Utenti registrati: 4243

Ci sono 0 utenti registrati e 148 ospiti attivi sul sito.

Ultimi commenti

nuvolablu su LUomo Ragno Marvel Graphic Novel Strip # 3, eotvos su # , fede97 su # , Deboroh su I custodi del maser - Integrale # 1, fede97 su NOI SIAMO I FANTASTICI QUATTRO (60 ANNI) # 1,

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
Marvel Crossover # 66

Marvel Crossover # 66 | La guerra dei Re, pt 6

Marvel Italia Dicembre 2010
War of Kings # 6
Inhumans
War of Kings
Andy Lanning (script) / Dan Abnett (script) / Paul Pelletier (art) / Rick Magyar (inks)
Freccia Nera e Vulcan si sfidano in una battaglia all'ultimo sangue all'interno della Bomba Terrigenea, l'ordigno creato da Maximus per distruggere l'Impero Shi'ar ed eliminare le differenze genetiche tra tutte le razze, creandone una sola. Nonostante gli Inumani e la stessa Medusa abbiano accettato l'eroico sacrificio del loro Re (pronto ad alimentare la bomba con la sua voce e immolarsi per la causa), Crystal, di sua iniziativa, decide di teleportarsi con Lockjaw sul luogo della battaglia per tentare di fermare il folle piano di Freccia Nera. Nel frattempo su Chandilar, il pianeta Shi'ar, Havok e Polaris lasciano il pianeta insieme ai Predoni Stellari dopo aver assistito impotenti alle devastazioni causate dalla guerra civile. Ancora sconvolto per la morte di Lilandra, Gladiatore raccoglie lo scettro imperiale, venendo subito circondato da numerosi cittadini che lo acclamano come loro Majestor. Intanto, all'interno della Bomba-T, Freccia Nera rilascia un urlo tale da strappare le carne di Vulcan. Un istante dopo appare Crystal la quale, dopo aver reso inerti i Cristalli Terrigeni con i suoi poteri elementari, riporta Freccia Nera sulla via della ragione mostrandogli la futilità del suo piano. Crystal è quasi riuscita a convincere Freccia Nera, quando, proprio mentre si prepara a fare ritorno su Attilan insieme a lui, il silenzioso re degli Inumani viene afferrato da Vulcan, ancora vivo, che lo sottrae alla salvezza. Prossimo a soccombere, Freccia Nera grida disperato la sua rabbia facendo esplodere la bomba. La galassia viene illuminata dalla deflagrazione è una devastante onda d'urto distrugge l'intera flotta Shi'ar aprendo una Faglia di proporzioni cosmiche nel tessuto spazio temporale. Nel momento in cui gli Inumani apprendono la notizia della resa incondizionata degli Shi'ar, Medusa, vedendo tornare Crystal e Lockjaw senza Freccia Nera, crolla in un urlo di disperazione che rende triste e amara la loro vittoria. La guerra è finita.

22 pagine

protagonisti: Black Bolt (deceduto), Crystal, Medusa, Lockjaw, Gorgon, Karnak, Maximus, Ronan, Gladiator (Kallark), Havok, Polaris, Ka'ardum, Vulcan (deceduto)

da War of Kings # 6, Marvel Comics - USA (Ott 2009)
Guardians of the Galaxy vol 2 # 17
Guardians of the Galaxy
Adam Magus
Dan Abnett (script) / Andy Lanning (script) / Brad Walker (art) / Scott Hanna (inks) / Victor Olazaba (inks)
Il messaggio inviato da Star-Lord dal futuro è arrivato troppo tardi. La terribile Bomba-T di Freccia Nera è esplosa lacerando irrimediabilmente il tessuto spazio temporale¹. Alla disperata ricerca su come fermare l'espansione della Faglia, Adam Warlock, accompagnato da Gamora, si allontana, mentre Rocket Raccoon, Groot, Phyla-Vell e Drax si teleportano su Attilan. Ancora scossi per la perdita di Freccia Nera, gli Inumani vengono accusati da Rocket Raccoon e compagni di essere i responsabili dei danni causati alla galassia. Si accende uno scontro che viene interrotto solo quando una gigantesca creatura tentacolare emerge dalla Faglia e afferra la cittadella degli Inumani. Unendo le loro conoscenze, Maximus e Groot riescono a respingere la creatura e liberarsi dalla sua presa. Tuttavia la Faglia, dimostrando di essere un pericoloso passaggio verso altri universi, evidentemente pieni di orrori sconosciuti, continua ad espandersi inesorabilmente. A questo punto si presenta Adam Warlock insieme ai Cardinali della Chiesa Universale della Verità. Potenziato dalla Fede della Chiesa, Warlock inizia a intessere un complicato incantesimo per fermare l'espansione della Faglia. Phyla-Vell assiste allo sforzo di Adam, il quale, rilasciando tutto il suo potere, riesce alla fine a bloccare l'espansione della Faglia ancorando un futuro inerte alla realtà. Improvvisamente Phyla-Vell, per far fede al suo patto con Oblio che gli ha restituito Dragoluna, sfodera la sua spada quantica e uccide Adam Warlock. Gamora interviene e a sua volta uccide Phyla-Vell. La donna corre a prestare soccorso a Warlock, ma quando lo trova ancora in vita ma cambiato fa appena in tempo a rendersi quanto è successo che viene uccisa. Il futuro che Adam Warlock ha utilizzato nel suo incantesimo è quello in cui diventa il Magus, la sua terribile nemesi, ora adorato dai Cardinali della Chiesa che si prostrano ai suoi piedi.

(¹) vedi War of Kings # 6.

22 pagine

protagonisti: Rocket Raccoon, Groot, Vance Astrovik, Phyla-Vell (deceduto), Moondragon, Drax, Gamora (deceduto), Medusa, Crystal, Maximus, Karnak, Gorgon, Ronan, Adam Warlock/Magus

da Guardians of the Galaxy vol 2 # 17, Marvel Comics - USA (Ott 2009)
Nova vol 4 # 28
Nova
Crimini di Guerra
Dan Abnett (script) / (script) / Andrea Di Vito (art) / Andrea Di Vito (inks)
Kree-Lar, mondo capitale dei territori ceduti. Nova Primo affronta Xenith, la Strontiana che ha quasi ucciso suo fratello Robert. Mentre si svolge il combattimento, gli altri due centurioni Nova, Irani Rael e Morrow, sono impegnati a combattere i Pretoriani Shi'ar. La battaglia si risolve a favore dei nostri eroi quando Richard Rider riesce a trovare il punto debole della Strontiana e i due Nova Corps sconfiggono il Non-Creato, Pitzo e il simbionte Zzxz. Il Predone Stellare Raza Longknife, posseduto alcuni mesi fa dal simbionte, viene liberato. A questo punto, per poter allontanarsi incolumi dal pianeta insieme ai feriti, i prigionieri e al rifugiato politico Famelico, Nova si ritrova a doversi confrontare con Blastaar che insieme al suo esercito ha occupato Kree-Lar. Dimostrando una notevole abilità nell'arte della diplomazia, Nova costringe Blastaar a scendere a patti con lui e a cedere alle sue condizioni pur salvando le apparenze di fronte al suo esercito. Tornati su Nu Xandar, ora che tutte le reclute sopravvissute sono tornate a casa, la squadra dei Nova Corps è formata solamente da una decina di elementi. Tra questi troviamo anche Robert che dimostrando le sue qualità si è guadagnato un posto nei Nova Corps. Venuti a conoscenza della fine della guerra tra i Kree e gli Shi'ar¹ i Nova Corps decidono di verificare i danni provocati dalla bomba degli Inumani. Giunti in prossimità della Faglia che ha lacerato il tessuto dell'universo i nostri eroi ricevono il segnale da una astronave dei Nova Corps dispersa parecchi anni fa.

(¹) vedi War of Kings # 6.

22 pagine

protagonisti: Nova, Irani Rael (Nova Corps), Morrow (Nova Corps), Robert Rider (Nova Corps), Qubit (Nova Corps), Worldmind, Raza, Ravenous, Blastaar, God-Killer, Pn'zo, Zzxz, Xenith
apparizioni: Fraktur (Nova Corps), Lindy Nolan (Nova Corps), Tre Owens (Nova Corps), Quasar

da Nova vol 4 # 28, Marvel Comics - USA (Ott 2009)
Nova vol 4 # 29
Nova
Monarca delle Stelle
Dan Abnett (script) / Andy Lanning (script) / Kevin Sharpe (art) / Kevin Sharpe (inks)
La Faglia, la grossa voragine che ha dilaniato il tessuto spazio temporale della galassia, ha restituito un incrociatore dei Nova Corps che risultava disperso da trentacinque anni, la Resolute Duty. Richard Rider, Franktur, Morrow e Irani Rael si mettono subito a esplorare la nave alla deriva trovando al suo interno il centurione disperso Zan Philo. L'ufficiale racconta di essere stato scagliato con la sua nave in una zona ai confini dell'universo e solo oggi, grazie alla Faglia, è riuscito a tornare in una zona abitata della galassia. Ignorando di essere osservati da un personaggio che si cela nell'astronave, Zan Philo aggiunge di trasportare un pericoloso e misterioso prigioniero e chiede l'assistenza dei Nova Corps in quanto poco prima di attraversare la Faglia era inseguito da quelli che chiama Schiavi Neutronici. Improvvisamente i Nova Corps vengono assaliti dal Monarca Stellare, un cacciatore di taglie intenzionato a prendersi il prigioniero che Zan Philo sta trasportando. Il Monarca Stellare fa uso di una nano tecnologia e per rendersi invisibile ha attaccato Nu-Xandar, attualmente stabilitasi sul pianeta vivente Ego, con uno sciame di naniti. Questo attacco ha danneggiato l'Uni-Mente Xandariana che costretta a disattivare alcune su funzioni permette ad Ego di liberarsi dal suo controllo. Nel frattempo Richard Rider e compagni vengono attaccati dagli Schiavi Neutronici, la razza di creature devastanti meglio conosciuta come i Senza Mente.

22 pagine

protagonisti: Nova, Fraktur (Nova Corps), Morrow (Nova Corps), Irani Rael (Nova Corps), Robert Rider (Nova Corps), Qubit (Nova Corps), Tre Owens (Nova Corps), Lindy Nolan (Nova Corps), Zan Philo (1ª apparizione), Worldmind, Monark Starstalker, Ego, the living planet, Mindless Ones

da Nova vol 4 # 29, Marvel Comics - USA (Nov 2009)
Nova vol 4 # 30
Nova
Krush
Dan Abnett (script) / Andy Lanning (script) / Kevin Sharpe (art) / Nelson Pereira (inks)
A bordo dell'incrociatore di ricognizione Resolute Duty, Richard Rider, parte dei Nova Corps, l'ufficiale ritenuto disperso Zan Philo e il cacciatore di taglie conosciuto come il Monarca Stellare, si trovano a dover affrontare un orda di Senza Mente che hanno attaccato la navetta nel tentativo di liberare il loro capo, un Senza Mente intelligente, prigioniero di Philo. La situazione precipita quando l'Uni-Mente Xandariana non riesce più a controllare Ego, il pianeta vivente, e chiede a Richard di preparare il trasferimento di Nu-Xandar sulla Resolute Duty, al momento assediata dai Senza Mente. Alla fine, grazie all'esperienza di Zan Philo e all'azione combinata dei Nova Corps, Richard Rider riesce a liberarsi dei Senza Mente e respingere il successivo attacco di Ego costretto alla fuga. Terminata la battaglia, l'Uni-Mente, la squadra dei Nova Corps e i prigionieri si trasferiscono sulla Resolute Duty. Il Monarca Stellare se ne va, dopo che Irani ha scoperto il suo segreto, ovvero che lui stesso è uno sciame di Nanomacchine usato da qualcuno come "giocattolo". Mentre Philo accetta di diventare "sergente istruttore" dei nuovi Nova Corps, arriva un messaggio telepatico dal Majestor Kallark, messaggio che apre la caccia all'assassino di Lilandra Neramani, Chris Powell, Darkhawk.

22 pagine

protagonisti: Nova, Zan Philo, Fraktur (Nova Corps), Morrow (Nova Corps), Irani Rael (Nova Corps), Robert Rider (Nova Corps), Qubit (Nova Corps), Tre Owens (Nova Corps), Worldmind, Monark Starstalker, Mindless Ones, Ego, the living planet
apparizioni: Ravenous, Xenith

da Nova vol 4 # 30, Marvel Comics - USA (Dic 2009)
War of Kings: Who Will Rule? # 1
Gladiator and Inhumans
Chi governerà?
Dan Abnett (script) / Andy Lanning (script) / Paul Pelletier (art) / Andrew Hennessy (inks)
Gli Inumani e i Kree hanno vinto la guerra contro gli Shi'ar ma il conflitto, oltre alla perdita di Freccia Nera, ha generato una gigantesca faglia spazio-temporale che sta mettendo in pericolo l'intera galassia¹. Tra le macerie di un impero sconfitto e dilaniato da una guerra civile, Gladiatore, l'ex pretore della Guardia Imperiale, viene indicato da molti come possibile successore al ruolo di Majestor dell'impero Shi'ar. Profondamente ferito per non essere riuscito a salvare Lilandra, Kallark, prende tempo rifiutando di affrontare l'argomento con la nuova cancelliere Araki che, desiderosa di redimersi dai peccati della sua famiglia, lo spinge a guidare il popolo Shi'ar. Dopo un incontro con i Predoni Stellari di Havok che lo informano di aver individuato in Darkhawk l'assassino di Lilandra, Kallark si prepara a presenziare al funerale di Lilandra accingendosi ad accogliere la famiglia reale degli Inumani accompagnati da Admirla Ka'ardum e Ronan l'accusatore. Medusa, silenziosa e in lutto per la perdita di suo marito, intende mettere sua sorella Crystal alla guida dei territori Shi'ar. Crystal confida a Polaris di essere pronta ad accettare il ruolo di reggente, ma solo per dovere e responsabilità nei confronti della sua famiglia. Il giorno dopo, per le strade devastate di Chandilar, Gladiatore cerca di dare il suo sostegno per liberare le macerie dalla città e soccorre gli ultimi sopravvissuti. Crystal gli si avvicina per dare il suo contributo, rivelandogli di non essere la persona adatta per governare un popolo che conosce a malapena. Durante il funerale di Lilandra, interrotto dalla ribellione della Guardia Imperiale ed una scaramuccia con la Famiglia Reale Inumana, Crystal riesce a convincere Kallark ad assumere il manto di Majestor dell'impero Shi'ar. Araki, rivelatosi essere Talon, si ritiene soddisfatto mettendo un segnaposto nel grande scopo. Nel frattempo, all'insaputa dei nostri protagonisti, sull'universo aleggia la minaccia di Adam Magus².

22 pagine

protagonisti: Gladiator (Kallark), Crystal, Medusa, Karnak, Gorgon, Triton, Maximus, Luna Maximoff, Lockjaw, Havok, Polaris, Rachel Summers, Ka'ardum, Ronan, Araki/Talon, Mentor, Hussar, Starbolt, Neutron, Plutonia, Titan, Black Light, Smasher, Squorm, Neosaurus, Fang, Earthquake, Warstar, Astra, Nightside
apparizioni: Magus

da War of Kings: Who Will Rule?, Marvel Comics - USA (Nov 2009)