemici della nazione. Attraverso un'abile manipolazione dei media lo scopo viene ugualmente raggiunto e tutti finiscono per credere che sia stata la Kane-Meyer Security a sventare l'attentato. Il nuovo Capitan America si mostra al pubblico cercando di calmare gli animi dei dimostranti. Nessuno lo ascolta, per loro Capitan America è morto e nessuno potrà mai sostituirlo. Bucky si conosola tra le braccia della Vedova Nera riaccendendo la loro storia d'amore durante la guerra fredda. Nel frattempo Sharon Carter cercando di fuggire da Faustus e Arnim Zola scopre nei laboratori sotterranei dei suoi aguzzini il corpo criogenizzato e ancora vitale di quello che sembra essere Steve Rogers.

22 pagine

protagonisti: Captain America (James Barnes), Black Widow, Tony Stark, Sharon Carter, Cobra (Klaus Voorhee), Eel, Viper, Sin, Crossbones, Arnim Zola, Doctor Faustus, Red Skull

da Captain America vol 5 # 36, Marvel Comics (Mag 2008)
Ms. Marvel vol 2 # 24
Ms. Marvel
La bella e la bestia, pt 4 2ª parte
Brian Reed (script) / Aaron Lopresti (art) / Matt Ryan (inks)
Ms Marvel ha riacquistato i poteri di Binary appena in tempo per fermare lo sciame della Covata che stava distruggendo la Squadra Tempesta di Fulmini. Uno dopo l'altro i mostruosi insettoidi vengono abbattuti dalla nostra eroina, la quale però, proprio mentre si trova ad affrontare la potentissima Regina della Covata, perde nuovamente i poteri, lasciandola debole e vulnerabile. Prima che la creatura possa infliggergli il colpo finale viene raggiunta dall'aliena Cru che ferisce la Regina dela Covata. Tuttavia lo schifoide si dimostra quasi indistruttibile e dopo aver restituito il colpo a Cru la uccide gettandola all'interno di un cratere vulcanico colmo di magma. Ms. Marvel, accingendo ai suoi poteri residui, afferra la Regina, la trascina oltre i limiti dell'atmosfera, e infine la fa esplodere con una bomba nucleare che la spinge olre lo spazio profondo. Stremata dallo sforzo, Ms. Marvel precipita nell'atmosfera terrestre venendo recuperata da Wonder Man. Terminata la minaccia della covata, mentre i nostri protagonisti cercano, ognuno a modo suo, di riprendersi della battaglia, Iron Man chiama a rapporto l'agente David Sum al quale confida la sue supposizione riguardo l'infiltrazione di uno Skrull tra le fila della Squadra Tempesta di Fulmini. Iron Man lascia intendere che la spia aliena possa aver preso le sembianze proprio di Ms. Marvel.

22 pagine

protagonisti: Ms. Marvel, Wonder Man, Sleepwalker, Machine Man, Agent David Sum, Araña, Cru (deceduto), Brood
apparizioni: Iron Man

da Ms. Marvel vol 2 # 24, Marvel Comics (Apr 2008)