Utenti registrati: 2643

Ci sono 3 utenti registrati e 79 ospiti attivi sul sito.

Fer94 / mcing82 / Zogo79

Ultimo commento

OneMillion su I bastardi di Pizzofalcone # 1

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
Gli Incredibili X-Men # 222

Gli Incredibili X-Men # 222

Panini Comics Dicembre 2008
X-Men: Legacy vol 1 # 208
X-Men
Dalla Genesi alle rivelazioni, pt 1
Mike Carey (script) / Scott Eaton (art) / John Romita Jr (art) / Klaus Janson (inks) / John Dell (inks)
Charles Xavier, sopravvissuto al proiettile sparato da Alfiere ma ridotto in coma¹, si trova nelle mani di Exodus. Il leader degli Accoliti, Amelia Voght, Frenzy e Omega Sentinel discutono cosa fare del mentore degli X-Men. Frenzy vorrebbe ucciderlo mentre Amelia, ancora legata a Xavier, è chiaramente contraria. Anche Omega Sentinel, liberatasi dal controllo di Malice, si trova d'accordo con Amelia sentendosi in debito con Xavier per averla aiutata in passato. Alla fine Exodus decide di mantenerlo in vita ma solo perche è interessato a recuperare le preziose informazioni contenute nella sua mente. Xavier, tuttavia, nonostante sia in uno stato comatoso, è riuscito a innalzare delle barriere mentali protettive che il leader degli Accoliti non riesce a scalfire. In suo aiuto si presenta Magneto.
Intanto nella mente di Xavier, il fondatore degli X-Men scivola attraverso i ricordi rivivendo attraverso dei flashback degli episodi del suo passato. Tra questi, assistiamo a una discussione avuta con Moira MacTaggert, prima ancora che gli X-Men si formassero, nella quale la genetista dichiarava apertamente il suo dissenso riguardo il progetto presentato da Xavier. Poi, qualche tempo dopo, quando il primo X-Men iniziava a prendere confidenza con la "Stanza del Pericolo" vediamo nuovamente Moira MacTaggert criticare duramente la scelta di Xavier dicendogli di stare creando un esercito di mutanti. Mentre in un altro flashback, collocato qualche tempo più tardi, assistiamo invece a una discussione tra Xavier e Ciclope nella quale il telepate cerca di convincere il suo allievo ad abbandonare i suo timori e guidare gli X-Men in sua assenza.

(¹) l'episodio è incentrato sulle conseguenze degli eventi narrati nella maxi-saga Messiah Complex.

22 pagine

protagonisti: Charles Xavier, Moira McTaggert (flashback), Omega Sentinel, Amelia Voght, Frenzy, Exodus
apparizioni: Magneto

da X-Men: Legacy vol 1 # 208, Marvel Comics (Apr 2008)
Uncanny X-Men vol 1 # 495
X-Men
X-Men divisi, pt 1
Ed Brubaker (script) / Michael Choi (art) / Michael Choi (inks)
Tra le rovine dell'Istituto Xavier, Ciclope riceve la visita di Iron Man. In seguito al massacro in Alaska e la distruzione delle Sentinelle di ONE, il vendicatore vorrebbe convincere gli X-Men a registrarsi all'iniziativa. Ciclope, da sempre contrario, ribadisce il suo pensiero informando Iron Man che gli X-Men non esistono più. In realtà, la squadra sembra essersi presa una momentanea pausa in attesa di capire la direzione da prendere dopo i recenti avvenimenti e l'apparente morte di Charles Xavier. Wolverine, Nightcrawler e Colosso ne hanno approfittato per recarsi prima in Germania e poi in Russia, mentre Ciclope ed Emma Frost hanno deciso di concedersi una vacanza nella Terra Selvaggia dove hanno incontrato Ka-Zar e Shanna. La vacanza di Scott ed Emma viene però interrotta da uno strano messaggio di Angelo, il quale, mandato a San Francisco per incontrarsi con Hepzibah e gli altri, è incappato in una sorta di bolla temporale in cui un intero quartiere della città sembra essere regredito alla fine degli anni sessanta.

22 pagine

protagonisti: Cyclops, Emma Frost, Colossus, Nightcrawler, Wolverine, Angel, Ka-Zar, Shanna the She-Devil, Iron Man

da Uncanny X-Men vol 1 # 495, Marvel Comics (Apr 2008)
Cable vol 3 # 1
Cable
War Baby, pt 1
Duane Swierczynski (script) / Ariel Olivetti (art) / Ariel Olivetti (inks)
Cable si trova nel futuro insieme a Hope, la prima bambina mutante nata dopo l'M-Day. Convinto che la bimba possa essere la tanto attesa messia dei mutanti che salverà la razza, Cable ha deciso di proteggerla nascondendosi insieme a lei nel futuro distopico del 2043. Per cinque mesi Cable vagabonda raggiungendo alla fine il New Jersey dove si occupa di alcuni cecchini che gli impediscono il passaggio cercando al tempo stesso di proteggere la bambina che trasporta in una sorta di marsupio. Dopo una breve sosta per cambiare la bambina, Cable entra in un vecchio locale alla ricerca di qualcosa da mangiare. Qualche istante dopo i due vengono raggiunti da Lucas "Alfiere" Bishop, determinato a impedire che si realizzi l'olocausto mutante a cui ha assistito nel futuro e di cui incolpa proprio la bambina.

22 pagine

protagonisti: Cable, Hope Summers
apparizioni: Bishop

da Cable vol 3 # 1, Marvel Comics (Mag 2008)
X-Men Divided We Stand # 1
Cannonball
La stanza del pericolo
Mike Carey (script) / Brandon Peterson (art) / Brandon Peterson (inks)
In seguito agli eventi di Messiah Complex, Cannonball torna a casa per una visita alla sua famiglia. Accolto da sua sorella Paige, Sam si dimostra taciturno e insiste per fermarsi in un bar della città notoriamente frequentato dai fratelli Caboto. Nasce una inevitabile rissa al termine della quale Sam, spiegato a Paige di essersi sfogato perchè si sente frustrato per lo scioglimento degli X-Men, ammette di aver fatto un errore a tornare a casa, lanciandosi verso il cielo e lasciando la cittadina alle sue spalle.

8 pagine

protagonisti: Cannonball, Paige Guthrie

da X-Men Divided We Stand # 1, Marvel Comics (Giu 2008)