Utenti registrati: 3232

Ci sono 0 utenti registrati e 61 ospiti attivi sul sito.

Ultimi commenti

fede97 su Marvel Icon # 22, fede97 su Deadpool: The Gauntlet # 1, fede97 su Deadpool: Dracula's Gauntlet # 1, fede97 su Deadpool: Dracula's Gauntlet # 1, fede97 su Deadpool Corps: Rank And Foul # 1,

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
Raccolta L'Uomo Ragno # 20

Raccolta L'Uomo Ragno # 20

Star Comics Luglio 1992
Amazing Spider-Man vol 1 # 269
Spider-Man
Brucia, ragno, brucia!
Tom DeFalco (script) / Ron Frenz (art) / Joe Rubinstein (inks)
Dalla vastità dello spazo, Firelord, l'ex araldo di Galactus, giunto in prossimità della Terra decide di scendere sul nostro pianeta in cerca di distrazioni e di riposo. L'essere alieno si presenta con spavalderia e arroganza in una pizzeria di Manhattan attirando inevitabilmente l'attenzione dei clienti che lo scambiano per uno dei tanti mutanti che circolano in questo periodo. Alcuni operai di un cantiere, fomentati dalla televisione che non fa altro che alimentare l'odio verso i mutanti, decidono di riunirsi e aggredire l'eccentrico personaggio ignorando di avere a che fare con un alieno dall'immenso potere. Nel frattempo, Peter, reduce da una visita al pensionato di zia May, è costretto a sorbirsi una ramanzina da Nathan Lubensky che lo rimprovera di non essere troppo vicino all'anziana zia. Tornato a Manhattan, Peter, allertato dai disordini causati dall'irruenza di Firelord, indossa il costume dell'Uomo Ragno cercando si fermare l'ennesima minaccia. Nonostante riesca ad evitare una delle sue scariche di energia, il nostro eroe si rende subito conto di non potere competere con i poteri cosmici del suo avversario, preferendo quindi darsi alla fuga per cercare di trovare un valido aiuto nei Vendicatori o nei Fantastici Quattro. Non essendo riuscito a trovare nessuno dei suoi colleghi, l'Uomo Ragno, dopo una breve esitazione in cui pensa di lasciare a qualcun altro il compito di fermare Firelord, spinto dal suo senso di responsabilità decide di affrontare l'ex araldo di Galactus.

22 pagine

protagonisti: Spider-Man, May Parker, Nathan Lubensky, Firelord

da Amazing Spider-Man vol 1 # 269, Marvel Comics (Ott 1985)
Amazing Spider-Man vol 1 # 270
Spider-Man
L'eroe e l'olocausto
Tom DeFalco (script) / Ron Frenz (art) / Bob McLeod (inks)
Firelord, sceso sulla Terra per abbandonarsi ai piaceri del nostro pianeta, e stato attaccato senza ragione da un gruppo di esagitati che lo ha scambiato per un mutante. L'audace intervento dell'Uomo Ragno ha messo in salvo gli aggressori prima che Firelord potesse rivolgergli tutto il suo potere, ma ora, offeso dalle ingiurie subite e dai colpi ricevuti, l'essere cosmico ha deciso di indirizzare tutte le sua ira contro il nostro arrampicamuri. Inseguito in lungo e largo, l'Uomo Ragno, consapevole di non avere la forza necessaria per competere con l'ex araldo di Galactus, cerca di schivare i suoi attacchi avventurandosi tra i grattacieli di Manhattan, portando il suo avversario negli spazi chiusi degli uffici, facendogli colpire un treno nella galleria sotterranea della stazione di New York, attirandolo all'interno di un palazzo in demolizione e infine facendogli esplodere un intero distributore di benzina nella speranza di poterlo fermare. Nonostante tutti gli espedienti, Firelord esce sempre illeso dalle trappole, così, il nostro eroe, esausto dalla fuga, in un ultimo disperato tentativo lo attacca con tutta la propria forza e colpo dopo colpo alla fine, sorprendentemente, lo abbatte. Proprio in quel momento appaiono i Vendicatori, con Capitan America che si congratula con il nostro eroe dichiarando che loro stessi non sarebbero riusciti a fare di meglio. Sfinito per la battaglia l'Uomo Ragno gli risponde di essere stato solo fortunato e poi si allontana.

22 pagine

protagonisti: Spider-Man, Firelord
apparizioni: J. Jonah Jameson, Joe Robertson, Kathryn Cushing, Betty Brant, Captain America (Steve Rogers), Wasp, Hercules, Starfox, Black Knight

da Amazing Spider-Man vol 1 # 270, Marvel Comics (Nov 1985)
Marvel Team-Up vol 1 # 120
Spider-Man and Dominic Fortune
Vecchi soldati
John Marc DeMatteis (script) / Kerry Gammill (art) / Mike Esposito (inks)
Alla casa di cura Restwell, Peter partecipa alla festa organizzata da zia May e Nathan Lubensky. La coppia intende dire addio all'istituto per dare inizio a una nuova avventura trasformando la casa di Forrest Hills in un pensionatro. Tra gli anziani presenti nel cortile dell'istituto spicca l'irascibile e scostante David Fortunov che, infastidito dal clima gioioso della festa preferisce ritirarsi nella sua stanza. Fortunov in realtà è un vecchio supereroe in pensione che negli anni trenta si faceva chiamare Dominic Fortune. L'anziano eroe, mentre si trova assorto tra i suoi pensieri, scorge dalla finestra un criminale chiamato Primo del Secolo, decidendo così di tornare in azione e, insieme all'Uomo Ragno che si era incuriosito alla vicenda di Fortune, a sconfiggere il bizzarro criminale.

22 pagine

protagonisti: Spider-Man, May Parker, Nathan Lubensky, Dominic Fortune, Turner D. Century

da Marvel Team-Up vol 1 # 120, Marvel Comics (Ago 1982)
Classic X-Men # 4
Wolverine and Nightcrawler
La grande sfida
Chris Claremont (script) / John Bolton (art) / John Bolton (inks)
12 pagine

da Classic X-Men # 4, Marvel Comics (Dic 1986)
Amazing Spider-Man vol 1 # 271
Spider-Man
Che fine ha fatto Crusher Hogan?
Tom DeFalco (script) / Ron Frenz (art) / Joe Rubinstein (inks)
Crusher Hogan è stato il lottatore di wrestling che l'Uomo Ragno sfidò agli inizi della sua carriera per mettere alla prova le sue nuove capacità¹. Da allora sono trascorsi alcuni anni. Hogan è diventato il custode della palestra in cui si allenava e ora vive di ricordi andando in giro a raccontare di aver allenato in passato l'Uomo Ragno contribuendo a farlo diventare il famoso giustiziere mascherato che è oggi. Un giovane e promettente lottatore, Bobby Chance, è finito nelle mire dei gestori della palestra, la Signora Fang e un energumero chiamato il Massacratore, decisi a dargli una lezione perché il ragazzo si è rifiutato di firmare un contratto con loro. Hogan, venuto a sapere delle brutte intenzioni degli impresari, dopo una prima esitazione decide di intervenire in aiuto dell'unica persona che gli ha dimostrato in pò di rispetto. Fortunatamente l'Uomo Ragno, che si trovava di passaggio, catturato dai colpi di pistola interviene nella battaglia, sconfigge il Massacratore e infine saluta Crusher Hogan rendendo credibili le sue "colorite" storie di fronte agli altri atleti. Per intervenire nel combattimento il nostro eroe è stato costretto ad abbandonare il pedinamento di Nathan Lubensky. Zia May aveva chiesto a Peter di seguire il suo compagno perché preoccupata di alcune strane telefonate ricevute recentemente. Quando Peter si presenta a casa di May, la donna, delusa e avvilita, gli riferisce che Nathan si trova in ospedale perché è stato pestato a sangue.

22 pagine

protagonisti: Spider-Man, May Parker, Nathan Lubensky, Crusher Hogan, Manslaughter Marsdale (1ª apparizione)
apparizioni: Mary Jane Watson, Lance Bannon, Randi Couper, Bambi Modica, Candi Muggins

da Amazing Spider-Man vol 1 # 271, Marvel Comics (Dic 1985)
Amazing Spider-Man vol 1 # 272
Spider-Man
Fate largo a Slyde!
Tom DeFalco (script) / Sal Buscema (art) / Kyle Baker (inks)
Jalome Beacher, un ingegnere chimico che ha creato un rivestimento antiaderente che può essere applicato su qualunque superficie, viene licenziato dal suo nuovo datore di lavoro, un malavitoso che ha rivelato l'impresa per riciclare denaro sporco. Deciso a ottenere i soldi per finanziarsi il suo progetto, Beacher indossa un costume rivestito della sua sostanza e, assunto l'identità di Slyde, inizia a compiere una serie di rapine. L'Uomo Ragno, alla ricerca di informazioni su chi possa essere stato e pestare Nathan Lubensky, si imbatte in Slyde non riuscendo però a fermarlo a causa del suo costume scivoloso. Ottenuto un consistente bottino, Slyde decide di vendicarsi del boss criminale che lo ha licenziato recuperando dei documenti che provano le sue implicazioni nella malavita organizzata. Inizialmente decide di ricattarlo ma quando i due si incontrano Beacher fa in modo che all'appuntamento ci siano anche gli agenti federali che incastrano il malavitoso. A questo punto Slyde, che insieme all'Uomo Ragno aveva evitato l'aggressione dei sicari che lo volevano uccidere, ottenuto quello che voleva fugge con la borsa del riscatto con il nostro arrampicamuri che non riesce a fare nulla per evitare la sua fuga.
Nel frattempo Thomas Fireheart, l'imprenditore che ha il potere del Puma, viene raggiunto dallo zio sciamano che lo avverte di un grande pericolo che minaccia l'umanità, l'Arcano.

22 pagine

protagonisti: Spider-Man, Slyde (1ª apparizione)
apparizioni: May Parker, Nathan Lubensky

da Amazing Spider-Man vol 1 # 272, Marvel Comics (Gen 1986)
Web of Spider-Man vol 1 # 10
Spider-Man
Basta un poco di Fortune!
Danny Fingeroth (script) / Jim Mooney (art) / Jim Mooney (inks)
Dominic Fortune, vecchio eroe ormai in pensione, ha deciso di mettersi alla ricerca di Sabbath Raven, una sua vecchia fiamma e compagna di avventure. Le sue ricerche non sono gradite a un vecchio nemico di Fortune, una spia nazista che negli anni quaranta era conosciuta con il nome di Baron Wolfgang Von Lundt ora chiamato Simon Steele. Aggredito da alcuni scagnozzi mandati da Steel, Dominic Fortune viene salvato dal provvidenziale intervento dell'Uomo Ragno che ha riconosciuto il vecchio avventuriero avendolo giù incontrato in un recente passato come ospite del pensionato di zia May¹. Per niente intimidito, Fortune, nonostante le preoccupazioni di suo figlio, appena esce dall'ospedale continua a indagare sulla sorte di Sabbath Raven mentre l'Uomo Ragno lo segue di nascosto. Visto la tenacia del vecchio eroe, Simon Steele contatta Shocker, il criminale in costume capace di emettere potenti vibrazioni, assumendolo per uccidere il suo vecchio nemico. Un nuovo intervento del nostro arrampicamuri scombina i piani di Steele e Shocker dopo uno scontro con il nostro eroe subisce l'ennesima sconfitta. Dominic Fortune ringrazia l'Uomo Ragno e continua la sua ricerca ignorando che Sabbath Raven si trova in compagnia proprio di Simon Steele.

23 pagine

protagonisti: Spider-Man, Dominic Fortune, Shocker, Simon Steele (1ª apparizione)

da Web of Spider-Man vol 1 # 10, Marvel Comics (Gen 1986)
Web of Spider-Man vol 1 # 11
Spider-Man
Sta arrivando un vigilante!
Danny Fingeroth (script) / Bill Mantlo (script) / Bob McLeod (art) / Bob McLeod (inks)
Nel fermare una rapina in un negozio di generi alimentari l'Uomo Ragno mette involontariamente in pericolo la vita di una coppia di clienti. Svestiti i panni del supereroe, Peter si trova in una lavanderia a riflettere sull'accaduto quando assiste all'aggressione di alcuni teppisti che se la prendono con una giovane donna. Non avendo il tempo di indossare il costume dell'Uomo Ragno, Peter decide di intervenire ugualmente riuscendo a mettere in fuga i malviventi. Gli abitanti del quartiere, stanchi delle continue scorribande delle gang locali, eleggono subito il nostro protagonista a eroe popolare e prendendo esempio dalle sue azioni decidono di coalizzarsi iniziando a pattugliare le strade. Confuso da tutto il clamore suscitato Peter prima chiede un consiglio all'amica Mary Jane e successivamente ha una illuminante chiaccherata con il suo vecchio amico Flash Thompson. Nel frattempo i tre teppisti che affliggono gli abitanti del quartiere, decisi di vendicarsi di colui che ha innescato questa rivolta popolare, dopo essersi ripetutamente introdotti nell'appartamento del nostro eroe lasciandogli dei souvenir di cattivo gusto decidono di dare fuoco all'abitazione di Peter Parker.

L'episodio è ispirato alla storia vera di Bernard Goetz, un cittadino di New York che, molestato in metropolitana da una gang di ragazzi neri, aveva reagito a colpi di pistola. Acclamato dalle folle diventando un eroe popolare, Goetz venne arrestato scatenando un caso internazionale.

23 pagine

protagonisti: Spider-Man/Peter Parker
apparizioni: Mary Jane Watson, Flash Thompson

da Web of Spider-Man vol 1 # 11, Marvel Comics (Feb 1986)
Uncanny X-Men vol 1 # 97
X-Men
Fratello mio, nemico mio
Chris Claremont (script) / Dave Cockrum (art) / Sam Grainger (inks)
Nelle ultime settimane Charles Xavier è tormentato da un incubo ricorrente. Nel sogno assiste a una battaglia spaziale tra due flotte di astronavi venendo chiamato da una indistinta figura femminile. Qualche giorno più tardi, nel deserto del Rio Dablo, un personaggio misterioso cattura e ipnotizza Havok e Lorna Dane inviandoli contro Xavier. Il professore X è in procinto di partire per una vacanza ed è stato accompagnato all'aeroporto dagli X-Men. Mentre Ciclope interviene prontamente affrontando suo fratello, si presenta Erik il Rosso¹, il responsabile dell'attacco, che si unisce alla battaglia. Lo scontro si risolve quando arrivano anche Banshee e Wolverine che costringono Erik il Rosso alla ritirata. Nonostante l'insistenza di Wolverine, Ciclope non riesce a colpire suo fratello che così si allontana insieme a Polaris, la nuova identità di Lorna Dane. All'insaputa di tutti, la battaglia è stata vista da Stephen Lang, il quale a sua volta ignora di essere stato ripreso da un misterioso individuo.

(¹) in precedenza il personaggio era stato impersonato da Scott Summers.

17 pagine

protagonisti: Cyclops, Storm, Wolverine, Colossus, Nightcrawler, Banshee, Charles Xavier, Jean Grey, Moira McTaggert, Havok, Polaris, Eric the Red (1ª apparizione)

da Uncanny X-Men vol 1 # 97, Marvel Comics (Feb 1976)