Utenti registrati: 3306

Ci sono 3 utenti registrati e 91 ospiti attivi sul sito.

pizzul / fede97 / domedip87

Ultimi commenti

laracelo su , laracelo su Cosmo Comics # 94, Fmedici su Cosmo Comics # 94, laracelo su Cosmo Comics # 94, laracelo su DC Library # 4,

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
Marvel Crossover # 70

Marvel Crossover # 70 | Realm of kings, pt 4

Marvel Italia Agosto 2011
Realm of Kings: Inhumans # 5
Inhumans
Dispositivi e desideri pt2
Dan Abnett (script) / Andy Lanning (script) / Victor Olazaba (art) / Pablo Raimondi (art) / Tim Seeley (art)
Crystal, Ronan e Gorgon rimangono esterrefatti quando vengono a sapere che Medusa, per rafforzare il regno Inumano dopo la morte di Freccia Nera, ha chiesto a Maximus di lanciare alcuni attacchi terroristici su Hala in modo tale che il loro successivo intervento consolidi il loro rapporto con i Kree. Crystal si oppone alla strategia messa in piedi dalla sorella per il fatto che questa è basata sull'inganno ma la discussione si interrompe quando viene avvistata la nave di Triton che senza controllo si schianta a poca distanza. Crystal, Ronan e Gorgon si precipitano sul luogo del disastro ma un a volta aperto il portello vengono attaccati da una creatura mostruosa. Triton è vivo, e racconta loro che quell'essere, che inizia ad aumentare di massa, altri non sono che i membri Kree dell'equipaggio mutati e, succesivamente, uniti per formare quell'abominio. La minaccia viene fermata dall'arrivo di Medusa che utilizza i Sentry vocali per occuparsi della creatura mostruosa. Risolto il problema, Medusa comunica di volere avviare il processo di evoluzione naturale dei Kree, non trovando però il consenso di Crystal, Ronan e Gorgon che non condividono la linea politica adottata da Medusa. Alla fine Karnak informa la Regina che è richiesta la sua presenza a una riunione speciale delle razze cosmiche per decidere come fronteggiare il problema della faglia che lentamente si sta propagando nell'universo.

22 pagine

protagonisti: Medusa, Crystal, Gorgon, Karnak, Triton, Lockjaw, Maximus, Ronan

da Realm of Kings: Inhumans # 5, Marvel Comics - USA (Mag 2010)
Realm of Kings: Imperial Guard # 5
Imperial Guard
Guardia Imperiale, pt 5
Dan Abnett (script) / Andy Lanning (script) / Kevin Walker (art) / Kevin Walker (inks)
Nonostante la disapprovazione dei consiglieri Gladiatore si precipita in soccorso della Guardia Imperiale raggiungendo in breve tempo il luogo dello scontro usando il cristallo M'Kraan. Insieme a una squadra di rinforzo, il nuovo imperatore degli Shi'ar viene subito aggiornato da Mentore su quanto accaduto. In quel momento Gladiatore si accorge della presenza di Talon e scambiandolo per Darkhawk, il presunto assassino di Lilandra, lo assale. Riuscito a convincerlo di non essere lui il responsabile della morte dall'amata Majestric, Talon, per respingere la minaccia, propone di usare i cristalli per generare due nuovi Raptor. Mentore e Plutonia si offrono come volontari. La situazione sembra migliorare ma quando lo Starjammer, completato le riparazioni, si appresta a ripartire i nostri protagonisti vengono attaccati telepaticamente dall'enorme nave organica. A questo punto Raza e Ch'Od lanciano verso l'enorme nave la capsula contenente il simbionte che ha posseduto il primo dei due il quale prende in breve tempo il controllo della mostruosa creatura. Più tardi, mentre si svolge il Consiglio Intergalattico, con la disapprovazione da parte degli Inumani per l'assenza dell'imperatore degli Shi'ar, si presenta Gladiatore portandosi dietro la carcassa di uno dei mostri e descrivendo l'orrore che sta fuoriscendo dalla Faglia. La regina Medua comprende il pericolo e accetta di dare il loro appoggio. Alla fine i membri della Guardia Imperiale danno l'ultimo saluto ai caduti di guerra.

22 pagine

protagonisti: Gladiator (Kallark), Mentor, Plutonia, Starbolt, Neutron, White Noise, Titan (deceduto), Voyager, Black Light (deceduto), Moondancer, Commando, G-Type, Neutron (deceduto), Fang, Flashfire, Warstar, Hussar, Manta, Electron, Smasher, Raza, Ch'od, Quasar, Talon
apparizioni: Gorgon, Ronan, Crystal, Medusa

da Realm of Kings: Imperial Guard # 5, Marvel Comics - USA (Mag 2010)
Guardians of the Galaxy vol 2 # 23
Guardians of the Galaxy
Il trionfo del Dio pazzo
Dan Abnett (script) / Andy Lanning (script) / Wes Craig (art) / Serge LaPointe (inks)
Magus, l'alter ego malvagio di Adam Warlock, ha simulato la sua morte facendo credere a Star-Lord di aver ucciso Phyla-Vell, Gamora, Mantide, Major Victory e Cosmo. In realtà i membri dei Guardiani della Galassia creduti morti si trovano a Sacrosanta, prigionieri della Chiesa Universale della Verità. Tramite torture fisiche e psicologiche, il Magus intende spezzare lo scudo psichico di Phyla-Vell e renderla una sua seguace. Quando quest'ultima perde conoscenza la sua anima vaga nella stanza raggiungendo quella dei suoi compagni che gli dicono che se vogliono salvarsi lei è l'unica che può avvertire gli altri grazie al suo particolare legame con Dragoluna. Nel frattempo, sul pianeta Ovar, Star-Lord e i restanti Guardiani della Galassia partecipano al consiglio galattico insieme ai delegati dei diversi imperi. Tra questi troviamo anche Blastaar, invitato al vertice come rappresentante dei territori della Zona Negativa. Improvvisamente un attacco terroristico rivolto contro Blastaar agita i presenti e Star-Lord e compagni si ritrovano ad affrontare delle creature tecnorganiche. In quel momento Dragoluna riceve la chiamata psichica di Phylla-Vell che, dopo aver lanciato un urlo psichico alla sua amata, trova la forza per liberarsi, mettere fuori gioco i guardiani e liberare i suoi compagni.

22 pagine

protagonisti: Phyla-Vell, Moondragon, Star-Lord, Drax, Major Victory, Gamora, Mantis, Cosmo, Rocket Raccoon, Jack Flag, Groot, Bug, Crystal, Blastaar, Magus

da Guardians of the Galaxy vol 2 # 23, Marvel Comics - USA (Apr 2010)
Guardians of the Galaxy vol 2 # 24
Guardians of the Galaxy
Terrore reverenziale
Dan Abnett (script) / Andy Lanning (script) / Wes Craig (art) / Serge LaPointe (inks)
Phyla-Vell, Major Victory, Mantis, Cosmo e Gamora combattono contro la Matriarca e i fedeli della Chiesa della Verità cercando di farsi strada per fuggire da Sacrosanto. Nel corso della battaglia, Phyla-Vel viene avvicinata da Maelstrom che la deride per non essere riuscita a uccidere Magus e la invita a seguirlo. Nel frattempo, sul pianeta Ovar, i restanti membri dei Guardiani della Galassia combattono contro delle creature tecno organiche inviate a uccidere Blastaar. Rocket Racoon con un grande pistola mette fine alla minaccia ma il dispotico Blastaar, invece di mostrare riconoscenza verso coloro che lo hanno salvato chiede al consiglio galattico di allontanare i Guardiani delle Galassia in quanto considerati dei comuni vigilanti. Nonostante Crystal degli Inumani, pur a malincuore, confermi le parole di Blastaar, Star-Lord si gioca la carta della sovranità di Groot, il quale essendo il monarca del Pianeta X, consente ai Guardiani della Galassia di partecipare attivamente al consiglio galattico. Nel frattempo Dragoluna riprende conoscenza raccontando a tutti l'inganno del Magus e riferendo che Phyla-Vell e compagni sono ancora in vita. Intanto a Sacrosanto, mentre Gamora, Major Victory, Mantis e Cosmo affrontano incessantemente l'orda di fedeli della Chiesa della Verità, Maelstrom conduce Phyla-Vell di fronte a un bozzolo convincendola con l'inganno che all'interno ci sia Adam Warlock, privo della suo lato malvagio. Non appena lo apre, però, si ritrova di fronte al malvagio Thanos che con un raggio ottico la uccide all'istante.

22 pagine

protagonisti: Phyla-Vell, Moondragon, Gamora, Star-Lord, Drax, Rocket Raccoon, Groot, Major Victory, Jack Flag, Mantis, Bug, Cosmo, Crystal, Blastaar, Maelstrom, Matriarch
apparizioni: Thanos

da Guardians of the Galaxy vol 2 # 24, Marvel Comics - USA (Mag 2010)
Guardians of the Galaxy vol 2 # 25
Guardians of the Galaxy
Thanos vive!
Dan Abnett (script) / Andy Lanning (script) / Brad Walker (art) / Andrew Hennessy (inks)
Star-Lord e i Guardiani della Galassia, saputo da Dragoluna la verità sul Magus e i suoi compagni, si precipitano su Sacrosanto, il pianeta madre della Chiesa della Verità, trovandolo però completamente in rovina. Tra i fumi e le macerie, Star-Lord, Drax e il resto dei compagni trovano i membri che ritenevano caduti per mano del Magus in fuga dalla follia distruttiva del redivivo Thanos. Saputo che Phyla-Vell è stata uccisa dal folle titano, Dragoluna affronta a viso aperto l'assassino della sua amata nonostante il suo potere sia nettamente inferiore. Furioso per essere stato strappato alla felicità della Morte, Thanos scatena la sua rabbia come una bestia impazzita con nessuno dei nostri eroi che riesce a scalfirlo. Alla fine Star-Lord che prende in mano la situazione utilizzando l'energia residua del Cubo Cosmico danneggiato, lo stesso che aveva pensato di usare contro il Magus, per sconfiggere Thanos. Prima di perdere i sensi, il titano rivela di essere stato costretto a rinascere per diventare il nuovo avatar della Morte. Alla fine i Guardiani della Galassia tornano su Ovunque brindano al ritorno dei loro compagni e ricordando con cordoglio Phyla-Vell e Adam Warlock. Nell'epilogo, in un futuro lontano, diversi Starhawk alla presenza di diversi componenti dei Guardiani della Galassia arrivano alla conclusione che l'evento sctenante dei disturbi sulla realtà non è la Faglia, così come credevano, ma bensì la rinascita di Thanos.

Le avventure dei Guardiani della Galassia e di Thanos continuano cronologicamente in The Thanos Imperative: Ignition # 1, one-shot che fa da preludio alla miniserie The Thanos Imperative.

22 pagine

protagonisti: Star-Lord, Moondragon, Drax, Gamora, Bug, Jack Flag, Rocket Raccoon, Groot, Mantis, Major Victory, Cosmo, Charlie-27, Killraven, Martinex, Nikki, Starhawk, Yondu Udonta, Thanos

da Guardians of the Galaxy vol 2 # 25, Marvel Comics - USA (Giu 2010)
Nova vol 4 # 35
Nova
Time Out
Dan Abnett (script) / Andy Lanning (script) / Mahmud A. Asrar (art) / Mahmud Asrar (art) / Scott Hanna (inks)
Approfittando dell'anomalia generata dalla Faglia, la Sfinge è diventato una sorta di Dio impossessandosi della pietra del Kha che apparteneva al suo se stesso giovane. Nova, i suoi alleati e perfino gli avversari con i quali si sono sfidati, cercano di contrastarlo ottenendo però solo la morte del Basilisco e quella della Sfinge più giovane che viene divorata viva. Reed Richards, venuto a sapere da Nova della morte di Freccia Nera avvenuta durante la guerra con gli Shi'ar, dal momento che il nostro protagonista ricorda ancora la sua morte, capisce che la linea temporale non è stata ancora modificata e ipotizza che il mondo creato dalla Sfinge è una sorta di paradosso temporale reso possibile dalla Faglia all'interno della quale le leggi che regolano l'universo non vengono applicate. Il fatto stesso che la Sfinge possegga contemporaneamente le due pietre di Kha è una ulteriore conferma della sua teoria. Per fermarlo, prima che possa riscrivere l'universo a suo piacimento, la Sfinge deve essere portato fuori dalla Faglia. Sfruttando al massimo il suo potenziale Nova, seguendo le istruzioni di Richards, riesce a creare uno stargate spingendosi dentro la Sfinge che, a quel punto, essendo una anomalia, viene neutralizzata. Alla fine tutti ritornano nelle loro epoche, ricordando quell'avventura come un sogno, tranne Nova e Darkhawk che vengono risvegliati entrambi nella nave spaziale dei Nova Corps. I loro compagni hanno recuperato anche Namorita sottratta in qualche modo dal suo passato. Darkhawhk fa notare a Nova quanto questo fatto possa essere pericoloso ma il nostro eroe non se ne cura felice di poter riabbracciare la donna che ama.

22 pagine

protagonisti: Nova, Darkhawk, Mr Fantastic, Namorita, Moonstone, Basilisk, Stargod, Ulysses Bloodstone, Sphinx
apparizioni: Nova (Robert Rider), Zan Philo

da Nova vol 4 # 35, Marvel Comics - USA (Mag 2010)