Utenti registrati: 3424

Ci sono 4 utenti registrati e 141 ospiti attivi sul sito.

Cinghiale / Mascal / fede97

Ultimi commenti

uraki su 100% Panini Comics # 180, ChaosForYou su Cosmo Comics # 82, fede97 su Batman/Superman # 4, fede97 su Empyre: Fallout Fantastic Four # 1, nickdeckard su Trees # 4,

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
Capitan America # 55

Capitan America # 55

Editoriale Corno Maggio 1975
Captain America vol 1 # 143
Captain America and Falcon
Potere al popolo
Gary Friedrich (script) / John Romita (art) / John Romita (inks)
Di ritorno dalla loro recente avventura, Capitan America, Falcon, Nick Fury e l'Agente 13 raggiungono la base sotterranea dello SHIELD per poi dividersi e tornare alle loro rispettive vite. Mentre Steve Roger, nonostante il suo nuovo ruolo di agente della polizia, trovi il tempo per ricucire i suoi rapporti con la bella Sharon Carter, Sam Wilson, tornato nel suo ufficio di assistente sociale nel quartiere di Harlem, incontra Leila Taylor, la tenace sostenitrice dei diritti dei neri, la quale, facendo leva sul suo fascino femminile, riesce a convincere il nostro eroe a farsi accompagnare a una particolare riunione segreta. All'interno di un vecchio stabile, Sam, dopo aver conosciuto Rafe Michel, amico di Leila, si ritrova ad ascoltare i violenti proclami di un personaggio mascherato che con le sue parole fomenta il popolo nero a ribellarsi contro i sopprusi dei bianchi. Il nostro protagonista, che esprime la sua contrarietà temendo una inutile guerra civile, viene fatto malmenare dalla folla per poi essere gettato in strada. Steve, scoperto l'aggressione del suo compagno, nei panni di Capitan America si precipita nel luogo in cui i ragazzi di Harlem si sono riuniti, dove, dopo aver affrontato la folla inferocita di militanti, scopre che l'uomo mascherato che ha fomentato i ragazzi di Harlem è il suo acerrimo nemico, il Teschio Rosso. Nello scontro che segue, Falcon, recuperato le forze, si unisce nella battaglia finendo insieme a Capitan America all'interno di una stanza piena di raggi laser allestitata dal criminale nazista. Nonostante il fedele Redwing, il falco dell'eroe nero, liberi i nostri due protagonisti dalla trappola mortale, Capitan America e Falcon non riescono a fare in tempo a raggiungere il Teschio Rosso prima della sua fuga. In serata, quando nelle strade di Harlem gli animi dei radicali neri si affievolisce, Sam Wilson dopo una discussione con Steve su delle divergenze politiche, accetta le scuse di Leila per poi perdersi in un tenero bacio tra la sue braccia.

34 pagine

protagonisti: Captain America (Steve Rogers), Falcon, Sharon Carter, Leila Taylor, Rafe Michel (1ª apparizione), Red Skull
apparizioni: Nick Fury, Dum Dum Dugan

da Captain America vol 1 # 143, Marvel Comics - USA (Nov 1971)
Uncanny X-Men vol 1 # 51
X-Men
Il diavolo aveva una figlia
Arnold Drake (script) / Jim Steranko (art) / John Tartaglione (inks)
Il redivivo Magneto chiede alla figlia Lorna di unirsi al suo progetto di domínio del mondo. Gli X-Men, in modo particolare l'Uomo Ghiaccio che sembra attratto dalla ragazza, lo sfida ad un confronto personale. La sfida è inevitabile ma durante la battaglia l'Uomo Ghiaccio, preoccupato per Lorna, la mette in salvo ma, facendo così, espone i suoi compagni all'attacco del signore del magnetismo. Ciclope risolve la situazione facendo crollare parte del soffitto su Magneto e poter dare una possibilità al gruppo. Scott, tornato a San Francisco insieme al gruppo, rimprovera il suo comportamento infantile a Bobby che, arrabbiato, lascia l'appartamento. Alcuni giorni dopo uno strano individuo, Eric il Rosso, assalta la base desertica di Magneto.

15 pagine

protagonisti: IceMan, Cyclops, Marvel Girl, Angel, Beast, Lorna Dane, Mesmero

da Uncanny X-Men vol 1 # 51, Marvel Comics - USA (Dic 1968)