Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox

Super Eroi Classic # 173 | Hulk 16 : La Terra Vs. il golia verde !

RCS Quotidiani Luglio 2020
Incredible Hulk vol 2 # 146
Hulk
La morte attende
Roy Thomas (script) / Gerry Conway (script) / Herb Trimpe (art) / John Severin (inks)
Tra le calde e assolate dune del deserto dell'Egitto del nord, Hulk, dopo essersi trovato nel pieno di una tempesta di sabbia, viene attaccato da un gruppo di soldati dell'esercito israeliano. Nel frattempo, dall'altra parte dell'oceano, il generale Thunderbolt Ross si prepara a ricevere le alte cariche dello stato per presentare la nuova base speciale progettata esclusivamente per catturare Hulk. Jim Wilson, l'amico nero di Hulk, abbandona il gruppo composto da Glen Talbot, Betty Ross e Leonard Samson, ottenendo un passaggio verso casa a bordo di una macchina guidata da un soldato. Durante il viaggio la macchina subisce un incidente e il conducente si rivela un robot. Confuso e preoccupato, Wilson ritorna alla base scoprendo che Talbot, Ross e i numerosi ufficiali che dirigono la base sono stati sostituiti da robot programmati dal Capo. Intanto Hulk, lasciato l'esercito e aggrappatosi su un aero, si prepara a tornare negli Stati Uniti.

21 pagine

protagonisti: Hulk, Jim Wilson, Thunderbolt Ross, Leader
apparizioni: Glenn Talbot, Betty Ross

da Incredible Hulk vol 2 # 146, Marvel Comics - USA (Dic 1971)
Incredible Hulk vol 2 # 147
Hulk
La fine di Doc Samson
Gerry Conway (script) / Herb Trimpe (art) / John Severin (inks)
All'insaputa del presidente degli Stati Uniti e delle alte cariche del governo venute ad assistere alla presentazione delle nuove risorse belliche, la base militare dell'Arizona è stata occupata dal Capo che con i suoi androidi ha sostituito gli ufficiali del campo e lo stesso Generale Ross. Mentre Hulk, aggrappato al motore di un aereo, atterra alla base venendo subito colpito da un'arma micidiale, Betty Ross, scoperto che suo padre è un impostore, lancia l'allarme facendo accorrere Leonard Samson. In breve tempo una sorta di colosso meccanico formato da un orda di androidi attacca Hulk e Samson ma quando, nel corso della battaglia, il Capo rimane ferito, il gigante rimasto senza controllo si accascia dissolvendosi. Terminati gli scontri e liberato il vero Thunderbolt Ross, tenuto prigioniero insieme ad altri ufficiali, Hulk abbandona la base e Samson si presenta ai suoi compagni rivelando di aver perso il suo potere nel corso della battaglia.

12 pagine

protagonisti: Hulk, Thunderbolt Ross, Betty Ross, Doc Samson, Leader

da Incredible Hulk vol 2 # 147, Marvel Comics - USA (Gen 1972)
Incredible Hulk vol 2 # 147
Hulk
La felicità è una cosa molto piccola
Roy Thomas (script) / Herb Trimpe (art) / John Severin (inks)
Vagando nell'assolato deserto del New Mexico, Hulk si ritrova davanti una città in mezzo al nulla. I suoi abitanti sono tutti amichevoli e il golia verde stringe amicizia con una ragazza su una sedia a rotelle. Improvvisamente, la cittadina e la sua gente, così come era comparsa, svanisce. Solo e disperato, Hulk, probabilmente vittima di un miraggio provocato da una insolazione, scarica la sua frustrazione colpendo violentemente il terreno provocando una scossa di terremoto. Poi il silenzio.

9 pagine

protagonisti: Hulk

da Incredible Hulk vol 2 # 147, Marvel Comics - USA (Gen 1972)
Incredible Hulk vol 2 # 148
Hulk
La ragazza dell'atomo di smeraldo
Archie Goodwin (script) / Chris Claremont (script) / Herb Trimpe (art) / John Severin (inks)
Catturato dall'esercito con dei potenti sedativi, Hulk, privo di sensi, viene portato dal Dr. Corbeau. Lo scienziato, per mezzo di uno speciale congegno, utilizza l'energia solare per neutralizzare i raggi gamma presenti nel sangue di Hulk e curare definitivamente Bruce Banner. Nel frattempo Jarella, imperatrice del mondo extradimensionale di K'ai, per mezzo di un incantesimo viene mandata sulla Terra per chiedere l'aiuto di Hulk a sconfiggere il tiranno Lord Visis. Jarella, raggiunto Banner viene avvertita dal Dr. Corbeau che l'incantesimo di teletrasporto che le ha permesso di ritrovare il suo amato ha gravemente danneggiato il sole della Terra. Lo scienziato, nella speranza di invertire l'effetto sul sole, decide di inviare su K'ai una copia di Jarella (si tratta di un Life Model Decoy prontamente realizzato dallo SHIELD di Nick Fury) ma prima che venga effettuata l'operazione, Flalan, l'assassino di K'ai agli ordini di Lord Visis, raggiunto la nostra dimensione, tenta di uccidere Jarella. Banner, per difendere la donna, è costretto a invertire il processo che lo ha liberato dalla sua maledizione trasformandosi in Hulk ma durante lo scontro Jarella viene colpita e muore tra le sue braccia. Hulk, convinto che Jarella sia morta quando in realtà ad essere colpito è l'androide LMD, si scaglia contro Flalan, abbandonando poi la base in disperata solitudine. Jarella, per salvare il sole della Terra, è costretta a tornare su K'ai senza essere in grado di dire ad Hulk di essere ancora viva.

22 pagine

protagonisti: Hulk, Thunderbolt Ross, Betty Ross, Peter Corbeau (1ª apparizione), Jarella

da Incredible Hulk vol 2 # 148, Marvel Comics - USA (Feb 1972)
Incredible Hulk vol 2 # 149
Hulk
L'erede
Archie Goodwin (script) / Herb Trimpe (art) / John Severin (inks)
Hulk, detenuto nella nuova base militare del generale Ross, dopo essersi trasformato in Bruce Banner, decide di collaborare con i militari per trovare una cura definitiva che lo liberi della sua maledizione. Nel frattempo una figura umanoide che si fa chiamare l'Erede, scesa da un astronave atterrata nelle vicinanze, si incammina verso la base militare attirata dalle radiazioni. La creatura, generata e poi esiliata dall'Alto Evoluzionario, è tornata sulla Terra, suo pianeta d'origine, per ritrovare le sue origini ma dopo aver superato le difese dei militari, penetrando all'interno della base, si ritrova ad affrontare il nostro protagonista oppurtunatamente trasformato nel golia verde. Durante lo scontro con Hulk la strana creatura corazzata subisce una mutazione che lo regredisce facendolo tornando ad essere un inoffensivo scarafaggio.

21 pagine

protagonisti: Hulk, Betty Ross, Thunderbolt Ross

da Incredible Hulk vol 2 # 149, Marvel Comics - USA (Mar 1972)
Incredible Hulk vol 2 # 150
Hulk
L'urlo di Hulk
Archie Goodwin (script) / Herb Trimpe (art) / John Severin (inks)
Mentre Hulk, fuggito dalla speciale base del generale Ross, affronta i militari che cercano incessantemente di catturarlo, a Washington una commissione governativa sta decidendo se interrompere i finanziamenti del progetto militare visto gli insuccessi nel catturare il golia verde. Quando l'esercito viene richiamato alla base, Hulk, trovatosi da solo a vagare nel deserto, incontra casualmente una donna dai capelli verdi che scambia in un primo momento per Jarella, la donna del microverso di cui il nostro protagonista sembra essersi innamorato. La donna, che altri non è che Lorna Dane, la mutante degli X-Men conosciuta come Polaris, si trova nel deserto per convincere Havok a tornare all'istituto dal momento che il mutante ha preferito isolarsi perché ha paura del suo instabile potere. Havok, nel momento in cui si rende conto che la sua compagna è in pericolo, non esita a scontrarsi con Hulk, riuscendo al termine di una dura battaglia a colpire il suo avversario con un fascio di energia che penetrando nel cervello lo fa svenire. Mentre i due mutanti si ricongiungono, Hulk, tornato ad essere Bruce Banner, viene trovato privo di conoscenza dal maggiore Talbot in compagnia di Betty Ross.

21 pagine

protagonisti: Hulk, Thunderbolt Ross, Glenn Talbot, Betty Ross, Polaris, Havok

da Incredible Hulk vol 2 # 150, Marvel Comics - USA (Apr 1972)