Utenti registrati: 2965

Ci sono 3 utenti registrati e 84 ospiti attivi sul sito.

ickers83 / femo / elleffe74

Ultimo commento

Cinghiale su L'Uomo Ragno (III) / Spider-Man # 710

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
Albi dei Super-Eroi # 20

Albi dei Super-Eroi # 20 | Luke 2

Editoriale Corno Gennaio 1974
Luke Cage # 3
Luke Cage
Mace Murder!
Archie Goodwin (script) / George Tuska (art) / Billy Graham (inks)
Luke Cage, in seguito alla morte di Diamondback, viene avvicinato dagli agenti della polizia per una deposizione. Claire, conferma la sua storia e Cage viene lasciato andare. Successivamente, Noah Burnstein, il dottore responsabile della mutazione del nostro eroe a pagamento, conferma di conoscere il suo segreto affermando di essere pronto a chiamare le autorità se dovesse usare i suoi poteri in maniera impropria. Più tardi, tornato nel suo ufficio, Luke Cage, viene raggiunto da Owen Ridgley, un reduce della guerra del Vietnam. L'uomo racconta di essere stato avvicinato da un ex colonnello, Gideon Mace, che ha reclutato numerosi reduci allo scopo di organizzare una milizia e compiere atti terroristi nella speranza che il popolo degli Stati Uniti si scuoti dall'indifferenza in cui i veterani sono stati abbandonati. Ridgley, resosi conto della follia del piano di Gideon Mace assume Cage per fermarlo, ma poco dopo avergli consegnato i soldi, viene colpito da uno degli uomini del colonello, trovando la morte. A questo punto l'eroe a pagamento raggiunge la base dei terroristi in procinto di far saltare i ponti che collegano Manhattan e la centrale elettrica, ma Gideon Mace, dotato di una grossa mazza al posto del braccio, si oppone al suo attacco e fugge in elicottero. Luke, non si arrende, riesce a saltare a bordo dell'elicottero e lo fa precipitare nelle acque dell'Hudson. Luke si salva mentre il peso della mazza di metallo di Gideon Mace lo trascina in fondo alle buie acque del fiume. Tornato nel suo ufficio, Luke Cage non si sente di tenere il denaro che gli ha dato Ridgley preferendo spedirli alla sua vedova.

20 pagine

protagonisti: Luke Cage, Noah Burstein, Gideon Mace (1ª apparizione)
apparizioni: David Griffith, Claire Temple

da Luke Cage # 3, Marvel Comics (Ott 1972)
Luke Cage # 4
Luke Cage
Il fantasma della 42° strada
Archie Goodwin (script) / Billy Graham (art) / Billy Graham (inks)
L'eroe a pagamento Luke Cage, nel suo ufficio posto sopra il Cinema Gem, a Times Square, viene improvvisamente svegliato da quello che all'apparenza sembra un vero e proprio fantasma. Senza pensarci due volte Luke si scaglia contro la strana apparizione che senza proferire parola sparisce così come era apparso. Il giorno successivo, Luke Cage, dopo aver evitato il giornalista Phil Fox del Daily Bugle che lo pressa per scrivere un articolo sulla sua vita, viene assunto da Jasper Brunt, vecchio proprietario dei teatri della zona, che dichiara di essere perseguitato da un fantasma con il volto di Adrian Lorning, suo vecchio socio in affari morto parecchi anni prima in un incendio. Nel corso delle indagini Luke scopre che a impersonare il fantasma è il figlio nano di Lorning che, scoperto dei passaggi segreti che collegano i teatri della zona, con l'aiuto di un suo collega voleva terrorizzare Brunt perchè ritenuto responsabile della morte di suo padre. Nel corso della successiva colluttazione il figlio di Lorning si avventa contro Brunt con entrambi che, precipitati dalla finestra, trovano la morte.

20 pagine

protagonisti: Luke Cage
apparizioni: David Griffith, Claire Temple, Noah Burstein

da Luke Cage # 4, Marvel Comics (Dic 1972)
Journey Into Mystery # 92
(science-fiction)
Ero solito essere un umano!
Stan Lee (script) / Steve Ditko (art) / Steve Ditko (inks)
5 pagine

da Journey Into Mystery # 92, Marvel Comics (Mag 1963)