Utenti registrati: 2175

Ci sono 1 utenti registrati e 55 ospiti attivi sul sito.

shumani

Ultimo commento

alexkent su Lanterna Verde # 104

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
Cover by John Romita

Amazing Spider-Man vol 1 # 121

June 1973 Marvel Comics
Spider-Man
The Night Gwen Stacy Died (La notte in cui morì Gwen Stacy)
Gerry Conway (script) / Gil Kane (art) / John Romita (inks) / Tony Mortellaro (inks)

Peter raggiunge Gwen Stacy e Mary Jane a casa degli Osborn per sincerarsi delle condizioni dell'amico Harry Osborn alle prese con una crisi schizofrenica dovuto a una nuova assunzione di lsd. I tre vengono cacciati in malomodo da Norman Osborn, sotto pressione sia per le condizioni del figlio che per il crollo delle azioni della sua azienda. Mentre Peter passa al Bugle per consegnare le foto del precedente scontro con Hulk, Norman Osborn riacquista la memoria del suo alter ego Goblin e, deciso a vendicarsi del suo nemico, rapisce Gwen. L'Uomo Ragno riesce a trovare il folletto verde insieme alla ragazza svenuta in un pilastro del ponte di Brooklin e nonostante una influenza riesce a battere il folle nemico. Peter sta per raggiunge Gwen ma Goblin ritorna e spinge la ragazza giù dal ponte. Il nostro eroe grazie alla ragnatela afferra la ragazza per i piedi ma la brusca frenata è fatale per Gwen Stacy che muore per la rottura dell'osso del collo. Inginocchiato al corpo senza vita della ragazza l'Uomo Ragno grida e promette vendetta.

La storia conenuta in questo albo segna una importante tappa nel mondo dei comic e al tempo suscitò molto scalpore da parte dei lettori che reclamarono il "colpevole" dell'omicidio.
I credits della storia indicano Gerry Conway come sceneggiatore ma il soggetto è ad opera dello stesso Conway, di Stan Lee, di John Romita Sr. e di Roy Thomas.
L'idea di uccidere Gwen Stacy pare sia partita da John Romita, che riteneva il personaggio troppo solare, e solo con l'arrivo di Conway si sia concretizzata con il consenso di tutto il team creativo. L'unico a non condividere questa scelta pare sia stato lo stesso Stan Lee che avrebbe preferito che fosse uccisa Mary Jane.
La morte di Gwen favorì lo sviluppo della serie, Peter non riuscì più a riprendersi dalla tragedia e inoltre facilitò la maturazione del rapporto tra Peter e MaryJane.

20 pagine

protagonisti: Spider-Man, Harry Osborn, Goblin (Norman Osborn), Gwen Stacy (deceduto)
 
pubblicazione italiana: L'uomo Ragno # 133, L'Uomo Ragno Gigante # 49, Uomo Ragno Classic # 35, Marvel Mega # 16, Oscar Bestsellers # 1230, Spider-Man # 2, Spider-Man Collection # 41