Utenti registrati: 3505

Ci sono 0 utenti registrati e 111 ospiti attivi sul sito.

Ultimi commenti

Deboroh su DC Comics Collection # 14, nickdeckard su DC Comics Collection # 14, docmilito su Dylan Dog Color Fest # 27, comicsbox su Justice League # 5, fede97 su Justice League # 5,

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
Batman: The Dark Knight vol 3 # 0
Copertina di David Finch

Batman: The Dark Knight vol 3 # 0

DC Comics Novembre 2012
Batman
Chill in the air (La verità di Chill)
Gregg Hurwitz (script) / Juan Jose Ryp (art) / Mico Suayan (art) / Vicente Cifuentes (inks)
Episodio retrospettivo del Cavaliere Oscuro. Il giovane Bruce Wayne, subito dopo il delitto di Park Row, divenne ossessionato dallo scoprire il motivo per cui furono uccisi i suoi genitori. Era convinto che il padre, uomo potente e figura di spicco di Gotham, fosse stato fatto fuori intenzionalmente da un sicario magari assunto da alcuni suoi rivali in affari oppure dalla mafia. Ricordava poco di quella notte, un volto nascosto nell'ombra, il luccichio della pistola, e le perle delle collana della madre che rotolavano nel tombino. Una notte, quando era ancora poco più di un bambino, tornò in quel vicolo nella speranza di trovare qualcosa, un indizio che potesse condurlo alla verità. In un angolo notò un senza tetto che dormiva nella spazzatura e gli chiese se la notte dell'omicidio dei suoi genitori avesse visto qualcosa. L'uomo, in cambio di informazioni, gli prese l'orologio da taschino del padre e poi con un calcio lo cacciò via. Nel corso degli anni Bruce non smise mai di cercare la ragione per cui i suoi genitori furono uccisi. Dopo il diploma, quando aveva compiuto i diciott'anni, Bruce tornò in quel vicolo alla ricerca dell'uomo che anni prima lo aveva truffato. Il barbone, ormai vecchio, lo riconobbe e dopo avergli detto che quella notte a sparare era stato Joe Chill gli restituì l'orologio del padre. Riuscito a ottenere l'indirizzo dell'assassino, Bruce si presentò in uno squallido appartamento e portandosi dietro una pistola chiese all'uomo che gli si presentò davanti chi era stato ad assumerlo per uccidere i suoi genitori. Confuso, Joe Chill gli disse che solo la mattina seguente venne a sapere dai giornali di avere ucciso Thomas e Martha Wayne. Joe Chill era solo un ubriacone, un comune ladro di strada che aveva tentato di rubare una collana di perle e spaventato dalle urla della donna aveva perso il controllo. Frustrato, quasi a non voler accettare che la loro morte sia avvenuta senza motivo, Bruce tirò fuori la pistola ma poi, sapendo che suo padre non l'avrebbe mai perdonato se si fosse lasciato andare a un istinto primordiale come la vendetta, abbassò la pistola lasciando andare Joe Chill al suo destino.

20 pagine

protagonisti: Bruce Wayne, Joe Chill
apparizioni: Alfred Pennyworth

Pubblicazione italiana: Batman World # 16 - Batman: Il cavaliere oscuro, vol 4, Rw Lion (Ago 2013), New 52 Limited # 35 - Batman il cavaliere oscuro, vol 2: Il ciclo della violenza, Rw Lion (Ago 2015), New 52 Library # 40 - Batman il Cavaliere Oscuro, vol 2: Il ciclo della violenza, Rw Lion (Feb 2017)