Utenti registrati: 3917

Ci sono 4 utenti registrati e 234 ospiti attivi sul sito.

Phemt / davideofc / eotvos / docock

Ultimi commenti

fede97 su Marvel Graphic Novel # 71, laracelo su Marvel Collection # 324, DanVilla su Marvel Graphic Novel # 71, robyone su Marvel Collection # 324, robyone su Venom Collection # 15,

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
Marvel Crossover # 60

Marvel Crossover # 60 | La guerra dei Re, pt 1

Marvel Italia Dicembre 2009
Secret Invasion: War of Kings # 1
Inhumans
War of Kings, prologo
Andy Lanning (script) / Paul Pelletier (art) / Bong Ty Dazo (inks) / Rick Magyar (inks) / Dan Abnett (inks)
A seguito delle vicende che hanno visto Freccia Nera rapito e torturato dagli Skrull¹, gli Inumani, dopo anni di isolamento, decidono di reagire ed affacciarsi sulla scena intergalattica come una nuova potenza. Sotto la guida di Freccia Nera, il loro re silenzioso, la famiglia reale degli Inumani decide di usare un dispositivo creato in passato da Maximus capace di amplificare il grido sonico del loro re. Il congegno, oltre a essere usato come propulsore per lasciare la luna della Terra e trasformare Attilan in una gigantesca nave spaziale, diventa una terribile arma distruttiva. I primi a farne le spese sono delle truppe Skrull che, in fuga dalla Terra dopo il fallimento dell’Invasione², vengono annientate senza pietà. L’inseguimento porta gli Inumani nello spazio Shi’ar, causando la reazione della razza aliena che invia tre dei loro incrociatori contro l'astronave degli Inumani. Freccia Nera non si ferma e decide di distruggere anche le navi Shi’ar. Mentre Medusa si dimostra determinata a proseguire la nuova politica degli Inumani, la sorella Crystal è assai dubbiosa riguardo ad essa e teme per il nuovo corso intrapreso dal suo re. Alla fine del loro viaggio, gli Inumani giungono a destinazione, l’Impero Kree. La razza degli Inumani nasce da una sperimentazione genetica effettuata dai Kree sui terrestri che intendeva dare origine a dei mutanti dai grandi poteri che potessero essere usati come arma contro gli odiati Skrull. Ora gli Inumani sono tornati a "casa" e intendono appropriarsi con forza e determinazione delle loro origini. Riusciti a teleportarsi oltre lo scudo difensivo dei Kree, gli Inumani lo distruggono permettendo alla città di Attilian di entrare nell’orbita di Hala. La Famiglia Reale raggiunge infine Ronan, che s’inginocchia davanti a Freccia Nera, riconoscendolo suo Re, e legando in questo modo il destino dei Kree e degli Inumani. Intanto, su Chandilar, il pianeta madre degli Shi'Ar, l’Imperatore Vulcan viene a conoscenza dell’attacco degli Inumani alle tre astronavi Shi’ar, un crimine che non potrà passare impunito.

(¹) vedi la serie limitata Secret Invasion: Inhumans.
(²) vedi Secret Invasion # 8.
La storia prosegue e si dipana nella miniserie War of Kings coinvolgendo varie testate.

38 pagine

protagonisti: Black Bolt, Medusa, Crystal, Karnak, Gorgon, Triton, Maximus, Lockjaw, Ronan, Vulcan
apparizioni: Ahura, Luna Maximoff, Ka'ardum

da Secret Invasion: War of Kings, Marvel Comics - USA (Mar 2009)
X-Men: Kingbreaker # 1
Starjammers
Kingbreaker, pt 1
Christopher Yost (script) / Dustin Weaver (art) / Jaime Mendoza (inks)
Gabriel "Vulcan" Summers, Imperatore degli Shi’ar, ha sottomesso il pianeta Z'nox grazie alla forza delle armi e della Guardia Imperiale. Il consiglio galattico, di cui fanno parte i maggiori esponenti delle diverse razze della galassia, sono preoccupati della politica espansionistica di Vulcan. Tuttavia, quasi nessuno ancora si oppone apertamente a Vulcan, specialmente dopo la cattura e l’imprigionamento degli Starjammers (l’x-man Havok, la mutante terrestre Polaris, il cyborg Raza Longknife e il sauride Ch’od). Vulcan sembra ossessionato a spezzare la volontà di suo fratello Havok ma l'x-man, nonostante sia stato sottoposto a numerose torture fisiche e psicologiche, sembra avere ancora un asso nella manica. Nel frattempo i Predoni Stellari rimasti liberi, Rachel Summers e lo Shi’ar rinnegato Korvus Rook’shir, insieme all'ex imperatrice Lilandra, sono riusciti a recuperare l’astronave pirata Starjammer, e ora sono alla ricerca dei loro compagni rapiti. Venuto a conoscenza del loro sforzo, Vulcan decide di correre ai ripari allestendo una nuova Guardia Imperiale composta da terribili criminali galattici.

22 pagine

protagonisti: Havok, Polaris, Raza, Ch'od, Rachel Summers, Korvus, Lilandra, Gladiator (Kallark), Titan, Nightside, Manta, Ka'ardum, Deathbird, Vulcan

da X-Men: Kingbreaker # 1, Marvel Comics - USA (Feb 2009)
X-Men: Kingbreaker # 2
Starjammers
Kingbreaker, pt 2
Christopher Yost (script) / Dustin Weaver (art) / Jaime Mendoza (inks)
Deciso a fermare i Predoni Stellari superstiti, Vulcan, l'imperatore degli Shi'ar, arruola nella Guardia Imperiale alcuni dei più pericolosi criminali galattici. La formazione è composta dal simbionte Zzxx, God-Killer dei Non-Creati, il criminale Pn'zo, un membro della razza Hodinn, e infine dalla Strontian Xenith, della stessa razza di Gladiatore. Mentre Vulcan, per mostrare la sua supremazia e la sua politica espansionistica, assassina una delegazione del Consiglio Galattico, il gruppo di criminali assemblati da Vulcan attacca lo Starjammer dando così inizio a una drammatica battaglia. Rachel Summers, Korvus e Lilandra cercano di opporsi come possono ma sono costretti a fuggire per non soccombere al sanguinario attacco. Per la sua instabilità, Hodinn, che ha rilasciato una energia tale da distruggere un intero pianeta, viene abbandonato dal resto del gruppo. Nel frattempo, Havok, riuscito a raccogliere l'energia cosmica durante i mesi di prigionia, si libera dalla cella in cui era stato rinchiuso per soccorrere Polaris, Raza e Ch’od. A questo punto Havok rifiuta il consiglio di Ch'od, che esorta il resto del gruppo alla fuga, preferendo aspettare il ritorno di suo fratello per poterlo uccidere.

22 pagine

protagonisti: Havok, Polaris, Raza, Ch'od, Rachel Summers, Korvus, Lilandra, Gladiator (Kallark), Zzxz (1ª apparizione), Xenith, God-Killer (1ª apparizione), Pn'zo (1ª apparizione), Hodinn (1ª apparizione), Deathbird, Oracle, Vulcan

da X-Men: Kingbreaker # 2, Marvel Comics - USA (Mar 2009)
X-Men: Kingbreaker # 3
Starjammers
Kingbreaker, pt 3
Christopher Yost (script) / Paco Diaz Luque (art) / Dustin Weaver (art) / Jaime Mendoza (inks) / Vincente Cifuentes (inks)
Nella prigione sottomarina conosciuta come il Buco, Havok, Polaris, Raza e Ch’od, sono riusciti al liberarsi dalle loro celle ma ora si trovano costretti a proteggere le guardie Shi'ar dall'assalto dei detenuti evasi dalle celle dopo un blackout energetico. Individuato dove si trovano i loro compagni, la Fenice, Korvus e Lilandra, raggiungono il pianeta prigione Shi'ar chiamato Kr'kn affrontando le astronavi dell'impero. Nel frattempo a Chandilar, il mondo del trono dell'impero Shi'ar, l'imperatore Vulcan, venuto a conoscenza dell'evasione di Havok e compagni gli invia contro il gruppo di pericolosi criminali assoldati direttamente con lo scopo di eliminare i Predoni Stellari. Sul pianeta Kr'kn, mentre Rachel resta in orbita fuori dalla prigione impegnando in combattimento la flotta Shi'ar, Lilandra e Korvus si teleportano all'interno del Buco ricongiungendosi con il resto dei Predoni Stellari. I nostri eroi non fanno in tempo a ritrovarsi che subito vengono raggiunti dallo speciale team di criminali messo insieme da Vulcan. Mentre all’esterno Marvel Girl si oppone all’Hodinn, una stella senziente che impazzita ha cominciato a distruggere ogni cosa sul suo cammino, nel mezzo della battaglia arriva anche Vulcan seguito dalla Guardia Imperiale.

22 pagine

protagonisti: Havok, Polaris, Raza, Ch'od, Rachel Summers, Korvus, Lilandra, Hodinn, Pn'zo, Xenith, Zzxz, God-Killer, Gladiator (Kallark), Deathbird, Oracle, Starbolt, Titan, Warstar, Ka'ardum, Vulcan
apparizioni: Electron, Flashfire, Nightside, Ronan

da X-Men: Kingbreaker # 3, Marvel Comics - USA (Apr 2009)
X-Men: Kingbreaker # 4
Starjammers
Kingbreaker, pt 4
Christopher Yost (script) / Paco Diaz Luque (art) / Dustin Weaver (art) / Jaime Mendoza (inks) / Vincente Cifuentes (inks)
Pianeta prigione Kr'kn. I Predoni Stellari affrontano Vulcan e la sua Guardia Imperiale. Gladiatore, scoperto che tra le fila del gruppo di criminali radunato da Vulcan si trova sua cugina Xenith, non sembra felice della sua presenza e la affronta allontanandosi dalla battaglia. Mentre si svolge lo scontro tra le due fazioni, Rachel e l’Hodinn precipitano sul pianeta prigione distruggendo il soffitto e provocando gravi danni all'intera struttura sottomarina. Havok, rimasto finora impotente, ne approfitta per assorbire l’energia stellare dell’Hodinn che viene prosciugato e cade in balia degli altri criminali galattici. Mentre Lilandra ferisce gravemente Deathbird e la Forza della Fenice abbandona improvvisamente Rachel e la spada di Korvus, Havok attacca Vulcan con l'intenzione di ucciderlo. Tuttavia, a causa dagli ingenti danni arrecati alla struttura penitenziaria sull'orlo di un'esplosione, i Predoni Stellari, così come lo stesso Vulcan, obbligato dalle ferite riportate da Deathbird, sono costretti a lasciare il pianeta, nonostante il volere di un rabbioso Havok deciso ad uccidere il fratello. Tornati sullo Starjammer senza Raza (posseduto dal simbionte Zzxx), i Predoni Stellari, consapevoli della necessità di un aiuto, accettano il consiglio di Lilandra e si dirigono verso Hala per allearsi ai Kree e gli Inumani.

22 pagine

protagonisti: Havok, Polaris, Rachel Summers, Raza, Ch'od, Korvus, Lilandra, Xenith, God-Killer, Zzxz, Pn'zo, Hodinn, Gladiator (Kallark), Deathbird, Oracle, Manta, Scintilla, Smasher (1ª apparizione), Mentor, Starbolt, Titan, Flashfire, Warstar
apparizioni: Ka'ardum, Medusa, Crystal, Karnak, Gorgon, Triton, Lockjaw, Black Bolt

da X-Men: Kingbreaker # 4, Marvel Comics - USA (Mag 2009)