Utenti registrati: 3912

Ci sono 0 utenti registrati e 165 ospiti attivi sul sito.

Ultimi commenti

JoeKerr su Silver Surfer # 40, JoeKerr su Silver Surfer # 49, Deboroh su DC Connect # 1, JoeKerr su Dark Horse Presenta # 4, JoeKerr su Dark Horse Presenta # 4,

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
Fantastici Quattro (II) # 304

Fantastici Quattro (II) # 304 | (Dark Reign)

Panini Comics Gennaio 2010
Fantastic Four vol 1 # 568
Fantastic Four
Il maestro di Destino, pt 3
Mark Millar (script) / Joe Ahearne (script) / Bryan Hitch (art)
Il Marchese della Morte, potente viaggiatore temporale e interdimensionale con manie di distruzione, è tornato nella nostra realtà, si è sbarazzato del suo vecchio apprendista, il Dottor Destino, e ora ha deciso di attaccare i Fantastici Quattro, colpevoli di aver frustrato le mire espansionistiche di Von Doom. Il Marchese è assistito da un nuovo e misterioso apprendista, degno sostituto di Destino per scaltrezza e crudeltà. Durante lo scontro con il nostro quartetto di eroi, il Marchese si rivela essere Clyde Wyncham, un mutante di un altra dimensione tanto potente da controllare gli uomini e riportare in vita i morti. Afflitto da lesioni cerebrali, Wyncham, al termine di una avventura ambienta in un universo parallelo della metà degli anni ottanta¹ viene invitato da Capitan America a trasferirsi su Terra-616 (l'universo classico Marvel) dove Reed Richards gli costruisce un elmetto cibernetico in grado di fargli vivere sogni piacevoli per l'eternità. Clyde però sembra aver riacquisito le sue facoltà mentali diventando il Marchese della Morte. Libero di viaggiare attraverso le dimensioni, di distruggere mondi e universi, di prendere Destino sotto la sua ala protettiva, ora, il Marchese della Morte, in cambio della salvezza della Terra, chiede a Richards di sacrificare Franklin, Ben e perfino la versione più giovane di se stesso, il Clyde Wyncham rinchiuso nell'Area 87 con l'elmetto cibernetico. Al rifiuto, il Marchese dà il via all'annientamento totale del nostro pianeta.

(¹) vedi Marvel 1985, serie limita scritta sempre da Mark Millar.

22 pagine

protagonisti: Mr Fantastic, The Thing, Invisible Woman, Human Torch, Debbie Green, The Marquis of Death

da Fantastic Four vol 1 # 568, Marvel Comics - USA (Set 2009)
Franklin Richards: School's Out! # 1
Franklin Richards
Incubo
Chris Eliopoulos (script) / Chris Eliopoulos (art) / Chris Eliopoulos (inks)
5 pagine

da Franklin Richards: School's Out!, Marvel Comics - USA (Set 2009)
Dark Reign: Fantastic Four # 2
Fantastic Four
Il ponte, pt 2
Jonathan Hickman (script) / Sean Chen (art) / Lorenzo Ruggiero (inks)
Gli eventi di Secret Invasion hanno spinto Reed Richards a esaminare da vicino le sue azioni confrontandole con quelle di universi paralleli al nostro. A tale scopo ha costruito un congegno in grado di deformare la realtà, chiamato il Ponte. Non appena iniziato il suo viaggio, agenti HAMMER, l'agenzia di sicurezza nazionale guidata da Norman Osborn, si sono recati al Baxter Building per accertarsi della legittimità a operare dei Fantastici Quattro nelle vesti di supereroi. Nel sospendere l'erogazione dell'alimentazione elettrica all'edificio, gli agenti di Osborn hanno inavvertitamente catapultato Sue, Johnny e Ben in altre dimensioni. Nel frattempo, ignorando quello che sta accadendo ai suoi compagni, Reed, nell'analizzare gli ultimi eventi della nostra realtà con eventi analoghi di altri universi paralleli, giunge alla conclusione che in quelle realtà in cui l'approvazione della legge di registrazione non ha generato il conflitto tra la comunità dei supereroi, l'unica costante è quella di aver agito da solo e in completa autonomia. Mentre il resto del quartetto continua a essere proiettato da una dimensione a un altra, ad accogliere gli uomini di HAMMER ci pensano Franklyn e Valeria.

22 pagine

protagonisti: Mr Fantastic, Invisible Woman, Human Torch, The Thing, Valeria Richards, Franklin Richards

da Dark Reign: Fantastic Four # 2, Marvel Comics - USA (Giu 2009)
She-Hulk vol 2 # 36
She Hulk
Le Liberatrici, pt 3
Peter David (script) / Pasquale Qualano (art) / Vincenzo Acunzo (inks)
She-Hulk e il suo gruppo di amazzoni, le Liberatrici, sono di scena a Marinmer, cittadina devastata da un violento terremoto e flagellata dalla tirannia del presidente Darqon Par. Quest'ultimo, assai sensibile al fascino femminile, ha chiesto di incontrare She-Hulk per trovare, a suo dire, una risoluzione al problema che affligge la popolazione. Pur non fidandosi delle sue intenzioni, la nostra gigantessa di giada si fa portare nella lussuosa villa del dittatore rifiutando le sue lusinghe e facendo attenzione a evitare il cibo che Darqon gli offre. Tuttavia, una droga rilasciata dalle candele presenti nella stanza gli fa perdere i sensi (insieme alla Donna Invisibile che a sua insaputa la stava tenendo d'occhio). Al suo risveglio la nostra eroina si ritrova legata in un letto nei panni di Jennifer pronta per essere abusata dal viscido dittatore. L'intervento provvisorio di Jazinda gli evita una brutta esperienza e Jennifer, tornata ad essere She-Hulk, a stento si trattiene dall'uccidere il dittatore. Mentre la Valchiria, Thundra e la Guardia d'Inverno continuano l'opera di assistenza alla popolazione civile, She-Hullk, simulato grazie a Jazinda il suicidio in diretta del dittatore, trascina Darqon nel deserto australiano lasciandogli la scelta di morire disidratato o di raggiungere un villaggio di aborigeni poco distante. Tornata a casa She-Hulk viene raggiunta da due agenti dell'FBI che l'arrestano per violazione dei confini internazionali.

22 pagine

protagonisti: She-Hulk, Jazinda, Invisible Woman
apparizioni: Valkyrie, Thundra, Ursa Major, Crimson Dynamo XIII, Red Guardian VII

da She-Hulk vol 2 # 36, Marvel Comics - USA (Feb 2009)