Utenti registrati: 2643

Ci sono 0 utenti registrati e 45 ospiti attivi sul sito.

Ultimo commento

OneMillion su I bastardi di Pizzofalcone # 1

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
100% Marvel # 82

100% Marvel # 82 | Iron Fist 3: Le sette capitali del paradiso, pt 2

Marvel Italia Agosto 2009
Immortal Iron Fist # 12
Iron Fist
Le sette capitali del paradiso, pt 5
Ed Brubaker (script) / Matt Fraction (script) / David Aja (art) / Kano (art) / Javier Pulido (art) / David Aja (inks) / Kano (inks) / Javier Pulido (inks)
Anni fà nella città di K'un-L'un. Wendell Rand in procinto di affontare il drago Shou-Lao, ricordando le parole del suo mentore, Orson Randall, che gli disse che non sarebbe mai diventato un Pugno d'Acciaio e se ci avesse provato sarebbe morto, all'ultimo istante abbandona la prova, riceve lo scherno di Davos e decide di allontanarsi per sempre dalla mistica città.
Presente. Nel Cuore del Paradiso si sta svolgendo il Torneo delle Sette Capitali del Paradiso. Il Principe degli Orfani, che dovrebbe scontrarsi con Fat Cobra, chiede che gli sia concesso di sfidare Davos per impartirgli una lezione per la violenza con cui il figlio di Lei Kung ha affrontato la Bella Figlia della Tigre. Il Principe degli Orfani viene accontentato e Davos viene sonoramente sconfitto. Nel frattempo Danny viene a sapere da Lei Kung il Tonante che insieme alla figlia di Orson Randall sta addestrando un esercito di donne guerriere per sovvertire la tirannia e la corruzione morale di Yu-Ti, accusato di utilizzare il portale costruito da Wendell Rand anni addietro per concedersi ai piaceri del mondo esterno mentre la sua gente viene tenuta prigioniera all'interno della città. Intanto, sulle montgne dell'Himalaya, a poca distanza da K'un-L'un, Xao, alla guida di un esercito di soldati dell'Hydra, dopo aver catturato Luke Cage, Misty Knight e Collen Wing, si appresta a lanciare un treno magnetico con il quale intende aprire un portale dimensionale e distruggere la mistica città.

22 pagine

protagonisti: Iron Fist, Wendell Rand (flashback), Lei Kung the Thunderer, Prince Of Orphans, Luke Cage, Misty Knight, Colleen Wing, Steel Serpent, Xao
apparizioni: Fat Cobra, Tiger's Beautiful Daughter, Bride of Nine Spiders, Dog Brother n.1

da Immortal Iron Fist # 12, Marvel Comics (Feb 2008)
Immortal Iron Fist # 13
Iron Fist
Le sette capitali del paradiso, pt 6
Ed Brubaker (script) / Matt Fraction (script) / David Aja (art) / Kano (art) / Tonci Zonjic (art) / David Aja (inks) / Kano (inks) / Tonci Zonjic (inks)
Passato. Fuggito dalla città magica di K'un-L'un, il giovane Wendell Rand, frustrato e pieno di rabbia per non essere riuscito ad affrontare il drago Shou-Lao, trova, in una baracca di un piccolo villaggio del Tibet, il suo ex mentore, Orson Randall, perso tra le droghe in uno stato confusionale. La rabbia di Wendell svanisce sostituendosi alla compassione per il suo mentore caduto in disgrazia.
Presente. Nelle fredde e innevate montagne dell'Himalaya, Xao insieme ai soldati dell'Hydra, rapito Jeryn Hogarth e sua madre e catturato Luke Cage, Misty Knight e Collen Wing, si prepara ad aprire un portale verso la città mistica di K'un-L'un per lanciargli contro un treno magnetico riempito di esplosivo. Intanto all'interno della città, mentre Danny Rand, l'attuale Pugno d'Acciaio, ha un confronto verbale con Nu- An, il Ti-Yu di K'un-L'un accusato di corruzione, Lei Kung il Tonante, avvertito da Danny del tentativo di distruggere la città dall'esterno, dopo aver dato vita a una legione di guerrieri istruendo in segreto le donne della città all'arte del combattimento, ottiene l'appoggio del Principe degli Orfani e delle altre Armi Immortali che si uniscono insieme a lui per contrastare la minaccia esterna. Solo Davos, al momento, si rifiuta di appoggiare suo padre non volendo credere alla corruzione del Yu-Ti e tanto meno all'intenzione di Xao (suo alleato contro Pugno d'Acciaio), nel distruggere K'un-L'un e le altre capitali del Paradiso. Nel frattempo, all'esterno, Xao, riesce ad aprire un varco nella città mistica, ma la gioia per il successo dell'impresa viene offuscata quando si ritrova di fronte Pugno d'Acciaio e tutte le altri Armi Immortali pronti ad affrontarlo.

22 pagine

protagonisti: Iron Fist, Wendell Rand (flashback), Orson Randall (flashback), Lei Kung the Thunderer, Jeryn Hogarth, Luke Cage, Misty Knight, Colleen Wing, Prince Of Orphans, Fat Cobra, Tiger's Beautiful Daughter, Bride of Nine Spiders, Dog Brother n.1, Steel Serpent, Yu-Ti, Xao

da Immortal Iron Fist # 13, Marvel Comics (Mag 2008)
Immortal Iron Fist # 14
Iron Fist
Le sette capitali del paradiso, pt 7
Ed Brubaker (script) / Matt Fraction (script) / Kano (art) / Tonci Zonjic (art) / Clay Mann (art) / Kano (inks) / Stefano Gaudiano (inks)
In un villaggio del Tibet, molti anni fà. Orson Randall, recuperata la lucidità smarrita, rivela al giovane Wendell Rand di essere sempre stato a conoscenza che non sarebbe mai potuto diventare il Pugno d'Acciaio, riferendogli che un giorno il potere ambito sarebbe potuto essere del suo prossimo discendente.
Presente. Nella mistica città di K'un-L'un, Pugno d'Acciaio, Lei Kung il Tonante e tutte le altre Armi Immortali, affrontano insieme la minaccia di Xao. Il criminale, sfruttando la tecnologia della Rand Corporation, è riuscito ad aprire un portale verso la città incantata e ora si prepara a lanciargli contro un treno magnetico carico di esplosivo. Mentre Luke Cage, Misty Knight e Collen Wing, riescono a liberarsi, portano in salvo Jeryn Hogarth e la madre e iniziano una battaglia contro i numerosi soldati dell'Hydra, Xao, che vuole vendicarsi dei torti che in passato ha subito la sua famiglia, non si lascia impressionare della presenza dei suoi nemici e lancia il treno contro K'un-L'un. Pugno d'Acciaio, riuscito a estendere il suo "chi", si lancia contro il treno in corsa e come una sorta di "proiettile umano" distrugge il convoglio. Nel frattempo, la rivoluzione orchestrata da Lei Kung e la figlia illegittima di Orson Randall ha successo e Nu-An è costretto a fuggire dalla città. Nel confronto finale tra Danny e Xao, quest'ultimo, costretto ad arrendersi alla potenza del nostro protagonista, prima di gettarsi da un dirupo, rivela l'esistenza di una ottava Capitale del Paradiso. Terminata la battaglia, mentre i soldati dell'Hydra, senza più una guida si arrendono, Davos, che nel frattempo si era ravveduto unendosi alle altre Armi Immortali per fronteggiare la minaccia, si redime al padre chiedendogli perdono per i suoi peccati. Danny Rand, prima di tornare al mondo esterno, suggerisce a Lei Kung di diventare il nuovo Yu-Ti, e alla figlia senza nome di Orson Randall di prendere il suo posto come il nuovo Tonante. Danny saluta gli amici e, insieme alle Armi Immortali che colgono l'occasione per visitare il mondo esterno, abbandona la città di K'un-L'un.

36 pagine

protagonisti: Iron Fist, Wendell Rand (flashback), Orson Randall (flashback), Lei Kung the Thunderer, Jeryn Hogarth, Luke Cage, Misty Knight, Colleen Wing, Prince Of Orphans, Fat Cobra, , Bride of Nine Spiders, Dog Brother n.1, Steel Serpent, Yu-Ti, Xao

da Immortal Iron Fist # 14, Marvel Comics (Giu 2008)
Immortal Iron Fist # 15
Iron Fist
La storia di Bei Bang-Wen
Matt Fraction (script) / Khari Evans (art) / Jelena Kevic Djurdjevic (inks) / Paul Mounts (inks)
Forte Taku, Cina 1860. Durante quella che viene chiamata la Seconda Guerra dell'Oppio, Pugno d'Acciaio, il cinese Bei Bang-Wen, affrontò con onore e furore gli invasori stranieri. Pronto alla morte pur di sconfiggere i soldati inglesi e francesi coalizzati, Bei Bang-Wen venne però sconfitto e fatto prigioniero. Portato alla fortezza di Chapra, in India, Bei Bang-Wen conobbe un altro detenuto, l'indiano Vivatma Visvajit, che come lui aveva perso i propri poteri. I due divennero amici e un giorno, facendosi forza l'uno con l'altro, organizzarono una ribellione riuscendo a fuggire dalla loro prigione. Dopo un estenuante viaggio Bei decide di accompagnare Vivatma al palazzo del suo re, scoprendo che il sovrano esiliato era morto da tempo e che il suo assassino, una donna che si nutriva dell'energia vitale delle persone chiamata Tiger Jani, era in attesa dell'arrivo dei due eroi. Nel corso del successivo scontro Vivatma riacquisì i poteri del Brahman e sconfisse Tiger Jani ma quest'ultima, prima di cadere, riuscì a ferire mortalmente Bei. Nonostante le gravi lesioni subite, l'improvviso ritorno dello chi di Shou-Lao unito al potere di Vivatma Visvajit consentirono a Bei Bang-Wen di guarire. Salutato il compagno di avventure Bei tornò nel suo paese d'origine cedendo il potere del K'un-Lun affinchè il ciclo del Pugno d'Acciaio potesse ricominciare.

22 pagine

protagonisti: Iron Fist (Bei Bang-Wen)

da Immortal Iron Fist # 15, Marvel Comics (Lug 2008)
Orson Randall and the Green Mist of Death # 1
Orson Randall
Orson Randall e le verde nebbie della morte
Matt Fraction (script) / Mitchell Breitweiser (art) / Nick Dragotta (art) / Russ Heath (art) / Lewis LaRosa (art) / Michael Allred (inks) / Mitchell Breitweiser (inks) / Stefano Gaudiano (inks) / Russ Heath (inks)
Storia divisa in quattro episodi che vede il confronto a più riprese tra Orson Randall, il Pugno d'Acciaio della prima metà del novecento e John Aman, il Principe degli Orfani incaricato di recuperare delle monete provenienti dalle Sette Capitali del Paradiso.
Stati Uniti, anni trenta. Shadu the Shady, uno dei compagni di avventure di Orson Randall, durante l'esibizione come mago in un locale clandestino percepisce tra gli spettatori la malvagia presenza di un uomo avvolto in un vortice di fumo verde. Resosi conto di avere a che fare con il Principe degli Orfani, Orson Randall, prima di riuscire a fuggire, è costretto ad affrontare il suo nemico a causa delle intemperanze di Wendell, la sua giovane spalla tornata in città per recuperare le monete "magiche" che lui stesso gli aveva donato.
In un altra avventura ambientata in un paese del vecchio west, Orson Randall è costretto a soccorrere uno dei suoi compagni catturato da un gruppo di cowgirls in combutta con John Aman. Nel corso della successiva sparatoria il Principe degli Orfani, ferito involontariamente uno degli alleati di Pugno d'Acciaio, ferma le ostilità consentendo al suo nemico di aiutare il compagno.
Qualche tempo più tardi ritroviamo Randal nel castello del dottor Frankenstein per chiedere il suo aiuto nel soccorrere Wendell rimasto ferito in una sparatoria. Il malvagio scienziato intende però trasferire il suo cervello nel vigoroso corpo di Pugno d'Acciaio e solo l'entrata in scena di John Aman gli evita una raccapricciante morte. Fermato Frankenstein e salvato la vita di Wendell, Aman, recuperato finalmente le monete magiche lascia andare Randal prendendo in custodia il suo giovane compagno.
Trascorrono gli anni. Randall, informato che suo padre si trova in fin di vita, dopo una serie di peripezie, viene condotto da John Aman al capezzale del padre in una tenda di un villaggio africano. Il Principe degli Orfani, dopo essersi scusato con Randall per avergli reso la vita difficile in tutti questi anni, vuole sapere come siano potute uscire le monete dalle sette città celestiali. Il padre di Randall, poco prima di morire, rivela che le monete gli furono date come compenso per la realizzazione dei portali che consentiva ai governanti delle sette città di raggiungere in qualunque momento la Terra. Il Principe degli Orfani resosi conto di essere stato ingannato per tutti questi anni dagli stessi gerarchi che gli hanno affidato il compito di recuperare le monete, giura di vendicarsi al momento opportuno.¹

(¹) La storia prosegue su Immortal Ironfist # 13.

36 pagine

protagonisti: Iron Fist (Orson Randall), Prince Of Orphans

da Orson Randall and the Green Mist of Death, Marvel Comics (Apr 2008)
Immortal Iron Fist # 16
Iron Fist
Buon compleanno, Danny
Matt Fraction (script) / David Aja (art) / David Aja (inks)
Tornato a New York dopo le sue recenti avventure nella città magica di K'un-L'un, Danny Rand ha deciso di dare una svolta alla sua vita impegnandosi in attività filantropiche. Smantellato la Rand Corporation per trasformarla in una associazione no profit (l'amico Jeryn Hogarth si allontana per prendersi cura della madre), il nostro protagonista, deciso più che mai a impiegare il suo tempo libero in attività di volontariato, durante il fine settimana si è preso l'incarico di istruire nelle arti marziali un gruppo di bambini del quartiere. Mentre al tredicesimo piano dalla Rand Tower le Armi Immortali delle Sette Capitali del Paradiso si stanno documentando per cercare di capire se esiste davvero l'ottava mistica città citata da Xao prima di morire, Danny cerca di riallacciare i rapporti con Misty Knight e sopratutto raggiunge Luke Cage, suo vecchio amico di avventure attualmente leader dei Vendicatori segreti, cercando di convincerlo a ricostituire insieme la vecchia squadra. Salutato l'amico, Danny torna a casa dedicandosi alla meditazione e alla lettura del libro che raccoglie le gesta di coloro che prima di lui hanno indossato il Pugno d'Acciaio. Improvvisamente si rende conto di qualcosa che gli era sfuggito: proprio oggi che Danny compie trentatre anni scopre con sgomento che tutti i suoi discendenti sono morti in quella stessa età.

22 pagine

protagonisti: Iron Fist, Luke Cage, Misty Knight
apparizioni: Jeryn Hogarth, Colleen Wing, Fat Cobra, Prince Of Orphans, Bride of Nine Spiders, Dog Brother n.1, Tiger's Beautiful Daughter

da Immortal Iron Fist # 16, Marvel Comics (Ago 2008)