Utenti registrati: 3556

Ci sono 5 utenti registrati e 105 ospiti attivi sul sito.

nickdeckard / Deboroh / doggi / dakenfromvault / bombadur

Ultimi commenti

ilonand su Marvel Omnibus # 76, MarkSpector6 su Batman: The Killing Joke # 1, fede97 su Dylan Dog # 133, fede97 su Dylan Dog # 133, nuvolablu su Marvel Mega # 15,

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
L'Uomo Ragno (III) / Spider-Man # 481

L'Uomo Ragno (III) / Spider-Man # 481

(Back in Black)
Panini Comics Marzo 2008
Friendly Neighborhood Spider-Man vol 1 # 22
Spider-Man
Predatore/preda
Peter David (script) / Todd Nauck (art) / Robert Campanella (inks)
La creatura mostruosa chiamata Ero, che finora abbiamo conosciuto sotto le mentite spoglie di Miss Arrow, dopo aver imprigionato Flash in una ragnatela, ha cambiato idea e ha deciso che sarà l'Uomo Ragno, immobilizato da un veleno, a ospitare le uova che si nutriranno del suo stesso corpo. Mentre Ero si prepara a introdurre le uova in bocca del nostro eroe, irrompe sulla scena Betty Brant che armata di un fucile colpisce prima la sacca ovarica e successivamente la creatura composta di ragni cannibali sparpagliando il suo corpo dapertutto. Ero, costretta alla fuga, viene inseguita dall'Uomo Ragno che astutamente la fa precipitare all'interno della voliera dello zoo di Central Park. Gli uccelli, naturali predatori dei ragni, gli si avventano subito contro e nel giro di pochi minuti, il suo corpo, composto di ragni, viene letteralmente divorato dalla voracità dei rapaci. Nel frattempo Joe Robertson, lincenziato da Jonah Jameson, tornato a casa in anticipo raccoglie l'incredulità della sua famiglia che dimostra di non avere mai avuta una particolare simpatia per il burbero editore.

22 pagine

protagonisti: Spider-Man, Betty Brant, Flash Thompson, Joe Robertson, Ero

da Friendly Neighborhood Spider-Man vol 1 # 22, Marvel Comics - USA (Set 2007)
Friendly Neighborhood Spider-Man vol 1 # 23
Spider-Man
Bisticci di parole
Peter David (script) / Todd Nauck (art) / Robert Campanella (inks)
J. Jonah Jameson, dopo aver licenziato Joe Robertson in un eccesso d'ira, accetta di incontrare l'Uomo Ragno in una vecchia palestra. Peter, che chiede a Jameson di riassumere Robertson, dopo averlo provocato lo invita a colpirlo per sfogarsi della rabbia accumulata in tutti questi anni. Jameson appare spiazzato, prima era facile odiare l'Uomo Ragno, ma ora che conosce la sua identità, quella di un ragazzo al quale, nonostante le sue sfuriate e il suo caratteraccio, ha voluto bene, è confuso e non sa come comportarsi. Mentre Peter, senza maschera, continua a provocarlo, Jameson gli offre di scegliere se riassumere Robertson oppure ritirare la causa per truffa (l'editore accusa Parker di aver venduto al Bugle foto di se stesso). Inaspettatamente l'Uomo Ragno sceglie il ritiro della causa, soddisfando così Jonah che contento della scelta egoistica del suo nemico, senza remore colpisce ripetutamente al volto il nostro eroe fino a ferirsi alle mani. Terminato lo scontro, Peter, prima di allontanarsi consegna a Jonah il rullino con le foto del pestaggio, in modo tale che l'editore può finalmente dimostrare ai lettori del Bugle la sua eroicità con una chiara immagine di lui che picchia l'Uomo Ragno. Jonah raggiunge Robertson, gli racconta l'accaduto e dopo averlo riassunto, confidandogli che il suo licenziamento era solo un pretesto per provocare l'incontro con l'Uomo Ragno, decide di distruggere il rullino tornando mestamente nel suo ufficio.

22 pagine

protagonisti: Spider-Man, J. Jonah Jameson, Randy Robertson
apparizioni: Joe Robertson, Betty Brant

da Friendly Neighborhood Spider-Man vol 1 # 23, Marvel Comics - USA (Ott 2007)
Thunderbolts vol 1 # 114
Thunderbolts
Fiducia nei mostri, pt 5
Warren Ellis (script) / Mike Deodato Jr (art) / Mike Deodato Jr (inks)
Phoenix, Arizona. I Thunderbolts, il supergruppo assemblato dal governo degli Stati Uniti per catturare i superumani in costume che rifiutano di adempiere alle direttive dell'Atto di registrazione, sono sulle traccie del Ragno d'Acciaio, un sorta di bizzaro vigilante incrocio tra l'Uomo Ragno e il Dottor Octopus che, disinteressandosi della legge vigente, se ne va in giro a colpire i criminali della città. Aquila Americana, capo di una tribù indiana, preoccupato per le azioni del Ragno D'acciaio, raggiunge il supereroe proprio nel momento in cui entrano in scena i Thunderbolts. Senza nessuna esitazione l'Aquila Americana con una freccia colpisce Moonstone a una mano inchiodandola alla navetta mentre il Ragno d'Acciaio, dimostando una inaspettata abilità nel monovrare i suoi bracci meccanici, affronta Venom, l'Uomo Radioattivo e lo Spadaccino. Nel corso dello scontro, Jillian Marie Woods alias Sepulchre, giunta in città per recarsi a un colloquio di lavoro, viene coinvolta nella battaglia ritrovandosi a impedire che Venom, ormai fuori controllo, faccia a pezzi la folla che si trova in strada. Alla fine i tre supereroi si ritrovano circondati dai Thunderbolts pronti a difendersi dal loro attacco.

22 pagine

protagonisti: Moonstone, Songbird, Radioactive Man, Swordsman (Andreas von Strucker), Penance, Venom, Bullseye, American Eagle, Sepulchre, Steel Spider

da Thunderbolts vol 1 # 114, Marvel Comics - USA (Lug 2007)
Spider-Man Family # 4
Spider-Man
I racconti del Burattinaio
Chris Eliopoulos (script) / Chris Eliopoulos (art) / Chris Eliopoulos (inks)
Breve storiella in cui il Burattinaio aiuta un bambino a superare la solitudine e le angherie di una teppaglia grazie ad un bambolotto speciale dell'Uomo Ragno.

6 pagine

da Spider-Man Family # 4, Marvel Comics - USA (Ott 2007)