Utenti registrati: 1624

Ci sono 0 utenti registrati e 30 ospiti attivi sul sito.

Ultimo commento

Cinghiale su Martin Mystère - Le nuove avventure a colori # 1

Login




[Dimenticata la Password?]

Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!



I supereroi nei film Marvel

Guida ai diritti cinematografici dei personaggi Marvel

Articolo di Redazione ComicsBox del 2016-01-25

Non tutti i film dei supereroi della Marvel sono prodotti della Marvel

Partiamo dall'inizio. Per anni la Marvel Comics ha concesso i diritti di sfruttamento cinematografico dei suoi personaggi a diverse case di produzione hollywoodiane. Il motivo era abbastanza semplice: la "casa delle idee", prima del 2005, non aveva le risorse per produrre i suoi film in quanto si occupava esclusivamente di realizzare albi a fumetti e di contendere alla DC Comis il ruolo di maggiore casa editrice in territorio statunitense. D'altronde negli anni ottanta e nei successivi anni novanta i pochi film sui personaggi Marvel - a differenza di quelli della Dc Comics come il Superman interpretato da Christopher Reeve e successivamente il Batman di Tim Burton - non avevano riscosso grande successo. Anzi, a dir la verità, complice delle produzioni ridicole e scelte discutibili, i film Marvel erano passati completamente inosservati. Probabilmente il pubblico meno giovane si ricorderà solo dell'Hulk televisivo degli anni ottanta e del cacciatore di vampiri Blade (per altro uno dei personaggi minori della Marvel) alla fine degli anni novanta.


Spider-Man, Fantastici Quattro e X-Men

Negli anni 2000, i diritti cinematografici di Spider-Man, da sempre il personaggio più conosciuto della Marvel, finiscono nella mani della Sony, mentre quelli dei Fantastici Quattro, di Daredevil e degli X-Men, i cui fumetti negli anni novanta raggiunsero vendite ineguaglibili, vennero venduti alla 20th Century Fox.
La casa di produzione che ha comprato i diritti di sfruttamento del supereroe o della squadra di eroi può utilizzare anche i personaggi che sono legati al protagonista principale. Nel caso di Spider-Man la Sony volendo può fare uscire un film su Venom, mentre la 20th Century Fox può far apparire nei suoi film Silver Sufer e Galactus, essendo questi legati ai Fantastici Quattro, oppure utilizzare tutti i mutanti della Marvel e così, oltre a quelli sugli X-Men, realizzare film su Wolverine e Deadpool

L'accordo tra la Marvel e gli studi cinematografici prevede l'impegno di quest'ultimi di fare uscire un film entro un periodo di tempo definito altrimenti i diritti tornano automaticamente alla casa madre (così come è successo per Daredevil per esempio).
Nel caso di Spider-Man la Sony non può permettersi di far trascorrere più di tre anni dall’uscita di un film all’inizio delle riprese dell’altro, mentre per i Fantastici Quattro questo lasso di tempo è di otto anni.


Marvel Studios

In seguito al grande successo ottenuto dallo Spider-Man di Sam Raimi e degli X-Men di Bryan Singer, la Marvel si rende conto di avere tra le mani una gallina dalle uova d'oro e nel 2005 decide di iniziare a prodursi da sola i propri film.
Non potendo utilizzare i personaggi "venduti" alla Sony e alla Fox, la Marvel decide di puntare sui Vendicatori facendo uscire nel 2008 Iron Man di Jon Favreau con protagonista Robert Downey Jr, il primo film di quello che sarà conosciuto poi come Marvel Cinematic Universe.

E' un successo strepitoso che apre la strada a tutta una serie di film (Hulk, Thor, Capitan America) che raggiunge l'apice nel 2012 in cui tutti gli eroi finora presentati convergono in un unico film, Avangers di Joss Whedon che in breve tempo diventa il quinto film di maggiore incasso della storia del cinema.

Il Marvel Cinematic Universe, il franchise più redditizio nella storia del cinema, si basa sulla stessa idea avuta da Stan Lee negli anni sessanta, ovvero quello di creare un unico universo in cui tutti i personaggi dei film, così come avviene nei fumetti, condividono la stessa ambientazione. In questo modo è possibile vedere Iron Man in un film di Capitan America oppure Nick Fury presente in quasi in tutti i film prodotti dalla Marvel.

Da questo momento in poi la Casa delle Idee ha tentato in tutti i modi di riprendere in mano i diritti dei suoi personaggi per creare un unico e vasto universo cinematografico e magari fare entrare Spider-Man e Wolverine nei Vendicatori oppure produrre un film decente sui Fantastici Quattro. Ci è riuscita in parte (Daredevil, Ghost Rider, Punisher, Blade, Man-Thing) ma mancano ancora vari personaggi all'appello.

Per avere un quadro generale della situazione odierna ci viene in aiuto un grafico creato da Geek Twins (vedi l'immagiine sopra l'articolo) in cui i personaggi della Marvel sono raggruppati all'interno dei cerchi che rappresentano gli studio cinematografici avente i diritti dei personaggi.
Balza all'occhio la siituazione di Scarlet e suo fratello Quicksilver. I due essendo sia mutanti che Vendicatori sono in mano sia alla Fox che alla Marvel le quali hanno la possibilità di utilizzarli nei propri film, ignorando l'uno la versione dell'altro. Per questo Quicksilver è apparso sia in X-Men: Giorni di un futuro passato che in Avengers: Age of Ultron.


Il futuro?

Sebbene ci siano stati alcuni ottimi film (fra tutti lo Spider-Man di Raimi e alcuni X-Men) la speranza dei "Marvelliani" è che un giorno la Casa delle Idee possa riprendersi tutti i suoi personaggi. Alla fine basterebbe che la Fox smettesse di fare film dedicati agli X-Men e nel giro di qualche anno perderebbe i diritti di sfruttamento e questi tornerebbero alla Marvel. Stessa cosa per Spider-Man o i Fantastici Quattro. Tuttavia appare davvero difficile che qualche studio decida di cedere i diritti dei personaggi che continuano a essere fonte di guadagni. Addirittura, nonostante il flop annunciato dell’ultimo film sui Fantastici Quattro, la Fox non ha nessuna intenzione di cedere i diritti di sfruttamento del quartetto di eroi.
Al momento bisogna accontentarci dell'accordo preso tra la Sony e la Marvel che ha consentito a Spider-Man di fare la prima apparizione in un film prodotto dalla Casa delle Idee (Captain America: Civil War). In questo modo l'Uomo Ragno viene ufficialmente inserito nel Marvel Cinematic Universe nonostante il suo prossimo film (Spider-Man: Homecoming) continuerà a essere prodotto dalla Sony.



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.