Utenti registrati: 2464

Ci sono 2 utenti registrati e 53 ospiti attivi sul sito.

shumani

Ultimo commento

mauroperini su Star Magazine # 57

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
Incredible Hulk vol 2 # 611
Copertina di John Romita Jr

Incredible Hulk vol 2 # 611

Marvel Comics Ottobre 2010
Hulk
Sons of Wraith (Figli della furia)
Greg Pak (script) / Paul Pelletier (art) / Paul Pelletier (inks)
Hulk è tornato! Nel tentativo di sventare i piani dell'Intellighenzia, Bruce Banner ha assorbito tutte le radiazioni gamma tornando ad essere il golia verde. Attraverso un messaggio pre-registrato, Banner fa sapere che questo Hulk è quello più forte che ci sia mai stato e consiglia agli eroi di tenersi a distanza e non di provare a fermarlo. A volersi occupare di Hulk è Skaar - il figlio concepito con la guerriera ombra Caiera sul pianeta Sakaar - determinato come non mai a uccidere il padre per vendicarsi di averlo abbandonato su un mondo in rovina e allo stato selvaggio. Allenato dallo stesso Banner per questa sfida, Skaar si avventa contro Hulk dando inizio a una feroce battaglia. Utilizzando l'antico potere che gli ha trasmesso la madre, Skaar smuove il sottosuolo del pianeta traendo l'energia necessaria per il combattimento. Gli strumenti di Reed Richards misurano l'enorme quantità di energia cinetica di cui Skaar si è appropriato e che viene convogliata in un pugno di una potenza mai vista prima che scaglia Hulk in West Virginia. Nonostante tutto, Hulk assorbe il colpo e reagisce premendo Skaar a terra con una sola mano nel tentativo di schiacciargli la faccia. Tra i ricordi dei traumi subiti di quando Bruce veniva malmenato da suo padre, Hulk non vorrebbe combattere contro suo figlio ma Skaar continua a sfidarlo mettendo seriamente in pericolo gli abitanti delle cittadine colpite dalla loro fuoriosa battaglia. Anche la She-Hulk Rossa cerca di intervenire ma è costretta a ritirarsi limitandosi a osservare l'esito dello scontro. Stanco della rabbia del figlio vendicativo, Hulk alla fine sconfigge Skaar occupandosi al tempo stesso di mettere in salvo gli innocenti. A questo punto Skaar si rende conto che lo stesso Banner non è pienamente consapevole del fatto che Hulk ha un animo buono e si arrende tornando a assere solo un fragile bambino. Anche Hulk si trasforma in Bruce Banner e alla fine i due si abbracciano riappacificandosi.

22 pagine

protagonisti: Hulk (Bruce Banner), Skaar, Red She-Hulk
apparizioni: Amadeus Cho, Mr Fantastic, Wasp (Henry Pym), Beast, T'Chala, War Machine, Ms. Marvel, Photon, Invisible Woman, Human Torch, The Thing, Spider-Man

Pubblicazione italiana: Devil & Hulk # 173 - Shadowland - La caduta degli Hulks, Marvel Italia (Mag 2011)
Hiro-Kala
Slave to Memory (Schiavo a vita)
Scott Reed (script) / Miguel Munera (art) / Jeffrey Huet (inks)
Per evitare che il pianeta K'ai cada a pezzi, Hiro-Kala usa il vecchio potere di K'aitian, riconquistando la fiducia dei suoi sudditi. Tuttavia, l'asciere Bone si rifiuta di arrendersi e Hiro-Kala è costretto a rimodellare la sua ascia trasformandola in delle catene. Hiro-Kala ora è pronto a prendersi sulle spalle le sorti del suo popola portandogli la luce della speranza.

8 pagine

protagonisti: Hiro Kala, Axeman Bone

Pubblicazione italiana: Devil & Hulk # 173 - Shadowland - La caduta degli Hulks, Marvel Italia (Mag 2011)