Utenti registrati: 3352

Ci sono 1 utenti registrati e 55 ospiti attivi sul sito.

01-03-1964

Ultimi commenti

fede97 su Fallen Angels Vol 2 # 1, fede97 su Marvel Collection # 279, Deboroh su The Umbrella Academy: Apocalypse Suite # 1, fede97 su Flash vol 7 # 1, comicsbox su The Umbrella Academy: Apocalypse Suite # 1,

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
X-Men Deluxe # 170

X-Men Deluxe # 170 | (Secret Invasion)

Marvel Italia Maggio 2009
X-Factor vol 3 # 33
X-Factor
I premi Darwin, pt 1
Peter David (script) / Larry Stroman (art) / Jon Sibal (inks)
In un quartiere malfamato di Detroit, Armando "Darwin" Munõz (il mutante capace di sviluppare nuovi poteri che si adattano all'ambiente circostante), si ritrova in compagnia di quello che sembra essere Longshot. L'ex X-Men dalla spiccata fortuna ha convinto Darwin ad affidarsi ai suoi poteri per trovare il professor Xavier. Coinvolti in una rissa, Darwin è costretto a fuggire mentre Longshot si rifugia in un vicolo rivelando la sua vera natura di Skrull. Ad assistere alla sua trasformazione, Jazinda, l'amica Skrull di She-Hulk, che sotto le sembianze di un topolino ha osservato la scena. Nel frattempo gli X Factor, nella loro nuova sede di Detroit, ricevono Hector Munõz, il padre di Darwin che, sentendosi in colpa per aver abbandonato lui e sua madre tempo addietro, chiede l'aiuto dell'agenzia per ritrovargli suo figlio. Jamie Madrox accetta l'incarico, invia decine di doppioni per la città e insieme a Guido si incontra con Valerie Cooper. All'insaputa del resto del gruppo, Madrox, con la complicità di Guido, è stato costretto, a malicuore, ad accettare di lavorare per il governo e la Cooper gli concede solo ventiquattro ore per completare le indagini. Avvistato da uno dei doppi di Madrox, Darwin, rincongiuntosi allo Skrull che si spaccia per Longshot, viene raggiunto da Monet. Contemporanemanete Jazinda attacca il falso Longshot e Darwin, non capendo il motivo dell’attacco, cerca di difendere il suo amico. Monet si intromette nella battaglia e atterra Jazinda ma proprio in quel momento arriva She-Hulk.

La storia continua in She-Hulk v2 # 31.

22 pagine

protagonisti: Multiple Man, Strong Guy, M (Monet St. Croix), Darwin, Valerie Cooper, Jazinda, Longshot/Skrull
apparizioni: Rictor, Syrin, She-Hulk

da X-Factor vol 3 # 33, Marvel Comics - USA (Set 2008)
Astonishing X-Men vol 3 # 27
X-Men
Ghost Box, Pt 3
Warren Ellis (script) / Simone Bianchi (art) / Simone Bianchi (inks)
Gli X-Men hanno recuperato uno strano macchinario che apparteneva all’assassino del mutante triploide. Hank "Bestia" McCoy non ha la minima idea di cosa possa essere ma analizzando il genoma del "Soggetto X", suicidatosi per non essere catturato, scopre che si trattava di un mutante diploide (ovvero, con due set cromosomici) ma con il gene x in una posizione anomala. Hank decide di contattare Abigail Brand, la direttrice dello SWORD (organizzazione che fa da tramite fra la società umana e le xenoculture di altri mondi). La donna, che ha una strana relazione con la Bestia, riconosce lo strano cubo metallico affermando che si tratta di una "Ghost Box", una porta d’accesso per altri universi. Mentre Ciclope rifiuta energicamente un coinvolgimento dello SWORD in faccende che riguardano i mutanti, Wolverine trova nel taccuino del mutante ucciso delle coordinate che conducono a una misteriosa zona della Cina. Gli X-Men si mettono a bordo del Blackbird e in poche ora raggiungono Tian, un posto paradisiaco ma pieno di cadaveri. Attraverso i computer della struttura i nostri eroi scoprono di essere nella Cinque Miglia, la residenza segreta di una squadra di mutanti cinesi rimasti nascosti al resto del mondo e morti dopo l'M-Day.

23 pagine

protagonisti: Cyclops, Emma Frost, Storm, Wolverine, Beast, Armor, Abigail Brand

da Astonishing X-Men vol 3 # 27, Marvel Comics - USA (Nov 2008)
X-Force vol 3 # 6
X-Force
Angeli e Demoni, pt 6
Craig Kyle (script) / Christopher Yost (script) / Clayton Crain (art) / Clayton Crain (inks)
Nello scontro tra le due fazioni di Purificatori, guidate, rispettivamente, da Bastion e Risman, irrompe Angelo seguito a ruota dagli X-Force. Mentre Warren uccide chiunque abbia un paio di ali, Wolverine si scontra con l'androide. Nel frattempo, in uno degli stabilimenti dei Purificatori, Wolfsbane affronta il reverendo Craig, unitosi alla setta antimutanti con il solo scopo di uccidere la figlia e responsabile del suo condizionamento mentale. Durante il successivo scontro, Craig si interpone tra Rahne e le ali strappate di Angelo rimaste appese in un laboratorio, facendo cosí riemergere il condizionamento di Wolfsbane che senza controllo lo sbrana. Intanto a Chicago, mentre si svolge la sanguinaria battaglia, Matthew Risman scende nei laboratori in cui é tenuto il Magus con l'intenzione di ucciderlo. Al fianco dell'essere tecnorganico trova l'amico Eli Bard intento a farsi infettare dal virus. Risman viene attaccato da Eli Bard che si rivela essere una creatura dalle sembianze demoniache capace di assorbire la vita degli individui. X-23 interviene e uccide Risman con una pallottola alla testa prima che la creatura possa assorbirgli la vita. Eli Bard si scaglia contro X-23 ma Warpath arriva in suo aiuto costringendo Eli Bard alla fuga. Nel frattempo anche Bastion preferisce fuggire piuttosto che affrontare Wolverine e, salito a bordo di un jet insieme a tutti i nemici degli X-Men infettati dal virus tecnorganico, abbandona il campo di battaglia. Alla fine della sanguinosa carneficina, tra i cadaveri dei tanti Purificatori caduti in battaglia, emerge Angelo, privo di coscienza, tormato alle sue fattezze normali. Tornati alla base e recuperata una traumatizzata Rahne, Elixir conferma a Wolverine che la trasformazione in Arcangelo é tutt'ora possibile e che Warrena da ora in avanti non sarà più lo stesso.

22 pagine

protagonisti: Wolverine, X23 (Laura Kinney), Wolfsbane, Arcangel, Magus, Matthew Risman (deceduto), Eli Bard, Bastion
apparizioni: Cyclops, Elixir, William Stryker

da X-Force vol 3 # 6, Marvel Comics - USA (Ott 2008)
Young X-Men # 5
Young X-Men
La caduta dei mutanti
Marc Guggenheim (script) / Yanick Paquette (art) / Ray Snyder (inks)
Il misterioso Graymalkin affronta Donald Pierce dopo aver scoperto che il cyborg aveva preso le sembianze di Ciclope per mandare gli inesperti X-Men contro Sunspot e gli altri suoi compagni. Durante la battaglia Dust, il cui corpo é ancora cristallizzato e immobile, si rovescia e si frantuma. Magma, riuscita a liberarsi, si unisce alla battaglia costringendo Pierce ad allontanarsi. Utilizzando la sua capacità mutanti, Magma fonde i frammenti del corpo di Sooraya facendola tornare sabbia in modo da poter riprendere la sua forma umana. I giovani X-Men, tutti insieme, si dirigono al Club Infernale interrompendo la battaglia che si sta svolgendo. Scoperti gli inganni di Pierce, i Giovani X-Men uniscono le forze con coloro che avrebbero dovuto catturare e si inoltrano nei tunnel dei Morlocks. Il luogo viene indicato da Ink che evita però di spiegare come conosce il nascondiglio di Pierce. Mentre la squadra medita su come sono stati facilmente manipolati da Pierce, Graymalkin, conversando con un alleato invisibile, riesce a portare in salvo Dani e Ruth. Intanto Pierce viene trovato dai mutanti. Nel corso della battaglia Wolf Cub viene ferito mortalmente facendo così avverare la profezia di Blindfold che aveva visto proprio la sua morte. Infuriato, Rockslide cede alle suppliche finali di Nicholas e alla fine decide non uccidere Pierce, perché non è così che gli X-Men si comportano.

22 pagine

protagonisti: Rockslide, Wolf Cub (deceduto), Ink, Dust, Blindfold, Danielle Moonstar, Graymalkin, Magma, Cannonball, Sunspot, Donald Pierce

da Young X-Men # 5, Marvel Comics - USA (Ott 2008)