Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
Marvel: Le battaglie del secolo # 43

Dopo aver salvato il mondo dall’invasione degli alieni mutaforma Skrull, a Norman Osborn e` stata affidata la sicurezza nazionale. Il problema e` che Osborn una volta era il super criminale Goblin, e il suo regno di terrore sta per avere inizio, con una lista di cose da fare (o meglio... di eroi da eliminare).

Marvel: Le battaglie del secolo # 43

Dark Reign: La Cabala
RCS Quotidiani Febbraio 2017
Secret Invasion: Dark Reign # 1
The Cabal
Regno Oscuro
Brian Michael Bendis (script) / Alex Maleev (art) / Alex Maleev (inks)
Durante l'invasione Skrull, Norman Osborn ha rappresentato l'estremo baluardo a difesa della Terra e ora è considerato un eroe nazionale¹. Per i suoi presunti meriti il Presidente degli Stati Uniti ha deciso di affidargli il compito di fondare una agenzia di sicurezza nazionale che sostituisca il fallimentare SHIELD diretto da Tony Stark. In questo modo Norman Osborn prende di fatto il posto di Iron Man, diventato il capro espiatorio dell'invasione aliena, occupando tutti i posti di potere vacanti a iniziare dalla Torre dei Vendicatori. E' proprio in uno dei suoi seminterrati che si svolge una singolare riunione tra alcuni dei più potenti e malvagi personaggi. Osborn, così come a suo tempo Stark fece con gli Illuminati, ha deciso di costituire un'associazione segreta chiamata la Cabala formata dal Dottor Destino, monarca e scienziato tornato in libertà grazie a lui, Namor, signore del mondo sommerso ma con una nazione da costruire, Loki, il dio Asgardiano dell'inganno nella sua forma femminile, Hood, il misterioso personaggio che ha riunito il più grande sindacato criminale della città, e infine Emma Frost, l'ex regina bianca del Club Infernale ora leader degli X-Men. Ognuno di loro è spinto da forti ambizioni personali: Destino, Namor e Loki vogliono riconquistare i loro rispettivi regni (Latveria, Atlantide e Asgard) mentre Hood intende estendere il suo dominio sulla malavita newyorkese. L'unica che sembra non essere spinta da motivazioni egoistiche è Emma Frost che intende forgiare un'alleanza con Osborn per proteggere la comunità mutante destinata all'estinzione. Per tenere insieme alcuni tra le più forti e arroganti personalità della terra, Osborn, oltre a promettergli ciò che più desiderano, sembra aver un asso nella manica, un misterioso individuo dal potere tale da "tener buoni" perfino i suoi alleati. Quando Destino e Namor rimangono soli, Von Doom gli confida che considera Osborn un pazzo sul punto di esplodere e che vuole partecipar solo per poter sfruttare la situazione a proprio favore. Tornato alla base dei Thunderbolts, Norman Osborn, dopo essersi disfatto di Penance, Songbird e l'Uomo Radioattivo², viene aggredito da Andreas Von Stuker alias lo Spadaccino che, rimproverandolo di non far parte della futura squadra, minaccia di rendere pubbliche tutte le sue malefatte. Osborn perde il controllo, lo infilza con la sua stessa spada e senza troppi complimenti lo scaravente in un dirupo.

(¹) vedi Secret Invasion # 8.
(²) vedi Thunderbolts 126 e 127.

27 pagine

protagonisti: Norman Osborn, Emma Frost, Doctor Doom, Namor the Sub-Mariner, The Hood, Loki, Swordsman (Andreas von Strucker) (deceduto)

da Secret Invasion: Dark Reign, Marvel Comics - USA (Feb 2009)
Prima pubblicazione in Italia: Marvel Miniserie # 101 - Dark Reign Zero a, Marvel Italia (Ott 2009)
Dark Reign: The Cabal # 1
Doctor Doom
...e io mi prendo la terra
Jonathan Hickman (script) / Adi Granov (art) / Adi Granov (inks)
Al termine della prima riunione della Cabala di Norman Osborn¹, Victor Von Doom rivela all'amico Namor di essere scontento di questa alleanza ma di voler aspettare che Osborn implodi per approfittare della situazione. A quel punto Destino si prenderà la terra mentre Namor i mari. In una futuribile anticipazione dei piani di Destino, vediamo Victor, dopo aver ucciso Hood e indossato il suo mantello come trofeo, presentarsi da Osborn e i suoi Vendicatori e sconfiggerli con l'aiuto di Namor. Nell'epilogo è sua volta Namor a subire una cocente sconfitta che sembra incoronare Destino come signore del nuovo mondo.

8 pagine

protagonisti: Doctor Doom, Namor the Sub-Mariner

da Dark Reign: The Cabal, Marvel Comics - USA (Giu 2009)
Prima pubblicazione in Italia: Marvel Miniserie # 102 - Dark Reign Zero b, Marvel Italia (Nov 2009)
Dark Reign: The Cabal # 1
Emma Frost
Come sono sopravvissuta al fuoco apocalittico
Matt Fraction (script) / Daniel Acuña (art) / Daniel Acuña (inks)
Emma Frost ricorda le sue origini, dalla ricca famiglia guidata da un padre autoritario con la madre e le sorelle isolate nei loro mondi, al giorno in cui decise di diventare la Regina Bianca del Club Infernale e fondare una scuola per giovani mutanti in diretta concorrenza con quella di Xavier. Ora che è chiamata a decidere se aderire al progettto di Norman Osborn, Emma, trova conforto nella consapevole che niente è in grado di scalfirla ricordandosi di come è sopravvissuta al fuoco apocalittico della Fenice.

8 pagine

protagonisti: Emma Frost

da Dark Reign: The Cabal, Marvel Comics - USA (Giu 2009)
Prima pubblicazione in Italia: Marvel Miniserie # 102 - Dark Reign Zero b, Marvel Italia (Nov 2009)
Dark Reign: The Cabal # 1
The Hood
Patto di famiglia
Rick Remender (script) / Max Fiumara (art) / Max Fiumara (inks)
Hood e il suo sindacato criminale sono riuniti per celebrare il funerale di Sam, un loro membro recentemente assassinato. Durante il discorso Hood giura vendetta contro lo sconosciuto assassino sottolineando il fatto che sono una famiglia e quanto sia importante proteggersi l'uno con l'altro. In realtà, ad uccidere Sam è stato proprio Hood perché inavvertitamente l'uomo era venuto a conoscenza della sua famiglia e di conseguenza rappresentava un rischio per la loro sicurezza.

8 pagine

protagonisti: The Hood
apparizioni: Razor-Fist, Brothers Grimm, Piledriver, Wrecker, Thunderball, Bulldozer, Armadillo, Wizard, Griffin, Answer, Madame Masque, Cutthroat, Doctor Demonicus, Chemistro, Crossfire

da Dark Reign: The Cabal, Marvel Comics - USA (Giu 2009)
Prima pubblicazione in Italia: Marvel Miniserie # 102 - Dark Reign Zero b, Marvel Italia (Nov 2009)
Dark Reign: The Cabal # 1
Namor
Il giudizio di Namor
Kieron Gillen (script) / Carmine di Giandomenico (art) / Carmine di Giandomenico (inks)
Il principe Namor detiene il tribunale di Atlantide per una semplice questione di custodia legale. Una donna di nome Proctidae si è rifiutata di lasciare Atlantide insieme a suo figlio Crosta nonostante gli ordini di Namor che aveva chiesto al suo popolo di nascondersi tra gli umani di superficie. Il figlio è un mutante e il padre lo vuole con sé per addestrarlo alla carriera militare. Alla fine Namor assume la custodia del ragazzo allontanandolo dai loro genitori per affidarlo agli X-Men.

8 pagine

protagonisti: Namor the Sub-Mariner, Crosta (1ª apparizione)

da Dark Reign: The Cabal, Marvel Comics - USA (Giu 2009)
Prima pubblicazione in Italia: Marvel Miniserie # 102 - Dark Reign Zero b, Marvel Italia (Nov 2009)
Dark Reign: The Cabal # 1
Loki
A cena con Destino
Peter Milligan (script) / Tonci Zonjic (art) / Tonci Zonjic (inks)
Nel castello di Destino, dopo essere passata illesa a una cena avvelenata dimostrando in questo modo di essere davvero colui (o colei) che sostiene di essere, il nuovo Loki offre a Destino un'alleanza chiedendogli di poter trasferire il popolo di Asgard in Latveria e così poter diventare il sovrano assoluto. Per sue ragioni, Destino acconsente.

La storia prosegue in Thor v1 # 601.

8 pagine

protagonisti: Loki, Doctor Doom

da Dark Reign: The Cabal, Marvel Comics - USA (Giu 2009)
Prima pubblicazione in Italia: Marvel Miniserie # 102 - Dark Reign Zero b, Marvel Italia (Nov 2009)
Dark Reign: The List - Avengers # 1
Avengers
La Lista
Brian Michael Bendis (script) / Marko Djurdjevic (art) / Marko Djurdjevic (inks)
Nella Torre dei Vendicatori Norman Osborn comunica ad Ares di aver preparato un lista con i nomi di coloro che intende eliminare. Tra questi troviamo l'odiato Uomo Ragno, Devil, Hulk, Nick Fury e ovviamente il gruppo "ribelle" dei Vendicatori. Nel nascondiglio di quest'ultimi, intanto, Clint Barton, dopo aver sentito in televisione le dichiarazioni di Osborn in merito all'Utopia mutante, decide di intervenire dichiarando ai suoi compagni di volerlo uccidere. L'Uomo Ragno e gli altri si oppongono e cercano di dissuaderlo, poi decidono di andare a San Francisco e offrire il loro aiuto agli X-Men. Clint però non sembra disposto a scendere a compromessi e, senza dire niente a Mimo che vorrebbe seguirlo, nella notte penetra da solo nel palazzo dei Vendicatori. Approfittando di una distrazione di Sentry e del fattore sorpresa, Clint, nei panni di Ronin, scaraventa Venom giù dall'edificio, fa fuori Bullseye, sparandogli, trapassa il cranio di Daken con una freccia e intrappola Moonstone sfruttando il sistema di sicurezza dell'edificio. Finalmente giunto nella stanza di Norman Osborn, Ronin gli spara ma un campo di forza lo protegge dai suoi attacchi. Prova quindi a buttarlo dalla finestra ma Ares lo afferra dalle spalle e lo scaraventa contro un muro facendogli perdere i sensi. Osborn lo dichiara in arresto.

La storia prosegue in New Avengers Annual v1 # 3.

26 pagine

protagonisti: Ronin (Clint Burton), Mockingbird, Ms. Marvel, Spider-Man, Captain America (James Barnes), Spider Woman, Venom, Bullseye, Daken, Moonstone, Ares, Norman Osborn
apparizioni: Sentry

da Dark Reign: The List - Avengers, Marvel Comics - USA (Nov 2009)
Prima pubblicazione in Italia: Marvel Miniserie # 106 - Dark Reign - La Lista 4 Vendicatori Secret warriors, Marvel Italia (Ago 2010)
Dark Reign: The List - Daredevil # 1
Daredevil
Dark Reign: la lista - Devil, l'uomo senza paura!
Andy Diggle (script) / Billy Tan (art) / Matthew Banning (inks)
Matt Murdock, alias Devil, ha accettato di diventare il leader della Mano, la setta malavitosa di assassini mistici, pensando di poterla trasformare dal suo interno. Mentre la Mano sottopone Murdock a delle prove per poter diventare il capo dell'organizzazione, per le strade di Hell's Kitchen, un giudice e due poliziotti, entrambi corrotti, vengono uccisi da quella che in seguito verrà rivelato essere Lady Bullseye, l'assassina ora al soldo di Kingpin. Norman Osborn, l'uomo dietro il cosiddetto "regno oscuro", venuto a sapere che Devil è il nuovo capo della Mano, decide di "inviare un messaggio" all'organizzazione di ninja andando a colpire il suo nuovo leader, uno degli indesiderati della sua lista nera. L'uomo scelto per questo incarico non poteva essere che Lester Pointdexter, che per l'occasione smette i panni di Occhio di Falco e torna a indossare quelli di Bullseye più che felice di poter sfidare il suo vecchio nemico. Mentre Devil sta ancora affrontando delle prove viene colto di sorpresa dell'attacco di Bullseye che si presenta con un nutrito gruppo di agenti HAMMER. I ninja della Mano, affiancati dalla Tigre Bianca e Tarantula Nera, si occupano degli agenti, mentre all'esterno Devil e Bullseye si affrontano in una nuova sfida. I due si trovano sul tetto di un palazzo di Hell's Kitcen quando Lester tira fuori un detonatore facendo esplodere una palazzina adiacente che uccide un centinaio di persone. Approfittando della confusione, Bullseye riesce a scappare mentre Devil, rimasto parzialmente coinvolto nell'esplosione, si dispera per non essere riuscito a evitare la tragedia.

26 pagine

protagonisti: Daredevil (Matt Murdock), Alex Kurtz, Lady Bullseye, Norman Osborn, Bullseye
apparizioni: Black Tarantula, White Tiger (Angela Del Toro), Kingpin

da Dark Reign: The List - Daredevil, Marvel Comics - USA (Nov 2009)
Prima pubblicazione in Italia: Marvel Miniserie # 103 - Dark Reign - la Lista 1 - Devil & Hulk, Marvel Italia (Mag 2010)
Dark Reign: The List - Wolverine # 1
Wolverine
Vogliamo solo il mondo e tutto quello che c'è dentro
Jason Aaron (script) / Esad Ribic (art) / Tom Palmer Jr (inks)
Norman Osborn è interessato all'acquisizione delle tecnologie sviluppate su "Mondo", il laboratorio segreto destinato alla produzione di supersoldati della serie Arma Plus. Il guerriero Kree Noh-Varr viene a conoscenza dell'interesse del suo ex-boss e chiede l'aiuto di Wolverine per fermarlo. In breve tempo i due raggiungono la struttura ma vengono attaccati da un esercito di creature simili a zombi Inavvertitamente Wolverine inala un gas che fuoriesce da un barile su cui campeggia la scritta Arma XVI e che lo trasforma in una versione bestiale di se stesso. Costretto alla fuga Noh-Varr viene avvicinato da Fantomex, il misterioso mutante sviluppato dal Programma Arma Plus, il quale lo informa che l'intero laboratorio si è tramutato in una creatura senziente, Arma XVI, che attacca qualsiasi intruso producendo le creature umanoidi che li stanno inseguendo. Il gas è una sorta di religione vivente in grado di attecchire e assoggettare solo i credenti, per questo Phantomex e Noh-Varr ne sono immuni. Noh-Varr si lascia guidare da Fantomex al centro operativo dell'esercito venendo costretto a disabilitare Arma XVI baciandolo e mostrandogli un po' di affetto e compassione. Ritornato alla normalità, Wolverine affianca i due nel successivo scontro con le truppe della Hammer di Osborn, sconfiggendoli. Utilizzando un raggio riduttore rubato al Dottor Destino, Fantomex rimpicciolisce Mondo, che ora può tenere nel palmo di una mano, decidendo di prendersene cura e portarlo sempre con sé. Osborn manifesta tutto il suo disappunto contro uno degli scienziati alle sue dipendenze ignorando che questi aveva messo le mani sul progetto Deathlock.

22 pagine

protagonisti: Wolverine, Noh-Varr, Fantomex, Norman Osborn

da Dark Reign: The List - Wolverine, Marvel Comics - USA (Dic 2009)
Prima pubblicazione in Italia: Marvel Miniserie # 105 - Dark Reign - La Lista 3, Marvel Italia (Lug 2010)
Dark Reign: The List - Amazing Spider-Man # 1
Spider-Man
Ultima voce
Dan Slott (script) / Adam Kubert (art) / Mark Morales (inks)
Peter Parker, fotografo nel quotidiano Front Line, supportato dalla sua collega giornalista, Norah Winters, intende svelare agli occhi del mondo la vera natura di Norman Osborn, il folle criminale conosciuto in passato come Goblin. Riuscito a dare il colpo di grazia alla regina degli Skrull mettendo fine all'invasione aliena, Osborn ora si trova a capo della Commissione sugli Affari Superumani del governo e attraverso una accorta campagna mediatica è riuscito a conquistare gran parte dell'opinione pubblica. Penetrato nell'edificio della Oscorp, il nostro protagonista nei panni dell'Uomo Ragno, riesce a trasferire su una pennetta un video in cui Osborn compie degli esperimenti su cavie umane ma viene sorpreso dallo stesso Osborn entrando nel laboratorio in compagnia di Victoria Hand. L'Uomo Ragno si lancia da una finestra mentre Osborn, indossando l'armatura di Iron Patriot, si mette al suo inseguimento felice di avere la possibilità di schiacciare il suo vecchio nemico spacciato agli occhi della gente per un pericoloso terrorista. Lo scontro viene trasmesso in diretta televisiva e Ben Urich e tutta la redazione del Front Line tifano per il nostro eroe. Nel corso della battaglia l'Uomo Ragno riesce a aludere il suo avversario quel tanto da permettergli di cambiarsi in Peter Parker e precipitarsi in un internet da dove invia il video compromettente a tutti i suoi contatti. Iron Patriot si accorge della presenza di Peter, ricordandosi di lui come il fotografo ufficiale dell'Uomo Ragno, e cerca di fermarlo ma Peter, di fronte ad una folle di persone, gli fa notare che se Osborn è il governo, lui è un cittadino, ovvero ciò che gente come Iron Patriot dovrebbe tutelare. Osborn è costretto ad allontarsi e il nostro eroe esulta per aver messo a segno il primo punto per far cadere l'oscuro impero di Norman Osborn.

22 pagine

protagonisti: Spider-Man (Peter Parker), Norah Winters, Ben Urich, Joe Robertson, Victoria Hand, Iron Patriot (Norman Osborn)

da Dark Reign: The List - Amazing Spider-Man, Marvel Comics - USA (Gen 2010)
Prima pubblicazione in Italia: Marvel Miniserie # 104 - Dark Reign - La Lista 2 - Spider-Man & Punisher, Marvel Italia (Giu 2010)