Utenti registrati: 2571

Ci sono 1 utenti registrati e 57 ospiti attivi sul sito.

spideyfelix

Ultimo commento

robyone su Super-Eroi: le grandi saghe # 28

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
Marvel Collection # 205

Il mondo riceve un ultimatum dallo Spezzabandiera!
L'estenuante confronto mediatico con le migliaia di hater che nei social media hanno lanciato l'hashtag #riprendiamogliloscudo! Ma Sam Wilson non è solo. Al suo fianco ci sono Misty Knight e D-Man! Ma quando un rinvigorito Steve Rogers ritorna… nel mondo ci sarà abbastanza spazio per due Capitan America?

Marvel Collection # 205 | Captain America, Sam Wilson 4: Riprendiamogli lo scudo

Panini Comics Aprile 2019
Captain America: Sam Wilson # 14
Captain America
Riprendiamogli lo scudo, parte 1
Nick Spencer (script) / Paul Renaud (art) / John Rauch (colors)
Il senatore Tom Herald del Texas si trova a Manhattan dove partecipa a una cena elettorale con alcuni suoi sostenitori. Improvvisamente un gruppo di terroristi guidati da Ultimatum e lo Spezza Bandiera assaltano il locale, prendono in ostaggio il senatore e i presenti, e poi chiedono che entrambi i Capitan America si presentino per negoziare con loro. Mentre gli uomini dello SHIELD con il supporto di Rick Jones si posizionano fuori dall'edificio, una piccola folla si raduna all'esterno insultando Sam Wilson al suo arrivo per poi applaudire Steve Rogers quando si presenta sul posto. I nostri due protagonisti raggiungono il piano dove Ultimatum e lo Spezza Bandiera tengono gli ostaggi. I terroristi, che hanno piantato delle bombe sugli ostaggi, chiedono che i due eroi lo aiutino a contrastare il crescente fascismo nel mondo. Quando lo Spezza Bandiera fa detonare la prima bomba Steve e Sam entrano in azione affrontando i soldati di Ultimatum. Lo Spezza Bandiera si appresta a uccidere il senatore, da sempre ostile a Sam, e Steve urla al suo compagno di usare il suo scudo per fermarlo. Sam lo lancia ma manca il bersaglio e così il senatore Herald viene assassinato. Steve insegue lo Spezza Bandiera mentre Sam libera i restanti ostaggi. Più tardi, Steve Rogers incontra Selvig dicendogli che è andato tutto secondo i loro piani. Utilizzando un LMD dello Spezza Bandiera e sapendo che Sam avrebbe fallito il lancio dello scudo se lo avesse messo nel giusto punto per effettuare il suo colpo, Steve Rogers è riuscito a screditare Sam Wilson facendo precipitare ancora di più la sua popolarità. Ora l'America spezzerà Sam Wilsone e loro saranno pronti ad attuare il loro piano.

20 pagine

protagonisti: Captain America (Sam Wilson), Rick Jones, Sharon Carter, Senator Tom Herald (deceduto), Erik Selvig, Captain America (Steve Rogers), Flag-Smasher (LMD)

da Captain America: Sam Wilson # 14, Marvel Comics (Dic 2016)
Captain America: Sam Wilson # 15
Captain America
Riprendiamogli lo scudo, parte 2
Nick Spencer (script) / Angel Unzueta (art) / John Rauch (colors)
Per distrarlo dagli ultimi avvenimenti, Joaquin Torres porta Sam al Madison Square Garden per assistere a un incontro speciale di Wrestling. Dopo tanti anni si esibirà Dennis Dunphy, il noto wrestler Demolition Man, convinto a tornare sul ring dopo che il presidente dell'associazione gli ha promesso che l'incasso della serata verrà devoluto ai bambini disagiati. A Sam e Joaquin si unisce anche Rage, l'eroe nero impegnato nelle scorse settimane a combattere gli Americops. Dennis non si sente a suo agio nel tornare a combattere ma ha un vero sussulto quando scopre che il suo avversario è Lemar Hoskins, alias Battlestar, un wrestler che aveva umiliato quando era agli esordi della sua carriera. L'incontro inizia con Battlestar che dopo pochi istanti prende il sopravvento sul vecchio D-Man mettendolo sulle difensive. Improvvisamente, grazie al supporto di Redwing, Sam, Joaquin, Elvin e i due lottatori, si rendono conto che l'organizzatore dell'evento e i Power Tools stanno rubando l'incasso. D-Man e Battlestar smettono di combattere e si uniscono a Sam, Joaquine ed Elvin per impedire il furto. La serata si conclude festosa con l'esibizione di tutti i wrestler.

20 pagine

protagonisti: Demolition Dunphy (Dennis Dunphy), Captain America (Sam Wilson), Falcon (Joaquin Torres), Rage (Elvin Haliday), Battlestar (Lemar Hoskins)

da Captain America: Sam Wilson # 15, Marvel Comics (Gen 2017)
Captain America: Sam Wilson # 16
Captain America
Riprendiamogli lo scudo, parte 3
Nick Spencer (script) / Angel Unzueta (art) / Angel Unzueta (inks)
Nel giorno del funerale del senatore Herald sono in molti ad accusare Sam Wilson di averlo lasciato morire a causa dei continui attacchi che il senatore gli rivolgeva pubblicamente. Misty Knight, l'ex agente della polizia dotata di braccio bionico, eroina a tempo perso e attuale compagna del nostro protagonista, è preoccupata per la situazione e spinge Sam ad andare a trascorre un week-end con suo fratello per distendersi dai recenti avvenimenti. Rimasta da sola, Misty Knight viene contattata da Claire Temple, l'Infermiera che ha collaborato in numerose occasioni con gli eroi "urbani", la quale gli riferisce di essere preoccupata per le condizioni di Callie Ryan alias Lady Stilt-Man. La ragazza, ora ricoverata in un ospedale, raggiunta da Misty chiede il suo aiuto raccontandogli che in rete circola un video porno che la vede protagonista nonostante non abbia mai girato scene del genere. Misty le crede e promette di indagare. Utilizzando le sua abilità investigative, Misty scopre che in rete girano numerosi video porno con protagonista donne sovrumane. Esaminando i video trova un indizio che la porta da un uomo, un attore, che ammette di aver girato delle scene con un LMD (androidi che duplicano tutti gli aspetti esteriori di una persona reale) con le fattezze di una nota supereroina, rivelando che il lavoro gli era stato offerto da Slug, il boss criminale di Miami. Misty Knight si reca in Florida e armata dello scudo di Capitan America attacca Slug e la sua organizzazione distruggendo tutti gli LMD delle eroine che il criminale usava per girare i video porno. Consegnato Slug alla polizia e sgominata la rete del criminale, Misty Knight torna a casa riabbracciando Sam.

20 pagine

protagonisti: Misty Knight, Sam Wilson, Gideon Wilson, Claire Temple, Lady Stilt-Man, The Slug
apparizioni: Rick Jones

da Captain America: Sam Wilson # 16, Marvel Comics (Feb 2017)
Captain America: Sam Wilson # 17
Captain America
Riprendiamogli lo scudo, parte 4
Nick Spencer (script) / Paul Renaud (art) / John Rauch (colors) / Paul Renaud (colors)
Ariella Conner, opinionista e scrittrice di destra fermamente contraria all'immigrazione, durante un dibattito televisivo fa il nome di Joaquin Torres, il nuovo Falcon, bollandolo come un clandestino che si è introdotto illegalmente nel territorio statunitense. Profondamente turbato dalle parole della donna, Joaquin decide di intervenire e dopo aver convinto Rage ad accompagnarlo si presenta a una conferenza che la Conner tiene all'Empire State University. Senza esitazioni Joaquin sale sul palco per confrontarsi dialetticamente con la Conner quando improvvisamente irrompono un gruppo di giovani sovversivi che vogliono ucciderla perché contrari alla sua ideologia. Falcon e Rage intervengono riuscendo a fermare i tre ragazzi e salvare la vita alla donna. Qualche istante più tardi compare Sam che si congratula con Joaquin e Rage sull'intervento compiuto mentre la Conner sfrutta ciò che è accaduto per esprimere la sua ideologia ai media. Più tardi, Rage ferma una rapina perpetrata da Marko, l'Uomo Montagna e Speed Demon. I due criminali però riescono a fuggire ed Elvin si ritrova catturato dagli Americops che lo credono autore del furto.

20 pagine

protagonisti: Falcon (Joaquin Torres), Rage (Elvin Haliday), Captain America (Sam Wilson), Man-Mountain Marko, Speed Demon
apparizioni: Misty Knight

da Captain America: Sam Wilson # 17, Marvel Comics (Mar 2017)
Captain America: Sam Wilson # 18
Captain America
Riprendiamogli lo scudo, parte 5
Nick Spencer (script) / Paul Renaud (art) / Paul Renaud (inks)
Elvin Halidey, l'eroe nero conosciuto con il nome di Rage, è stato arrestato dagli Americorps perché accusato di aver compiuto una rapina. Sam sente alla televisione la notizia dell'arresto e si precipita alla stazione della polizia dove è stato portato. In carcere il ragazzo racconta che cosa è successo e Sam lo rassicura che i Vendicatori pagheranno la cauzione e che chiamerà i migliori avvocati. Elvin rifiuta il suo aiuto affermando di volere affrontare il processo con un avvocato d'ufficio, per dimostrare il trattamento subito dagli afroamericani nel loro sistema giudiziario. Tornato a casa Sam consulta le registrazioni catturate dal suo sistema collegato agli uccelli trovando le immagini in cui si vede che la rapina è stata compiuta da un paio di supecriminali e il successivo pestaggio degli Americorps ai danni di Rage. Non sapendo se diffondere il video, Sam mostra al sindaco il video in suo possesso. Il sindaco però gli consiglia di pensarci sostenendo che le immagini potrebbero distruggere l'intera città. A questo punto Sam decide di consultarsi con Steve il quale gli dice senza mezze misure di seguire il suo cuore. Qualche ora più tardi Sam pubblica tutto su internet.

20 pagine

protagonisti: Captain America (Sam Wilson), Rage (Elvin Haliday), Falcon (Joaquin Torres), Misty Knight, Captain America (Steve Rogers), Paul Keane
apparizioni: Dennis Dunphy, Gideon Wilson

da Captain America: Sam Wilson # 18, Marvel Comics (Mar 2017)
Captain America: Sam Wilson # 19
Captain America
Rabbia, parte 1
Nick Spencer (script) / Angel Unzueta (art) / Arif Prianto (colors)
In seguito all'arresto di Rage, un gruppo di persone si è radunato di fronte alla stazione di polizia in segno di protesta. Capitan America cerca di convincere Elvin ad accettare il suo aiuto, ma il ragazzo rifiuta la sua offerta dichiarando di voler denunciare il sistema giudiziario nei confronti degli afroamericani. L'avvocato d'ufficio che gli viene assegnato, Dan Leffers, incontra Elvin due ore prima dell'inizio del processo. È impacciato e oberato di lavoro. Nel frattempo in televisione, il presentatore Harry Hauser, sostenitore degli Americancops, attacca Rage pubblicamente lasciando intendere che il video di denuncia contro la polizia privata sia falsa. Il giudice che conduce il processo, David C. Roderick, ha la reputazione condannare la maggior parte degli imputati che giudica. La giuria è composta principalmente da bianchi e non ha la rappresentanza delle delle minoranze della città. Il procuratore è aggressivo e ha diversi testimoni tra gli Americancorps, esperti forensi e funzionari comunali locali, mentre la difesa porta gli amici dell'imputato che non si fidano del sistema, ex insegnanti, la nonna e il predicatore Gideon Wilson. Anche Sam testimonia a favore di Rage ma il video presentato come prova viene respinto. Sicuro che Elvin verrà condannato, il nostro Capitan America cattura Speed Demon, il vero autore della rapina insieme a Marko l'Uomo Montagna. Tuttavia quando torna al tribunale portandosi dietro il criminale scopre che Elvin è già stato condannato. In soli dieci minuti lo ha giudicato colpevole. Quella stessa sera, un ragazzino afroamericano si dipinge il volto come Rage e lancia una bottiglia incendiaria contro una banca.

20 pagine

protagonisti: Captain America (Sam Wilson), Rage (Elvin Haliday), Speed Demon
apparizioni: Misty Knight

da Captain America: Sam Wilson # 19, Marvel Comics (Apr 2017)
Captain America: Sam Wilson # 20
Captain America
Rabbia, parte 2
Nick Spencer (script) / Paul Renaud (art) / Paul Renaud (colors)
Elvin Haliday, il giovane eroe nero chiamato Rage, è stato condannato per un crimine che non ha commesso. Piuttosto che farsi aiutare dai Vendicatori e dai migliori avvocati, Elvin ha preferito subire il processo come un comune afroamericano per dimostrare e denunciare che l'intero sistema giuridico e sociale si colloca contro la sua gente,. In nome di Rage, la comunità nera è scesa in piazza e Sam Wilson, il nostro Capitan America, si ritrova a placare gli animi provando a fermare i disordini e gli scontri che i manifestanti riversano contro gli Americorps. Mentre i giornalisti in televisione condannano il clima di guerriglia urbana accentuando la diversità sociale, Gideon, il fratello di Sam, tiene il suo sermone, dicendo alla gente che la loro rabbia è giusta, la rabbia di un popolo contro contro coloro che lo opprimono con la legge e la paura. Nel frattempo Rage, in prigione, viene picchiato brutalmente dai suoi compagni di cella. Avvertito di quanto accaduto, Sam si precipita all'ospedale dove Claire Temple lo informa che Elvin è in coma, i danni sono irreversibili, e solo i macchinari lo tengono in vita. Sam, disperato, si siede sul capezzale del ragazzo.

20 pagine

protagonisti: Captain America (Sam Wilson), Rage (Elvin Haliday), Gideon Wilson
apparizioni: Claire Temple

da Captain America: Sam Wilson # 20, Marvel Comics (Mag 2017)
Captain America: Sam Wilson # 21
Captain America
Scelta
Nick Spencer (script) / Daniel Acuña (art) / Rachelle Rosenberg (colors)
Elvin Haliday è stato ridotto in fin di vita dopo essere stato picchiato in prigione da alcuni compagni di cella. Piegato da una serie di sconfitte e problemi personali che si sono accumulati negli ultimi tempi, Sam, emotivamente provato per quanti accaduto a Rage, scrive una lettera indirizzata a Misty Knight. Nella lettera Sam ripercorre la sua vita, raccontando come suo padre gli abbia insegnato ad occuparsi degli altri e della sua gente, come sia diventato Falcon - non una semplice spalla di Capitan America - come sia diventato amico di Steve Rogers, della sua morte dopo la Guerra Civile e del suo ritorno, e infine racconta di come abbia accettato di prendere lo scudo dell'eroe a stelle e strisce nonostante sapesse che sarebbe stata dura vestire i panni di Capitan America.
Nel frattempo, mentre Steve Rogers fa uccidere Paul Keane da Harry Hauser, suo fedele agente Hydra, perchè il suo comportamento non è consono ai principi dell'organizzazione - in particolare lo sfruttamento degli Americops non come forza di legge e ordine ma per aumentare il profitto delle sue aziende immobiliari - Sam Wilson, attraverso un video fatto circolare in rete, dichiara di non credere più nel sistema che schiaccia le minoranze annunciando pubblicamente di voler abbandonare i panni, il titolo e lo scudo di Capitan America.

20 pagine

protagonisti: Captain America (Sam Wilson), Misty Knight, Captain America (Steve Rogers), Harry Hauser
apparizioni: D-Man (Dennis Dunphy), Falcon (Joaquín Torres), Gideon Wilson

da Captain America: Sam Wilson # 21, Marvel Comics (Giu 2017)