Utenti registrati: 3990

Ci sono 6 utenti registrati e 154 ospiti attivi sul sito.

giorgiocomics / Ilmikku / Giosaffani / Sylar82 / szampo / jamirodavid

Ultimi commenti

Raziel su Il Corvo (edizione definitiva) # 1, fede97 su Dylan Dog Oldboy # 1, Mordakan su Nathan Never # 359, Slask su Disney Collection # 1, Slask su Annihilator # 1,

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
Web of Spider-Man vol 1 # 20

Web of Spider-Man vol 1 # 20

Marvel Comics Novembre 1986
Spider-Man
Little Wars! (Piccole guerre)
David Michelinie (script) / Marc Silvestri (art) / Bob McLeod (inks)
Atterrati all'aeroporto Heathron di Londra, Peter Parker e Joy Mercado assistono a un sanguinoso attentato in cui perdono la vita numerosi innocenti. Gli attentatori sono membri dell'IRA, l'esercito repubblicano irlandese che rivendica l'indipendenza dell'Irlanda dal governo britannico. Scossi per la tragedia, Peter e la Mercado raggiungono l'albergo in cui alloggiano per cercare di riposarsi. Terminata la cena, mentre la giornalista riceve da un misterioso informatore un plico riservato sulla Roxxon, il nostro eroe, indossa il costume dell'Uomo Ragno per visitare nella sua cella uno degli attentatori arrestati. Ottenuto il luogo dove gli estremisti si sono riuniti per pianificare il loro prossimo attentato, l'Uomo Ragno, mentre ascolta di nascosto la loro conversazione, si ritrova poco dopo costretto a evitare i lacrimogeni lanciati dagli agenti di Scotland Yard riusciti a risalire al covo dei terroristi. Il giorno seguente Peter assiste insieme a Joy alla conferenza stampa tenuta dal Primo Ministro Margaret Thatcher. Improvvisamente ha una illuminazione e mettendo insieme alcune frasi dette dai terroristi, con una banale scusa si allontana, indossa il costume dell'Uomo Ragno e, calatosi nelle fogne, sorprende un gruppo di terroristi impegnati a piazzare degli ordigni esplosivi nelle gallerie sottostanti alla sala della conferenza. Nel successivo scontro un ordigno esplode accidentalmente ferendo gravemente il capo degli insurrezionalisti. In breve tempo accorrono gli agenti della polizia e tutti i terroristi vengono arrestati. Tornato nuovamente nei panni di Peter Parker il nostro eroe raggiunge Joy Mercado, decisa a proseguire il suo viaggio in Irlanda per continuare la sua indagine.

Il direttore capo dell'epoca, Jim Shooter, impose allo scrittore una conlusione non politicizzata del racconto. Contrario a questa scelta David Micheline abbandonò la testata.

22 pagine

protagonisti: Spider-Man, Joy Mercado

Pubblicazione italiana: L'Uomo Ragno (III) / Spider-Man # 75, Star Comics (Lug 1991), Raccolta L'Uomo Ragno # 25, Star Comics (Mag 1993)