Utenti registrati: 3061

Ci sono 3 utenti registrati e 91 ospiti attivi sul sito.

Alias129 / laracelo / lorecan

Ultimi commenti

stefino su Predator # 1, docmilito su Mister No Revolution # 4, fede97 su Eightball # 5, comik su Eightball # 5, Deboroh su Superman Alfa # 1,

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
Capitan America # 88

Capitan America # 88

Editoriale Corno Agosto 1976
Captain America vol 1 # 176
Captain America and Falcon
Cap deve morire
Steve Englehart (script) / Sal Buscema (art) / Vince Colletta (inks)
Deluso dall'America e dal governo del paese che ha giurato di proteggere, il nostro eroe vuole porre fine alla carriera di Capitan America. Scoperto che un alto funzionario del governo era coinvolto in un complotto contro gli Stati Uniti, Steve Rogers ha deciso che il simbolo che lui rappresenta, l'espressione stessa dell'America e dei suoi valori, deve morire. In una stanza della residenza dei Vendicatori, il nostro deluso protagonista si perde nei ricordi del passato ricordando il giorno in cui accettò con orgoglio di diventare incarnazione del "sogno americano" in difesa dei valori di libertà e giustizia. I Vendicatori, Falcon, Sharon Carter e tutti gli amici che gli sono vicini, uno dopo l'altro cercano di convincerlo a fargli abbandonare il suo proposito affermando che il paese, proprio in un momento buio come questo, ha bisogno di avere un modello di riferimento come Capitan America. Steve ascolta attentamente le parole di ognuno, poi, nonostante le esortazioni degli amici a tornare sui propri passi, si presenta ai Vendicatori annunciando di aver deciso di rinunciare al costume di Capitan America.

18 pagine

protagonisti: Captain America (Steve Rogers), Falcon, Thor, Iron Man, Vision, Sharon Carter, Peggy Carter

da Captain America vol 1 # 176, Marvel Comics (Ago 1974)
Luke Cage # 20
Power Man
Il dente del serpente
Tony Isabella (script) / George Tuska (art) / Vince Colletta (inks)
Fingendo di lavorare per Cottonmouth, Luke Cage si è introdotto nel covo del rivale Morgan per rubare un carico di eroina. Nonostante gli uomini del boss criminale lo attacchino, il nostro eroe a pagamento li respinge uno ad uno per poi prendere in ostaggio Morgan e farsi consegnare la droga. Mentre Claire decide improvvisamente di partire senza dire a Noah dove stia andando, Luke Cage torna da Cottonmouth con l'eroina rubata. Nei giorni seguenti, pensando di aver guadagnato la fiducia del boss criminale, Luke cerca di trovare le prove che lo possano scagionare dall'accusa di possesso d'eroina ma la sua ricerca non produce nessun risultato utile. Nel momento in cui il nostro eroe decide di chiamare la polizia, Cottonmouth lo scopre e lo affronta avvalendosi della sua forza. Nel successivo scontro, Slick, il braccio destro del boss criminale, si intromette nella battaglia ma precipita accidentalmente dalla finestra morendo sul colpo. A questo punto Cottonmouth rivela che Slick era l'unico che avrebbe potuto dimostrare la sua innocenza in quanto era dotato di una memoria fotografica grazie al quale il boss lo usava come una sorta di registro vivente. Frustrato per aver distrutto la prova della sua innocenza, Luke Cage si sfoga con Cottonmouth che viene battuto e fatto arrestare.

18 pagine

protagonisti: Power Man (Luke Cage), Morgan, Cornell Cottonmouth
apparizioni: Claire Temple, Noah Burstein

da Luke Cage # 20, Marvel Comics (Ago 1974)