Utenti registrati: 2767

Ci sono 1 utenti registrati e 69 ospiti attivi sul sito.

femo

Ultimo commento

rikkinadir su Days of hate # 1

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
Marvel Collection # 230

Eccoci all'ultimo atto per Jane Foster, la Potente Thor. Chi porrà fine ai giorni della Potente Thor? Forse l'empia alleanza capeggiata da Malekith? O il Ragnarok, ancora una volta? O forse Loki? Oppure, semplicemente, Jane impugnerà Mjolnir una volta di troppo e sarà il cancro a ucciderla? O forse Mangog, il mostro terribile che ha in sé la forza e la brama di vendetta di un'intera specie sterminata da Odino in un'antichissima guerra? La buona notizia è che in questi giorni i Thor che aspirano a mettersi a difesa di Asgardia sono più di uno!

Marvel Collection # 230 | La Potente Thor 5: La morte della Potente Thor

Panini Comics Ottobre 2019
Mighty Thor vol 2 # 700
Thor
Il sangue delle Norne
Jason Aaron (script) / Andrew MacLean (art) / Das Pastoras (art) / Becky Cloonan (art) / Daniel Acuña (art) / Russell Dauterman (art) / Chris Burnham (art) / James Harren (art) / Olivier Coipel (art) / Walter Simonson (art) / Jill Thompson (art)
Odinson è stato convocato da Karnilla alla Torre delle Norne. Malekith e il suo esercito sta avanzando lentamente verso di loro e Karnilla teme di non riuscire più a respingere i suoi attacchi. Quando un esercito di giganti, elfi oscuri ed elfi del fuoco attacca il regno delle Norne, il figlio di Odino si oppone mentre Karnilla afferra i fili del del destino e li usa per difendere la Torre delle Norne. Nell'utilizzare i fili del Destino, Karnilla ha una visione di ciò che avverrà a tutti i regni, a tutti gli dei e a tutti i Thor. Alla fine l'esercito invasore riesce a tagliare le radici di Yggdrasil e la Torre delle Norne crolla su se stessa. Odinson si precipita a rimuove le macerie tirando fuori Karnilla che prima di morire tra le sue braccia lo avverte che la morte sta arrivando accennando a qualcosa su Jane.
Midgard, New York. All'interno dell'ospedale in cui si apprestava a compiere una una nuova seduta di chemioterapia, Jane Foster è stata costretta a trasformarsi nella potente Thor per affrontare Jennifer Walters che ha perso il controllo ed è diventata un furioso Hulk al femminile. Con il suo martello Jane colpisce il suo avversario cercando di trascinarla in un luogo meno popolato. La battaglia si sposta all'aeroporto dove il violento scontro fa crollare la torre di controllo e fa perdere Mjolnir alla nostra eroina. Poco prima di tornare umana - a causa della separazione con il suo martello incantato - ed essere sepolta dalle macerie, da un sorta di varco dimensionale spunta Throg, la rana del Tuono, che gli consegna il Mjolnir e permette a Jane di fuggire via.
Nel frattempo ad Asgardia, Volstagg sta per essere portato da Sif e dai Tre Guerrieri in un luogo sicuro dove i guaritori possano esaminarlo. Improvvisamente il Mjolnir dell'universo Ultimate attraversa il tetto e cade vicino a Volstagg. Sif e gli altri si lanciano su di lui per impedirgli di toccare il martello, ma Wolstagg si dimena e riuscito ad afferrarlo si trasforma di nuovo nel Dio della Guerra. Wolstagg si reca nella vecchia Asgard per trovare un po' di pace ma qui finisce per ritrovarsi di fronte al mostruoso Mangog che si avventa su di lui.
Nuova Asgard in un lontano futuro. Le dee del tuono discutono tra di loro e sulla Terra si scatena una tempesta. I mortali sono spaventati ma re Thor li calma. Nel frattempo, nello spazio profondo l'oscuro Galactus si è unito a Gorr, il macellatore di dei, iniziando a distruggere e divorare pianeti come mai prima d'ora. Tra le sue vittime ci sono i nipoti di Ego, il pianeta vivente, che si avventa contro l'oscuro Galactus riuscendo a divorarlo e a diventare il necromondo.
In un flashback vediamo Loki insieme a suo padre, Re Laufey, muoversi attraverso la neve in fuga da un gruppo di giganti della montagna. A causa delle ferite, Laufey crolla. Quando riprende conoscenza, suo figlio ha ucciso i giganti che li inseguivano e Laufey ha un altra considerazione di Loki.
In un altro flashback il giovane Thor è ossessionato dall'essere degno di impugnare Mjolnir. Nonostante le numerose prove e avventure che lo vedono impegnato non riesce mai a sollevarlo. Odino gli dice di non avvicinarsi al martello, ma Thor lo ignora e chiede costantemente a Helldall di mandarlo dove ci sono minacce da sventare.
Nello spazio esterno, Hela, dopo aver ucciso un intero pianeta per divertimento, intende riconquistare il suo regno. Thanos gli promette ciò che brama ma prima dovrà uccidere molte persone. Hela non aspettava altro e i due si abbracciano.

50 pagine

protagonisti: Odinson, Thor (Jane Foster), War Thor (Volstagg), King Thor, Loki (flashback), Throg (Simon Walterson), Karnilla (deceduto), Sif, Fandral, Hildegarde, Hogun, Black Galactus, the Butcher of Worlds, Hulk (Jennifer Walters), Mangog, Malekith

da Mighty Thor vol 2 # 700, Marvel Comics (Dic 2017)
Mighty Thor vol 2 # 701
Thor
La furia del Mangog
Jason Aaron (script) / James Harren (art) / Dave Stewart (colors)
Tra le rovine di Asgard, Mangog si getta contro War Thor riconoscendo in lui l'odore di un dio asgardiano. Volstagg non si tira indietro e sfida il mostruoso gigante con tutte le sue forze. Nel corso della cruenta battaglia War Thor usando il suo martello scarica tutta la potenza della saetta dentro la bocca d Mangog. La creatura però non cade, si riempie di energia e la riversa contro War Thor. Indebolito dall'impatto, Volstagg continua ad attaccarlo ma Mangog lo afferra e comincia a picchiarlo senza pietà. Volstagg prova a resistergli ma il suo nemico, animato da una furia incontenibile, afferra il suo martello e lo rompe con le sue mani. Scaraventato sul ciglio della roccia sui cui si erge Asgard, Volstagg si tiene con una mano per non cadere. Mangog gli si avvicina e gli chiede dove si trova il resto degli dei asgardiani. Malekith gli appare da dietro le sue spalle e gli dice di Asgardia. Mangog, soddisfatto, si allontana mentre il re degli elfi oscuri con un pugnale trafigge la mano con cui Volstagg si aggrappava facendolo precipitare nel vuoto. Nel frattempo mentre le truppe d'assalto della Roxxon invadono Vanaheim, la defunta Karnilla arriva nel regno dei morti dove trova ad attenderlo Balder. La regina delle Norne è entusiasta nel vederlo affermando che è valsa la pena morire se ora sta al suo fianco. Improvvisamente Balder e Karnilla vengono attaccati dai demoni infuocati di Muspelheim.

20 pagine

protagonisti: War Thor (Volstagg), Karnilla, Balder, Malekith, Mangog

da Mighty Thor vol 2 # 701, Marvel Comics (Gen 2018)
Mighty Thor vol 2 # 702
Thor
Gli ultimi giorni della Dea del Tuono
Jason Aaron (script) / James Harren (art) / Dave Stewart (colors)
La potente Thor affronta i supersoldati della Roxxon nelle foreste di Vanaheim, aiuta gli elfi del regno di Alfheim provati dalla guerra, insieme a Balder combatte nel regno di Hel i demoni del fuoco, e affianco a Odinson affronta i troll di Ulik. Nonostante tutti i suoi sforzi Jane si rende conto che non è abbastanza e chiede a Ercole il supporto degli dei dell'Olimpo. Ercole non si tira indietro ma l'avverte che sarà difficile convincere suo padre. Tornata ad Asgardia, Jane, accompagnata da Odinson, si reca da Volstagg trovato in pessime condizioni dopo lo scontro con Mangog. Odinson è preoccupato per le condizioni di Jane e gli chiede di curarsi dal cancro che la sta consumando. Jane getta via Mjolnir e recuperata la sua forma umana si reca davanti di fronte la residenza di Odino chiamandolo vigliacco e urlandogli da dietro alla porta che ha abbandonato il suo popolo nel momento del bisogno. Poi, rivolgendosi agli dei che si sono radunati, li sprona ad essere più partecipi nella guerra che si sta propagando tra i nove regni. Odino apre le porta ma Jane per niente intimorita, continua a sfidarlo. La discussione risveglia Freya che sostiene e incoraggia la donna mortale. Improvvisamente Jane, provata dalla malattia, sviene sul pavimento. Nel frattempo alle porte di Asgard, davanti a Bifrost, Heimdall vede arrivare la furia distruttiva di Mangog.

20 pagine

protagonisti: Thor (Jane Foster), Odinson, Odin, Freyja, Hercules, Volstagg, Heimdall, Cul, Mangog
apparizioni: Fandral, Sif, Hogun, Hildegarde

da Mighty Thor vol 2 # 702, Marvel Comics (Feb 2018)
Mighty Thor vol 2 # 703
Thor
La caduta di Asgard
Jason Aaron (script) / Russell Dauterman (art) / Matthew Wilson (colors)
Jane Foster e Roz Solomon tornano sulla Terra a bordo di una delle macchine volanti dello SHIELD. Nonostante le meraviglie di Asgardia, le due donne rimangono sempre affascinate dalla Grande Mela. Roz approfitta di questo momento di intimità per far parlare Jane del cancro che la sta sta uccidendo. Jane però non vuole affrontare l'argomento e ancora una volta diventa Thor lasciando la sua amica da sola. Poco tempo dopo Jane si risveglia sul letto di un ospedale. Odinson, Roz, Sam Wilson e il Dottor Strange si trovano accanto a lei dicendogli che è svenuta mentre era diventata Thor. Utilizzando la sua magia e le sue conoscenze mediche, il Dottor Strange dice a Jane che se dovesse trasformarsi un'alta volta in Thor molto probabilmente quando tornerà ad essere Jane morirà. Ogni volta che diventa la dea del tuono, la trasformazione annulla gli effetti della chemioterapia e il cancro si propaga. Improvvisamente Mjolnir appare dalla finestra dell'ospedale e Jane viene a sapere che Mangog sta attaccando Asgardia. Jane è tentata di trasformarsi di nuovo ma alla fine ci ripensa lasciando che Odinson e gli asgardiani combattano al suo posto. Nel frattempo Mangog ha raggiunto Asgardia riuscendo a trafiggere Heimdal con la sua stessa spada e a distruggere il Bifrost con un pugno. I guerrieri asgardiani cercano di fermare l'avanzata del gigante ma cadono uno ad uno. Freya decide di usare il Distruttore scoprendo che Cul ha sacrificato degli dei catatonici per animare l'armatura. Freya crede di avere abbastanza volontà per respingere Mangog ma il mostruoso gigante distrugge l'armatura lasciando Freya morente a terra. A questo punto Odino si prepara ad affrontare Mangog sapendo che probabilmente morirà. Odinson, suo figlio, si schiera al suo fianco.

20 pagine

protagonisti: Thor (Jane Foster), Odinson, Roz Solomon, Falcon, Doctor Strange, Heimdall, Cul, Freyja, Odin, Mangog

da Mighty Thor vol 2 # 703, Marvel Comics (Mar 2018)
Mighty Thor vol 2 # 704
Mighty Thor
Il Vangelo secondo Jane
Jason Aaron (script) / Russell Dauterman (art) / Matthew Wilson (colors)
Jane Foster si trova in ospedale dove è sottoposta a un trattamento di chemioterapia. Stesa sul letto Jane ricorda prima le ultime parole di sua madre morta per cancro quando lei era poco più di una bambina, poi la morte di suo padre deceduto per un attacco cardiaco, e infine l'incidente automobilistico che portò alla morte del suo ex marito e di suo figlio. Di fronte a queste tragedie, Jane, ricordando le parole di sua madre che gli disse prima di morire di cercare un dio in cui credere, è arrivata alla conclusione che sono gli dei a non credere nei mortali. Nel frattempo ad Asgardia, Odino e Odinson affrontano la furia di Mangog ma riescono a malapena a contenerlo. Freyja spera di trovare qualcosa nell'arsenale di Asgardia che serva a sconfiggere Mangog ma Loki la avverte che non c'è nessuna arma e nessun dio che possa fermarlo suggerendogli di fuggire. Freyja rifiuta il suo aiuto dicendogli che non lo considera più suo figlio. Loki cerca di spiegargli che l'ha pugnalata per salvarla da Malekith ma Freyja non accetta le sue scuse lasciando andare via il dio della menzogna. Intanto il Mangog ha gravemente ferito Odino e suo figlio e Asgardia inizia a muoversi velocemente verso Giove. Spada in mano, Freyja si unisce alla battaglia attaccando Mangog. Sulla Terra Jane ascolta di nascosto una telefonata di Roz preoccupata perché Asgardia ha cambiato la sua orbita e il Bifrost non è più raggiungibile e in quel momento prende una decisione, afferra Mjolnir e si trasforma in Thor.

20 pagine

protagonisti: Jane Foster, Odinson, Odin, Freyja, Loki, Roz Solomon, Mangog

da Mighty Thor vol 2 # 704, Marvel Comics (Apr 2018)
Mighty Thor vol 2 # 705
Thor
Tramonto
Jason Aaron (script) / Russell Dauterman (art) / Matthew Wilson (colors)
Ad Asgardia continua il drammatico scontro che vede Odino, Freyja e Odinson cercare di respingere la terribile avanzata di Mangog. Nonostante tutti gli sforzi il loro nemico sembra inarrestabile e Odino inizia a temere che nulla possa fermarlo, nemmeno la sua morte o quella degli dei. Improvvisamente entra in scena Thor, la dea del tuono, che con Mjolnir colpisce il mostruoso gigante. Odinson non riesce a credere che Jane abbia deciso di trasformarsi nuovamente in Thor e di rinunciare di fatto alla sua vita ma non ha tempo di discutere perché si ritrova a difendersi da una nuova carica di Mangog. Mentre gli asgardiani si mettono al sicuro a bordo delle loro navi volanti, Thor afferra il mostruoso gigante e lo lancia nel sole. Neanche questo sembra fermarlo e Mangog emerge distruggendo violentemente una delle navi. Thor imprigiona Mangog con le catene forgiate dai nani di Nidavellir, poi utilizzando una delle estremità la lega a Mjolnir e infine lo lancia verso il sole trascinando con sé il mostro. Senza più Mjolnir Jane torna alla sua forma umana morendo tra le braccia di Odinson che tra le lacrime gli da un ultimo bacio.

20 pagine

protagonisti: Thor (Jane Foster) (deceduto), Odinson, Odin, Freyja, Heimdall (flashback), Mangog

da Mighty Thor vol 2 # 705, Marvel Comics (Mag 2018)
Mighty Thor vol 2 # 706
Thor
Ai cancelli del Valhalla
Jason Aaron (script) / Russell Dauterman (art) / Matthew Wilson (colors)
Odinson tiene tra le sue braccia il corpo senza vita di Jane Foster. Freyja chiama i guaritori mentre i dei asgardiani presenti sono sorpresi di sapere che la potente Thor era una donna umana per giunta malata. Lo spirito di Jane si trova di fronte alla grande porta chiusa da cui si accede al Valhalla, il regno dei morti. Odino la raggiunge. Inizialmente sembra furioso per aver scoperto la sua vera identità ma poi si placa e di fronte alla piccola donna umana che ha dato la sua vita per salvare il popolo di Asgard apre le porte del Valhalla dicendogli che si è guadagnata l'accesso al paradiso dei guerrieri. Jane però esita ad entrare dicendogli di non essere pronta a morire. Intanto ad Asgard i guaritori esaminano il corpo di Jane dichiarando che non c'è più nulla da fare. Odinson non vuole accettare la sua morte e invoca il potere della Grande Tempests per usare il suo potere e riportare in vita Jane. Odino cerca di convincere Jane a varcare le porte del Valhalla ma lo spirito della donna comincia a gridare dal dolore. Resosi conto che la Grande Tempesta è stata liberata e che qualcuno la sta manipolando, Odino riprende coscienza e unendosi a suo figlio lo aiuta a riportare in vita Jane.
Alcuni giorni dopo, mentre gli dei sono all'opera per ricostruire Asgard, Jane incontra Odinson consegnandogli l'ultimo frammento di ciò che resta di Mjolnir. Jane gli dice che ci deve essere un Thor che difenda Asgard dalla guerra in atto e lo convince ad assumere di nuovo il mantello di Thor.

La lunga run di Jason Aaron prosegue in Mighty Thor: At the Gates of Valhalla e successivamente su Thor vol 5 # 1

20 pagine

protagonisti: Jane Foster, Odinson, Odin, Freyja, Sif, Heimdall, Cul, Hogun, Hildegarde, Fandral, Thori

da Mighty Thor vol 2 # 706, Marvel Comics (Giu 2018)
Mighty Thor: At the Gates of Valhalla # 1
Thor
Le fanciulle del domani
Jason Aaron (script) / Jen Bartel (art) / Matthew Wilson (colors)
Atli, Ellisiv e Frigg, le figlie del tuono di un imprecisato futuro, utilizzando dei diamanti speciali compiono un viaggio nel tempo andando indietro nel passato. Il loro obiettivo è raggiungere il ventunesimo secolo ma per una serie di imprevisti prima finiscono in un villaggio vichingo distrutto dai troll e poi si ritrovano ad Asgard dove osservano di nascosto un giovane e inesperto Thor cercare di sollevare Mjolnir senza successo. Dopo aver incontrato Throg, le tre dee del tuono raggiungono il periodo desiderato, il nostro presente, per incontrare Jane Foster. Nonostante ora sia debole e malata, le tre figlie del tuono, nutrono una profonda ammirazione in lei considerata una eroina mitica dai libri di storia che hanno letto.

15 pagine

protagonisti: Atli (1ª apparizione), Ellisiv (1ª apparizione), Frigg (1ª apparizione), Jane Foster, Thor (Odinson)

da Mighty Thor: At the Gates of Valhalla, Marvel Comics (Lug 2018)