Utenti registrati: 2567

Ci sono 4 utenti registrati e 98 ospiti attivi sul sito.

zimu / Satori / pmattera

Ultimo commento

docmilito su Napoleone # 41

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
100% Marvel # 104

Ricordate la saga delle Sette Città Capitali del Paradiso? Ricordate che avevamo suggerito che avrebbe potuto esisterne un’ottava? Bene, ora è arrivato per Danny Rand il momento di andare a scoprire i terribili segreti dell’Ottava Città… e sperare di sopravvivere! Kung-fu, horror, mistero, fantascienza e azione supereroica all'Inferno in una nuova micidiale saga di Duane Swierczynski, Travel Foreman e Kano!

100% Marvel # 104 | Iron Fist 5: Fuga dall'ottava città

Marvel Italia Ottobre 2010
Immortal Iron Fist # 22
Iron Fist
Fuga dall’ottava città, pt 1
Duane Swierczynski (script) / Travel Foreman (art) / Travel Foreman (inks)
Danny Rand, Insieme alle Armi Immortali - i sei guerrieri che come lui sono votati alla difesa delle città mistiche da cui provengono - hanno scoperto l'esistenza di una misteriosa ottava città, una prigione situata su un altro piano dell'esistenza, che i signori corrotti di K'un-Lun usavano per esiliare i loro rivali politici. A riferirgli tutto ciò è Davos - ex nemico di Pugno d'Acciaio e figlio del suo mentore, Lei Kung - il quale si presenta a New York riferendogli che suo padre, venuto a sapere del suo imminente viaggio, lo invita a liberare gli innocenti tenuti prigionieri. Il giorno seguente, Danny e cinque Armi Immortali, raggiungono una remota e inaccessibile regione della Cina, varcano l'imponente portale che conduce all'ottava città e si ritrovano nella più orribile prigione mai esistita, un vero e proprio inferno. Subito catturati da un orda di demoni, i nostri protagonisti vengono separati, torturati, tenuti svegli per giorni e notti, e costretti a turno ad affrontare dei mostri in una arena da combattimento. Il crudele guardiano di questo mondo infernale è un tiranno chiamato Changming più che felice di avere tra le sue grinfie le Armi Immortali. Ridotto allo stremo dalle tante battaglie, Danny, mentre si trova nella sua fredda e oscura cella, sente battere dall'altra parte della parete. Utilizzando un codice, il vecchio della cella affianco gli dice di aver riconosciuto il suo potere perché anche lui in passato è stato un Pugno d'Acciaio.

22 pagine

protagonisti: Iron Fist (Daniel Rand), Misty Knight, Fat Cobra, Bride of Nine Spiders, Dog Brother n.1, Prince Of Orphans, Steel Serpent (Davos), Changming (1ª apparizione)

da Immortal Iron Fist # 22, Marvel Comics (Mar 2009)
Immortal Iron Fist # 23
Iron Fist
Fuga dall’ottava città, pt 2
Duane Swierczynski (script) / Travel Foreman (art) / Timothy Green II (art) / Tonci Zonjic (art) / Timothy Green II (inks) / Tom Palmer Jr (inks) / Mark Pennington (inks) / Tonci Zonjic (inks)
Prigionieri nell'Ottava Città - una brutale prigione governata dal crudele Changming - Danny Rand e le Armi Immortali sono costretti, a turno, ad affrontare mostri infernali in delle arene da combattimento. Durante le pause tra uno scontro e l'altro, Danny, malnutrito e ferito, ha iniziato a comunicare con un vecchio prigioniero nella cella affianco che, battendo sul muro, gli ha rivelato di chiamarsi Quan Yaozu e di essere il primo Pugno d'Acciaio. Prelevato per un altro combattimento, Danny, impossibilitato a comunicare con i suoi compagni, decide di lasciare dei segni sul pavimento dell'arena e usare il linguaggio del codice morse per pianificare la fuga la liberazione degli innocenti e dall'inferno. Changming scopre il suo piano e dopo averlo brutalmente torturato lo rispedisce nella sua cella. Tra gli spasmi di dolore il nostro eroe trova conforto nella storia di Quan Yaozu. Il vecchio racconta che tanto tempo fa, quando K'un Lun era da poco nata, un farabutto di nome Changming era riuscito a salire al potere sfruttando un periodo di corruzione e di decadenza della città. Changming evocò delle creature demoniache, tra queste Shou-Lao l'Immortale, grazie alle quali riuscì a conquistare rapidamente la città. Un giorno, però, un guerriero solitario era entrato nella grotta del drago per sfidarlo. Prima di poter terminare il racconto Danny e lo stesso Quan Yaozu vengono prelevati dalle loro celle. Trascinati nell'arena insieme alle altri Armi Immortali il giovane e il vecchio Pugno d'Acciaio sono costretti a sfidarsi in un combattimento all'ultimo sangue.

La storia continua nel numero 25.

22 pagine

protagonisti: Iron Fist (Daniel Rand), Fat Cobra, Bride of Nine Spiders, Dog Brother n.1, Prince Of Orphans, Changming
apparizioni: Steel Serpent

da Immortal Iron Fist # 23, Marvel Comics (Apr 2009)
Immortal Iron Fist # 25
Iron Fist
Fuga dall’ottava città, pt 3
Duane Swierczynski (script) / Travel Foreman (art) / Juan Doe (art) / Tom Palmer Jr (inks)
In un lontano passato, i sovrani delle sette Capitali del Paradiso, scoperto l'esistenza dell'Ottava Città decisero di usarla come prigione per esiliare i molti demoni che avevano invaso la mitica città di K'un-Lun. Il compito fu affidato a Quan Yaozu, il primo Pugno d'Acciaio, che insieme alle altre Armi Immortali, dopo un estenuante battaglia, riuscirono a intrappolare i demoni dietro un portale dimensionale. Alcune di queste creature però, impedivano la chiusura della porta dal lato opposto, perciò Quan Yaozu decise di sacrificarsi recandosi dall'altra parte per sigillare definitivamente il portale. Sopraffatto dai demoni e sottoposto a indicibili torture, Quan Yaozu non si spezzò, nonostante il sovrano dell'Ottava Città, Changming, cercò nei secoli di colpirlo nella mente e nello spirito. Un giorno però vide tra i dannati una giovane e innocente ragazza di K'un-Lun che conosceva. Fu allora che scoprì che la corruzione si era impadronita della sua amata città e che i governanti utilizzavano l'Ottava Città per bandire i loro rivali e gli innocenti. La scena si sposta nel presente. Danny Rand, dopo aver affrontato un guerriero che si spacciava per il primo Pugno d'Acciaio, scopre con grande sorpresa che Changming, il crudele despota dell'Ottava Città è in realtà Quan Yaozu. Intanto le Armi Immortali, approfittando dello scontro, si liberano dalla loro prigionia e cercano di mettere in atto il loro piano che prevede la fuga dall'inferno portando in salvo tutti gli innocenti. Il piano sembra procedere nel migliore dei modi, peccato che sia lo stesso Yaozu a lasciar andare via gli eroi pronto a fuggire dalla prigione e marciare con il suo esercito su K'un Lun. Nel frattempo Davos aspetta Danny all'ingresso del portale armato di un fucile.

La storia prosegue dal numero 23.

22 pagine

protagonisti: Iron Fist (Daniel Rand), Fat Cobra, Bride of Nine Spiders, Dog Brother n.1, Prince Of Orphans, Changming (Quan Yaozu)
apparizioni: Steel Serpent

da Immortal Iron Fist # 25, Marvel Comics (Giu 2009)
Immortal Iron Fist # 26
Iron Fist
Fuga dall’ottava città, pt 4
Duane Swierczynski (script) / Travel Foreman (art) / Juan Doe (art) / Tom Palmer (inks)
Sacrificatosi per liberare la sua città dai demoni di Changming, Quan Yaozu, il primo Pugno d'Acciaio, dopo aver scoperto che i governanti corrotti di K'un-Lun usavano l'Ottava Città come prigione per sbarazzarsi dei loro nemici, sconfisse Changming, prese il suo posto e, diventato il padrone dell'Ottava Città, iniziò ad aspettare pazientemente l'arrivo dei campioni delle altre sette città. Dopo secoli di attesa è arrivato il giorno per mettere in atto la sua vendetta. Danni Rand e altre quattro Armi Immortali stanno cercando di fuggire e aprire il portale che collega l'inferno al mondo esterno per poter liberare tutti gli innocenti che sono tenuti prigionieri. Nel momento in cui Danny si rende conto che Yaozu ha sempre avuto bisogno di loro per poter uscire dalla sua eterna prigione, ormai è troppo tardi. Il primo Pugno d'Acciaio, con un esercito di demoni al suo seguito, varca il portale preparandosi ad attaccare K'un-Lun. Ad aspettarlo dall'altra parte si trova Davos inviato da suo padre, Lei Kung, il Tonante, a uccidere Quan Yaozu nel caso fosse riuscito a fuggire dall'Ottava Città. Danny però si oppone, ricordando che Quan Yaozu è solo una vittima innocente della corruzione che dilagava nella vita politica di K'un-Lun. Riuscito a convincerlo che la città si è da tempo liberata dai vizi e dalla disonestà, Quan Yaozu abbandona ogni proposito bellicoso venendo accolto da Lei Kung che alla fine gli concede un colloquio. Abbandonato K'un-Lun, Danny Rand, provato dal suo viaggio agli inferi, torna a New York sentendosi come se fosse mancato da una eternità.

22 pagine

protagonisti: Iron Fist, Bride of Nine Spiders, Dog Brother n.1, Prince Of Orphans, Steel Serpent, Lei Kung the Thunderer, Changming (Quan Yaozu)

da Immortal Iron Fist # 26, Marvel Comics (Lug 2009)
Immortal Iron Fist # 27
Iron Fist
La caduta della casa dei Rand
Duane Swierczynski (script) / Travel Foreman (art) / Timothy Green II (art) / David Lapham (art)
Tornato a New York dopo essere sopravvissuto a un viaggio all'inferno, Danny Rand, l'immortale Pugno d'Acciaio, ha scoperto che la Rand Corporation durante la sua assenza è fallita e che i suoi uffici sono da tempo abbandonati. Mentre Danny si perde nei ricordi di quando suo padre, Wendell Rand, dopo una discussione con Harold Meachum - il socio che poi lo tradì - decise di intraprendere la spedizione che gli costò la vita, un nutrito gruppo di agenti dell'Hydra lo sorprende alla spalle per vendicarsi della morte di Xao, il loro leader caduto in battaglia. Danny li affronta ma durante la battaglia scopre che i terroristi tengono in ostaggio Misty Knight. Contando sulla abilità della sua compagna, il nostro eroe riesce a liberarla fuggendo dall'edificio prima che una carica di esplosivo piazzato dall'Hydra distrugga definitivamente gli uffici della Rand Corporation. Una settima più tardi ritroviamo Danny insieme a Misty in un appartamento di Harlem. Danny gli chiede di sposarla dopo aver saputo che la donna è incinta di suo figlio. Il nostro eroe ora è chiamato a un passo importante della sua vita e, come gli fa notare l'amico e collega supereroe Luke Cage, non c'è battaglia più pericolosa al mondo che quella di cambiare i pannolini alle tre di mattina!

22 pagine

protagonisti: Iron Fist (Daniel Rand), Misty Knight, Luke Cage, Wendell Rand (flashback), Harold Meachum (flashback), Hydra
apparizioni: Patrick Easton

da Immortal Iron Fist # 27, Marvel Comics (Ago 2009)
Immortal Iron Fist # 21
Iron Fist
Wah Sing-Rand e il mandato del paradiso
Duane Swierczynski (script) / Travel Foreman (art) / Timothy Green II (art) / Timothy Green II (inks)
In un lontano futuro, in un pianeta nel sistema di Alpha Centauri colonizzato mille anni prima dal governo cinese della Terra, uno spietato e crudele dittatore, con la promessa di un accesso in "paradiso", opprime il suo popolo trasformandolo in carne da macello per alimentare le sue macchine. Tra i pochi sopravvissuti di un popolo dilaniato dalle guerre e dalle carestie, un uomo e i suoi due figli, in fuga dalle guardie robot che li vogliono catturare, si imbattono in un ragazzino di nove anni che si presenta con il nome di Wah Sing-Rand, il Pugno d'Acciaio del 3099 A.D.. Sbarazzatosi brillantemente dei robot, il ragazzino racconta la sua storia. Istruito nella città incantata di K'un-Lun, Wah è stato il più giovane a sfidare il drago Chi e diventare un Pugno d'Acciaio. Quando K'un-Lun ricevette le preghiere della colonia aliena che chiedeva un eroe che li liberasse dalla loro oppressione, venne inviato Wah Sing-Rand in una navetta che sarebbe dovuta arrivare sul pianeta tre settimane dopo. Sapendo del suo arrivo, il dittatore congelò Wah e la sua navetta in una bolla temporale. Il giovane Pugno d'Acciaio riuscì a liberarsi solo dopo vent'anni. Nel frattempo, il dittatore aveva chiamato un antenato di Fat Cobra affinché lo aiutasse a fronteggiare i ribelli. Wah Sing-Rand deciso a distruggere le macchine, affronta Fat Cobra ma viene sconfitto e sottoposto al processo di smembramento in cui le macchine acquisiscono il suo materiale biologico. Tuttavia la forza del suo Chi, l'energia del suo corpo, ha il sopravvento sulle macchine e Wah si trasforma in un gigantesco essere meccanico che schiaccia Fat Cobra e con il suo pugno distrugge il palazzo del dittatore. Con la fine del vecchio regime, i sopravvissuti ricostruiscono il loro pianeta in una colonia verde e vibrante.

22 pagine

protagonisti: Wah Sing-Rand (1ª apparizione)

da Immortal Iron Fist # 21, Marvel Comics (Feb 2009)
Immortal Iron Fist # 24
Iron Fist
Li Park, l'arma riluttante contro le inarrestabili forze del male
Duane Swierczynski (script) / Kano (art) / Kano (inks)
Nella città interdimensionale di K'un-Lun, il giovane Li Park frequenta la scuola di arti marziali di Lei Kung, il Tonante. Park però non è un guerriero ma un pacifista dalla fervida immaginazione e con la passione per l'arte. Li ha scelto di seguire la volontà di suo padre - che voleva che i suoi figli fossero guerrieri e non sognatori - frequentando la scuola solo per tenere d'occhio suo fratello minore. Un giorno una piaga orribile colpì K'un-Lun uccidendo migliaia di persone. La città si trovava in prossimità della mistica fusione con la Terra e K'un-Lun aveva bisogno di un campione. Il Tonante non aveva molti studenti a disposizione e la scelta ricadde su Park. Nonostante la sua contrarietà il giovane fu costretto ad affrontare Shou-Lao, l'Immortale al fine di acquisire il potere e il titolo di Pugno d'Acciaio. Molti, tra cui lo stesso Park, erano convinti che quel giorno sarebbe morto, ma grazie alla sua arguzia, il giovane eroe riuscì a distrarre il drago quel tanto da ottenere la vittoria. Diventato Pugno d'Acciaio, Li iniziò a viaggiare nella Cina ritrovandosi nel mezzo di una guerra tra dinastie. Il suo obiettivo era quello di salvare un paese dalla distruzione dei soldati, ma il suo errore fu quello di pensare che potesse svolgere quel compito senza ricorrere alla violenza. Utilizzando il chi di Shou-Lao, Li lanciò un'illusione in modo tale da far credere a tutti i soldati di aver ottenuto i loro più grandi desideri. I soldati smisero di combattere ma la fantasia non durò lungo e ben presto si ritrovarono a combattere tra di loro animati dall'avidità. Quel giorno la metà degli abitanti del villaggio venne massacrata mentre l'altra metà si mise in fuga. Resosi conto di dover passare all'azione, Li Park rincorse gli abitanti salvandoli dai soldati che li stavano perseguitando. A questo punto il giovane Pugno d'Acciaio prese i superstiti sotto la sua custodia promettendo che li avrebbe portati in una terra dorata dove avrebbero finalmente trovato pace. Dopo un lungo viaggio, gli abitanti del villaggio raggiunsero la città di K'un-Lun. Quel giorno Li Park non solo salvò un centinaio di innocenti, ma ripopolò K'un-Lun dopo l'epidemia mortale che aveva devastato la sua popolazione.

22 pagine

protagonisti: Iron Fist (Li Park) (1ª apparizione), Lei Kung the Thunderer

da Immortal Iron Fist # 24, Marvel Comics (Mag 2009)