Utenti registrati: 2815

Ci sono 0 utenti registrati e 81 ospiti attivi sul sito.

Ultimo commento

robyone su Avengers # 117

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
X-Men Deluxe # 178

Con ben due scoppiettanti episodi illustrati da Giuseppe Camuncoli, si conclude "X-Infernus", minisaga destinata a lasciare un segno indelebile nel mondo mutante, anche perché propone il definitivo ritorno in scena di Illyana "Magik" Rasputin. Nel resto dell'albo? la nuova X-Force si scontra con la Regina Lebbrosa in un racconto illustrato egregiamente da Clayton Crain che funge da prologo alla maxisaga "Messiah War" del febbraio 2010, e Peter David ci intrattiene con un toccante e straziante racconto di X-Factor che funge sia da epilogo alla sconvolgente nascita del figlio di Madrox e Siryn, che da prologo per una nuova e avvincente saga!

X-Men Deluxe # 178

Marvel Italia Gennaio 2010
X-Infernus # 3
X-Men
Quello che desideri
C.B. Cebulski (script) / Giuseppe Camuncoli (art) / Jesse Delperdang (inks)
Witchfire, sconfigge e fa prigioniera Illyana, strappandogli l'unico eliotropio in suo possesso, la pietra di sangue ottenuta da un pezzetto dell'anima di Pixie. Witchfire la aggiunge agli altri tre eliotropi del suo amuleto, quelli che conservano l'anima di Illyana. Ora a Witchfire manca solo una pietra di sangue per completare il pentagramma ed evocare gli Antichi Dei. Altrove, nel Limbo, ​​gli X-Men combattono l'orda di demoni che li aggrediscono. Logan viene ferito e in preda a una furia animalesca si sbarazza da solo di tutti i demoni. Terminata la battaglia, Pixie è richiamata dal lamento di agonia della sua anima e chiede a Nightcrawler di teletrasportarla insieme al resto degli X-Men nel castello di Belasco. La strega non si fa trovare impreparata e incanta Wolverine e Colosso obbligandoli a scontrarsi con Mercury e Rockslide per metterli fuori combattimento. Witchfire decide di fare di Pixie la sua apprendista. Illyana, nel frattempo, chiede al Nightcrawler (ancora indebolito dallo sforzo di aver teletrasportato gli X-Men nel castello) di raccogliere la lama di Pixie. Poi, seguendo le sue istruzioni, la pugnala al petto facendone fuoriuscire la sua spada con la quale libera dall'incantesimo i due X-Men.

22 pagine

protagonisti: Magik, Pixie, Nightcrawler, Colossus, Wolverine, Mercury, Rockslide, Witchfire

da X-Infernus # 3, Marvel Comics (Apr 2009)
X-Infernus # 4
X-Men
Fine di un'anima
C.B. Cebulski (script) / Giuseppe Camuncoli (art) / Jesse Delperdang (inks)
Nelle terre infernali del limbo, Witchfire, servendosi di Pixie, forgia un nuovo eliotropio completando il pentacolo che gli permette di evocare gli Antichi Dei con i quali vorrebbe prendere il controllo del consiglio infernale. Grazia a Nightcrawler gli X-Men e Magik, ora liberi dagli incantesimi della strega, si battono con gli dei mentre Mercury riesce a recuperare il medaglione con le pietre dal collo di Witchfire. Assieme a Pixie, Magik riesce a estrarre un eliotropio dal medaglione e a far fallire l'invocazione divina causando un vuoto gravitazionale che risucchia gli dei, Witchfire ed il medaglione con gli eliotropi (uno dei quali ricavato dall'anima di Pixie) in un luogo sconosciuto. Furiosa per aver perso un'altra parte di se stessa, Pixie dichiara il suo odio ad Illyana che riporta l'intero gruppo alle Graymalkin Industries ed accetta la proposta di Ciclope di rimanere con gli X-Men.

22 pagine

protagonisti: Magik, Pixie, Nightcrawler, Colossus, Wolverine, Mercury, Rockslide, Witchfire
apparizioni: Armor, Karma, Danielle Moonstar, Dazzler

da X-Infernus # 4, Marvel Comics (Mag 2009)
X-Force vol 3 # 13
X-Force
Lebbra suicida, pt 2
Craig Kyle (script) / Christopher Yost (script) / Clayton Crain (art) / Clayton Crain (inks)
Reduce dalla strage in Wyoming, Arcangelo informa Ciclope e il resto della X-Force che il mutante Fornace è stato fatto esplodere uccidendo centinaia di persone. Warren rivela di aver visto sulla scena la Regina Lebbrosa. Wolverine vorrebbe mettersi alla sua caccia ma Ciclope lo ferma dicendo di aver scelto la X-Force per recuperare nel futuro Cable e la "Messia" mutante, il primo e unico mutante nato dopo il famigerato M-Day. Ciclope fornisce loro dei dispositivi temporali che li trasporteranno nel futuro in un determinato momento e senza preavviso. Nel frattempo, Donald Pierce, ancora prigioniero degli X-Men, lancia un enigmatico avvertimento dicendo a Dust che tre dei suoi amici presto verranno uccisi. La mutante riferisce tutto alle tre Naiadi che telepaticamente scoprono che Julian "Satiro" Keller, Noriko "Surge" Ashida e Tabitha "Boom-Boom" Smith sono stati catturati dalla Regina Lebbrosa. Mentre Rahne continua a stare in disparte dal resto del gruppo, in compagnia del principe Hrimhari, X-Force giunge a New York, ma i tre mutanti rapiti sono stati separati, Satiro e Surge sono stati portati alle Nazioni Unite, mentre Boom Boom è ancora prigioniera alla base della Lega Sapiens. Wolverine si scaglia contro la Regina Lebbrosa ma prima di poterla uccidere, i dispositivi temporali vengono attivati da Ciclope, lui e la sua squadra viene proiettata nel futuro. A questo punto la Regina Lebbrosa sfoga le sue frustrazioni su Tabitha che viene uccisa con un colpo alla testa.

La storia continua in X-Force/Cable: Messiah War # 1.

22 pagine

protagonisti: X23 (Laura Kinney), Wolverine, Archangel, Domino, Warpath, Vanisher, Elixir, Wolfsbane, Tabitha Smith (deceduto), Hellion, Surge, Cyclops, Hrimhari, Fever Pitch (deceduto), Donald Pierce, Leper Queen
apparizioni: Beast, Dust, Stepford Cuckoo

da X-Force vol 3 # 13, Marvel Comics (Mag 2009)
X-Factor vol 3 # 40
X-Factor
Pietre e dardi
Peter David (script) / Valentine de Landro (art) / Craig Yeung (inks)
Sconvolto per aver assorbito suo figlio come se fosse uno dei suoi tanti doppi, Jamie Madrox, dopo essere stato cacciato dai suoi compagni di squadra, inizia a vagare per gli Stati Uniti. Alla fine di un lungo vagabondare, Jamie raggiunge Johns Maddox, il suo doppio ribelle divenuto prete protestante. Jamie, dopo averlo aiutato a fermare un uomo che teneva in ostaggio due persone all'interno di un drugstore, racconta all'unico doppio che ha scelto di non riassorbire, tutto quello che gli è successo nell'ultimo periodo: la perdita di Layla Miller, il tatuaggio a forma di M che ha sull'occhio e il triste fato del figlio avuto da Theresa. Seconda la sua teoria Syrin non è mai stata incinta, era solo una sua convinzione provocata dal doppio. Anche Monet sembra avere avuto gli stessi sintomi, ma la sua mente era più forte di quella di Syrin e ha avuto una specie di aborto psichico. Per questo Jamie rivela a John che Daniel può essere suo figlio. John Maddox non si scompone affermando di averlo sempre saputo. Ad un certo punto Jamie dice di essere stanco di vivere e ha deciso di suicidarsi. John cerca di fermarlo ma Jamie lo aggredisce e lo stordisce. Nel momento in cui Jamie si punta una pistola alla tempia e sta per premere il grilletto, sulla scena appare Layla Miller, cresciuta e di ritorno dal futuro in cui era intrappolata.

22 pagine

protagonisti: Multiple Man
apparizioni: Layla Miller

da X-Factor vol 3 # 40, Marvel Comics (Apr 2009)