Utenti registrati: 2643

Ci sono 3 utenti registrati e 71 ospiti attivi sul sito.

Zogo79 / mcing82 / majinberto

Ultimo commento

OneMillion su I bastardi di Pizzofalcone # 1

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
Marvel Miniserie # 118

Marvel Miniserie # 118 | Fear Itself: Il libro del teschio

Marvel Italia Ottobre 2011
Fear Itself: Sin's Past # 1
Sin
Nata nel peccato
Jim McCann (script) / Stefano Landini (art) / Stefano Landini (inks)
Synthia "Sin" Shmidt è la figlia del Teschio Rosso, crudele criminale nazista morto di recente. Scontento per aver avuto una femmina invece di un maschio, il Teschio Rosso decise di accettarla soltanto quando vide la sua vera natura e dopo averle fatto trascorrere anni nella miseria e nella sofferenza sotto le cure della terribile Susan Scarbo. Recentemente Synthia è stata terribilmente sfigurata in una esplosione - diventando una vera e propria erede del Teschio rosso anche dal punto di vista delle fattezze - riuscendo a colpire e sfregiare la Statua della Libertà¹.

6 pagine

protagonisti: Sinthea Shmidt, Red Skull (flashback), Captain America (Steve Rogers) (flashback)

da Fear Itself: Sin's Past, Marvel Comics (Giu 2011)
Fear Itself: Book of the Skull # 1
Sin
Il libro del Teschio
Ed Brubaker (script) / Scott Eaton (art) / Mark Morales (inks)
Synthia Shmidt alias Sin, la figlia del Teschio Rosso, grazie all'aiuto del Barone Zemo si introduce in un vecchio nascondiglio del padre per recuperare un antico libro. Durante la Seconda Guerra Mondiale, Herr Schmidt, il Teschio Rosso, sotto ordine del Führer stesso, aveva fatto incidere uno speciale incantesimo scritto su lingua runica sulle pagine di un libro fatto di pelle atlantidea. Il Teschio Rosso intendeva recuperare un arma potentissima, uno strumento di "morte" invocando gli dei asgardiani. Il "dono" cadde dal cielo ma finì in Antartide dove i nazisti agli ordini del Teschio Rosso e gli Invasori guidati da Capitan America si ritrovarono ad affrontarsi e al tempo stesso difendersi da un gigante dalla pelle blustra che custodiva il misterioso oggetto precipitato dal cielo. In seguito si scoprì che si trattava di un martello divino che però né il Teschio Rosso né Hitler riuscirono a sollevare. Alla fine si decise di conservare il martello in Antartide, in una roccaforte appositamente costruitavi attorno mentre il libro venne nascosto dal teschio Rosso in una base nel mezzo del Deserto del Sahara. Qui, sessant'anni dopo, sua figlia Sin lo ritrova integro, decisa a portare a termine ciò che suo padre non è riuscito a realizzare.

28 pagine

protagonisti: Red Skull (Sinthea Shmidt), Baron Zemo (Helmut Zemo), Red Skull (Johann Shmidt) (flashback), Namor the Sub-Mariner (flashback), Winter Soldier (Bucky Barnes) (flashback), Captain America (Steve Rogers) (flashback)

da Fear Itself: Book of the Skull, Marvel Comics (Mag 2011)
I Am an Avenger # 5
Captain America (Bucky Barnes)
Un piccolo aiuto
Tim Ursiny (script) / Nick Dragotta (art) / Nick Dragotta (inks)
10 pagine

da I Am an Avenger # 5, Marvel Comics (Mar 2011)