Utenti registrati: 2766

Ci sono 6 utenti registrati e 82 ospiti attivi sul sito.

Luchetta / lollo975 / Blackblood / Zagor / nickdeckard / pippopietro22

Ultimo commento

HAl su Vertigo: Winter's Edge # 1

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
Marvel Omnibus # 76

Nick Fury ha radunato una nuova squadra di eroi? segreti e sacrificabili!
Qual è il legame tra Hydra e S.H.I.E.L.D.? Quali sono i giovani eroi che cambieranno il futuro?
Un capolavoro che mescola spy story e super eroi, l'opera che ha fatto conoscere a critica e pubblico il talento di Jonathan "Secret Wars" Hickman! Disegni delle superstar italiane Stefano Caselli, Alessandro Vitti e Gianluca Gugliotta!

Marvel Omnibus # 76 | Secret Warriors

Panini Comics Marzo 2018
Mighty Avengers vol 1 # 13
Avengers
Secret Invasion, pt 2
Brian Michael Bendis (script) / Alex Maleev (art) / Alex Maleev (inks)
Sei mesi prima dell'invasione degli Skrull, Nick Fury, ottenuto la prova di una infiltrazione aliena, non sapendo di chi fidarsi decide di creare una sua squadra arruolando quelli che definisce "bruchi", giovani sconosciuti con superpoteri nascosti, molti dei quali figli di eroi, mutanti e supercriminali. Il compito di arruolare la squadra spetta a Quake, la giovane Daisy Johnson, agente dello SHIELD in congedo, rimasta fedele a Nick Fury anche dopo la guerra segreta contro la nazione di Latveria che è costato all'ex direttore dello SHIELD il suo posto di lavoro¹. La milizia personale di Nick Fury è composta da Phobos, il giovanissimo figlio di Ares nonchè inconsapevole dio della paura, dalla velocista Yo Yo Rodriguez, figlia di Johnny Horton, il primo Griffin, da Hellfire nipote dell'orginale Phantom Rider, capace di evocare fuoco demoniaco, il Druido, lo spaventato mago principiante figlio del Dottor Druido, e infine Stonewall, un forzuto dalla pelle indistruttibile che sembrerebbe essere parente dell'Uomo Assorbente. Anche Layla Miller, la mutante legata agli X-Factor, viene contattata ma rifiuta l'offerta. I cinque selezionati vengono portati da Daisy Johnson al cospetto di Nick Fury che illustra loro la situazione.

(¹) vedi la miniserie Secret War.

La copertina è la versione modernizzata e "skrulizzata" di Avengers v1 # 16.

22 pagine

protagonisti: Nick Fury, Quake (Daisy Johnson), Phobos, Slingshot (1ª apparizione), Stonewall (1ª apparizione), Hellfire (1ª apparizione), Druid (1ª apparizione)
apparizioni: Ares, Layla Miller

da Mighty Avengers vol 1 # 13, Marvel Comics (Giu 2008)
Mighty Avengers vol 1 # 14
Avengers
Secret Invasion, pt 3
Brian Michael Bendis (script) / Khoi Pham (art) / Danny Miki (inks)
Riflettori puntati su Sentry. Alcuni anni fà, il più potente degli eroi ma anche il più fragile psicologicamente, ebbe un incontro con gli Skrull sventando un attentato contro gli odiati Fantastici Quattro. Il ricordo di questo evento è stato cancellato dalla memoria collettiva e Sentry ha perso tutte le informazioni utili che Reed Richards gli aveva riferito sulla razza aliena. Qualche mese prima l'Invasione Segreta, lo Skrull che ha preso il posto di Jarvis, il maggiordomo dei Vendicatori, dopo aver avuto accesso ai files su Sentry, riferisce alla regina Veranke, durante una delle riunioni clandestine degli Skrull, la sua teoria per fermare l'eroe dal potere di mille soli. Secondo lo Skrull, la sua instabilità mentale è l'arma migliore per poterlo mettere fuori gioco. Nel corso della battaglia nella Terra Selvaggia¹, uno Skrull, spacciato per la Visione, impersona Void (il lato oscuro della sua personalità schizofrenica) convincendo Sentry che tutta l'invasione è solo opera della sua mente malata. Sconvolto e disperato, l'eroe si precipita nello spazio profondo mentre un Super Skrull si reca nella Torre dei Vendicatori per uccidere sua moglie Lindy, l'unica sua ancora per la realtà. Inaspettatamente, in soccorso della donna appare Void con le fattezze di Sentry che ferma lo Skrull e promette alla donna, terrorizzata, di proteggerla, riuscendo a fare tutto quello che il debole Bob non è in grado di fare.

(¹) vedi Secret Invasion # 2.

La copertina è la versione modernizzata e "skrulizzata" di Avengers v1 # 57.

22 pagine

protagonisti: Sentry, Skrull
apparizioni: Mr Fantastic, Iron Man, Ms. Marvel, Spider-Man, Luke Cage, Ares, Wolverine, The Thing, Veranke

da Mighty Avengers vol 1 # 14, Marvel Comics (Lug 2008)
Mighty Avengers vol 1 # 15
Avengers
Secret Invasion, pt 4
Brian Michael Bendis (script) / John Romita Jr (art) / Klaus Janson (inks) / Tom Palmer (inks)
Qualche tempo fà, subito dopo agli eventi di Vendicatori Divisi¹, Henry Pym, il vendicatore meglio noto come il Calabrone, si trasferisce a Oxford per tenere delle lezioni all'università. In seguito all'ennesima litigata con sua moglie, Janet lo lascia ed Henry, forse per ripicca, finisce a letto con una intraprendente studentessa più interessata alla sua attività di supereroe che alle lezioni di genetica avanzata. Presto i due iniziano una relazione in cui Henry, probabilmente infatuato dalla biondina, non si rende conto di essere oggetto di un vero e proprio interrogatorio sulla vita privata, sui suoi poteri, sull'esperienza da Vendicatore, le amicizie con gli altri supereroi e le conoscenze sugli Skrull. Mentre amoreggiano nudi tra una cucchiaiata di gelato e l’altra, la studentessa, capito di aver tirato fuori tutto quello che poteva, si trasforma in una massiccia Skrull e schiaccia Hank che per difendersi si era rimpicciolito. La Skrull comunica ai suoi simili di aver portato a termine il compito e sul pianeta degli Skrull viene preparato il sostituto di Hank, Criti Noll. Nonostante i grossi dubbi sulla effettiva utilità di sostituire Hank Pym, Criti Noll si dimostrerà un elemento fondamentale dell'infiltrazione. L’attacco di Ultron ai Vendicatori² dimostrerà che il sistema Startech non è per nulla inviolabile e che Extremis rende Stark direttamente vulnerabile. Tutte queste conoscenze aquisite dallo Skrull saranno fondamentali per mandare fuori uso il sistema difensivo terrestre nelle prime fasi dell'attacco³. L'episodio si conclude con lo skrull che impersona Henry Pym che regala a Janet quella che lui dice di essere una versione migliorata della formula della crescita.

(¹) vedi Avengers Finale # 1. La sostituzione è però avvenuta durante l'evasione del Raft come dimostra il giornale letto al computer da Pym che riposta la copertina di New Avengers # 2.
(²) vedi Mighty Avengers # 1-6.
(³) vedi Secret Invasion # 1.

La copertina è una versione modernizzata e "skrulizzata" della classica cover di Avengers v1 # 213.

22 pagine

protagonisti: Henry Pym, Janet Van Dyne, Veranke, Yellowjacket (skrull)

da Mighty Avengers vol 1 # 15, Marvel Comics (Ago 2008)
Mighty Avengers vol 1 # 16
Avengers
Secret Invasion, pt 5
Brian Michael Bendis (script) / Khoi Pham (art) / Danny Miki (inks)
In questo episodio viene svelato un altro retroscena dell'infiltrazione skrull. La protagonista è Elektra, o meglio Pagon, lo skrull che ha sostituito la letale ninja. Alcuni mesi fà, a Osaka in Giappone, la vera Elektra venne avvicinata da una skrull che ne aveva assunto le sue sembianze. Nonostante i poteri di Ghost Rider, lo skrull venne ucciso. Qualche tempo più tardi, altri due skrull con le sembianze di Devil e Wolverine e con i poteri combinati di Ciclope, Nightcrawler e Mr Fantastic, gli tesero un agguato ma Elektra anche questa volta riuscì a sopraffare i suoi avversari. Il terzo assalto venne condotto invece da Pagon, che, usando la potenza di Colosso, riescì ad avere la meglio lasciando Elektra in un lago di sangue per poi prendere il suo posto. Inizialmente Pagon assolda Elektro per organizzare la fuga dal Raft¹ (fuga che consentirà a Veranke di infiltrarsi fra i Vendicatori), successivamente prende il controllo della Mano in Giappone, attira i Vendicatori e, sacrificandosi per mostrarsi nella sua vera forma, getta lo scompiglio nelle fila dei supereroi dando inizio al piano di Veranke.

(¹) vedi New Avengers # 1.

La copertina è una versione modernizzata e "skrulizzata" della classica cover di Daredevil v1 # 168.

22 pagine

protagonisti: Elektra, Elektra (Skrull Infiltrator), Veranke
apparizioni: Electro

da Mighty Avengers vol 1 # 16, Marvel Comics (Set 2008)
Mighty Avengers vol 1 # 17
Avengers
Secret Invasion, pt 6
Brian Michael Bendis (script) / Khoi Pham (art) / Danny Miki (inks) / Andy Lanning (inks)
In un café sperduto dell’Oregon, lo Skrull che impersona Henry Pym viene raggiunto dalllo Skrull che ha preso il posto di Dum Dum Dugan. Il falso Hank Pym manifesta apertamente la sua insicurezza di fronte al piano invasione e confida al suo compagno di voler mollare tutto. Dum Dum lo porta fuori dal locale, dove lo stanno aspettando un gruppo di altri Skrull camuffati da agenti dello SHIELD. Il titolare del locale sta telefonando agli amici, eccitato per la presenza di un Vendicatore nella suo modesto bar, quando viene investito da un'esplosione. All'esterno lo Skrull che impersona Henry Pym è crollato e, prima ingrandendosi alla maniera di Giant Man e poi riducendosi come Ant Man, inizia a difendersi dall'attacco dei suoi compagni che lo vogliono far fuori. Quando lo Skrull viene eliminato, capiamo, dai discorsi del falso Dugan, che lo skrull ucciso non è il primo e non sarà l'ultimo a prendere il posto di Hank Pym. A quanto pare tutti gli Skrull condizionati per essere lo scienziato vendicatore manifestano prima o poi le stesse incertezze e cercano di interrompere la missione. Tranne l'ultimo che combatterà fino all'ultimo e che è quello che vediamo alla fine dell'episodio consolarsi fra le braccia di Tigra¹.

La storia si svolge durante gli eventi di World War Hulk.

(¹) vedi Mighty Avengers # 3.

22 pagine

protagonisti: Yellowjacket (skrull), Dum Dum Dugan (skrull), Veranke, Skrull

da Mighty Avengers vol 1 # 17, Marvel Comics (Ott 2008)
Mighty Avengers vol 1 # 18
Avengers
Secret Invasion, pt 7
Brian Michael Bendis (script) / Stefano Caselli (art) / Stefano Caselli (inks)
Nick Fury assegna alla sua nuova squadra di Guerrieri Segreti il loro primo incarico, catturare Maria Hill, l'ex direttore dello SHIELD, che Nick Fury pensa sia uno skrull infiltrato. Stonewall, Hellfire, Quake, Phobos, Yo Yo e il Druido sono stremati da un allenamento lungo ed estenuante. Fury non si è limitato a pestarli per bene ma ha testato la loro capacità di resistenza sotto pressione simulando rapimenti e torture. Inoltre ai ragazzi è stato iniettato un tracciante che esplode se qualcuno tenta di modificarlo. Ora devono catturare la più importante superpoliziotta del mondo senza nemmeno il suo supporto. Sebbene scossi e irritati, alla fine la squadra di giovani eroi accetta riuscendo egregiamente nell'impresa. All'interno di un magazzino Nick Fury si trova di fronte Maria Hill riprendendola per non aver fatto attenzione alle sue parole. Fury viene subito smentito quando l'agente catturato si rivela essere un evoluto Life Model Decoy. Mentre i ragazzi si allontanano per evitare di farsi catturare, Nick Fury si compiace per l'esito della missione perché è riuscito ad addestare i suoi giovani guerrieri e ha preparato Maria Hill al peggio per poter mettersi in salvo. Raggiunto i ragazzi Nick Fury comunica loro che anche questa era solo una esercitazione. I ragazzi danno di matto minacciando di abbandonare il gruppo quando dagli schermi del computer assistono all’esordio dell’invasione. E' arrivato il momento per cui sono stati addestrati.

La copertina è una versione modernizzata e "skrulizzata" della classica cover di Strange Tales v1 # 135.

22 pagine

protagonisti: Nick Fury, Slingshot, Quake, Stonewall, Hellfire, Phobos, Druid

da Mighty Avengers vol 1 # 18, Marvel Comics (Nov 2008)
Dark Reign: New Nation # 1
Secret Warriors
Dichiarazione
Brian Michael Bendis (script) / Jonathan Hickman (script) / Stefano Caselli (art) / Stefano Caselli (inks)
All'indomani dell'insediamento di Norman Osborn a direttore della sicurezza nazionale, Nick Fury ricorda i tempi in cui seguiva Capitan America con i suoi Howling Commandos. Quell'esempio e quegli insegnamenti gli saranno indispensabili per forgiare un nuovo gruppo di resistenti, i Secret Warriors.

Le avventure di Nick Fury e della sua squadra proseguono in Secret Warriors # 1.

8 pagine

da Dark Reign: New Nation, Marvel Comics (Feb 2009)
Secret Warriors vol 1 # 1
Secret Warriors
Nick Fury: Agente del nulla, pt 1
Brian Michael Bendis (script) / Jonathan Hickman (script) / Stefano Caselli (art) / Stefano Caselli (inks)
A seguito degli eventi nefasti di Secret Invasion, lo SHIELD è stato sostituito da un'organizzazione di nome HAMMER diretta dal dispotico Norman Osborn, nuovo capo della sicurezza del paese¹. Nick Fury, che in precedenza era stato estromesso dal suo ruolo di comandante SHIELD², ha deciso di proseguire la sua missione nell'ombra assemblando i Secret Warriors, una squadra di giovani e sconosciuti eroi che hanno ereditato i loro personali poteri dai loro genitori³. I Secret Warriors vengono inviati in una vecchia base dismessa dello SHIELD in Texas trovandola occupata dagli agenti dell'HYDRA, l'organizzazione filo-nazista principale avversaria dell'agenzia. Nonostante gli ordini di Fury, che aveva chiesto ai suoi di non intervenire, Quake, Slingshot, il Druido, Hellfire e Muraglia finiscono per affrontare i terroristi. Quando nel bel mezzo della scontro entrano in scena gli agenti di HAMMER guidati da Sentry, i Secret Warriors battono in ritirata facendo ritorno al Bozzolo, la loro base segreta. Nick Fury rimprovera i suoi soldati per essersi fatti notare, poi insieme a Quake, il leader della squadra, va a trovare il giovane Phobos - che non ha partecipato alla missione preferendo superare le limitazioni della sua Xbox - chiedendo alla ragazza di tenerlo d'occhio. Terminata la visita, Nick Fury rivela a Quake di essersi introdotto il mese scorso in una vecchia base dello SHIELD di Chicago, riuscendo ad accedere ad alcuni dati segretissimi dell'organizzazione entrando così in possesso dei nomi degli agenti, le sue filiali e le strutture di comando. I risultati sono stati sconvolgenti. Copiato i dati e distrutto la base, poco tempo dopo è penetrato alla Casa Bianca per chiedere al Presidente il motivo per cui lo SHIELD è stato smantellato. Fury ha scoperto nove strutture dello SHIELD che non compaiono nell'archivio governativo e teme che l'agenzia sia stata manovrata in tutti questi anni dall'HYDRA, riuscita a infiltrarsi nel governo e nelle istituzioni del paese.

(¹) vedi la fine della miniserie Secret Invasion e Dark Avengers v1 # 1.
(²) vedi l'epilogo della miniserie Secret War.
(³) I Secret Warriors vengono avvemblati in Mighty Avengers # 13.

L'albo contiene dodici pagine di materiale aggiuntivo, ovvero i documenti che Nick Fury mostra a Quake che comprende le attività dell'HYDRA, la mappa globale dello loro basi segrete, le interconnessioni con lo SHIELD e una intecettazione di Slingshot.
Inoltre è presenta una breve scheda di Stefano Caselli e alcuni suoi schizzi.

22 pagine

protagonisti: Nick Fury, Quake, Slingshot, Druid, Stonewall, Hellfire, Phobos, Agents of Hydra
apparizioni: The President, Sentry

da Secret Warriors vol 1 # 1, Marvel Comics (Apr 2009)
Secret Warriors vol 1 # 2
Secret Warriors
Nick Fury: Agente del nulla, pt 2
Brian Michael Bendis (script) / Jonathan Hickman (script) / Stefano Caselli (art) / Stefano Caselli (inks)
Il Barone Wolfgang Von Strucker, comandante in capo dell'HYDRA, dopo aver scoperto alcuni mesi fa la presenza di skrull infiltrati nella base sottomarina dell'organizzazione, pur di estirpare gli alieni invasori non ha esitato a distruggere l'intera struttura e con essa la vita di numerosi innocenti. Ora Von Strucker intende ricostruire l'HYDRA, reclutando agenti e sottraendo armi e tecnologia allo SHIELD, per dare il via alla conquista del mondo. Informato che Nick Fury, il nemico di tante battaglie, ha scoperto il legame tra lo SHIELD e l'organizzazione terroristica, Von Strucker decide di riunire tutti i capi supremi dell'HYDRA convocando Hive, Kraken, Madame Hydra e Viper.
Nel frattempo, Nick Fury si trova con Daisy Johnson alias Quake, il leader dei Secret Warriors, alla quale, dopo aver rivelato che lo SHIELD è stato controllato per anni dall'HYDRA e di aver quindi lavorato in tutto questo tempo per il suo nemico, chiede di radunare la squadra e prepararsi a combattere una guerra. Daisy raggiunge il resto dei Secret Warriors a un ristorante cinese. Phobos rivela che può vedere il futuro prevedendo che il Druido diventerà un grande eroe, Slingshot rimarrà gravemente ferita ma Muraglia si prenderà cura di lei, Quake avrà una ottima carriera mentre Hellfire presto morirà. Quando i Secret Warriors tornano al Bozzolo, Nick Fury li mette al corrente di quanto successo affermando che uno di loro dovrà diventare un agente dell'HYDRA in incognito.
Intanto, la cerchia interna dell'HYDRA attacca un tempio della Mano costringendo i monaci a far risorgere dalle sue ceneri il mutante giapponese Tomi Shishido, meglio conosciuto come Gorgon.

22 pagine

protagonisti: Nick Fury, Quake, Druid, Slingshot, Hellfire, Stonewall, Phobos, Agents of Hydra, Madame Hydra, Kraken (1ª apparizione), Hive (1ª apparizione), Viper, Gorgon (Tomi Shishido), Baron von Strucker

da Secret Warriors vol 1 # 2, Marvel Comics (Mag 2009)
Secret Warriors vol 1 # 3
Secret Warriors
Nick Fury: Agente del nulla, pt 3
Brian Michael Bendis (script) / Jonathan Hickman (script) / Stefano Caselli (art) / Stefano Caselli (art)
Daisy Johnson, comandante sul campo dei Secret Warriors e pupilla di Nick Fury, mostra alla squadra dei filmati che documentano le recenti attività dell'HYDRA. L'organizzazione terroristica di stampo nazista sta subendo una rinascita strutturale e ha riunito intorno al Barone Von Strucker tutti i suoi capi supremi. Terminata la seduta, la squadra si reca in una vecchia base dello SHIELD dal nome in codice "Red Worm" per recuperare un gruppo di agenti psichici entrati nel mirino del nemico. Mentre Nick Fury incontra in un ristorante la Contessa Valentina Allegra de Fontaine per discutere delle loro recenti attività e parlare del futuro, i Secret Warriors, arrivati sul posto, trovano Gorgon e i suoi soldati impegnati a uccidere gli agenti ritenuti da loro inutilizzabili. Per evitare una strage, i Secret Warriors decidono di intervenire ritrovandosi da soli ad affrontare Gorgon. Il mutante però si dimostra un avversario assai pericoloso e durante la battaglia, colpisce con la sua spada Yo-Yo Rodriguez alias Slingshot tranciandole di netto le braccia e riducendola in fin di vita. Phobos in preda all'ira cerca di sottomettere Gorgon con il suo potere ma anch'esso fallisce. Grazie ad un colpo sismico di Quake, il gruppo riesce a recuperare Slingshot e ad allontanarsi. Yo-Yo viene portata in salvo presso una base segreta della costa ovest mentre Daisy si rammarica con Nick Fury per non essere stata capace di occuparsi dei suoi ragazzi. Più tardi Nick Fury si mette in contatto con una sua vecchia conoscenza, Dum Dum Dugan.

22 pagine

protagonisti: Nick Fury, Quake, Slingshot, Druid, Stonewall, Hellfire, Phobos, Valentina Allegra de la Fontaine, Agents of Hydra, Gorgon (Tomi Shishido)
apparizioni: Dum Dum Dugan

da Secret Warriors vol 1 # 3, Marvel Comics (Giu 2009)
Secret Warriors vol 1 # 4
Secret Warriors
Nick Fury: Agente del nulla, pt 4
Brian Michael Bendis (script) / Jonathan Hickman (script) / Stefano Caselli (art) / Stefano Caselli (inks)
Daisy "Quake" Johnson e Sebastian Druid sono giunti nel deserto dell'Australia per reclutare Eden Fesi, un giovane mutante australiano di origini aborigene chiamato a sostituire Yo-Yo Rodriguez, la ragazza portoricana che ha subito l'amputazione di entrambi gli avambracci durante lo scontro contro il criminale giapponese Gorgon. Preso sotto l'ala protettiva del vecchio mutante Gateway per apprendere al meglio l'uso del suo potere, il teleporta Eden Fesi, ricevuto il permesso del suo maestro, accetta di unirsi ai Secret Warriors.
Intanto a Juba, in Sudan, Nick Fury incontra Dum Dum Dugan e Gabriel Jones ai quali, dopo avergli riferito che lo SHIELD è stata manovrata per tutti quegli anni dall'HYDRA, chiede di unirsi a lui per contrastare l'organizzazione criminale. Fury scopre che il vecchio Dum Dum ha rimesso in sesto la storica milizia degli Howling Commando, ora gruppo di mercenari a contratto, pronti a lavorare per lui. Nel frattempo, mentre a Gehenna, i sei leader assoluti dell'HYDRA decidono all'unanimità di dichiarare una nuova guerra al mondo intero per piegarlo al proprio volere, in una delle tante basi dello SHIELD la cui esistenza è conosciuta solo a Nick Fury, Hellfire e Phobos scoprono in una stanza nascosta dell'ufficio privato di Fury i suoi LMD (Life Model Decoy, ovvero dei robot sostitutivi con le sembianze del soggetto da sostituire).

22 pagine

protagonisti: Nick Fury, Dum Dum Dugan, Gabriel Jones, Jasper Sitwell, Quake, Druid, Hellfire, Phobos, Stonewall, Slingshot, Eden Fesi (1ª apparizione), Gateway, Madame Hydra, Kraken, Gorgon (Tomi Shishido), Viper, Hive, Baron von Strucker

da Secret Warriors vol 1 # 4, Marvel Comics (Lug 2009)
Secret Warriors vol 1 # 5
Secret Warriors
Nick Fury: Agente del nulla, pt 5
Brian Michael Bendis (script) / Jonathan Hickman (script) / Stefano Caselli (art) / Stefano Caselli (inks)
Nick Fury, deciso ad affrontare l'HYDRA guidata dal suo vecchio nemico Barone Strucker, ha ripreso i contatti con i suoi ex commilitoni Dum Dum Dugan, Gabe Jones e Jasper Sitwell, ricostituendo gli Howling Commandos, il glorioso squadrone d'assalto della Seconda Guerra Mondiale capeggiato al secolo dallo stesso Fury. Insieme a loro ci sono tutti quegli agenti dello SHIELD che hanno abbandonato l'agenzia quando questa è passata nelle mani di Norman Osborn ed è stata ribattezzata HAMMER. La loro prima missione è quella di attaccare la piattaforma militare denominata "Dock" protetta dagli uomini dell'HAMMER in modo da ottenere un pieno rifornimento di armi ed eliveivoli per contrastare l'HYDRA. Nonostante i pochi uomini di cui può disporre Fury, grazie all'intervento di Erik Koenig - un loro agente nascosto tra le fila dell'HAMMER che disabilita i sistema di sicurezza - gli Howling Commandos irrompono sulla piattaforma contando sul fattore sorpresa. Tuttavia Kraken, uno dei capi supremi dell'HYDRA, è venuto a conoscenza dell'attacco di Fury alla base dell'HAMMER, e insieme a Hive, Gorgon e il Barone Strucker si presenta sul campo di battaglia per affrontare il loro nemico. Quando la situazione sembra volgere al peggio per Nick Fury e compagni, dal nulla compaiono attraverso un portale i sei membri dei Secret Warriors.

22 pagine

protagonisti: Nick Fury, Dum Dum Dugan, Gabriel Jones, Eric Koenig, Jasper Sitwell, Kraken, Gorgon (Tomi Shishido), Hive, Viper, Madame Hydra, Baron von Strucker
apparizioni: Quake, Hellfire, Druid, Stonewall, Phobos, Eden Fesi

da Secret Warriors vol 1 # 5, Marvel Comics (Ago 2009)
Secret Warriors vol 1 # 6
Secret Warriors
Nick Fury: Agente del nulla, pt 6
Brian Michael Bendis (script) / Jonathan Hickman (script) / Stefano Caselli (art) / Stefano Caselli (inks)
Ricevuto una inaspettata chiamata di soccorso da Nick Fury, Daisy "Quake" Johnson raduna prontamente la squadra e utilizzando un portale creato da Eden Fesi, si presenta insieme ai Secret Warriors sulla piattaforma dell'HAMMER giusto in tempo per salvare Fury e unirsi alla battaglia contro le forze dell'HYDRA. Mentre Hellfire affronta Kraken, Muraglia si trasforma in un gigante di pietra sfogando tutta la sua rabbia contro Gorgon, il responsabile della menomazione di Yo-Yo. Nel caos della battaglia, Dum Dum e i suoi uomini accedono al ponte di comando prendendo il controllo della stazione. Nel frattempo a Tokyo, Madame Hydra e Viper suggellano un accordo con la famiglia Yashida costretta, in cambio della restituzione dei loro familiari, a consegnargli per mano di Silver Samurai una misteriosa e antica scatola. Intanto sulla piattaforma dell'HAMMER, il Barone Strucker ordina una ritirata strategica lasciando il campo libero a Fury e compagni che ottengono la resa delle truppe governative e il passaggio di molti di loro tra le proprie file. Mentre gli Howling Commando e i Secret Warriors festeggiano la vittoria, Nick Fury si avvicina a Dum Dum dicendogli che ha un mese di tempo per radunare un esercito. Tornato alla base, dopo aver detto a Daisy di non essere stato lui a inviare la richiesta di soccorso, Fury riceve una chiamata dalla Contessa Allegra de Fontaine, la quale si appresta ad aprire la misteriosa scatola con ancora addosso il costume di Madame Hydra.

22 pagine

protagonisti: Nick Fury, Dum Dum Dugan, Gabriel Jones, Quake, Druid, Hellfire, Phobos, Stonewall, Eden Fesi, Silver Samurai, Hive, Gorgon (Tomi Shishido), Kraken, Viper, Madame Hydra (Valentina Allegra de Fontaine), Baron von Strucker
apparizioni: Slingshot

da Secret Warriors vol 1 # 6, Marvel Comics (Set 2009)
Secret Warriors vol 1 # 7
Secret Warriors
Dio della paura, Dio della guerra, pt 1
Jonathan Hickman (script) / Stefano Caselli (art) / Stefano Caselli (inks)
I Secret Warriors, la squadra di Nick Fury, si reca a Zurigo, in Svizzera per svaligiare una banca gestita in segreto dalle organizzazioni sussidiarie dell'Hydra. L'enorme bottino, un miliardo e duecento milioni di dollari, è destinato a finanziare le operazioni degli Howling Commando, gestiti da Dum Dum Dugan. Infastidito dalle interferenze di Nick Fury, Wolfgang Strucker, l'attuale leader dell'Hydra, contatta Norman Osborn per chiedergli di eliminare per lui l'ex direttore dello SHIELD. Il barone è infatti ha conoscenza delle attività di Osborn e nonostante questi gli riveli di aver ucciso i suoi figli, lo ritiene utile allo scopo. Osborn, che gia aveva in mente di occuparsi di Fury, accetta affidando la missione ai suoi Thunderbolts e agli Oscuri Vendicatori. Nel frattempo, nella base segreta di Nick Fury, dopo una discussione con Hellfire, che alla richiesta di avere un pò del denaro del bottino riceve solo venti dollari, Phobos comunica a Fury che è giunto il momento che stava aspettando. Più tardi, mentre Nick Fury si mette in contatto con una sua vecchia conoscenza, l'agente John Garret, Hellfire e Phobos intercettano un messaggio segreto della Vedova Nera che spinge i due a entrare in azione. Natasha Romanoff si trova in compagnia dell'ex Thunderbolt Songbird, in fuga dagli sgherri di Osborn che le vuole entrambe morte¹. Nascoste nella base "Homerun" non sanno che fare non avendo idea di quando giungeranno i rinforzi quando all'improvviso compare Nick Fury pronto a portarle via. Nel momento in cui si apprestano a lasciare la base, entrano in scena i Thunderbolts che sfondano un muro e bloccano loro la fuga.

(¹) l'episodio si svolge parellelamente a Thunderbolts # 135.

22 pagine

protagonisti: Nick Fury, Hellfire, Phobos, Quake, Stonewall, Druid, Eden Fesi, John Garrett, Black Widow, Songbird, Ares, Ghost, Scourge, Headsman, Baron von Strucker, Norman Osborn
apparizioni: Ant Man (Eric O'Grady), Paladin, Mr X

da Secret Warriors vol 1 # 7, Marvel Comics (Ott 2009)
Secret Warriors vol 1 # 8
Secret Warriors
Dio della paura, Dio della guerra, pt 2
Jonathan Hickman (script) / Alessandro Vitti (art) / Alessandro Vitti (inks)
Catturato dai Thunderbolts e da "Occhio di Falco" e Ares degli Oscuri Vendicatori, Nick Fury viene portato al cospetto di Norman Osborn che gli spara in testa. Ares si infuria perché quello che Osborn ha appena assassinato era l'unico uomo che sapesse che fine ha fatto suo figlio. Mentre Osborn cerca di calmare Ares, il cadavere di Fury si apre rivelando la sua natura di LMD, al cui interno esce fuori Phobos, il figlio di Ares. Scoperto di essere stato ingannato dall'ex direttore dello SHIELD, Osborn cerca di circuire Alexander chiedendogli di rivelare il luogo dove trovare Fury ma il ragazzo si rifiuta colpendo il direttore di HAMMER con i suoi poteri. Nel frattempo Nick Fury si trova in Virgina con Johnathan Garrett sulle traccie di Seth Waters, un ex agente dello SHIELD ora al Ministero del Tesoro, che secondo un database dell'HYDRA trovato dallo stesso Fury risulta essere stato compromesso. A Inside Straight, una delle basi segrete di Fury, Slingshot prova le sue nuove protesi robotiche in sostituzione delle braccia che ha perso a causa di Gorgon venendo assistita da Quake e Stonewall. Intanto a New York, Hellfire ed Eden Fesi soccorrono Phobos permettendogli di fuggire. Occhio di Falco cerca di intervenire ma viene bloccato da Ares che vuole dare ai fuggitivi qualche minuto di vantaggio in modo da rendere le cose più interessanti.

22 pagine

protagonisti: Nick Fury, Phobos, Hellfire, Eden Fesi, Quake, Druid, Stonewall, Slingshot, John Garrett, Hawkeye (Bullseye), Ares, Norman Osborn
apparizioni: Black Widow, Songbird, Mr X, Ghost, Scourge

da Secret Warriors vol 1 # 8, Marvel Comics (Nov 2009)
Secret Warriors vol 1 # 9
Secret Warriors
Dio della paura, Dio della guerra, pt 3
Jonathan Hickman (script) / Alessandro Vitti (art) / Alessandro Vitti (inks)
In fuga da Homerun, una delle basi di Fury occupata da Osborn e gli agenti di HAMMER, Phobos, Hellfire ed Eden Fesi, grazie alle capacità di quest'ultimo, cercano di allontanarsi quando Ares gli si avventa contro tentando di aprire con la sua ascia il varco spazio-temporale creato dal mutante aborigeno. Intanto, in un altra base segreta di Fury, i restanti membri dei Secret Warriors, insieme a Yo-Yo che non aspetta altro di tornare in azione, attraverso un monitor vedono i loro compagni inseguiti dai governativi e decidono di intervenire. Mentre i computer di Fury fanno scattare il processo di autodistruzione della base violata, la squadra messa in piedi da Fury si scontra con gli agenti di HAMMER, Ares e "Occhio di Falco" con quest'ultimo che viene letteralmente massacrato di botte da Slingshot che, evidentemente, si sfoga su di lui per il trauma subito recentemente. Poco prima della deflagrante esplosione, i Secret Warriors riescono a fuggire tramite uno dei passaggi di Eden mentre Norman Osborn, nell'armatura di Iron Patriot, si allontana insieme a "Occhio di Falco" lasciando indietro Ares che, invano, cerca di convincere suo figlio Phobos a seguirlo.

22 pagine

protagonisti: Hellfire, Phobos, Eden Fesi, Quake, Druid, Stonewall, Slingshot, John Garrett, Ares, Hawkeye (Bullseye), Norman Osborn
apparizioni: Nick Fury

da Secret Warriors vol 1 # 9, Marvel Comics (Dic 2009)
Dark Reign: The List - Secret Warriors # 1
Secret Warriors
Leviathan
Jonathan Hickman (script) / Ed McGuinness (art) / Tom Palmer Jr (inks)
Penetrato nella Torre dei Vendicatori, Nick Fury si presenta da Norman Osborn svegliandolo nella sua camera da letto. Stizzito, Osborn gli dice di aver fatto un errore a trovarsi li affermando che il suo nome è stato inserito nella sua lista nera. Fury non sembra preoccuparsi più di tanto delle sue minacce dicendogli di essere qui per qualcosa di più importante. Gli agenti dell'HAMMER hanno arrestato Seth Waters, dirigente del Dipartimento del Tesoro, prima che si potesse suicidare. Da una prima ricostruzione sembra che Waters abbia trasferito del denaro in maniera illecita in una località non ancora individuata. Tutto quello che è stato recuperato dal suo ufficio è stato un dispositivo di memoria dati che al momento sembra inaccessibile. Il giorno successivo Osborn interroga Waters per vedere se ha qualche legame con l'HYDRA, ma l'uomo, compiaciuto, afferma che le persone per cui lavora sono molto più potenti delle altre organizzazioni criminali. Insoddisfatto, Osborn invia Bullseye a torturare Waters con degli stuzzicadenti, mentre da dietro un vetro a specchi, Nick Fury convince il direttore di HAMMER a consegnargli il dispositivo. Alla fine, Waters, sottoposto alle torture di Bullseye, ammette di lavorate per un organizzazione chiamata Leviathan. Ottenuto la risposta, Nick Fury lancia un segnale a Garret che all'esterno, a bordo di una macchina volante, con un fucile di precisione fa saltare la testa di Waters. Subito dopo Fury colpisce Osborn con un pugno in faccia fuggendo in modo rocambolesco dalla Torre dei Vendicatori lanciandosi dalla finestra per atterrare sulla macchina volante guidata da Garret. Ares, che ha un debito con Fury per averlo riavvicinato a suo figlio, li aiuta nella loro fuga abbattendo due elicotteri che li inseguivano. Qualche giorno più tardi Nick Fury, individuato il nascondiglio di Waters, si trova a Roma.

L'episodio si colloca subito dopo Secret Warriors # 9.

22 pagine

protagonisti: Nick Fury, John Garrett, Ares, Bullseye, Victoria Hand, Norman Osborn

da Dark Reign: The List - Secret Warriors, Marvel Comics (Dic 2009)
Secret Warriors vol 1 # 10
Secret Warriors
Dio della paura, Dio della guerra, pt 4
Jonathan Hickman (script) / Alessandro Vitti (art) / Alessandro Vitti (inks)
Sopravvissuto all'esplosione della Homerun, Ares, grazie a un precedente accordo con Nick Fury, incontra suo figlio, Alexander Aaron, alias Phobos, il quale continua a disprezzarlo per essersi unito alle corrotte truppe di Osborn. Rievocando gli eventi di quando Alexander venne plagiato da Mikaboshi, Ares gli spiega che la sua posizione all'interno del Pantheon non è sicura, in quanto nato inizialmente mortale e poi diventato un dio. Per consolidare la sua posizione, Alex è costretto a presentarsi di fronte all'assemblea dei Pantheon per essere giudicato adatto di ricoprire il suo ruolo di dio della paura. Incoraggiato da Nick Fury, Alex, insieme a suo padre, si presenta al consiglio degli Dei, ricevendo da Ares la mitica spada Tagliaerba. Una volta entrato nel salone il ragazzo si dirige verso i suoi esaminatori, l'asgardiano Balder, l'olimpica Hera e il dio-serpente Quetzalcoatl. I tre, dopo averlo osservato e ascoltato, senza indugio lo accettano come loro pari e gli confermano il suo titolo nel clamore generale. Durante i festeggiamenti seguenti, Ares confida al figlio che ora gli manca un'ultima fase per essere davvero uno di loro, deve morire, per poi ritornare in vita un giorno.

22 pagine

protagonisti: Phobos, Ares, Nick Fury, Balder, Hera, Quetzalcoatl
apparizioni: Hela, Hercules, Heimdall, Volstagg, Hogun, Fandral, Hermes, Ahpuch, Brahma

da Secret Warriors vol 1 # 10, Marvel Comics (Gen 2010)
Secret Warriors vol 1 # 11
Secret Warriors
Svegliate la Bestia, pt 1
Brian Michael Bendis (script) / Jonathan Hickman (script) / Stefano Caselli (art) / Stefano Caselli (inks)
A Agarashima, roccaforte del clan Yashida, Silver Samurai viene attaccato da alcuni misteriosi guerrieri demoniaci. Dopo una breve battaglia, Silver Samurai viene sconfitto da un guerriero nero che gli chiede dove si trova una misteriosa "scatola". Intanto al cantiere navale "Nemesis", Viper e Gorgon continuano la loro opera di potenziamento bellico dell'HYDRA. Ritiratosi nel suo alloggio, Gorgon, mutante capace di trasformare in pietra ciò che il suo sguardo osserva, ricorda quando anni fa, poco dopo aver ucciso i membri della sua famiglia, fu avvicinato dal Kraken, misterioso agente dell'HYDRA, che gli consegnò la spada Deicida, dicendogli che avendo compreso il suo essere non voleva negargli il suo destino. Tornando nel presente, lo stesso gruppo di guerrieri che ha attaccato Silver Samurai penetra "Nemesis" presentandosi da Gorgon come Leviathan. Nel frattempo, mentre a San Juan, in Portorico, Stonewall accompaga una titubante Yo-Yo dalla madre che non vede da tempo, Daisy Johnson si trova in Francia con Nick Fury dove viene a conoscenza che oltre alla sua ci sono altre due squadre dei Caterpillar Files, capeggiate da Alexander Pierce e dal figlio di Fury, Mikel.

22 pagine

protagonisti: Nick Fury, Quake, Yo-yo Rodriguez, Stonewall, Silver Samurai, Dum Dum Dugan, Jasper Sitwell, Gabriel Jones, Alexander Pierce, Mikel Fury, Viper, Kraken, Gorgon (Tomi Shishido), Magadan (1ª apparizione)

da Secret Warriors vol 1 # 11, Marvel Comics (Feb 2010)
Secret Warriors vol 1 # 12
Secret Warriors
Svegliate la Besta, pt 2
Jonathan Hickman (script) / Stefano Caselli (art) / Stefano Caselli (inks)
Le truppe di Leviathan assalgono Nemesis, una delle basi dell'HYDRA. Gorgon riesce a sconfiggere gli aggressori ma non a impedire il rapimento di Viper. Il consiglio supremo dell'HYDRA si riunisce per discutere sul recente attacco. Gorgon è convinto che tra di loro ci sia un traditore e Kraken decide di sottoporre ognuno di loro ad un controllo mentale per scoprire chi possa essere. Nel frattempo, Stonewall, convinto da Slingshot, decide di incontrare suo padre attualmente detenuto in un carcere della florida. Il padre di Stonewall, descritto da Jerry come un uomo violento dal quale ha ottenuto i suoi poteri, si rivela essere Crusher Creel, alias l'Uomo Assorbente.
In un flashback che risale a sei anni prima, una giovane recluta dell'HYDRA, scelto tra numerosi candidati per un programma speciale, viene condotta nella base scientifica sottomarina denominata "Alveare". Il giovane viene spogliato nudo e introdotto in una stanza piena di strani organismi simili a uova. Osservata dal barone von Strucker e da Kraken la recluta viene attaccata dai parassiti che iniziano a inglobarlo e a cambiarne l'aspetto. Nel corso dell'esperimento Kraken spiega a von Struker che il ragazzo ha i requisiti adatti alla trasformazione ad opera del parassita aggiungendo che il processo si concluderà solo dopo alcuni anni di dolori e tormenti. Nasce Hive.
Presente. Daisy Johnson si trova in Francia con Nick Fury presso il distaccamento europeo della loro organizzazione, "HotSpot", per incontrare la squadra d'assalto guidato da Alex Pierce, che darà supporto alle operazioni contro Hydra, e quello di Mikael Fury che si occuperà di Leviathan. Nel corso della riunione Nick Fury spiega ai suoi compagni che il Leviathan è una organizzazione terroristica concorrente a quello di von Strucker, la quale, rispetto all'HYDRA che si fonda sui resti della Germania Nazista e dell'Impero del Giappone, è di origine sovietica e quindi ideologicamente opposta. Da più di un decennio l'organizzazione era scomparsa per motivi ignoti ma ora sfruttando l'attuale instabilità politica è tornata alla ribalta pronta a coronare il suo disegno di dominio del mondo. Intanto, presso la base russa "Lungo Inverno", gli uomini di Leviathan consegnano Viper al loro leader. L'uomo la interroga per avere informazioni sulla scatola che stanno cercando ma Viper non sa nulla. A questo punto il leader decide che è giunta l'ora di risvegliare il suo esercito.

22 pagine

protagonisti: Stonewall, Yo-yo Rodriguez, Nick Fury, Daisy Johnson, Mikel Fury, Alexander Pierce, Gorgon (Tomi Shishido), Viper, Kraken, Baron von Strucker, Hive, Madame Hydra, Magadan
apparizioni: Absorbing Man

da Secret Warriors vol 1 # 12, Marvel Comics (Mar 2010)
Secret Warriors vol 1 # 13
Secret Warriors
Svegliate la Besta, pt 3
Jonathan Hickman (script) / Stefano Caselli (art) / Stefano Caselli (inks)
A bordo di un jet diretto a New York, Nick Fury discute telefonicamente con Dum Dum Dugan riguardo il trasferimento della squadra di Alexander Pierce come supporto agli Howling Commandos per una operazione in Cina. Nella base di "Hotspot", oltre a Dum Dum ci sono Gabriel Jones e Jasper Sitwell che valutano il piano di Eric Koenig.
Nel frattempo, a "Gehenna", Gorgon si imbatte in Madame Hydra pronta a lasciare la base alla ricerca di Viper. Gorgon le fa notare di non essere ancora stata sottoposta all'analisi mentale voluta da Kraken. Madame Hydra ribatte che Kraken sta sprecando il suo tempo alla ricerca di un possibile traditore mentre Leviathan sta estorcendo a Viper tutti i loro segreti. Poco lontano Kraken osserva le abilità del barone Von Strucker mentre sostiene un allenamento con alcuni guerrieri. In un flashback che risale a cinque anni fa', Kraken rivelò a Strucker di stare morendo.
Nel frattempo Nick Fury e Daisy fanno immediato ritorno alla base "Cocoon" per mobilitare la squadra dei Secret Warrios. Tutti ricevono delle specifiche istruzioni di trasferimento, tranne Druido che in una nota gli viene comunicato la sua espulsione dal gruppo.
Intanto Madame Hydra si presenta a "Lungo Inverno", la base dove è tenuta prigioniera Viper, offrendo al leader dei Leviathan la scatola che stanno cercando.

22 pagine

protagonisti: Nick Fury, Daisy Johnson, Druid, Yo-yo Rodriguez, Alex Aaron, Jerry Sledge, Eden Fesi, J. T. James, Dum Dum Dugan, Gabriel Jones, Jasper Sitwell, Madame Hydra, Kraken, Viper, Gorgon (Tomi Shishido), Kraken (flashback), Magadan, Baron von Strucker
apparizioni: Andreas von Strucker

da Secret Warriors vol 1 # 13, Marvel Comics (Apr 2010)
Secret Warriors vol 1 # 14
Secret Warriors
Svegliate la Besta, pt 4
Jonathan Hickman (script) / Stefano Caselli (art) / Stefano Caselli (inks)
Daisy ha una pesante divergenza con Nick Fury a causa dell'espulsione di Sebastian Druid che lui definisce un peso per la squadra. Nonostante le aspre contestazioni del gruppo Fury rimane sulle sue posizioni. Infuriata Daisy viene confortata da J.T. James che la invita in un locale per distrarsi e le rivela di essere attratta da lei. Nel frattempo a "Lungo Inverno", base di Leviathan, Madame Hydra consegna la tanta agognata scatola a Magadan, uno dei leader dell'organizzazione, e poi fredda Viper con tre colpi di pistola al petto. La donna si svela essere in realtà la Contessa Valentina Allegra de Fontaine e di essere sempre stata una spia al servizio di Leviathan. Quando quindici anna fa', Valentina assistette all'uccisione dei suoi genitori in un attentato dinamitardo, due giorni dopo quel tragico evento venne avvicinata da Dum Dum Dugan che gli offrì di entrare nello SHIELD. Tuttavia Valentina incontrò prima un uomo sovietico che gli confermò di proseguire il lavoro dei suoi genitori. Questo avvenimento dimostrerebbe che la Contessa è sempre stata una talpa sovietica all'interno dello SHIELD. Nel presente, utilizzando la scatola che la Contessa ha recuperato, Magadan riseveglia Victor Uvarov, il capo supremo dell'organizzazione sovietica, conosciuto col nome di Orion.

22 pagine

protagonisti: Nick Fury, Daisy Johnson, J. T. James, Yo-yo Rodriguez, Alex Aaron, Jerry Sledge, Eden Fesi, Dum Dum Dugan (flashback), Valentina Allegra de la Fontaine, Viper (deceduto), Gorgon (Tomi Shishido), Baron von Strucker, Kraken, Magadan, Orion (1ª apparizione)

da Secret Warriors vol 1 # 14, Marvel Comics (Mag 2010)
Secret Warriors vol 1 # 15
Secret Warriors
Svegliate la Besta, pt 5
Jonathan Hickman (script) / Stefano Caselli (art) / Stefano Caselli (inks)
Daisy e compagni si sono radunati a Providence, una delle basi segrete di Nick Fury. In attesa di nuovi ordini, i ragazzi discutono sull'espulsione di Sebastian Druid e tutti sono concordi nel volerlo indietro, ad eccezione di Alexander "Phobos", che in maniera pragmatico esprime l'impossibilità della cosa. Nel frattempo i quattro leader dell'HYDRA, seguendo le tracce di quella che poi si è rivelata la traditrice, giungono a "Lungo Inverno", base di Leviathan, solo per trovarla vuota e scoprire il cadavere di Viper. Mentre uno degli agenti dell'HYDRA recupera un messaggio registrato da parte di Victor "Orion" Uvarov che propone al Barone Von Strucker un incontro per decidere un compromesso che sia di ottimo profitto per entrambi, uno dei parassiti di Hive si fonde con il cadavere di Viper riportandola in vita come una tentacolare Madame Hydra. Nel frattempo, in New Mexico, Nick Fury incontra la Contessa Valentina Allegra de Fontaine dalla quale viene a sapere il suo ruolo all'interno dell'attuale scacchiera spionistica. Nonostante una reciproca attrazione i due si lasciano da nemici. Tornato a Providence, Fury viene avvicinato da Daisy che ancora una volta cerca di riportarlo sui suoi passi riguardo la decisione di estromettere Sebastian dalla squadra. Stizzito, Fury ribadisce la sua posizione dicendole che deve crescere e non aspettarsi che tutto vada sempre come vorrebbe. Amareggiata per il modo in cui Fury le si è rivolto, Daisy va da J.T. e afferratolo lo bacia con foga.

22 pagine

protagonisti: Nick Fury, Daisy Johnson, J. T. James, Jerry Sledge, Alex Aaron, Eden Fesi, Yo-yo Rodriguez, Baron von Strucker, Gorgon (Tomi Shishido), Kraken, Hive, Madame Hydra (Viper), Orion, Orion

da Secret Warriors vol 1 # 15, Marvel Comics (Mag 2010)
Secret Warriors vol 1 # 16
Secret Warriors
Svegliate la Besta, pt 6
Jonathan Hickman (script) / Gianluca Gugliotta (art) / Gianluca Gugliotta (inks)
A Kyoto, in una delle basi dell'HYDRA, avviene l'incontro tra l'organizzazione di Struker e quella di Leviathan rappresentata da Magadan, Orion e la traditrice, Allegra de Fontaine, con quest'ultima sorpresa nel ritrovarsi di fronte Viper, la nuova Madame HYDRA, ancora viva L'incontro si risolve in uno scontro violentissimo che scatena una nuova guerra tra le due organizzazioni. Venuto a conoscenza di questo sviluppo, Nick Fury decide di sfruttare al meglio il momento di debolezza di entrambi i suoi nemici allertando i suoi di prepararsi all'offensiva. In un flashback veniamo a conoscenza che il vero Kraken è presumibilmente morto in un letto d'ospedale ucciso da un misterioso individuo che ne ha assunto le sembianze indossando il suo speciale elmo. Nel presente J.T. ha iniziato una relazione con Daisy la quale ignora che il ragazzo di cui si è innamorata sia in realtà un traditore che lavora per conto del Barone Strucker. Il nazista ha scoperto che J.T. si è impossessato di parte dei soldi che Fury aveva rubato da un conto segreto svizzero dell'HYDRA, e ora per potersi salvare è costretto a fare il doppio-gioco.

22 pagine

protagonisti: Nick Fury, J. T. James, Alexander Pierce, Mikel Fury, Kraken (flashback), Magadan, Orion, Madame Hydra (Viper), Daisy Johnson, Gorgon (Tomi Shishido), Hive, Baron von Strucker

da Secret Warriors vol 1 # 16, Marvel Comics (Lug 2010)
Siege: Secret Warriors # 1
Secret Warriors
Dio della Paura, Figlio della Guerra
Jonathan Hickman (script) / Alessandro Vitti (art) / Alessandro Vitti (inks)
I Secret Warriors di Nick Fury hanno risposto alla chiamata di Capitan America per difendere Asgard dall'assedio di Norman Osborn. Alexander Aaron, alias Phobos il figlio di Ares, è stato lasciato a casa da Fury e non è presente quando Sentry uccide suo padre squartandolo in due. Tuttavia, nella base segreta di Providence, il ragazzo osserva in televisione il tragico evento e livido di rabbia decide di prendere d'assalto la Casa Bianca. Mentre Nick Fury è impegnato al fianco di Capitan America nella battaglia di Asgard, Phobos, in assenza di Fury, utilizza i suoi codici di accesso per accedere alla Stanza Ovale. Phobos viene subito notato dagli uomini della sicurezza che cercano di fermarlo mentre il Presidente viene portato al sicuro prima che possa raggiungerlo. Alla fine, sbarazzatosi di tutti gli agenti, Phobos lascia una lettera al Presidente nelle quale lo accusa per le azioni di Norman Osborn ritenendolo responsabile della morte di suo padre.

L'episodio si svolge durante gli eventi di Siege.

22 pagine

protagonisti: Phobos, Nick Fury, Quake, Captain America (Steve Rogers), Barack Obama, Vector, Ironclad, Vapor, X-Ray, Iron Patriot (Norman Osborn)

da Siege: Secret Warriors, Marvel Comics (Giu 2010)
Secret Warriors vol 1 # 17
Secret Warriors
L'ultima missione degli Howling Commando, pt 1
Jonathan Hickman (script) / Alessandro Vitti (art) / Alessandro Vitti (inks)
Alle Nazioni Unite, cinque membri del Consiglio di Sicurezza interrogano in maniera informale Dum Dum Dugan e Jasper Sitwell, chiedendo informazioni sulla compagnia militare privata degli Howling Commando. Il rappresentante della Cina prende la parola e in maniera sprezzante li definisce dei mercenari. Nonostante i presenti siano a conoscenza che dietro la Howling Commando ci sia Nick Fury, Sitwell non conferma e non smentisce limitandosi a raccontare di come i vecchi commilitoni del glorioso squadrone d'assalto della Seconda Guerra Mondiale si siano ritrovati in occasione di un recente raduno che ha visto tra l'altro la presenza del Capitano Steve Rogers e di Sharon Carter. A questo punto il rappresentante degli Stati Uniti va direttamente al punto chiedendo a Dugan e Sitwell di rispondere di quanto accaduto in Cina. La squadra d'assalto dei Caterpillar ha attaccato una base dell'Hydra situata in Cina senza avere l'autorizzazione delle Nazioni Unite di intraprendere una operazione del genere in territorio straniero. Dum Dum risponde di aver semplicemente colpito una base terroristica la cui esistenza era nota al governo cinese, così come la Russia è a conoscenza delle basi del Leviathan sul loro territorio, aggiungendo che al momento la Howling Commando è l'unica ad affrontare queste minacce in contrapposizione all'immobilismo delle Nazioni Unite che invece non sanno come muoversi. I rappresentannti dell'ONU chiedono se quanto accaduto sia stato un incidente isolato oppure se gli Howling Commando hanno intenzione di continuare nella loro azione. Dum Dum si alza e gli risponde che la maggiorparte dei loro uomini sono morti durante quest'ultima missione.

22 pagine

protagonisti: Dum Dum Dugan, Jasper Sitwell, Nick Fury, Eric Koenig, John Garrett, Gabriel Jones, Alexander Pierce, Ellis Love (1ª apparizione), Bobby Gamorra (1ª apparizione), Lauren Wolfe (1ª apparizione), Aaron Downing (1ª apparizione), Ahmed Noor (1ª apparizione), Ben Huth (1ª apparizione), Cornell Gray (1ª apparizione)
apparizioni: Steve Rogers, Sharon Carter

da Secret Warriors vol 1 # 17, Marvel Comics (Ago 2010)
Secret Warriors vol 1 # 18
Secret Warriors
L'ultima missione degli Howling Commando, pt 2
Jonathan Hickman (script) / Alessandro Vitti (art) / Alessandro Vitti (inks)
Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha convocato Dum Dum Dugan e Jasper Sitwell per rispondere dell'attacco a un base Hydra compiuto in territorio cinese da una squadra d'assalto legata alla Howling Commando. Alle pressanti domande degli esponenti dell'ONU, che ammettono la loro incapacità nel reperire informazioni di quanto accaduto dal governo cinese, Dum Dum riferisce che gran parte della loro squadra d'assalto è morta nel corso della missione.
In un flashback che avviene una decina di giorni prima, Nick Fury invia il Black Team - una squadra di mercenerari superpotenziati guidata da Alexander Pierce - supportati dalla Howling Commando a bordo di due elicarri, a effettuare l'assalto alla Hell's Heaven, una base dell'Hydra ai confini della Cina allestita per creare lo squadrone di uomini parassizzati di Hive. In breve si scatena l'inferno e lo forze dell'Hydra vengono travolte dall'attacco. Il Black Team si introduce nella struttura e insieme a una unità della Howling Commandos riesce a piazzare un ordigno esplosivo che distrugge l'intera base. Portato a termine l'obiettivo, Pierce e la sua squadra si allontanano a bordo di un piccolo aereo, ignorando che la Howling Commandos sta per cadere vittima di una imboscata perpetrata da Gorgon.
In un altro flasback che si svolge poco prima dell'attacco alla base Hydra, Nick Fury e gli uomini della Howling Commando ricordano insieme a Steve Rogers i vecchi tempi della Seconda Guerra Mondiale.

22 pagine

protagonisti: Dum Dum Dugan, Jasper Sitwell, Nick Fury, Alexander Pierce, Steve Rogers, Eric Koenig, John Garrett, Gabriel Jones, Ellis Love, Bobby Gamorra, Lauren Wolfe, Aaron Downing, Ahmed Noor, Ben Huth, Cornell Gray, Hydra
apparizioni: Sharon Carter, Gorgon (Tomi Shishido)

da Secret Warriors vol 1 # 18, Marvel Comics (Ott 2010)
Secret Warriors vol 1 # 19
Secret Warriors
L'ultima missione degli Howling Commando, pt 3
Jonathan Hickman (script) / Alessandro Vitti (art) / Alessandro Vitti (inks)
Di fronte a una commissione del Consiglio di Sicurezza dell'ONU, Dum Dum Dugan e Jasper Sitwell continuano a raccontare quanto accaduto agli Howling Commando. Distrutto la base dell'HYDRA in Cina, il Black Team, la squadra guidata da Alexander Pierce, si allontana separandosi dai due elivelivoli con gli uomini della Howling Commando. Tuttavia, prima di poter lasciare il territorio cinese, i due elivelivoli vengono intercettati dalle forze dell'HYDRA guidate da Gorgon. Uno dei due elivelivoli, l'Argonauta, viene abbattuto quasi immediatamente. Dum Dum Dugan, a bordo del secondo elivelivolo, piuttosto che fuggire e così abbandonare la seconda squadra, decide di combattere riuscendo parzialmente a fermare il nemico ma senza evitare la distruzione dell'elivelivolo in cui si trova a bordo che si schianta a terra. Riusciti a lanciarsi con i paracaduti, la battaglia riprende tra i rottami della navi di guerra cadute. Una esplosione ferisce Dugan che abbandona il campo insieme a Jasper Sitwell. Tutti coloro che rimangono a combattere gli agenti dell'HYDRA guidati da Gorgon vengono uccisi, compresi Gabriel Jones e Eric Koenig, che cadono nel corso di quella che sarà ricordata come l'ultima missione degli Howling Commando.

22 pagine

protagonisti: Dum Dum Dugan, Jasper Sitwell, Nick Fury, John Garrett, Robert Ralston, Eric Koenig (deceduto), Gabriel Jones (deceduto), Hydra, Gorgon (Tomi Shishido)
apparizioni: Steve Rogers, Sharon Carter

da Secret Warriors vol 1 # 19, Marvel Comics (Ott 2010)
Secret Warriors vol 1 # 20
Secret Warriors
Notte, pt 1
Jonathan Hickman (script) / Mirko Colak (art) / Mirko Colak (inks)
Sono trascorsi sei mesi dalla tragica battaglia che ha visto la morte di molti Howling Commando. Da allora la guerra tra l'HYDRA e Leviathan si è intensificata ed entrambe le fazioni hanno subito perdite e basi distrutte coinvolgendo nel loro violento conflitto numerosi civili. Il tentativo di una tregua è fallito causando l'assassinio di Magadan, uno dei tre leader di Leviathan. Per rappresaglia l'organizzazione criminale ha fatto esplodere un centro di reclutamento HYDRA a Seattle, distruggendo gran parte della città americana. Deciso più che mai a porre fine alla violenta guerra tra le due organizzazioni criminali, Nick Fury raduna la squadra guidata da Mikel Fury e quella di Alexander Pierce affidandogli il compito di attaccare simultanemante due basi del Leviathan. Nick Fury e i suoi Secret Warriors, invece, si occupano di sferrare l'attacco a Gehenna, la principale base dell'HYDRA situata in un isola dell'arcipelago australiano. L'operazione viene studiata nel dettaglio e vede il coinvolgimento del teleporta Eden che ha il compito di portare Fury e la sua squadra all'interno della base il tempo necessario a piazzare un ordigno esplosivo. Tuttavia la missione non va come previsto. Eden viene ferito prima di avere il tempo di portare la squadra fuori dalla base e i nostri protagonisti si ritrovano di fronte il Barone Strucker, Gorgon e Viper che li stavano aspettano.

22 pagine

protagonisti: Nick Fury, Eden Fesi, Stonewall, Slingshot, Quake, Phobos, Hellfire, Hydra
apparizioni: Madame Hydra, Viper, Baron Strucker, Gorgon (Tomi Shishido)

da Secret Warriors vol 1 # 20, Marvel Comics (Nov 2010)
Secret Warriors vol 1 # 21
Secret Warriors
Notte, pt 2
Jonathan Hickman (script) / Mirko Colak (art) / Alessandro Vitti (art)
Nick Fury e la sua squadra, i Secret Warriors, si trovano intrappolati all'interno della base dell'HYDRA Gahenna, in presenza del Barone Strucker, Gorgon e Viper. Non prendendo in minima considerazione l'idea di arrendersi, Fury e compagni si difendono dall'attacco dei loro nemici cercando al tempo stesso una via di fuga. Il crollo di un ponte separa Nick Fury e Alexander Aaron dal resto del gruppo e i due si ritrovano in balia delle forze dell'HYDRA. Nick Fury lancia una fune all'estremità dell'altro lato del ponte e raggiunge la squadra mentre Aaron si occupa da solo di fermare i tanti avversari. A questo punto Gorgon decide di sfidare in un duello all'ultimo sangue il figlio di Ares che, consapevole di quanto sarebbe accaduto da lì a momenti, alla fine di un epico e drammatico scontro viene ucciso trafitto dalla spada del mutante.

22 pagine

protagonisti: Nick Fury, Phobos (deceduto), Quake, Stonewall, Slingshot, Eden Fesi, Hellfire, Baron von Strucker, Viper, Gorgon (Tomi Shishido)

da Secret Warriors vol 1 # 21, Marvel Comics (Dic 2010)
Secret Warriors vol 1 # 22
Secret Warriors
Notte, pt 3
Jonathan Hickman (script) / Alessandro Vitti (art) / Alessandro Vitti (inks)
Ancora scossi per la morte di Phobos, Nick Fury e i Secret Warriors cercano di fuggire dalla base dell'HYDRA prima che il conto alla rovescia della bomba che hanno attivato si avvicini allo zero. Slingshot riesce ha trovare una via d'uscita ma i soldati dell'HYDRA stanno alle costole dei nostri protagonisti e gli impediscono di raggiungere l'aereo che li sta aspettando. Nick decide di occuparsi dei soldati per consentire agli altri di salire a bordo e attivare la procedeura al decollo ma in breve tempo viene travolto dalle forze dell'HYDRA che lo circondano. In suo soccorso arriva Hellfire che si stacca dal gruppo e lo aiuta nella battaglia. Improvvisamente l'esplosione della bomba provoca il crollo di una parte della montagna e J.T. James perde l'equilibrio cadendo nel vuoto. Fury lo afferra ma invece di tirarlo su gli dice di essere a conoscenza delle informazioni che ha passato all'HYDRA. James ammette di averlo fatto per i soldi ma di tenere veramente a Daisy facendo in modo che non venisse coinvolta. Nick Fury gli dice di credere al loro amore ma poi lo lascia andare facendolo precipitare nel burrone. Raggiunto la sua squadra, Nick riferisce a Daisy che J.T. James non ce l'ha fatta.

22 pagine

protagonisti: Nick Fury, Hellfire (deceduto), Quake, Stonewall, Slingshot, Eden Fesi, Kraken, Hydra, Viper, Gorgon (Tomi Shishido), Baron von Strucker
apparizioni: Phobos, Ares

da Secret Warriors vol 1 # 22, Marvel Comics (Gen 2011)
Secret Warriors vol 1 # 23
Secret Warriors
Rinascita
Jonathan Hickman (script) / Alessandro Vitti (art) / Alessandro Vitti (inks)
Sebastian Druid è stato espulso dai Secret Warriors di Nick Fury in quanto ritenuto di scarsa utilità alla squadra. Triste e sconsolato, il ragazzo torna a casa dove trova inaspettatamente ad aspettarlo John Garrett, il quale gli dice di essere stato inviato da Fury per formarlo fisicamente e addestrarlo nell'uso dei suoi poteri mistici. Dopo alcune settimane di duro lavoro, Sebastian riesce ad ottenere un corpo atletico e un maggiore controllo dei suoi poteri. In seguito accompagna Garret in alcune missioni segrete durante le quali fa sparire i resti di un elivelivolo degli Howling Commandos caduto nelle mani del governo cinese, riesce a far passare l'uccisione di Magadan da parte di Garret per un attentato dell'Hydra, e infine, sempre insieme a Garrett, recupera i Secret Warriors da Gehenna distruggendo da solo la flotta che l'Hydra aveva mosso contro di loro. Tornati tutti insieme alla base "Excalibur", Nick Fury informa Daisy del tradimento di J.T. e scioglie la squadra Bianca.

22 pagine

protagonisti: Druid, John Garrett, Nick Fury, Quake, Eden Fesi, Slingshot, Stonewall

da Secret Warriors vol 1 # 23, Marvel Comics (Feb 2011)
Secret Warriors vol 1 # 24
Secret Warriors
Ingranaggi dentro altri ingranaggi, pt 1
Jonathan Hickman (script) / David Marquez (art) / Alessandro Vitti (art)
Sciolto la squadra Bianca, Nick Fury decide di affidarsi alla squadra Grigia guidata da suo figlio Mikel per fronteggiare le battaglie contro l'Hydra. Un anno fa in Moldova, Nick Fury si era presentato a Mikel chiedendogli il suo sostegno per mettere insieme una squadra. Mikel accettò e nel giro di qualche settimana trova e arruola i membri adatti per la squadra dei Caterpillar. Dopo i fatti di Gehenna, la Squadra Grigia viene inviata a distruggere l'ultima roccaforte rimasta alla fazione Hydra di Gorgon, che si trova nelle profondità dell'Oceano Indiano e che è presieduta da Hive. Tuttavia la squadra di Mikel viene sopraffatta dagli uomini dell'Hydra e dai parassiti di Hive e per portare a termine la missione perde la vita nell'esplosione che distrugge la base. Nel presente, sotto la pioggia, Nick Fury rende omaggio a suo fratello e ai giovani eroi caduti quando viene circondato da Kraken e gli agenti dell'Hydra.

22 pagine

protagonisti: Nick Fury, Mikel Fury (deceduto), Kraken, Hydra

da Secret Warriors vol 1 # 24, Marvel Comics (Apr 2011)
Secret Warriors vol 1 # 25
Secret Warriors
Ingranaggi dentro altri ingranaggi, pt 2
Jonathan Hickman (script) / Alessandro Vitti (art) / Alessandro Vitti (inks)
1961, Italia. Nick Fury, il fratello Jake, Vasili Dassiev, John Garrett, Shoji Soma, Cornelius Van Lunt, il Barone Strucker, Dum Dum Dugan, Thomas Davidson, Daniel Whitehall e Viktor Uvarov sono stati riuniti in una località segreta chiamata Pietà da un uomo che si presenta a loro come Ariete. Seduti a una tavola rotonda su cui sono rappresentati i simboli dei segni zodiacali, gli undici agenti segreti rappresentanti delle fazioni che hanno le maggiori possibilità di dominare il mondo, apprendono da Ariete il motivo per cui sono stati convocati. L'uomo, caratterizzato da una lunga e folta barba bionda e da abiti desueti, vuole qualcosa che loro possono procurargli. In cambio fornirà ad ognuno di loro ciò che gli serve affinché possano vincere le guerre che stanno portando avanti nell'ombra. Accettato la proposta del loro misterioso anfitrione, gli undici personaggi vengono divisi in gruppi e inviati in missioni diverse. Una squadra viene mandata a Giza in Egitto per recuperare un antico manufatto alieno appartenente alla Covata, un altra squadra si reca presso la Cappella di Chateau d'Amboise in Francia per recuperare un oggetto contenuto in una tomba, e infine un terzo gruppo viene inviata nei monti Zargos dove, protette da automi meccanici, sono nascoste delle misteriose "camere di stasi". Recuperato la camere si scopre che queste sono dei dispositivi di potenziamento e ringiovanimento che si alimentano geotermicamente e che sono state progettate per mantenere viva una persona per secoli. Utlizzando la fonte di energia della Covata trovata a Giza, i dodici dello Zodiaco vogliono usare questa tecnologia per creare un esercito di supersoldati. Prima che l'esperimento abbia inizio i due sovietici tradiscono il "Grande Cerchio" e trafugano la macchina. Il sodalizio si rompe e nello scontro a fuoco scaturito Nick Fury perde definitivamente l'occhio sinistro. Un mese dopo le forze congiunte di Hydra e della Mano fanno irruzione nella base di Uvarov e Dassiev facendo fallire il processo di potenziamento e ferendo a morte Uvarov che viene messo in una delle camere dal suo compagno. Soma toglie la fonte di energia che alimenta la macchina la quale, per guarire Uvarov, assorbe l'energia vitale degli agenti di Leviathan trasformandoli in mostri. Intanto Nick Fury affronta Ariete, accusandolo di aver scatenato due delle organizzazioni terroristiche più pericolose al mondo. Ariete si mostra compiaciuto.
Presente. Nick Fury si ritrova prigioniero insieme al suo acerrimo nemico, il Barone Strucker con Kraken che li informa che li aiuterà a divenire ciò che sono destinati ad essere.

22 pagine

protagonisti: Nick Fury, John Garrett (flashback), Dum Dum Dugan (flashback), Jake Fury (Scorpio) (flashback), Cornelius van Lunt (Taurus) (flashback), Thomas Davidson (Virgo) (flashback), Aries (Leonardo da Vinci) (flashback), Baron Strucker, Shoji Soma (Pisces) (flashback), Vasili Dassaiev (Magadan) (flashback), Viktor Uvarov (Orion) (flashback), Daniel Whitehall (Kraken)

da Secret Warriors vol 1 # 25, Marvel Comics (Mag 2011)
Secret Warriors vol 1 # 26
Secret Warriors
Ingranaggi dentro altri ingranaggi, pt 3
Jonathan Hickman (script) / Alessandro Vitti (art) / Alessandro Vitti (inks)
Nick Fury e il Barone Struker sono stati rapiti da Kraken. Legati a delle sedie e messi uno di fronte all'altro, i due acerrimi nemici vengono lasciati da soli. Strucker prima propone a Fury di collaborare per fuggire ma quando riceve il suo rifiuto lo schernisce dicendogli di averlo trasformarlo in una sua pedina. Quando Kraken rientra nella stanza il Barone gli domanda perché lo abbia tradito. Kraken racconta che anni prima Shoji Soma, il Gran Maestro della Mano, aveva nascosto la fonte di energia della Covata nella scatola del clan Yashida, sulla quale gravava una cupa maledizione. Ma a Shoji non importava perché già sapeva di essere morto. Infatti il giorno dopo il Gran Maestro venne ucciso da Magadan. L'aver affidato la fonte di energia agli Yashida permise di tenere fuori dai giochi Leviathan per molti anni fino al giorno in cui decise che era arrivato il momento di seminare dissenso all'interno dell'Hydra e li avvertì del loro nascondiglio. Sulle prime Strucker è confuso sul motivo per cui il suo vecchio compagno avrebbe aiutato Leviathan ma quando Kraken gli rivela di essere stato lui a chiamare i Secret Warriors durante la battaglia del "dock" e di aver cercato di colpire dall'interno l'Hydra, capisce che l'uomo che ha di fronte non è Daniel Whitehall. Kraken gli dice di essersi sbarazzato di lui anni prima e toltosi la maschera si rivela essere Jake Fury, fratello di Nicholas, terrorista morto da tempo. Quando il falso Kraken lascia la stanza, Nick Fury spiega al sempre più allibito Struker che durante la missione del 1961, lui e Jake scoprirono il primo Life-Model Decoy, l'originale che produceva delle copie instabili. Jake era stato toccato da quella macchina e la sua copia era diventata poi Scorpio. Un altro che fu toccato dalla tecnologia replicante fu Thomas Davidson, colui che aveva sviluppato dei sistemi per controllare lo SHIELD. Fury però, approfittando della sua instabilità, era riuscito a portarlo dalla sua parte e attraverso tutti quei sistemi intrecciati tra loro osservava il Barone mentre pensava di essere lui a spiare le loro mosse. Struker non può fare a meno di avere uno scatto di rabbia rendendosi conto di essere stato ingannato e di aver lavorato per il suo nemico per tutto questo tempo.

22 pagine

protagonisti: Nick Fury, Kraken (Jake Fury), Shoji Soma (Pisces) (flashback), Gorgon (flashback), Silver Samurai (flashback), Baron von Strucker

da Secret Warriors vol 1 # 26, Marvel Comics (Giu 2011)
Secret Warriors vol 1 # 27
Secret Warriors
Ingranaggi dentro altri ingranaggi, pt 4
Jonathan Hickman (script) / Alessandro Vitti (art) / Alessandro Vitti (inks)
Appreso che in realtà è stato lo SHIELD a controllare l'HYDRA per tutto il tempo, il Barone Strucker sfoga contro Fury tutta la sua rabbia dicendogli di essere felice di avergli tolto i suoi cari e che spera che non riesca più a prendere sonno. Senza scomporsi, Nick Fury gli risponde che lui non gli ha tolto niente, poiché è solo sua la responsabilità di tutti i morti di questa lunga guerra, poi estrae la pistola e lo uccide con un colpo in piena testa.
Intanto, presso la base Perestroika di Leviathan, Orion e la Contessa Valentina Allegra de la Fontaine pianificano l'assalto a Gorgon e Madame Hydra quando, improvvisamente, tutti i loro soldati implodono senza alcuna spiegazione. Privo di un esercito Leviathan subisce un duro colpo.
Nel frattempo, i rappresentanti del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite trovano un accordo con il senatore Robert Ralston per l'avvio di un superfondo internazionale il cui obiettivo è il mantenimento della stabilità economica, politica e militare delle zone soggette ad attacchi terroristici in tutto il mondo. Il fondo verrà gestito per i primi quattro anni proprio dallo stesso Ralston per volere del Presidente americano.
Qualche giorno più tardi, a Berlino la Contessa Valentina Allegra de la Fontaine si fa catturare dagli agenti dei servizi segreti tedeschi. Due giorni dopo, alle Hawaii, Jake Fury consegna una lettera a Daisy Johnson. La ragazza legge la lettera e dopo aver visto alla tv il varo del superfondo internazionale, decide di partire insieme a Sebastian.

22 pagine

protagonisti: Nick Fury, Jake Fury, Rob Ralston, Daisy Johnson, Sebastian Druid, Valentina Allegra de la Fontaine, Orion, Baron von Strucker (deceduto)

da Secret Warriors vol 1 # 27, Marvel Comics (Lug 2011)
Secret Warriors vol 1 # 28
Secret Warriors
Ingranaggi dentro altri ingranaggi, pt 5
Jonathan Hickman (script) / Alessandro Vitti (art) / Alessandro Vitti (inks)
A Berlino Nick Fury incontra la Contessa Valentina Allegra De Fontaine che si è consegnata alle autorità. La donna gli chiede che cosa ha fatto e lui gli risponde che ha vinto. Quando Magadan ha riattivato la sua armata con la tecnologia dello Zodiaco, Fury, che controllava il sistema, ha iniziato a fornire a loro più energia di quanto ne necessitavano, affinché si autodistruggessero. L'unico a essere rimasto illeso è Orion, potendo contare sull'energia di centomila persone, ma ormai è solo un supercriminale in un mondo pieno di supereroi. Nick chiede alla donna perché si è costituita. L'affascinante donna prima gli dice che l'ha privata di tutto ciò in cui credeva ma che l'ha anche liberata da una ossessione facendogli capire ciò che in realtà gli interessa e poi, rispondendo alla sua domanda, gli dice essersi costituita per far sì che Nick sappia dove possa trovarla in futuro. Due giorni dopo Nick Fury si occupa anche di far uscire di prigione Jasper Sitwell e Dum Dum. Nel frattempo Daisy Johnson e Sebastian Druid raggiungono il resto dei Secret Warriors e tutti insieme si diriggono nella nuova base dello SHIELD, ora finanziato dal superfondo dell'ONU, unendosi al Black Team e gli Howling Commandos superstiti. Nick Fury ha deciso di affidare a Daisy Johnson la direzione delle SHIELD consapevole delle sue capacità. Qualche tempo più tardi, Nick incontra Steve Rogers il quale lo ringrazia per il lavoro compiuto quando lui non c'era e gli dice di stare lontano dai guai per un po' di tempo. Fury gli risponde allontanandosi che proverà a fare del suo meglio. Tuttavia Nick Fury non sembra seguire le raccomandazioni di Capitan America e qualche giorno lo vediamo prepararsi a liberare Valentina Allegra De Fontaine.

22 pagine

protagonisti: Nick Fury, Quake (Daisy Johnson), Druid (Sebastian Druid), Stonewall (Jerry Sledge), Eden Fesi, Yo Yo Rodriguez, Alexander Pierce, Ellis Love, Lauren Wolfe, Bobby Gamorra, Aaron Downing, Ahmed Noor, Ben Huth, Cornell Gray, John Garrett, Dum Dum Dugan, Jasper Sitwell, Steve Rogers, Orion (flashback), Valentina Allegra de la Fontaine
apparizioni: Leonardo Da Vinci, Gateway

da Secret Warriors vol 1 # 28, Marvel Comics (Set 2011)