Utenti registrati: 2922

Ci sono 0 utenti registrati e 31 ospiti attivi sul sito.

Ultimo commento

Fmedici su

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
Il Cavaliere Oscuro: Batman # 12

Il Cavaliere Oscuro: Batman # 12

Batman deve morire!
Mondadori Febbraio 2013
Batman vol 1 # 663
Batman
Il clown di mezzanotte
Grant Morrison (script) / John Van Fleet (art) / John Van Fleet (inks)
Durante un funerale alcuni tirapiedi del Joker vengono avvelenati da una particolare tossina rilasciata dai fiori. Indagando sull'omicidio, Batman trova sul luogo della strage una carta insanguinata del Joker. Lo psicopatico assassino si trova rinchiuso in una cella di isolamento nel manicomio criminale di Arkham sopravvissuto per miracolo dallo scontro con un imitatore di Batman. Durante un colloquio con il direttore del penitenziario, Batman scopre che il Joker ha subito numerosi interventi e diversi trattamenti di elettroshock, e nel periodo della sua riabilitazione è stato affiancato da una logopedista. Il Cavaliere Oscuro si rende subito conto che la donna è Harley Quinn, la squilibrata fidanzata del Joker, la quale, oltre a uccidere gli scagnozzi del Joker, sta fornendo al suo amato gli strumenti per liberarsi. In breve tempo il Joker fugge dalla sua cella, uccide le guardie e viene raggiunta da Harley Quinn che lo informa che Batman sarà lì a mezzanotte per essere ucciso secondo il loro piano. Quello che la ragazza ignora è che il piano del Joker prevede l'eliminazione di tutti i suoi sottoposti, lei compresa. Nel momento in cui arriva Batman, il Joker afferra la ragazza per un polso, le storce il braccio dietro la schiena e si china su di lei, puntandole al collo un affilatissimo rasoio. Addolorata per il tentativo del Joker di ucciderla, Harley si libera della sua presa, gli spezza un braccio e si allontana da quello che considera il suo idolo. Batman ne approfitta per scagliarsi contro il Joker che, dopo pochi istanti, viene colpito alle spalle da un proiettile del revolver di una arrabbiata e delusa Harley. Il Joker cade a terra sconfitto mentre Batman lo riporta in cella.

La storia è stata scritta in prosa affiancata da una serie di illustrazioni.

22 pagine

protagonisti: Batman, Harley Quinn, Joker

da Batman vol 1 # 663, DC Comics (Apr 2007)
Batman vol 1 # 664
Batman
I tre spiriti di Batman
Grant Morrison (script) / Andy Kubert (art) / Jesse Delperdang (inks)
Bruce Wayne e Jezebel continuano a frequentarsi ritrovandosi insieme per un breve periodo di vacanza sulla neve. Tornato a Gotham City, Bruce indossa il costume del Crociato Incappucciato finendo a investigare su alcuni omicidi di prostitute. Secondo le ragazze avvicinate dal nostro protagonista, ad uccidere le loro amiche sarebbe stato un mostro che fa parte della polizia e quindi coperto dagli sbirri corrotti. Batman si mette subito all’opera. Le ricerche lo portano verso un casolare abbandonato. I muri, come in altre parti della città, sono coperti da strani graffiti, riportanti la scritta Zur en Arrh. Da tutte le parti ragazze uccise, sangue, fetore e testosterone, l’ormone del maschio alfa. Improvvisamente dall’oscurità spunta un uomo enorme strafatto di steroidi. Somiglia a Bane ma indossa un costume che ricorda molto quello di Batman. La battaglia inizia e Bruce ha la peggio. Il presunto Bane lo scaraventa a terra e lo colpisce con una violentissima pedata alla schiena, lasciandolo agonizzante nel suo sangue e nel suo vomito sotto la pioggia che batte nel vicolo esterno al casolare.

22 pagine

protagonisti: Batman, Jezebel Jet, Bat-Bane (1ª apparizione)

da Batman vol 1 # 664, DC Comics (Mag 2007)
Batman vol 1 # 665
Batman
Lo schedario nero
Grant Morrison (script) / Andy Kubert (art) / Jesse Delperdang (inks)
Batman è ridotto male dopo essere stato attaccato da un grosso tipo che assomigliava a Bane. Una prostituta lo carica in macchina e Batman si fa portare in una galleria da dove può accedere al suo attico in città. Alfred interviene, curandolo e mettendolo a riposo nel suo letto. Nel suo sonno agitato, Bruce ha un incubo in cui vede tre spiriti vestiti con il costume di Batman. Due li ha già incontrati, sono l’ex poliziotto che ha sparato al Joker e l’energumeno che gli ha quasi rotto la schiena. Il terzo ignora chi sia, sa solo che ha venduto l’anima al diavolo e che ha distrutto Gotham City. Bruce si sveglia ancora sotto gli effetti della morfina. Alfred e Tim sono con lui, ai bordi del letto. Bruce è confuso, parla di uno schedario nero, una raccolta di documenti che conteneva storie su avvenimenti misteriosi e fantascientifici del passato. Tim, preso dalla rabbia, indossa il costume ed esce alla ricerca di colui che ha ferito l'uomo che lo ha adottato. Nonostante sia ancora debilitato, il nostro eroe indossa il costume di Batman raggiungendo Robin alle prese con il grosso Bat-Bane. Lo scontro è feroce ma Batman riesce a stendere il suo avversario. Mentre sta per scoprire la sua identità, arrivano i poliziotti corrotti che lo costringono ad allontanarsi. Intanto, un’altra parte del mondo, Talia, sopravvissuta all’esplosione, cerca di curare le ferite che Damian ha riportato. Medici, e attrezzature all’avanguardia hanno clonato tutti gli organi e le parti anatomiche del ragazzo, che possono in questo modo essere trapiantate, in caso di bisogno.

22 pagine

protagonisti: Batman, Robin, Alfred Pennyworth, Bat-Bane
apparizioni: Jezebel Jet, James Gordon, Damian Wayne, Talia al Ghul

da Batman vol 1 # 665, DC Comics (Giu 2007)
Batman vol 1 # 666
Batman
Batman a Betlemme
Grant Morrison (script) / Andy Kubert (art) / Jesse Delperdang (inks)
La storia è ambientata in un ipotetico futuro, in un mondo dilaniato dal terrorismo e dalle epidemie. Bruce Wayne è morto, ucciso diversi anni prima, e ora è Damian Wayne a indossare il costume di Batman. Siamo a Betlemme, la nuova Gotham, dove la legge della polizia è altamente sommaria. Damian non vive più a villa Wayne, ma in un palazzo in centro città. Alfred è morto. La città è sconvolta da strani ed efferati omicidi, tutti ad opera dello stesso assassino. Si tratta del terzo, folle, sostituto di Batman, che anni prima aveva assassinato Bruce per poi scomparire. Di lui si diceva che fosse una specie di anticristo biblico, e che sarebbe tornato in città alla vigilia della battaglia dell’Armageddon. Damian scopre che i luoghi dove sono stato compiuti gli omicidi, se uniti, formano sulla mappa della città una stella a cinque punte, in mezzo alla quale l’unico edificio rilevante è l’hotel Bethlehem. Batman è convinto sia lì il luogo in cui il suo nemico farà le sue prossime vittime così si precipita poco prima che il pazzo cominci ad uccidere i primi ostaggi. La battaglia si rivela dura e agguerrita ma Damian ha la meglio sul suo avversario arrivando a spezzargli l’osso del collo. Il corpo esanime del nemico prende fuoco e viene scaraventato giù dall’hotel, per poi finire impalato in una guglia. La polizia irrompe e crivella Damian di colpi, ma si scopre che un patto col diavolo fatto la notte in cui Bruce morì (la sopravvivenza di Gotham in cambio della sua anima) ha regalato delle capacità sovrannaturali al ragazzo che gli consentono di sopravvivere.

22 pagine

protagonisti: Batman (Damian Wayne)

da Batman vol 1 # 666, DC Comics (Lug 2007)
Batman vol 1 # 668
Batman
Ora siamo morti!
Grant Morrison (script) / J.H. Williams III (art) / J.H. Williams III (inks)
Parecchi anni prima, l'attuale Cavaliere d'Inghilterra, allora bambino, accompagna il padre (ai tempi anch'esso Cavaliere) a una riunione del Club Internazionale degli Eroi. Il clima si surriscalda e il Cavaliere ha una vivace discussione con John Mayhew nelle quale interviene anche il Legionaro. Nel presente, Batman, Robin e tutti gli eroi, riuniti da un misterioso assassino nella villa in un isola dei Caraibi, dopo aver esaminato il cadavere del Legionaro, si separano e perlustrano la casa. Tra i ricordi del passato, si scopre che al tempo esisteva una controparte del Club degli Eroi, un fantomatico Club dei Criminali. Improvvisamente Cyril Sheldrake viene aggredito. Batman e gli altri accorrono scoprendo che all'eroe inglese è stato fatto ingoiare una bomba (così come era stata una bomba ad uccidere il padre di Beryl, lo Scudiero). Il Capo indiano rimane col Cavaliere, mentre Batman e gli altri continuano la perlustrazione. Una serie di colpi di pistola provenienti da luoghi imprecisati della villa separano separano Robin e lo Scudiero da Batman. I due giovani si avventurano in un’altra ala della casa mentre Batman, insieme a El Gaucho e al Moschettiere, trovano in una stanza il cadavere carbonizzato di Wingman. Vantaggio per il male.

22 pagine

protagonisti: Batman, Robin, Knight, Squire, Musketeer, Man-of-Bats, Red Raven, Wingman, Dark Ranger, El Gaucho

da Batman vol 1 # 668, DC Comics (Set 2007)
Batman vol 1 # 669
Batman
Il cavaliere oscuro deve morire!
Grant Morrison (script) / J.H. Williams III (art) / J.H. Williams III (inks)
Il Cavaliere d’Inghilterra, mentre l'Uomo dei Pipistrelli gli estrae la bomba dallo stomaco con un tizzone ardente, ricorda la notte in cui Mayhew accusò suo padre di aver mentito su qualcosa. Il peso di quell'accusa fece perdere di sicurezza e portarono il padre alla morte. Intanto Robin, insieme a Scudiero e Corvo Rosso, è stato catturato da un uomo che si fa chiamare El Sombrero. Nel frattempo El Gaucho, in compagnia di Batman, viene colpito da lontano. Sulla scena irrompe Dark Ranger, ma Batman capisce che dietro la maschera c'è Wingman. Invidioso di Batman, Wingman voleva emergere e il Club era la sua unica possibilità. Batman viene preso alla sprovvista ma El Gaucho interviene stendendo Wingman. Nel frattempo Robin, lo Scudiero e Corvo Rosso stanno intanto per soccombere in una trappola di El Sombrero ma interviene a salvarli il padre di Corvo, il Capo. Mentre Wingman sta confessando viene colpito alla testa da una pallottola. El Sombrero sta per decollare con un biplano ma Batman lo raggiunge scoprendo che dietro la maschera c'è John Mayhew, il fondatore del Club. Annoiato da ogni lusso e ogni piacere, l’uomo ha organizzato la riunione per trovare nell'omicidio nuovi stimoli che diano un senso alla sua vita. Mentre una voce misteriosa gli dice che ha perso e che oggi la vittoria spetta al bene, Batman e i superstiti si allontanano in volo con l'isola che esplode dietro le loro spalle.

22 pagine

protagonisti: Batman, Robin, Knight, Squire, Man-of-Bats, Red Raven, El Gaucho, Dark Ranger (deceduto), Wingman (deceduto), El Sombrero (John Mayhew) (deceduto)

da Batman vol 1 # 669, DC Comics (Nov 2007)
Batman vol 1 # 670
Batman
Lazzaro risorto
Grant Morrison (script) / Tony Daniel (art) / Jonathan Glapion (inks)
A Hong Kong, I-Ching, un vecchio maestro d'arti marziali, informa Batman che un suo vecchio nemico dato per morto e da poco risorto. In seguito, il nostro eroe si ritrova alle prese con Falena Tigre, Libellula e Ragno di Seta, le tre criminali della Lega degli Assassini mandate da Talia al Ghul a tenere occupato il Cavaliere Oscuro. Nel frattempo, il redivivo Ra's al Ghul, all'interno di un corpo destinato a decomporsi, viene informato che, durante la sua morte, una parte dei soldati della lega degli assassini hanno tradito ponendosi sotto la guida del Sensei, rifugiandosi nella città di Nanda Parbat in Tibet. Ra's vuole affrontare il Sensei ma non può farlo in questo putrido corpo per cui manifesta a sua figlia la volontà di possedere il corpo di suo nipote Damian e così poter tornare definitivamente in vita. Talia si oppone e rifiutando di consegnargli suo figlio interviene permettendo s Damian di fuggire. Superato con abilità alcuni ninja della Lega degli Assassini, Damian, con addosso il costume di Robin, scappa dal nonno e va alla ricerca del padre per chiedere il suo aiuto.

Preludio de La resurrezione di Ra's al Ghul, crossover tra le varie serie della famiglia di Batman.
La storia continua in Robin v2 # 168.

22 pagine

protagonisti: Batman, I-Ching, Damian Wayne, Talia al Ghul, Tiger Moth, Dragonfly, Silken Spider, Ra's al Ghul

da Batman vol 1 # 670, DC Comics (Dic 2007)