Utenti registrati: 2716

Ci sono 5 utenti registrati e 68 ospiti attivi sul sito.

Zogo79 / kyllian / Inacquisto / Frogolo / majinberto

Ultimo commento

doppiorosso su Zagor # 284

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
Secret Avengers vol 1 # 15
Copertina di Adi Granov

Secret Avengers vol 1 # 15

Marvel Comics Settembre 2011
Secret Avengers
Captain America isn't dead! (Capitan America non è morto!)
Nick Spencer (script) / Scott Eaton (art) / Jaime Mendoza (inks)
La Vedova Nera si introduce nella redazione di un sito di informazione che sostiene che James Barnes, l'eroe che indossava il costume di Capitan America, non è morto durante lo scontro con Sin¹. La Vedova Nera - legata sentimentalmente a Bucky - minaccia i giornalisti che alla fine rivelano di essersi inventato la storia per ottenere più visibilità. Secondo le loro tesi ci sono buone probabilità che, come già successo numerose volte per altri supereroi, anche Barnes possa ritornare vivo e vegeto dopo qualche tempo dalla sua morte. Natasha è ovviamente furiosa e accusa i ragazzi della redazione di sfruttare la morte di una persona che si è sacrificato per difendere degli innocenti. La direttrice del sito gli risponde che per i supereroi, la morte, a differenza delle persone comuni, non è quasi mai definitiva. La Vedova cerca di fargli capire quanto sia traumatica per coloro che tornano da un’esperienza simile e soprattutto quanto sia difficile per coloro che restano non riuscire ad accettare la perdità e quindi continuare a vivere, perchè si ha sempre la speranza che l'eroe caduto possa tornare da un momento all'altro. Alla fine la donna si scusa con Natasha e, pur ribadendo la differenza tra i "supereroi" e le persone comuni e quanto la perdita di quest'ultimi abbia un altro valore, cancella dalla rete l'articolo pubblicato riconoscendo che la morte di un superumano è comunque la morte di un uomo che diventa qualcosa di doloroso per coloro che lo hanno amato.

22 pagine

Pubblicazione italiana: Capitan America # 21, Panini Comics (Feb 2012)