Utenti registrati: 2852

Ci sono 1 utenti registrati e 213 ospiti attivi sul sito.

av1sc

Ultimo commento

Bat-7769 su Superman Library # 22

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
Marvel Omnibus # 51

Mentre a New York infuria la Guerra Civile, cosa succede nel mondo degli eroi? In questo volume raccogliamo il meglio delle storie a tema Avengers legate alla maxisaga Civil War. Imperdibile!

contenuto anche nello Speciale Cofanetto Civil War

Marvel Omnibus # 51 | Civil War - Avengers

Panini Comics Aprile 2016
New Avengers vol 1 # 21
Avengers
Nuovi Vendicatori: Divisi, pt 1
Brian Michael Bendis (script) / Howard Chaykin (art) / Howard Chaykin (inks)
Capitan America, rifiutando l'Atto di Registrazione dei Superumani ritenendo la legge una violazione dei diritti civili¹, diventa un latitante riuscendo a sfuggire a una squadra speciale di agenti dello SHIELD che lo voleva arrestare. L'eroe a stelle e strisce, compreso che Iron Man, sostenitore della legge, sta organizzando una lotta senza esclusione di colpi per tutti gli eroi che si rifiutano di registrarsi, trova rifugio dal suo amico Sam Wilson, alias Falcon, che gli offre il suo aiuto per cercare membri per una squadra di ribelli. Scartato l'idea dell'Uomo Ragno, ormai chiaramente plagiato da Stark, i due eroi cercano di avvicinare Hank Pym. Ignorando che anche il loro vecchio compagno sta dalla parte di Iron Man, Capitan America e Falcon si ritrovano in una trappola ad affrontare una squadra governativa anti-supereroi guidata da Maria Hill. I due eroi riescono comunque a fuggire, lasciando Pym stupito dalla considerazione che i due avevano di lui.

Prino numero di un ciclo di storie legato agli eventi di Civil War che analizza di volta in volta il comportamento di un singolo membro dei Nuovi Vendicatori nei confronti dell'Atto di Registrazione dei Superumani.

(¹) vedi Civil War # 1.

22 pagine

protagonisti: Captain America (Steve Rogers), Falcon, Yellowjacket (skrull), Maria Hill
apparizioni: Spider-Man

da New Avengers vol 1 # 21, Marvel Comics (Ago 2006)
New Avengers vol 1 # 22
Avengers
Nuovi Vendicatori: Divisi, pt 2
Brian Michael Bendis (script) / Leinil Francis Yu (art) / Leinil Francis Yu (inks)
Episodio dedicato a Luke Cage. L'eroe nero della gente comune e la sua compagna Jessica Jones ricevono la visita di Iron Man e Miss Marvel che cercano di convincerli a sostenere la causa della registrazione dei Superumani. Nonostante la decisione di firmare l'atto assicurerebbe un futuro tranquillo a sua moglie e alla figlioletta appena nata, Luke rifiuta perchè non vuole rinunciare ai propri principi di libertà, paragonando la legge alla tensioni razziali degli anni cinquanta. Cage e la Jones pensano allora di fuggire in Canada con la loro figlia, ma mentre la sua compagna si reca a Toronto, Luke non se la sente di abbandonare i reietti e i fratelli di quartiere dei quali è sempre stato un simbolo. Luke si siede ad aspettare, poi a mezzanotte, ora di scadenza dell'ultimatum per la registrazione, una squadra di "cacciamaschere" dello SHIELD si presenta per arrestarlo. Luke reagisce, incurante dei proiettili e delle scariche stordenti con cui lo colpiscono. Tutta la gente del quartiere si schiera dalla sua parte e bombarda gli agenti con una pioggia di sassi e oggetti. Improvvisamente interviene Capitan America che, in compagnia di Falcon e Devil, strappa Luke dai cacciamaschere arruolandolo nella sua squadra di Vendicatori segreti. I ribelli riescono a fuggire, mentre Jessica, dal Canada, assiste agli aventi dalla televisione, tirando un sospiro di sollievo.

21 pagine

protagonisti: Luke Cage, Jessica Jones, Captain America (Steve Rogers), Falcon, Daredevil, Ms. Marvel, Iron Man

da New Avengers vol 1 # 22, Marvel Comics (Set 2006)
New Avengers vol 1 # 23
Avengers
Nuovi Vendicatori: Divisi, pt 3
Brian Michael Bendis (script) / Olivier Coipel (art) / Mark Morales (inks)
Nel mezzo della guerra civile che ha coinvolto la comunità dei supereroi, Jessica Drew alias la Donna Ragno, nel suo ambiguo ruolo di vendicatore, agente SHIELD e agente Hydra, è nel mirino di Iron Man e Maria Hill che l'accusano di tradimento. I due tentano di ingannarla con un androide di Nick Fury ma nonostante Jessica non cadi nel tranello durante il tentativo di fuga viene catturata da un gruppo di agenti e portatata sull'elivolo dello SHIELD. Durante l'interrogatorio l'eliveivolo viene assaltato dall'Hydra e Jessica viene liberata e portata in una base del gruppo terroristico situata su un isolotto sconosciuto. L'agente Connely la lusinga offrendole addirittura la guida dell'Hydra al posto dell'incontrollabile Viper, ma Jessica, stanca di essere manipolata, distrugge l'intera base e raggiunge Capitan America per unirsi ai Vendicatori Segreti, il gruppo clandestino che si oppone all'atto di registrazione.

21 pagine

protagonisti: Spider Woman, Iron Man, Maria Hill, Captain America (Steve Rogers)

da New Avengers vol 1 # 23, Marvel Comics (Ott 2006)
New Avengers vol 1 # 24
Avengers
Nuovi Vendicatori: Divisi, pt 4
Brian Michael Bendis (script) / Pascual Ferry (art) / Paul Smith (art) / Mark Morales (inks)
Sentry, Robert Reynolds, è considerato il primo supereroe dell'universo Marvel, il più potente ma anche il più fragile psicologicamente. La sua esistenza sembra essere stata misteriosamente cancellata dalla memoria di tutto l'universo. Ritrovatosi a vagare nello spazio, cercando di reprimere la sua oscura nemesi, Void, l'eroe dal potere delle stelle viene involontariamente a contatto con la razza degli Inumani. Il popolo di Freccia Nera, che da tempo risiede sulla faccia nascosta della luna, la Zona Blu, dopo aver subito l'oltraggio di Quicksilver che ha rubato le Nebbie Terrigene¹, ha dei cattivi rapporti con la razza umana e non tollera nessuna invasione del proprio territorio. Sentry non ha alcuna intenzione di combattere gli Inumani, dal momento che, anche se non lo ricordano, molti di loro sono stati suoi alleati nel passato e lui ha anche avuto una relazione amorosa con Crystal, l'infelice moglie di Quicksilver. I telepati degli Inumani raccolgono questo frammento del loro passato dimenticato e Crystal invita Sentry a passare la notte ad Attilan. La momentanea pace dell'eroe dimenticato viene infranta da Iron Man che, raggiunto Reynolds sulla luna, cerca di convincerlo a tornare sulla Terra per diventare un protagonista della Guerra Civile tra supereroi. Sentry, sempre più confuso sul suo futuro e le sue scelte, si lascia convincere sperando che il suo intervento possa fermare questa assurda guerra prima che il numero delle perdite diventi insopportabile.

(¹) vedi Son of M # 2.

22 pagine

protagonisti: Sentry, Black Bolt, Crystal, Medusa, Gorgon, Karnak, Triton, Iron Man

da New Avengers vol 1 # 24, Marvel Comics (Nov 2006)
New Avengers vol 1 # 25
Avengers
Nuovi Vendicatori: Divisi, pt 5
Brian Michael Bendis (script) / Jim Cheung (art) / John Livesay (inks)
Episodio dedicato a Iron Man. Un dipendente della Stark Industries, creatore della tecnologia dei "caccia maschere", neutralizzando tutti i sistemi difensivi, si introduce nella Torre dei Vendicatori, ferisce gravemente Edwin Jarvis (il maggiordomo dei Vendicatori e di Tony Stark), e, infine, immobilizzando Iron Man lo lascia paralizzato all'interno della sua armatura, accusandolo di aver tradito i suoi ideali per aver utiizzato il suo lavoro nel produrre le armature dei "caccia maschere". Maria Hill, direttore dello SHIELD, resosi conto che qualcosa non va per il verso giusto, utilizzando tutta la tecnologia dell'agenzia spionistica, si introduce nella Torre dei Vendicatori eliminando il terrorista in procinto di fare esplodere una bomba antimateria predisposta a cancellare l'intero palazzo. Nell'epilogo, la cinica Maria Hill, che per la prima volta sembra ammorbidirsi, confida a Tony Stark di non essere all'altezza del posto che le hanno assegnato proponendogli di diventare il direttore dello SHIELD.

22 pagine

protagonisti: Iron Man, Maria Hill, Edwin Jarvis

da New Avengers vol 1 # 25, Marvel Comics (Dic 2006)
Civil War: Young Avengers & Runaways # 1
New Avengers and Runaways
I Giovani Vendicatori/Runaways, pt 1
Zeb Wells (script) / Stefano Caselli (art) / Stefano Caselli (inks)
Il governo degli Stati Uniti ha approvato l'Atto di Registrazione dei Superumani, una legge che costringe gli esseri dotati di superpoteri a registrare le loro identità civili e considera criminali coloro che si rifiutano¹.
In California, i Runaways, il gruppo di adolescenti che ha scoperto che i propri genitori erano degli spietati assassini, si ritrova coinvolto in uno scontro tra il criminale Spezzabandiera e alcuni agenti dello SHIELD. I giovani guidati da Nico Minoru intervengono e sconfiggono con facilità il nemico, ma gli agenti dello SHIELD cercano di arrestarli perchè non registrati dal governo americano. Durante gli scontri il cyborg Victor Mancha rimane gravemente ferito. Contemporanemente a New York, i Giovani Vendicatori, un altro gruppo di adolescenti schieratosi al fronte dei ribelli, osserva da un monitor gli scontri in California. Il gruppo, disobbediendo agli ordini di Capitan America, decide di intervenire e raggiunge i Runaways, i quali li scambiano però per degli assalitori. Segue una battaglia che termina solo quando Visione si interfaccia casualmente con Victor.

(¹) vedi Civil War # 2.

22 pagine

protagonisti: Nico Minoru, Chase Stein, Molly Hayes, Victor Mancha, Karolina Dean, Xavin, Old Lace, Patriot, Wiccan, Hulkling, Kate Bishop, Stature, Speed, Vision (Jonas), Flag Smasher
apparizioni: Captain America (Steve Rogers)

da Civil War: Young Avengers & Runaways # 1, Marvel Comics (Set 2006)
Civil War: Young Avengers & Runaways # 2
New Avengers and Runaways
I Giovani Vendicatori/Runaways, pt 2
Zeb Wells (script) / Stefano Caselli (art) / Stefano Caselli (inks)
Maria Hill, capo dello SHIELD, decisa a catturare i giovani Runaways contatta il direttore del Cubo, il penitenziario di massima sicurezza per superumani, il quale mostra alla donna Noh-Varr, il guerriero kree di un altra dimensione che il viscido direttore è riuscito a condizionare mentalmente e che intende usare come arma per catturare i giovani ribelli. Intanto a Los Angeles i Runaway sono impegnati ad affrontare i Giovani Vendicatori che, per un malinteso, considerano loro avversari. Alla fine i due gruppi superano le incomprensioni riuescendo a fermare il feedback provocato dal contatto tra Victor Mancha e la Visione (i due androidi sono stati creati entrambi da Ultron). Proprio nel momento in cui i ragazzi si relazionano tra di loro vengono colpiti dall'improvviso attacco di Noh-Varr. Xavin è il primo a cadere.

22 pagine

protagonisti: Nico Minoru, Chase Stein, Molly Hayes, Victor Mancha, Karolina Dean, Xavin, Old Lace, Patriot, Wiccan, Hulkling, Kate Bishop, Stature, Speed, Vision (Jonas), Maria Hill, Noh-Varr

da Civil War: Young Avengers & Runaways # 2, Marvel Comics (Ott 2006)
Civil War: Young Avengers & Runaways # 3
New Avengers and Runaways
I Giovani Vendicatori/Runaways, pt 3
Zeb Wells (script) / Stefano Caselli (art) / Stefano Caselli (inks)
Noh-Varr, l'alieno kree condizionato dal direttore del Cubo, ha attaccato i Runawyas e i Giovani Vendicatori, riuscendo nel giro di pochi secondi a sconfiggere uno dopo l'altro i ragazzi impreparati all'aggressione. Solo Visione cerca di opporsi ma il tentativo di fermarlo, solidificando parte del suo braccio nel petto dell'alieno, fallisce, quando Noh-Varr, noncurante del dolore, strappa il braccio dal corpo del sintezoide continuando la battaglia. Stature evita che Noh-Varr infierisca su Victor Mancha, ancora debilitato, ma durante la battaglia viene colpita involontariamente da una freccia narcotizzante di Hawkeye. Improvvisamente il direttore del Cubo ordina a Noh-Varr di rientrare alla base portandosi appresso quattro prigionieri: Xavin, Karolina, Wiccan e Hulkling. I due gruppi, ancora scossi dall'attacco, si riprendono e insieme uniscono le forze preparandosi a soccorrere i loro compagni rapiti.

22 pagine

protagonisti: Nico Minoru, Chase Stein, Molly Hayes, Victor Mancha, Karolina Dean, Xavin, Old Lace, Patriot, Wiccan, Hulkling, Kate Bishop, Stature, Speed, Vision (Jonas), Maria Hill, Noh-Varr

da Civil War: Young Avengers & Runaways # 3, Marvel Comics (Nov 2006)
Civil War: Young Avengers & Runaways # 4
New Avengers and Runaways
I Giovani Vendicatori/Runaways, pt 4
Zeb Wells (script) / Stefano Caselli (art) / Stefano Caselli (inks)
Il sadico direttore del Cubo si prepara a torturare i quattro prigionieri catturati da Noh-Varr, il kree riprogrammato per essere un killer. I Giovani Vendicatori e i Runaways, uniti per liberare i loro compagni, penetrano all'interno del supercarcere di massima sicurezza ma una guardia riesce ad attivare Noh-Varr che viene mandato ad affrontare le due squadre. Intanto, mentre il direttore schernisce Wiccan, Xavin riacquista coscienza, libera Karolina e si scaglia contro il loro aguzzino. Karolina lo ferma prima che il suo compagno lo uccida. Nel frattempo i due gruppi di giovani eroi, grazie a una intuzione di Victor che provoca un feedback toccando la Visione, riescono a fermare Noh-Varr. La Visione libera il kree dall'influenza del direttore poi si unisce ai suoi compagni fuggendo dal complesso. Mentre i Runaways decidono di tornare a Los Angeles rifiutando la proposta di unirsi ai Giovani Vendicatori nella loro battaglia contro l'Atto di Registazione dei Superumani, Noh-Varr, riacquistata la libertà, occupa il Cubo e tenendo accucciato sotto i suoi piedi il direttore proclama il penitenziario capitale del nuovo impero Kree.

22 pagine

protagonisti: Nico Minoru, Chase Stein, Molly Hayes, Victor Mancha, Karolina Dean, Xavin, Old Lace, Patriot, Wiccan, Hulkling, Kate Bishop, Stature, Speed, Vision (Jonas), Maria Hill, Noh-Varr

da Civil War: Young Avengers & Runaways # 4, Marvel Comics (Dic 2006)
Black Panther vol 4 # 18
Black Panther
La sposa della pantera, pt 5: Arriva una tempesta
Reginald Hudlin (script) / Scott Eaton (art) / Kaare Andrews (art) / Klaus Janson (inks)
Wakanda. E’ il grande giorno di Tempesta e Pantera Nera, finalmente pronti per unirsi in matrimonio davanti ai loro familiari e ai loro più grandi amici. Ororo Munroe alias Tempesta, principessa africana, "dea" della pioggia, mutante e un tempo leader degli X-Men e T'Challa alias Pantera Nera, ex vendicatore ma sopratutto Re del Wakanda, nazione africana tra le più evolute e ricche del pianeta, si ritrovano ad essere i protagonisti di un evento mediatico seguito in tutto il mondo che vede la presenza di numerosi supereroi, capi di stato di tutte le nazioni, nonchè la straordinaria e silenziosa partecipazione dell'Osservatore. Prima della celebrazione Pantera Nera prova a ricostruire il rapporto tra due degli invitati, Iron Man e Capitan America, un tempo amici ma ora divisi e in guerra civile a causa dell’Atto di registrazione dei superumani¹. I due vendicatori, entrambi invitati in Wakanda, dunque in terra neutrale, non trovano un punto di incontro alle loro divergenze e preferiscono tornare negli Stati Uniti abbandonando prima del tempo la cerimonia. Nonostante il fallito tentativo di riconciliazione, il rito del matrimonio continua concludendosi con Tempesta che viene accettata dalla Divinità-Pantera del Wakanda e tra la gioia dei presenti diventa ufficialmente la moglie della Pantera Nera.

(¹) vedi Civil War # 2.

31 pagine

protagonisti: Black Panther, Storm, Charles Xavier, Iron Man, Captain America (Steve Rogers)
apparizioni: Luke Cage, Jessica Jones, Spider-Man, Doctor Doom, Shadowcat (Kitty Pryde), Mr Fantastic, Invisible Woman, Emma Frost, Cyclops, Wolverine, Colossus, Doctor Strange, Isaiah Bradley, Uatu, the Watcher, Golia (Bill Foster), Iron Fist, Nightcrawler, Shang-Chi, She-Hulk, Juggernaut, Hercules, Ape-Man

da Black Panther vol 4 # 18, Marvel Comics (Set 2006)
Black Panther vol 4 # 21
Black Panther
World Tour, pt 3: Aqua-Boogie
Reginald Hudlin (script) / Manuel Garcia (art) / Jay Leisten (inks)
Pantera Nera e Tempesta, continuando nel loro viaggio diplomatico, raggiungono Atlantide nelle profondità dell'oceano venendo accolti da Namor, il Sub-Mariner, l'indiscusso sovrano della città sommersa. Namor, che si dimostra insolitamente gentile e disponibile, prima di affrontare l'argomento principale, ovvero la guerra civile tra supereroi che dilaniando gli Stati Uniti sta mettendo in pericolo l'equilibrio mondiale, racconta ai suoi ospiti un episodio della Seconda Guerra Mondiale in cui, trovatosi in africa insieme agli Invasori a fronteggiare le forze naziste, ebbe il modo di incontrare Azzari il saggio, il nonno di T'Challa. Terminato di raccontare l'aneddoto, Namor, che da quell'incontro ha acquistato una grande stima nei confronti del re del Wakanda e dei suoi discendenti, propone a Pantera Nera di divenire il leader mondiale della resistenza per fermare la prepotenza americana intenzionata, presumibilmente, a esportare il suo modello di esercito di superumani governativo anche al resto del mondo. T'Challa si prende qualche minuto per discuterne con Ororo, poi, dopo aver valutato i pericoli e le insidie che possono celarsi dietro questa proposta, in nome delle battaglie civili affrontate in passato dal suo popolo, comunica a Namor di aver preso la decisione di diventare il leader della resistenza mondiale schierandosi al fianco di Capitan America contro l'Atto di Registrazione dei superumani e il governo degli Stati Uniti.

22 pagine

protagonisti: Black Panther, Storm, Namor the Sub-Mariner, Union Jack (flashback), Spitfire (flashback), Human Torch (Jim Hammond) (flashback), Master Man (flashback), Warrior Woman (flashback)

da Black Panther vol 4 # 21, Marvel Comics (Dic 2006)
Black Panther vol 4 # 22
Black Panther
World Tour, pt 4: America
Reginald Hudlin (script) / Manuel Garcia (art) / Jay Leisten (inks) / Sean Parsons (inks)
Pantera Nera e Tempesta, dopo il fallito tentativo di coinvolgere l'eroe inglese Capitan Bretagna e gli X-Men di Emma Frost, in qualità di sovrani del Wakanda giungono negli Stati Uniti in missione diplomatica per tentare di trovare una mediazione tra le due fazioni coinvolte nella guerra civile tra supereroi. Tra una folla di sostenitori radunatasi di fronte alla Casa Bianca, la coppia reale si appresta a essere ricevuta dal Presidente degli Stati Uniti, quando Ororo, regina del Wakanda ma anche cittadina america, viene raggiunta da un funzionario governativo che la invita a firmare l'Atto di Registrazione. Al rifiuto di Tempesta i funzionari gli fanno presente che prima di poter incontrare pubblicamente il Presidente si deve attenere alla legge in vigore. Pantera Nera, indignato dalla "trappola"ordita a sua moglie, insieme a Tempesta decide di abbandonare il palazzo ufficiale del Presidente provocando, involontariamente, dei disordini all'uscita della Casa Bianca. Il successivo sconsiderato intervento di Jim Rhodes (grande amico di Tony Stark), che al comando di una Sentinella non fa altro che provocare più confusione tra la popolazione, richiama l'entrata in scena di Iron Man il cui scontro con la Pantera Nera contribuisce a esacerbare ulteriormente gli animi. Quando lo stesso Rhodes, ammettendo un errore nella sua azione, interviene a placare i due avversari, la Pantera Nera e Tempesta, abbandonano il luogo degli scontri non prima che il re dal Wakanda dichiari pubblicamente guerra ad Iron Man e, indirettamente, al governo degli Stati Uniti.

22 pagine

protagonisti: Black Panther, Storm, Captain Britain, James Rhodes, Iron Man
apparizioni: Emma Frost

da Black Panther vol 4 # 22, Marvel Comics (Gen 2007)
Black Panther vol 4 # 23
Black Panther
Crimini di guerra, pt 1
Reginald Hudlin (script) / Coy Turnbull (art) / Don Ho (inks) / Sal Regla (inks) / Jeff de Los Santos (inks)
In missione diplomatica negli Stati Uniti, Pantera Nera, insieme a sua moglie Ororo Munroe alias Tempesta, è presente ai funerali di Bill Foster assistendo alle lacrime della famiglia dell'eroe nero ucciso durante gli eventi della Guerra Civile tra superoi¹. T'Challa, nonostante il richiamo da parte di alcuni suoi consiglieri che gli rimproverano di non essere troppo presente negli affari del Wakanda e hanno timore che alcune sue scelte possano mettere in pericolo la stabilità del paese, decide di scendere in campo assumendo una posizione netta contro la politica adottata dal governo degli Stati Uniti. Dopo essere riuscito a fermare la Vedova Nera, l'affascinante agente speciale che lo SHIELD gli ha messo alle costole, la Pantera Nera riesce a raggiungere Capitan America, il simbolo americano che guida la fazione ribelle. Intanto Iron Man, aggiornato dalla Vedova Nera sul coinvolgimento di Pantera Nera nella guerra intestina, prende la decisione di fare entrare in azione il clone di Thor, il responsabile della morte di Bill Foster.

(¹) vedi Civil War # 4.

23 pagine

protagonisti: Black Panther, Storm, Black Widow, Captain America (Steve Rogers)
apparizioni: Iron Man

da Black Panther vol 4 # 23, Marvel Comics (Feb 2007)
Black Panther vol 4 # 24
Black Panther
Crimini di guerra, pt 2
Reginald Hudlin (script) / Coy Turnbull (art) / Marcus To (art) / Don Ho (inks) / Sal Regla (inks) / Jeff de Los Santos (inks) / Nick Nix (inks)
Nel mezzo della Guerrra Civile dei supereroi, Pantera Nera, temendo che il modello statunitense possa estendersi oltre i confini nazionali, ha preso la sua posizione e alla fine si è alleato al gruppo della resistenza guidato da Capitan America. Una iniezione di fiducia per lo sparuto gruppo di "ribelli", soprattutto gli afro-americani come Falcon, Luke Cage e Monica Rambeau che vedono in lui una specie di idolo. Le conseguenze del suo gesto non tardono a venire e il governo statunitense invia i marines nei pressi del confini del piccolo stato del Wakanda, con l'intenzione di creare pressioni e alimentare i dissidi interni per rovesciare il governo di T'Challa. Nel frattempo a New York, Tempesta, novella moglie della Pantera Nera, dopo aver ricevuto l'appoggio incondizionato dei suoi nonni, ottiene un appuntamento con Reed Richards per chiedergli ragguagli riguardo questa assurda guerra intestina.

23 pagine

protagonisti: Black Panther, Storm, Captain America (Steve Rogers), Falcon, Monica Rambeau, Tigra, Invisible Woman
apparizioni: Doctor Voodoo, Mr Fantastic

da Black Panther vol 4 # 24, Marvel Comics (Mar 2007)
Black Panther vol 4 # 25
Black Panther
Crimini di guerra, pt 3
Reginald Hudlin (script) / Marcus To (art) / Jeff de Los Santos (inks) / Don Ho (inks)
T'Challa, la Pantera Nera, appoggiando il gruppo della resistenza guidato da Capitan America, si ritrova coinvolto attivamente nell'ultimo atto della guerra civile tra supereroi. Ororo Munroe, la bellissima Tempesta diventata recentemente sua moglie, dopo una lunga chiaccherata con Reed Richards per cercare di capire il motivo per cui una mente brillante come la sua abbia deciso di appoggiare la registrazione, raggiunge il suo amato unendosi alla battaglia finale che si sta svolgendo per le strade di Manhattan. Mentre gli scontri finiscono per coinvolgere anche l'ambasciata del Wakanda, attuale residenza del re e della regina della nazione africana, Tempesta affronta il furente clone di Thor in una spettacolare battaglia. Alla fine, il responsabile della morte di Bill Foster viene lasciato alle "cure" del possente Ercole, Capitan America decide di arrendersi decretando la fine delle ostilità¹, e T'Challa e Ororo si ritrovano improvvisamente soli ed esposti alla ritorsione delle forze pro-registrazione.

(¹) il tutto viene narrato in Civil War # 7.

23 pagine

protagonisti: Black Panther, Storm, Mr Fantastic
apparizioni: Invisible Woman, Cloak, Dagger, Iron Man, Captain America (Steve Rogers), Falcon, Luke Cage, Hercules, Spider-Man, Ms. Marvel, Doc Samson, Pulsar, Human Torch, Daredevil, Nighthawk, Vision (Jonas)

da Black Panther vol 4 # 25, Marvel Comics (Apr 2007)
Captain America vol 5 # 22
Captain America
Tamburi di guerra, pt 1
Ed Brubaker (script) / Mike Perkins (art) / Mike Perkins (inks)
La comunità dei supereroi si è spaccata davanti ad una legge del governo che costringe gli individui dotati di superpoteri a registrare le proprie identità civili¹. Capitan America, rifiutando apertamente la legge, considerandola ingiusta e discriminatoria, è diventato il capo di una coalizione di supereroi che si oppone a questo provvedimento. Lo SHIELD, in prima linea contro i superumani che non vogliono sottoporsi all'atto di registrazione, ha istituito un corpo speciale di "caccia-maschere" per catturare i dissidenti. Capitan America è diventato il ricercato numero uno. Sharon Carter, l'agente dello SHIELD che da poco ha ricominciato ad avere una relazione con il leggendario eroe americano, si trova in una situazione scomoda quando Maria Hill, attuale capo dello SHIELD, gli ordina di catturare l'uomo che ama. La donna, istruita militarmente sembra eseguire gli ordini, riuscendo a incontrarsi con Capitan America in una isolata stanza d'albergo. Sharon cerca di convincere Steve ad abbandonare la sua battaglia personale poi, quando è pronta a far scattare la sua trappola, decide di non tradirlo, inviando i "caccia-maschere", pronti a intervenire a un suo segnale, in un altro luogo. L'Agente 13, combattutta tra l'amore e il dovere, decide di entrare in analisi presso uno degli psichiatri in forza allo SHIELD, ignorando che lo psichiatra a cui si è affidata è in realtà il redivivo Dottor Faustus in combutta con il Teschio Rosso.

(¹) vedi Civil War # 1 e il suo seguito.

22 pagine

protagonisti: Sharon Carter, Captain America (Steve Rogers)
apparizioni: Maria Hill, Dum Dum Dugan, Doctor Faustus, Red Skull

da Captain America vol 5 # 22, Marvel Comics (Nov 2006)
Captain America vol 5 # 23
Captain America
Tamburi di guerra, pt 2
Ed Brubaker (script) / Mike Perkins (art) / Mike Perkins (inks)
Bucky Barnes, il Soldato d'Inverno, ex agente segreto agli ordini del Kgb, si è finalmente liberato dalle manipolazioni indotte dai sovietici durante la guerra fredda e ora si trova a lavorare per Nick Fury, l'ex capo dello SHIELD che attualmente offre un appoggio logistico a Capitan America e i suoi "ribelli". Bucky, seguendo le direttive di Fury, si introduce in una base segreta dello SHIELD consentendo a Fury di prendere il controllo del "Life Model Decoy", un sofisticato robot con le sue fattezze che lo SHIELD utilizza come rappresentanza. In questo modo Nick Fury infiltra un cavallo di troia all'interno dell'agenzia di spionaggio guidata da Maria Hill. Terminata la missione, Bucky, confuso e spaesato nel vedere combattere Capitan America contro gli amici di un tempo, continua ad aspirare nell'immediato futuro a una vendetta contro il russo Lukin ignorando che il suo nemico condivide il corpo con il Teschio Rosso. Intanto il criminale nazista, giunto a Latveria, stringe una misteriosa alleanza con il Dottor Destino.

22 pagine

protagonisti: Winter Soldier, Nick Fury
apparizioni: Red Skull, Doctor Doom

da Captain America vol 5 # 23, Marvel Comics (Dic 2006)
Captain America vol 5 # 24
Captain America
Tamburi di guerra, pt 3
Ed Brubaker (script) / Mike Perkins (art) / Mike Perkins (inks)
Tralasciando per un momento la guerra civile che lo vede impegnato contro i suoi vecchi compagni di avventura, Capitan America, seguendo le indicazioni di Nick Fury, si introduce in una vecchia e abbandonata base dell'AIM trovandola assediata da agenti dell'Hydra. Sorpreso dai terrroristi in costume il nostro eroe viene impegnato in una battaglia al termine della quale si ritrova circondato dagli agenti dello SHIELD pronti a catturarlo. Inaspettatamente entra in scena Sharon Carter, l'Agente 13 che, grazie a un particolare congegno, riesce a neutralizzare le armature indossate dagli uomini dello SHIELD e a portare in salvo l'eroe a stelle e strisce. Inviata da Nick Fury, Sharon Carter, nonostante le rassicurazioni date al comandante Maria Hill, sembra ormai essere passata dalla parte di Capitan America. Nel frattempo il Teschio Rosso, tramando nell'ombra contro il nostro eroe, riportando in vita il mostruoso genetista Arnim Zola, si accinge a fare la sua mossa.

32 pagine

protagonisti: Captain America (Steve Rogers), Sharon Carter, Nick Fury, Maria Hill, Arnim Zola, Red Skull

da Captain America vol 5 # 24, Marvel Comics (Gen 2007)
Iron Man vol 4 # 13
Iron Man
Civil War, pt 1
Charles Knauf (script) / Daniel Knauf (script) / Patrick Zircher (art) / Scott Hanna (inks)
A seguito della tragedia di Stamford¹ e al successivo Atto di Registrazione dei Superumani, fortemente voluto e appoggiato da Tony Stark/Iron Man, il nostro protagonista si ritrova a difendere le sue scelte confrontandosi quotidianamente con la sua coscenza e le conseguenze del suo gesto. Dopo essere stato avvicinato dal senatore Jack Kooning e aver rifiutato la proposta di diventare direttore dello SHIELD, Tony Stark è costretto a subire la disapprovazione dell'amico e confidente Sal Kennedy che critica apertamente la sua posizione. Nonostante tutto Tony Stark va avanti con determinazione a perseguire il progetto di registrazione, appoggiato dall'amico di sempre, nonchè sua guardia del corpo, Happy Hogan. Proprio quest'ultimo finisce nel mirino dell'ambiguo Karim Mahwash Najeeb (uno degli uomini sulla lista nera del figlio di Ho Yinsen), che, attraverso Spymaster, gli tende un agguato proprio mentre l'ex pugile era in procinto di raggiungere sua moglie Pepper. Happy reagisce all'aggressione ma durante la successiva collutazione precipita da diversi metri di altezza rimanendo gravemente ferito.

(¹) vedi Civil War # 1.

21 pagine

protagonisti: Iron Man, Sal Kennedy, Happy Hogan, Jack Kooning, Spymaster
apparizioni: Maya Hansen, Pepper Potts, Spider-Man, She-Hulk, Doc Samson, Dreadnought

da Iron Man vol 4 # 13, Marvel Comics (Dic 2006)
Iron Man vol 4 # 14
Iron Man
Civil War, pt 2
Charles Knauf (script) / Daniel Knauf (script) / Patrick Zircher (art) / Scott Hanna (inks)
Happy Hogan, l'ex pugile amico fraterno di Tony, ha subito una aggressione e ora giace in ospedale in coma irreversibile. Pepper Pots, moglie di Happy e amica di vecchia data, durante un colloquio con Tony Stark chiede al nostro protagonista di usare i suoi nuovi poteri per sabotare le macchine che tengono in vita il suo uomo e impedire che possa continuare a vivere come un vegetale. Confuso e disorientato, Tony lascia la donna mettendosi in contatto con Capitan America, l'ex amico vendicatore diventato il leader del fronte che si oppone all'Atto di Registrazione dei Superumani. In uno stadio deserto, Tony, dopo aver incontrato Cap ricevendo la conferma che lui e il suo gruppo sono estranei all'attentato di Happy, subisce l'attacco a sorpresa dei Vendicatori Segreti che senza dire nulla all'eroe a stelle e strisce hanno pensato bene di sfruttare l'incontro per tendergli un agguato. Tony, trasformatosi in Iron Man, risponde all'aggressione sconfiggendo l'Uomo Ragno (passato di recente al fronte opposto) insieme ai suoi compagni "ribelli". In serata, Tony viene raggiunto da Susan Richards, la Donna Invisibile, che, oltre ad accusarlo di essere il responsabile della separazione con suo marito, lo rimprovera (avendolo seguito tutto il giorno) di non avere avuto il coraggio di eseguire la richiesta di Pepper Potts affidando l'ingrato compito a qualcun'altro. Tony Stark, rimasto finalmente solo, si ritrova ad affrontare la sua coscenza mentre in una stanza d'ospedale Happy Hogan muore.

22 pagine

protagonisti: Iron Man, Happy Hogan (deceduto), Pepper Potts, Captain America (Steve Rogers), Invisible Woman, Spider-Man
apparizioni: Mr Fantastic, Ms. Marvel, Radioactive Man, Bishop, Maria Hill, Batroc, Stature, Luke Cage, Ultragirl

da Iron Man vol 4 # 14, Marvel Comics (Gen 2007)
Iron Man / Captain America: Casualties of War # 1
Iron Man and Captain America
Rubicone
Christos Gage (script) / Jeremy Haun (art) / Mark Morales (inks)
La guerra civile tra supereroi ha diviso Capitan America e Iron Man, due vecchi amici che insieme hanno combattuto mille battaglie come leali compagni di lotta diventati ora i capi delle due fazioni contrapposte. Nella vecchia e abbandonata base dei Vendicatori, Capitan America e Iron Man si incontrano per un ultimo tentativo di riconciliazione ripercorrendo i momenti topici del lungo rapporto di amicizia e collaborazione e rievocando le loro vecchie avventure insieme ai Vendicatori. Terminati i ricordi Iron Man insiste sulla teoria che l'Atto di Registrazione dei Superumani sia necessario per frenare l'ostilità della comunità umana nei confronti dei supereroi. Dall'altra parte Capitan America ribadisce che si tratta di una lesione alla libertà personale ritenendo la legge una violazione dei diritti civili. Nel corso della discussione Tony Stark/Iron Man afferma di essere solo un ingranaggio del piano di registrazione. Vuole esserci per limitare i danni ben consapevole che senza di lui si andrebbe avanti comunque. Viceversa, Capitan America rappresenta l'anima della rivolta e senza di lui non ci sarebbe nè la resistenza nè i vendicatori Segreti. In definitiva, la tesi di Stark è che solo Capitan America può fermare questa assurda guerra. L'eroe a stelle e strisce, non cede minimamente alle parole dell'ex amico, ribaltando ogni esempio e mostrando sempre l'altra faccia della medaglia. Invoca tutte le volte che loro due hanno appianato da soli questioni gravissime, in base al buon senso e alla lealtà e dimostra quanto sia pericoloso per un superumano esporre la propria identità segreta citando numerosi esempi passati.
Alla fine il dialogo lascia il posto alle recriminazioni e agli insulti, fino a quando i due amici, ora rivali, prima di separarsi e prendere la propria strada, non si lasciano andare a un breve scontro fisico che sancisce una volta per tutte la fine di un epoca.

38 pagine

protagonisti: Iron Man, Captain America (Steve Rogers)

da Iron Man / Captain America: Casualties of War, Marvel Comics (Feb 2007)