Utenti registrati: 2572

Ci sono 0 utenti registrati e 59 ospiti attivi sul sito.

Ultimo commento

spideyfelix su Star Wars Collection # 34

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
New 52 Limited # 7

Una serie di brutali omicidi sconvolge Gotham City e lo stesso Cavaliere Oscuro, visto che il principale sospettato è il suo alleato più vicino: Dick Grayson.
Scoprite con noi la trama ordita dalla misteriosa Corte dei Gufi, nella raccolta cartonata dei primi sette episodi di Batmna, la serie che ha portato il Crociato Incappucciato nel nuovo universo DC!

New 52 Limited # 7 | Batman, vol 1: La corte dei Gufi, vol 1

Rw Lion Marzo 2014
Batman vol 2 # 1
Batman
Il trucco del coltello
Scott Snyder (script) / Greg Capullo (art) / Jonathan Glapion (inks)
Tornato a indossare il manto di Batman, Bruce Wayne, aiutato da Dick Grayson travestito dal Joker, sventa la fuga da Arkham di alcuni dei criminali più pericolosi di Gotham City. Al Commissario Gordon riferisce che la tentata evasione è stata provocata da una guardia corrotta di nome Dan Matthews. Quella stessa sera, Bruce, insieme a Dick, Tim Drake e Damian Wayne, organizza una serata di gala, nel corso della quale annuncia di voler ristrutturare e, in certi casi, ricostruire da zero alcune zone di Gotham City. Terminato il suo discorso, Bruce incontra Vicki Vale, giornalista del Gotham Gazette, che gli presenta il candidato sindaco Lincoln March favorevole con Wayne sul progetto. Nel corso della chiaccherata, Bruce nota che il Commissario Gordon riceve una chiamata di lavoro e con le sue nuove lenti, che gli consentono tra le altre cose di leggere il labbiale, viene a sapere del ritrovamento di un cadavere. Salutato elegantemente il suo ospite, Bruce indossa il costume di Batman e raggiunge il detective Harvey Bullock sulla scena del crimine. All'interno di un appartamento fatiscente è stato ritrovato il corpo di un uomo di mezza età dall'identità ancora sconosciuta inchiodato alla parete da una serie di coltelli che portano sul manico il simbolo di un gufo. Inoltre, Batman trova alcuni tessuti sotto le unghie della vittima, che manda subito ad analizzare. Il tempo di scoprire un messaggio con una minaccia di morte indirizzata a Bruce Wayne, che il nostro eroe riceve una chiamata dal fido Alfred che lo informa che i campioni di DNA che ha raccolto appartengono a Dick Grayson.

24 pagine

protagonisti: Batman, Dick Grayson, James Gordon, Alfred Pennyworth, Harvey Bullock, Lincoln March (1ª apparizione)
apparizioni: Tim Drake, Damian Wayne, Vicki Vale, Two-Face, Killer Croc, Mr. Freeze, Black Mask, Clayface (Basil Karlo), James Gordon, Jr., Riddler, Zsasz, Ventriloquist, Scarecrow, Phosphorus Rex, Professor Pyg, Batgirl

da Batman vol 2 # 1, DC Comics (Nov 2011)
Batman vol 2 # 2
Batman
Lasciarsi cadere
Scott Snyder (script) / Greg Capullo (art) / Jonathan Glapion (inks)
Fermato un gruppo di ladri che stavano cercando di rubare delle antiche statue dal museo di Gotham, Batman, a bordo del suo batciclo, torna alla batcaverna dove ha modo di collegarsi all'obitorio di Gotham e interloquire con il commissario Gordon aiutandolo a esaminare il corpo della misteriosa vittima trovata accoltellata e recante una minaccia di morte a Bruce Wayne. Utilizzando un sofisticato sistema di scansione a distanza, il Cavaliere Oscuro è in grado di trovare sul dente della vittima lo stesso simbolo presente sui coltelli. Gordon ricorda una vecchia filastrocca che parla della Corte dei Gufi, una misteriosa setta che governerebbe il destino della città e che il nostro protagonista ha sempre considerata una leggenda urbana. Riguardo al DNA di Dick Grayson trovato sulle unghie dell'uomo, Dick riferisce a Bruce di essere stato avvicinato dall'uomo ieri l'altro e che questi, afferrandogli il braccio, aveva iniziato a farneticare sulla Corte dei Gufi. I filmati della sorveglianza dimostrano la veridicità delle sue parole. Poco più tardi Bruce Wayne si reca alla Torre Wayne, l'antica costruzione progettata da suo nonno, per incontrare il candidato a sindaco Lincoln March. Questi gli ribadisce di essere entusiasta del suo progetto di rinnovamento della città e gli confida di essere anche lui rimasto orfano da piccolo. Improvvisamente compare un uomo mascherato con un costume nero, uno degli Artigli della Corte, che dopo aver colpito March con un coltello all'addome, annuncia a Wayne la sua fine lo getta dalla vetrata della torre. I due cadono entambi ma Bruce riesce ad afferrare uno dei gargoyle ed evitare l'impatto a suolo. Il sicario misterioso, nonostante la caduta, sopravvive e si allontana.

20 pagine

protagonisti: Batman, Nightwing, James Gordon, Lincoln March, Talon (1ª apparizione)

da Batman vol 2 # 2, DC Comics (Dic 2011)
Batman vol 2 # 3
Batman
La tredicesima ora
Scott Snyder (script) / Greg Capullo (art) / Jonathan Glapion (inks)
Batman interroga alcuni criminali legati alle bande che controllano le gallerie sotterrane di Gotham senza però ottenere alcuna informazione riguardo il misterioso assalitore mascherato che ha tentato di uccidere Bruce Wayne. Tornato alla batcaverna, Batman analizza la registrazione dell'attacco cercando di capire il motivo per cui l'aggressore abbia dichiarato che adora uccidere gli Wayne. Nonostante sia ancora incerto a proposito della reale esistenza della Corte dei Gufi, il nostro protagonista ascolta con interesse la parole di Alfred il quale, dopo avergli detto che i gufi sono i naturali predatori del pipistrello, gli racconta che Alan Wayne, suo bisnonno, soffriva di una particolare forma di paranoia verso quei volatili tanto da pensare che stessero cospirando contro di lui. Aveva persino fatto sprangare le finestre temendo che di notte lo venissero a prendere. Successivamente si convinse che i gufi si annidassero nella sua casa, tra le sue pareti. Venne ritrovato morto annegato nelle fogne della città e tutti pensarono si fosse trattato di un incidente. Dopo una visita a Lincoln March, ricoverato all'ospedale per essere rimasto ferito nell'agguato, Bruce ricorda che il suo bisnonno era un uomo superstizioso al punto che aveva fatto rimuovere il tredicesimo piano dalla Torre che fece costruire. Tuttavia, per rispettare la superstizione, bisognava comunque lasciare un piccolo spazio, una intercapedine, tra il dodicesimo e il quattordicesimo. Uno spazio inaccessibile al cui interno Batman scopre uno dei nidi della Corte dei Gufi. Nelle stanze, oltre ad armi, simboli di Gufo, e il costume dell'Artiglio, l'assassino che lo ha aggredito, Batman nota alla parete delle fotografie di varie epoche che mostrano delle persone con delle maschere di gufo. Istintivamente, Bruce chiede ad Alfred gli indirizzi di ogni edificio fatto costruire dalla Alan Wayne Trust, il fondo fiduciario di suo nonno. Il suo sospetto è che ognuno di questi edifici ospiti un nascondiglio della Corte dei Gufi. Batman non fa in tempo a lasciare il covo che la Corte gli tende una trappola, facendo esplodere il piano in cui si trovava.

20 pagine

protagonisti: Batman, Alfred Pennyworth
apparizioni: Lincoln March, Talon

da Batman vol 2 # 3, DC Comics (Gen 2012)
Batman vol 2 # 4
Batman
Ecco la corte
Scott Snyder (script) / Greg Capullo (art) / Jonathan Glapion (inks)
Durante un sopralluogo in una delle basi della Corte dei Gufi - la misteriosa loggia nascosta nell'ombra che impone la sua legge grazie a un assassino chiamato Artiglio - Batman rimane coinvolo in una esplosione riuscendo a salvarsi gettandosi dalla finestra. Tornato alla batcaverna, il nostro protagonista si mette ad analizzare i resti appartenenti ad Alan Wayne venendo raggiunto da Dick che gli confida di temere che stia sottovalutando il suo nemico. Bruce gli risponde che cerca di essere obiettivo e di non voler farsi trasportare dall'emotività. Quando era piccolo, subito dopo la scomparsa dei suoi genitori, Bruce si era convinto che dietro la loro morte ci fosse la Corte. In modo ossessivo aveva iniziato a raccogliere indizi rivolgendo la sua attenzione sulle persone influenti di Gotham City. Tutte le sue ricerche però non portarono a nulla e alla fine si dovette arrendere all'evidenza che la Corte dei Gufi era solo una leggenda urbana e che la necessità della sua esistenza era solo il bisogno di dare un senso a un orrore troppo grande da accettare. A questo punto, dal momento che dalle analisi compiute sui resti di Alan Wayne risulta che suo bisnonno sia stato accoltellato ripetutamente, Batman decide di cercare indizi tra le fognature, lì dove era stato ritrovato il cadavere. Improvvisamente dall'oscurità appare l'Artiglio che scaraventa Batman nelle profondità della città in quello che sembra essere un inquetante labirinto.

20 pagine

protagonisti: Batman, Dick Grayson, Talon

da Batman vol 2 # 4, DC Comics (Feb 2012)
Batman vol 2 # 5
Batman
Contro la Corte
Scott Snyder (script) / Greg Capullo (art) / Jonathan Glapion (inks)
Batman è scomparso da almeno otto giorni. Dick, Damian e tutti gli altri lo cercano in lungo e largo senza nessun risultato mentre James Gordon tiene acceso il bat-segnale nella speranza di un suo ritorno. Batman sta vivendo un incubo. E' stato intrappolato dalla Corte dei Gufi in un gigantesco labirinto sotterraneo dove vaga senza cibo e con poca acqua, probabilmente drogata, in preda alle allucinazioni. Durante la sua peregrinazione, Batman si ritrova a visitare sempre le stesse stanze, da quelle con le pareti coperte dalle foto delle loro vittime a quelle con delle bare di tutti coloro che sono stati, da generazioni, iniziati alla corte, per diventare assassini. Dopo una serie di visioni, tra cui quella in cui i suoi genitori si trasformano in gufi e lo attaccano, Batman, stremato e disperato, viene colpito alla spalle da un Artiglio che lo infilza da parte a parte. Nello stesso istante, il bat-segnale sul tetto della centrale di polizia si fulmina e si spegne.

20 pagine

protagonisti: Batman, Talon
apparizioni: James Gordon, Harvey Bullock, Robin, Alfred Pennyworth, Batgirl, Nightwing, Catwoman

da Batman vol 2 # 5, DC Comics (Mar 2012)
Batman vol 2 # 6
Batman
Dentro la cornice
Scott Snyder (script) / Greg Capullo (art) / Jonathan Glapion (inks)
Debilitato dai giorni trascorsi nel labirinto sotterraneo della Corte dei Gufi, Batman viene ferito dall'Artiglio che poi chiede ai membri della Corte in quale modo vogliono che lo uccida. I Gufi - ognuno con il viso coperto da una maschera - lasciano la parola a una bambina la quale con una insana crudeltà stabilisce che l'eroe venga ammazzato di botte. Privo di ogni forza per reagire, Batman viene ripetutamente colpito dall'Artiglio fino a quando, ricordandosi del povero nonno massacrato dalla Corte, raccoglie le ultime forze e inizia ad attaccare il suo avversario. Con un brutale impeto il nostro eroe capovolge la situazione e sconfigge l'Artiglio, sfruttando un esplosivo di fortuna per distruggere parte della struttura e così trovare un varco per poter fuggire. Meravigliato dalla forza del crociato incappucciato, il gufo a capo della setta ordina di fare scomparire Wllian Cobb, l'Artiglio sconfitto da Batman, e di risvegliare gli altri artigli che fino ad ora riposavano dentro delle bare in una stanza.

20 pagine

da Batman vol 2 # 6, DC Comics (Apr 2012)
Batman vol 2 # 7
Batman
L'attacco degli Artigli
Scott Snyder (script) / Greg Capullo (art) / Jonathan Glapion (inks)
Batman è riuscito a fuggire dal labirinto sotterraneo della Corte dei Gufi. Stremato e quasi in fin di vita, il crociato incappucciato, dopo essere stato raccolto e rianimato da una ragazza di nome Harper, raggiunge la batcaverna dove viene subito soccorso da Alfred. Spaventato per la presenza dell'Artiglio all'interno del rifugio, il fedele maggiordomo lo rassicura dicendogli di averlo trovato morto poco distante dal luogo in cui per un istante hanno intercettato il segnale della tuta di Batman. Incurante delle sue ferite, Bruce si mette subito ad analizzare il cadavere trovando nel suo corpo una sostanza in grado di rianimare i tessuti morti. In quel momento il nostro protagonista viene raggiunto da Dick che gli chiede se ha scoperto chi sia l'Artiglio. Bruce gli risponde che si tratta del suo bisnonno, William Cobb. Sconvolto, Nightwing perde il controllo ma Batman lo colpisce con un pugno facendogli saltare un dente all'interno del quale viene rinvenuto un sigillo con il simbolo dei Gufi, lo stesso usato per liberare la sostanza con cui i Gufi forgiano i loro Artigli. Bruce ha scoperto che il Circo Haly, quello in cui morirono i genitori di Dick, proponeva alla Corte una serie di ragazzi scelti tra gli acrobati per diventare Artigli. Nightwing era destinato a diventare il prossimo Artiglio ma dopo essere stato adottato da Bruce probabilmente non fu possibile per i Gufi usarlo. Nel frattempo i membri della Corte dei Gufi, risvegliano numerosi Artigli ordinandogli di riprendersi il loro regno, la città di Gotham.

20 pagine

protagonisti: Batman, Nightwing, Alfred Pennyworth, Harper Row (1ª apparizione), Talon

da Batman vol 2 # 7, DC Comics (Mag 2012)