Utenti registrati: 3864

Ci sono 0 utenti registrati e 135 ospiti attivi sul sito.

Ultimi commenti

laracelo su Vertigo Hits # 65, JoeKerr su Ultimate Spider-Man Collection # 1, Swish su New Teen Titans di Wolfman & Perez # 1, Swish su DC Rebirth Collection # 10, elleffe74 su Cosmo Golden Age # 13,

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
Grandi Opere Vertigo # 6

Grandi Opere Vertigo # 6 | Orbiter

Rw Lion Luglio 2012
Orbiter # 1
Orbiter
Orbiter
Warren Ellis (script) / Colleen Doran (art) / Colleen Doran (inks)
A seguito del fallimento della missione del Venture, uno space shuttle scomparso dall'orbita terrestre con sette persone del suo equipaggio, il governo ha cancellato il programma spaziale umano e il Kennedy Space Center si è ridotto a una sorta di baraccopoli. A distanza di dieci anni il Venture ritorna miracolosamente dallo spazio profondo senza alcun preavviso né spiegazione. Tre specialisti della NASA vengono chiamati ad investigare sul mistero del Venture. Michelle Robeson, biologo e ultimo astronauta vivente, riceve l'incarico di studiare insieme alla sua squadra la strana membrana di origine aliena che ricopre interamente lo shuttle, il brillante fisico Terry Marx deve determinare dove sia stato il Venture in questi dieci anni e perché è stato rinvenuto nel suo carrello di atterraggio della sabbia proveniente da Marte, la psicologa Anna Bracken, invece, ha il compito di valutare le condizioni del pilota trovato a bordo in uno stato catatonico e scoprire dove sia finito il resto dell'equipaggio. Nel corso di un primo colloquio, il capitano del Venture ha un attacco epilettico mentre cerca di ricostruire quanto accaduto. Dagli esami medici non vengono riscontrati problemi dovuti agli effetti di microgravità e nessun segno di invecchiamento decennale. Nel cercare di capire come la navicella sia potuta atterrare su Marte, Marx teorizza che la "pelle" che ricopre lo space shuttle abbia rafforzato la sua struttura e sia stato capace di assorbire la radioattività. Da una analisi più dettagliata si scopre che il suo motore è stato sostituito da una sfera costituita da materia esotica capace di alterare le leggi della fisica. Sotto ipnosi, il capitano dello shuttle descrive di come siano venuti a contatto con una razza aliena che, osservando l'espansione dell'umanità nello spazio, era inattesa di un loro contatto. Gli alieni hanno modificato il Venture con la loro tecnologia permettendo al capitano non solo di scendere su Marte ma di esplorare lo spazio al di fuori del nostro sistema solare. Alla fine l'equipaggio ha scelto di rimanere con la razza aliena mentre il comandante dello shuttle, dopo un viaggio che lo ha portato a esplorare i confini dell'ignoto, è stato scelto come messaggero per comunicare all'umanità della loro esistenza. Spinti dal desiderio di conoscenza e dall'entusiasmo delle loro passioni, gli scienziati portano il capitano sullo shuttle e insieme partono per un viaggio che li porterà ad ampliare gli orizzonti dell'umanità.

100 pagine

da Orbiter, Vertigo - USA (Mar 2003)