Utenti registrati: 5688

Ci sono 5 utenti registrati e 275 ospiti attivi sul sito.

notoburattino / FelixJaeger89 / rockinaloud / superspo / fooljester78

Ultimi commenti

ZetaG su Wonder Woman # 52, AngeloBest1961 su , AngeloBest1961 su L'Uomo Ragno # 50, AngeloBest1961 su L'Uomo Ragno # 50, laracelo su L'Uomo Ragno # 50,

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


ComicsBox
Marvel Magazine # 7

Marvel Magazine # 7

Marvel Italia Gennaio 1995
Spider-Man vol 1 # 41
Spider-Man
Avvisaglie di tempesta, pt 1
Terry Kavanagh (script) / Jae Lee (art) / Jae Lee (inks)
22 pagine

da Spider-Man vol 1 # 41, Marvel Comics - USA (Dic 1993)
Spider-Man vol 1 # 42
Spider-Man
Avvisaglie di tempesta, pt 2: Sotto tiro
Terry Kavanagh (script) / Jae Lee (art) / Jae Lee (inks)
22 pagine

da Spider-Man vol 1 # 42, Marvel Comics - USA (Gen 1994)
Spider-Man vol 1 # 43
Spider-Man
Avvisaglie di tempesta, pt 3: Il blitz dei media
Terry Kavanagh (script) / Jae Lee (art) / Jae Lee (inks)
22 pagine

da Spider-Man vol 1 # 43, Marvel Comics - USA (Feb 1994)
Marvels # 4
Marvel Super Heroes
Il giorno in cui lei morì
Kurt Busiek (script) / Alex Ross (art) / Alex Ross (inks)
Finalmente negli anni settanta, Sheldon pubblica il suo libro, Marvels, che diventa subito un best seller. È ancora costernato dalla reazione del pubblico alle "Meraviglie", in particolare di J. Jonah Jameson per l'Uomo Ragno, che viene incolpato della morte del capitano della Polizia di New York George Stacy. Sheldon si mette in moto per risolvere il mistero e finisce per ripulire il nome dell'Uomo Ragno. Pur parlando di un testimone con Luke Cage, scopre che non solo l'Uomo Ragno era sospettato dell'omicidio, ma anche il Dottor Octopus. Viene svelato che l'Uomo Ragno era stato accusato a causa di Jameson, che aveva svelato il vero motivo per cui la gente temeva le "Meraviglie": una combinazione di gelosia e insicurezza, la consapevolezza che gli umani non possono competere con la nobiltà e l'eroismo delle "Meraviglie". Anche diventando amico di Gwen Stacy, figlia del capitano Stacy, capisce che durante l'attacco di Manhattan da parte degli Atlantidei capitanati da Namor, le "Meraviglie" esistono per aiutare gli innocenti, oltre l'umana meschinità e gelosia. Questa rivelazione porta l'Uomo Ragno ad essere sollevato da ogni accusa, ma non abbastanza presto da evitare il rapimento di Gwen da parte di Goblin, e durante l'inseguimento che lo porta al Ponte di Brooklyn, dove il combattimento finisce con la morte di Gwen Stacy, senza che l'Uomo Ragno riesca a salvarla. La fede di Sheldon nelle "Meraviglie" viene irreparabilmente frantumata, per via del fatto che non può conciliare il fallimento dell'Uomo Ragno nel salvare una vita con quello che in realtà è lo scopo di un eroe. Alla fine decide che ne ha abbastanza e va in pensione. Prima di appendere al chiodo la sua macchina fotografica, fa un'ultima foto, ritraente Phil, sua moglie e un "ragazzo normale". Inconsapevole del fatto che il ragazzo che lui definisce "normale" è Danny Ketch, colui che più tardi verrà conosciuto come Ghost Rider.

45 pagine

da Marvels # 4, Marvel Comics - USA (Apr 1995)